Banca Carige è a rischio default?

La Banca Carige è a rischio default? Dopo le vicende che hanno visto altre banche italiane a rischio fallimento, come  Monte dei Paschi di Siena, ma anche colossi europei come la Deutsche Bank, in grave crisi, le notizie sulla Carige non sono molto rassicuranti e parlano di 121 filiali da chiudere e 1000 dipendenti da licenziare o comunque da mandare in pensione anticipatamente.
Ma allora la Banca Carige è a rischio default?
Carige ha visto entrare nel suo capitale l’imprenditore Malacalza, il quale si è preso il 17,6% del pacchetto azionario, diventando uno degli azionisti di riferimento.
Malacalza non le ha mandate a dire: ha dichiarato che non vuol più vedere conti in rosso, per questo ora c’è questo piano di ristrutturazione “lacrime e sangue” con la bellezza di mille dipendenti da licenziare ( o mandare in prepensionamento) e addirittura 121 filiali da chiudere.

La ristrutturazione di Carige è all’analisi di Borsa valori

In pratica il piano di ristrutturazione di Carige si svolgerà in 2/3 anni, a partire da oggi ( comunque appena avrà il via da Borsa Valori) fino al 2020.
Come abbiamo già detto, si tratta di licenziare il 20% dei dipendenti e chiudere il 20% delle filiali.
Questo porterà sicuramente dei risparmi sui costi, ma molto probabilmente anche degli scontenti nei clienti, alcuni lasceranno, ma la maggior parte resteranno, ad esempio: si chiuderanno filiali in città dove ce ne sono più di una o dove il numero di clienti non permette guadagni.

Banca Carige

Banca Carige è a rischio default?

NO, per questo momento possiamo tranquillizzare i suoi clienti, niente rischio fallimento per questo importante istituto di credito. Noi – comunque – vi terremo aggiornati sul Gruppo Carige ed eventuali sviluppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *