Deutsche Bank non ha i soldi per ripagare le obbligazioni

Rischio insolvenza per Deutsche Bank, che non avrebbe i soldi per pagare le obbligazioni subordinate Co.Co. Bond convertibili in azioni.

Questa gravissima notizia, potrebbe solo anticipare il disastro di cui Noi abbiamo preannunciato già la possibile eventualità da Giugno 2015, cioè un completo fallimento di una delle più grandi banche europee, che avrebbe conseguenze economiche e politiche nemmeno ben valutabili.

Il titolo Deutsche Bank é crollato di circa il 50% in 1 anno, cioè da 27 euro del 10 Febbraio scorso, ai 13 euro e spicci di oggi.
Dei problemi di Deutsche Bank, ne abbiamo parlato tempo fa ( vedi link qui a fianco), ma nel frattempo sono venuti fuori altri dati, come per esempio i titoli tossici in pancia all’istituto di credito tedesco.

In realtà, non si sa nemmeno di preciso quanti titoli illiquidi ha DB, ma si parla di una cifra da capogiro, cioè 31 miliardi di euro ( valutati dalla stessa banca, ma altre fonti sostengono molti di più) cioè la metà del capitale della stessa, inoltre ha utili sempre più rosicati e multe da pagare sempre più alte per aver manipolato il mercato.

Deutshe Bank non ha i soldi per ripagare le obbligazioni

Investitori Deutsche Bank, che fare se non ha soldi per ripagare le obbligazioni?

Attenzione: queste non sono voci confermate, anche se sono su tutti i maggiori giornali finanziari.
L’AD di Deutsche Bank ha scritto ai propri dipendenti dicendo “Siamo solidi come rocce“, ma certo, che se Noi fossimo investitori saremmo molto, molto preoccupati e non staremo certo ad attendere oltre per uscire da DB.

Sì, perchè qui ci si sta paurosamente avvicinando ad un Bail In che potrebbe minare non solo i risparmiatori ed investitori di DB, ma l’intera economia europea, in particolare quella italiana che è tra le più fragili.
Tra l’altro in Italia DB ha il suo 2° paese per numero di clienti e transazioni.

Se ci sarà un Bail In di Deutsche Bank, non ci rimetteranno solo i clienti di DB, la cosa si ripercuoterà inevitabilmente sulla politica europea.

Ormai non ci sono più alternative ed i nodi sono al pettine, come dicono in molti, o si fa l’Europa o si collassa su Noi stessi.

  1. Ormai non ci possiamo più tirare indietro da scelte storiche: o cerchiamo di avere tutti lo stesso parlamento con le stesse leggi, lo stesso bilancio, lo stesso Ministro del Tesoro e quindi si formano gli Stati Uniti europei – come era nei programmi, come è logico e storicamente giusto che sia – o..
  2. oppure si torna indietro agli stati europei sovrani e… amici come prima.

Leggi anche: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *