Blue Chip migliori su cui fare investimenti sicuri e redditizi

Dove fare investimenti sicuri e redditizi? Le azioni blue chip, titoli di grandi società tecnologiche, consolidate che vantano una capitalizzazione di mercato nell’ordine dei miliardi di dollari riescono a portare discreti dividenti e buona crescita del valore del titolo in modo costante e ( quasi) sicuro. Non hanno necessità di pagare dividendi per consolidare il loro titolo in Borsa. La maggior parte di queste aziende ha un record di pagamenti di dividendi stabili o in crescita da anni.
Le azioni blue chip non si possono acquistare quasi mai a buon mercato. Sono piuttosto costose. Sono l’esatto contrario delle penny stock, che costano pochi centesimi e sono più adatte a speculatori “rapaci”. Le blue chip sono le preferite dagli investitori che ricercano sicurezza e crescita dei flussi di reddito.

Gli investitori privati cercano un reddito mensile affidabile con le Blue Chip

Per conseguire questo obiettivo si rivolgono a titoli come obbligazioni, fondi comuni monetari e certificati di deposito (CD) per interessi e dividendi. Le singole azioni possono essere una buona idea per ottenere pagamenti regolari dei dividendi, dal momento che molte aziende offrono rendimenti di gran lunga superiori a quelli offerti dai titoli del Tesoro e dai certificati di deposito.
I dividendi delle azioni comportano un determinato rischio. I dividendi delle azioninon godono della protezione della Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) che protegge i CD e i conti bancari. L’assicurazione della FDIC garantisce i depositi degli investitori se una banca o una cooperativa di credito dichiara il fallimento o diventa finanziariamente insolvente. I dividendi delle azioni non offrono questa garanzia. La società che emette il dividendo può ridurre o eliminare il dividendo in qualsiasi momento. Per ottenere il pagamento del dividendo, gli investitori devono anche investire nel titolo sottostante. Le azioni sono ritenute maggiormente rischiose rispetto alle obbligazioni o ai prodotti bancari, e i saldi principali possono variare nel tempo. Limitarsi alle aziende più grandi e più stabili può aiutare a ridurre l’imprevedibilitàdei pagamenti dei dividendi. Molte aziende hanno pagato i dividendi per decenni. Le aziende che riscontrano un aumento dei pagamenti annuali di dividendi per almeno 25 anni consecutivi prendono il titolo di dividendo aristocratico. Oltre 100 azienderientrano in questa categoria. Molte offrono rendimenti superiori al 4%.

Blue Chip migliori su cui fare investimenti sicuri e redditizi

Le blue chip Usa delle nuove frontiere tecnologiche

Secondo gli analisti di Morgan Stanley le blue chip delle nuove frontiere tecnologiche capitalizzano oltre 2 mila miliardi di dollari.

Amazon

Ha un rating overweight per il maggiore shopping online del mondo, che capitalizza 390 miliardi di dollari. Il gigante di Jeff Bezosha ottenuto il primato attraverso processi digitalizzati. Oltre alla vendita al dettaglio, AWS sta beneficiando dell’accelerazione nell’adozione del cloud da parte del pubblico. Amazonha ulteriori potenzialità che può sfruttare nella distribuzione retail, nei trasporti, nei media e nel settore alimentare.

Alphabet (Google)

Il gigante del web, leader globale con 566 miliardi di dollari di capitalizzazione. Leader nel mercato pubblicitario online, con una quota che raggiungerà oltre il 40% nel 2016. In ricerca e sviluppo (R&S) investe 12 miliardi di dollari annui. Grazie alla grandissima quantità di dati di cui dispone, potrà crescere nei settori media, telecomunicazioni, utility e automotive. Il rating è overweight.

Apple

Rappresenta il produttore al top di dispositivi consumer di alta qualità e ha introdotto novità assolute in molti settori, come personal computer, telefoni cellulari e smart watch. Il colosso da 582 miliardi di dollari di capitalizzazione, guidato da Tim Cook, ha un potenziale tutto da sfruttare nei comparti telecomunicazioni, automobilistico e farmaceutico. Il rating è overweight.

Priceline (Booking.com)

Rating overweight per il titolo che capitalizza 74 miliardi di dollari. Leader mondiale Ota, Priceline ha raggiunto dimensioni significative e un’elevata quota di mercato nel settore delle prenotazioni. Priceline sfrutta economie di scala e spende più di 3 miliardi di dollari per la pubblicità digitale, con vantaggi nell’acquisizione dei clienti rispetto ai marchi tradizionali alberghieri.

Facebook

Per milioni di utenti è il “social network”. Secondo gli analisti dell’investment bank USA, Facebook raggiungerà una quota del 14% nel mercato della pubblicità online nel 2016. Continua a capitalizzare il suo potenziale attraverso l’innovazione e l’espansione mondiale della rete degli utenti. Il titolo a Wall Street capitalizza 377 miliardi di dollari. Il rating è overweight.

Netflix

Il gruppo da 44 miliardi di dollari di capitalizzazione, guidato da Reed Hastings, vanta il rating overweight. E’ leader globale nello streaming video online. Ha portato una rivoluzione nelle abitudini nel consumo della Tv. La crescente penetrazione della banda larga a livello internazionale aumenta il mercato potenziale di Netflix, mentre la programmazione originale rafforza il suo pricing power.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *