Azioni Volkswagen, dividendo 2016 e pericolo default?

E’ possibile una Volkswagen in default? Il dividendo delle azioni Volkswagen è al centro dell’attenzione del Volkswagen Gate, uno dei più grandi scandali della storia dell’auto, che ora se la dovrà vedere con rimborsi di miliardi di dollari innanzitutto all’ente americano che lo ha scoperto, quindi si passerà agli altri enti antinquinamento del mondo.

Gli accantonamenti sono nell’ordine di 16,2 miliardi di euro, ma secondo molti analisti i rimborsi dovrebbero essere di 25, c’è chi dice di 38 miliardi di euro, ma come abbiamo già detto più volte, l’importanza strategica di Volkswagen per la Germania, va al di là del semplice dato economico matematico per ricadere su aspetti che riguardano l’occupazione ( 500 mila persone solo in Germania tra dipendenti diretti ed indotto), quindi la politica e l’ordine pubblico, per questo si presume che ci saranno accordi ad altissimi livelli per poter multare pesantemente Volkswagen, senza però farla fallire del tutto.

Azioni Volkswagen, dividendo e pericolo default?

Scandalo Volkswagen: 16,2 miliardi di euro accantonati per le multe:

L’ultima novità circa lo scandalo Volkswagen, è l’accantonamento che questa azienda ha fatto proprio in questi giorni per pagare le multe che gli verranno fatte dagli enti che sono preposti al controllo dell’inquinamento nei vari paesi. Si vocifera che la sola multa in USA sarà di 10 miliardi di euro.

Volkswagen: perdita operativa di 4,1 miliardi di euro:

la Volkswagen ha fatto sapere che ha concluso l’anno 2015 con una perdita operativa di 4,1 miliardi di euro, proprio per gli accantonamenti straordinari di 156,2 miliardi di euro che serviranno a pagare le multe per lo scandalo emissioni.

  • Perdita netta 2015: 1,582 miliardi di euro.
  • Ricavi: 213,3 miliardi di euro (+5,4% rispetto il 2014).
  • Previsioni risultato operativo 2016: in calo del 5% rispetto quello del 2015.

Dividendo azioni Volkswagen:

Nonostante il periodo nero, Volkswagen ha deciso che distribuirà un dividendo minimo di 11 centesimi ( contro i 5 euro dell’anno scorso) per ogni azione ordinaria e di 17 centesimi per ogni azione privilegiata.
Questo ‘strano’ dividendo è stato distribuito perchè un regolamento interno prevede che in mancanza di distribuzione di dividendo per 2 anni, le azioni privilegiate diventino automaticamente azioni ordinarie, in questo caso, gli azionisti di maggioranza ( le famiglie Porche e Pieh) avrebbero perso i loro privilegi.

Gli altri marchi coinvolti nello scandalo emissioni

Non c’é solo Volkswagen e le sue marche coinvolte nello scandalo emissioni, ma anche Mitsubishi Motors.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *