Quando comprare azioni in rialzo: i titoli azionari su cui investire

Oggi cerchiamo di capire quando comprare azioni al rialzo. Il mercato azionario sia italiano, sia estero offre, ed offrirà  buone opportunità di investimento, sia opportunità legate ad azioni che è bene evitare per l’eccessiva fluttuazione di mercato. Siamo di fronte ad un mercato finanziario mondiale complesso, influenzato da molteplici fattori economici e non, per cui prontezza di riflessi, rapidità nel cogliere i segnali positivi, sfruttare le opportunità sono “modalità comportamentali” che un investitore deve utilizzare, e apprendere.
La situazione italiana sta riscontrando, in merito al mercato azionario, situazioni complesse: dal salvataggio di MPS (con azioni ancora sospese per le trattazione), al salvataggio delle banche venete, con le complicazioni derivanti dalla Comunità Europea come modus operandi. Oltre ciò, le economie occidentali stanno sperimentando bassi rendimenti e stagnazione economica, seppur presenti timidi segnali di ripresa.
Il prezzo del petrolio ha subito un calo molto forte, e solo negli ultimi periodi si stanno verificando fasi di ripresa del prezzo a seguito di decisioni prese in ambito OPEC.
L’economia ancora più trainante, nel sistema economico mondiale, è quella cinese. La Cina è ancora un regime sostanzialmente comunista. La pianificazione economica avviene sulle base di piani quinquennali. Settori di riferimento, per chi vuole puntare sulla buona tenuta (delle quotazioni delle azioni), sono quelli tecnologici, e di alta tecnologia.
Sono, dunque, molteplici i fattori per permettere di individuare quali azioni, in rialzo, o che abbiano tale potenzialità, quale sia il contesto geografico in cui ottenere rendimenti ottimali.

Quando comprare azioni in rialzo e quali
Indice FTSE MIB dall’Aprile 2012 all’Aprile 2017


Comprare azioni in rialzo
, le previsioni del mercato azionario:

Secondo previsioni, ed attese, di Goldman Sachs, relative al mercato statunitense, il  2017 sarà marcato da  un incremento del tasso di inflazione. Le misure di politica economica, e non, della presidenza Trump sono ancora poco chiare, sebbene sia possibile stimare un rafforzamento del dollaro verso le altre valute. Vi sono buone potenzialità offerte da azioni quotate a Wall Street.

Su cosa investire soldi? Azioni Italia, azioni Europa o resto del mondo?

Gli analisti, nello stimare le azioni maggiormente performanti nel corso di quest’anno, inseriscono azioni Google, Apple, Facebook, Eni, Fiat Fca, Poste Italiane, Ferrari e Mediaset.
Queste alcune delle azioni più favorevolmente considerate.
Una parte rilevante di analisti consigliano di investire in azioni dell’area Euro, in quanto il tasso del dividendo è maggiore, e di molto, al rendimento delle obbligazioni governative europee. Inoltre, si prevede che tale “caratteristica” permarrà per lungo periodo, in quanto la BCE continuerà a comprare titoli di Stato,  indicativamente ancora per un paio di mesi. I segnali positivi, quindi, sono rivolti al mercato azionario europeo.
Quest’anno dovrebbe essere poi marcato da alcune IPO di rilievo. Una buona diversificazione del nostro portafoglio azionario sarebbe quello di inserire azioni di alcune di tali aziende. Tra le altre: Ferrovie dello Stato, Uber, Snapchat.

Alcuni suggerimenti di scelta tra le azioni italiane.

UBS, sin da Settembre 2016, ha indicato le migliori quattro azioni di banche italiane per il 2017:

  1. Banca popolare dell’Emilia Romagna,
  2. Credito Valtellinese.
  3. Banca Carige,
  4. Credito Emiliano.

Previsioni buone sono collegate all’andamento dell’azione Saipem, società del gruppo Eni. Le previsioni sono buone per la società con incremento dei profitti e costi in riduzione. Conseguentemente segnali positivi sono legati all’acquisto dell’azione ENI, e alle azioni Italgas (società scorporata da ENI).
Ottime potenzialità per la detenzione a lungo termine sono offerte dalle azioni Technogym, azienda italiana leader mondiale nella fornitura di attrezzature sportive.
Altro segnale positivo viene dalle azioni Ferrari. Ferrari è un brand, uno status symbol, rappresentano un prodotto di lusso, che non conosce crisi nel tempo.
La privatizzazione di ENAV, ente civile di sorveglianza del traffico aereo, rappresenta un buon motivo per l’acquisto di azioni di una società altamente tecnologica, e con molte potenzialità.
Buone le opportunità che possono essere offerte dall’investimento in azioni Juventus, società sportiva, tra le più rinomate su scala mondiale. I diversi settori di business (calciomercato, gadgets, diritti delle partite etc.) rendono l’azione molto appetibile per il 2017, anche sulla base dei buoni segnali di Borsa attuali.
Valutazione positiva per acquisto riguarda le azioni del Gruppo Mediaset: le performances di tale azione, legate al post vicenda Vivendi, rendono ancora il titolo molto appetibile per potenzialità.
Molto interessante a livello europeo è l’andamento delle azioni Volkswagen. La società, nonostante gli scandali legati al problema emissioni dei gas di scarico, problemi ambientali, e i rimborsi potenziali verso agenzie governative americane, tiene molto bene sul mercato, ed inoltre, l’immagine non scalfita ha permesso di riuscire a vendere più auto rispetto a prima. Sono azioni su cui puntare e detenere in portafoglio.

Un occhio alle potenzialità del mercato borsistico americano.

Sovente, Morgan Stanley, ed altre istituzioni finanziarie, emettono report sulle migliori azioni del momento sulla base della competitività, del modello di business, efficienza dei costi e potenzialità di crescita delle aziende.

Lista delle azioni più appetibili 

  • Al primo posto si colloca Amazon.
  • Successivamente American Tower appartenente al settore delle telecomunicazioni.
  • Blackrock in ambito finanziario è molto apprezzata sia per le buone performance del risparmio gestito, e del mercato ETF.
  • In ambito energetico, Calpine si contrappone alla “nostrana” ENI. Calpine, che opera nel sud, sud-est americano, opera nel settore del gas. Le potenzialità offerte sono ancora buone per rendimento. Alla stessa si aggiunte Chevron, che ha un tasso di crescita stimata del 5%.
  • Estée Lauder, settore bellezza, è in fase di forte crescita, con segnali buoni per la riduzione dei costi, qualità elevata dei prodotti, ed una situazione patrimoniale molto buona.
  • Nel settore sanitario, si segnala GILD che si occupa di nuovi farmaci contro l’epatite C. Il business in grado di generare si attesta, indicativamente, oltre i 5 miliardi di Usd.
  • Starbucks, di prossimo sbarco a Milano, ha conquistato un quota rilevante del mercato. Il business è in crescita, così come il miglioramento operato sulla qualità del prodotto alimentare offerto (acquisizione della società LaBoulange).
  • Nintendo, quotata al Nasdaq, grazie all’avvio di Pokemon Go, giochino per telefonini, sta rafforzando il proprio business, rendendo appetibile le azioni che sono accompagnate da un’azione di marketing più che buona nel rafforzare il brand nel mercato.

Due ultime considerazioni su azioni del mercato americano.

Google, con un valore dell’azione eccedente i 1000 Eur, non sembra conoscere crisi, in quanto il trend dell’azione è in costante salita nel tempo, cambiando forse l’entità della salita, ma sostanzialmente in grado di garantire un buon rendimento nel medio periodo.
Prudenza per le blasonate azioni Apple, a causa della contrazione delle vendite, specie nel mercato cinese. Acquisto con la massima prudenza a causa delle fluttuazioni di mercato.
Notizie poco “attraenti” provengono dai mercati emergenti in merito ad azioni in grado di offrire forti performance (specie Brasile), lasciando, però, uno spiraglio aperto, per le potenzialità dell’economia, al mercato azionario indiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *