23 gen 2017

Filled Under: ,

Mutuo prima casa per giovani: quale scegliere

Mutuo prima casa: coppie giovani, famiglie, single , presentano evidenti difficoltà di accesso al credito. Vi sono però dei mutui agevolati erogati per effetto di un fondo di garanzia che assicura banche sull'importo del mutuo concesso. Attraverso queste formule si risponde all'esigenza del mutuo prima casa giovani. A favore dei giovani vi è anche la riduzione degli interessi o degli sgravi fiscali.

Mutuo prima casa per giovani: fondo di garanzia

Vi possono accedere soprattutto i soggetti che ricadono in determinate classi sociali o rispondenti a specifici criteri.
Ai fondi di garanzia per la casa, possono accedere le coppie giovani che hanno meno di 35 anni, famiglie con un disabile, oppure che hanno un solo genitore e bambini ( minorenni) , i lavoratori che sono dipendenti che quelli atipici.
Se si risponde a questi requisiti, si può accedere ad un fondo di garanzia che può offrire significative agevolazioni.

Mutuo prima casa per giovani: quale scegliere

Interessi sui mutui

Gli interessi che vengono fatti sui mutui agevolati sono più bassi di quelli normali e sono in particolare fatti per chi compra la prima casa.

Sovente il fondo serve come garanzia alla banca per una parte di tutto il mutuo erogato ( entro una certa cifra fissata dalla legge). Dal 2013 è disponibile il Fondo di Garanzia Giovani che garantito da Cassa Depositi e Prestiti che ha come obiettivo non solo  di aiutare le giovani coppie a comprare casa, ma anche a fare delle ristrutturazioni.

Fondo garanzia: caratteristiche

Istituito presso il Ministero dell’economia e delle finanze con la Legge 27 dicembre 2013, n. 147, art. 1, comma 48, lett. C, per agevolare l’accesso al credito delle famiglie per l’acquisto e l’efficientamento energetico della casa in cui si abita. Il Fondo permette allo Stato di offrire ai cittadini garanzie per l’accensione di mutui ipotecari di importo non superiore a 250 mila euro da adibire ad abitazione principale prima casa. La garanzia viene concessa al massimo al 50% della quota capitale.

La priorità di accesso al Fondo riguarda le giovani coppie ed i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, coloro che abitano in abitazioni di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari ed i giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico di cui all’articolo 1 della legge 28 giugno 2012 n. 92.

I richiedenti non devono essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo ad eccezione di quelli acquisiti dopo la morte del titolare, quindi per successione, anche se ci siano più di un erede.

Unicredit: Mutuo prima casa per giovani

Il prodotto erogato da Unicredit si rivolge a quanti intendono concretizzare l'acquisto della casa. Ha un importo minimo di 30 mila euro e viene concesso sino all'80% del valore dell’immobile proposto in garanzia che può arrivare al 100% con l'attivazione del Fondo di garanzia per i mutui prima casa, su importi che non superano i 250 mila euro, a prescindere dal tipo di contratto di lavoro.

Questo mutuo agevolato è destinato a chi non ha più di 40 anni e presenta tasso variabile, misto o fisso.

Unicredit: Mutuo valore Italia Giovani

Questa formula proposta da Unicredit offre l'opportunità di finanziare sino al 100% del valore dell’immobile attraverso l’intervento della garanzia del Fondo di Garanzia per i Mutui Prima Casa”. Accedendo al Fondo l'importo massimo che può essere finanziato è 250 mila euro.

Mediante Mutuo Valore Italia Giovani si possono gestire con flessibilità i pagamenti durante il periodo di durata del mutuo stesso con la possibilità di tagliare, spostare o ridurre la rata.

Con il cosiddetto “Tagliando” si ha la possibilità di controllare l'andamento del mutuo a tasso variabile mediante un controllo annuale. Dopo avere pagato tutte le rate, a partire dal ventiquattresimo mese seguente all'erogazione, si possono attivare i servizi:
    - Taglia Rata: riduzione sino al 100% della quota capitale delle rate per un periodo massimo di 12 mesi. Utilizzabile una sola volta nel corso della vita del mutuo. Non si può esercitare durante l’ultimo anno di vita residua del mutuo.
    - Sposta Rata e Bonus Interessi: si può posticipare fino ad un massimo di 3 rate, anche non consecutive, che vengono pagate alla scadenza successiva portando in avanti così il piano di ammortamento del mutuo. L'opzione non è valida nel corso dell’ultimo anno di vita residua del mutuo.
Non beneficiando dello Sposta Rata, si riceve il Bonus Interessi, che consiste nell’azzeramento della quota interessi sulle ultime rate.
    - Riduci Rata: riduzione in modo permanente dell’importo della rata, modificando la durata originaria del mutuo con un allungamento del piano di ammortamento fino ad un massimo di 48 mesi, anche con frazioni di 12 mesi, rispetto al piano di ammortamento concordato. Non si può richiedere nell’ultimo anno di vita residua del mutuo.

Per tutti i dettagli e le caratteristiche è sempre bene rivolgersi all'istituto di credito consultando prima i fogli informativi e non limitarsi ad un singolo preventivo ma ad una serie in modo da individuare quello più rispondente alle proprie esigenze e caratteristiche. Le offerte sui mutui sono soggette ad evoluzioni.



0 commenti:

Posta un commento

Commenti offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.