Come investire 50000 euro in modo sicuro e redditizio

Come investire 50000 Euro, e dover decidere quale sia il modo più sicuro,  e redditizio per un investimento, può rivelarsi impresa ardua, considerati scandali finanziari, turbolenze economiche, speculazione e tanti altri fattori. Tuttavia, è possibile, optando per una diversificazione negli investimenti, cercare di ripartire il rischio fino a renderlo il più basso possibile.

Come prima incombenza, per chi deve investire 50 mila Euro in modo sicuro e redditizio, è il considerare l’apertura di un dossier titoli con una banca  collegato ad un conto corrente.

L’apertura di un deposito titoli è imprescindibile avendo a che fare con prodotti finanziari. A tal proposito, al fine di abbattere i costi legati alla tenuta del deposito titoli e conto corrente, è meglio optare per una banca che fornisca una operatività online, andando così a risparmiare, operando da soli, qualora abbiamo le dovute competenze, le spese banca, visto che i bolli dovuti al fisco sono sempre presenti ricordando che si pretende il 2 per mille annuo sul patrimonio a propria disposizione, ed il 12,50 – 26% come tassazione sugli interessi percepiti (a seconda dell’ente emittente statale o privato), così come sulle eventuali plusvalenze realizzate.

Come investire 50000 euro e dove

Su internet banche che sono in grado di abbattere i costi del deposito titoli, e del conto corrente ve ne sono: ad esempio WeBank (gruppo BPM), Widiba (gruppo Mps), Banca Sella , FinecoBank ed altre. Al momento, esiste una forte competitività tra banche on line: la fetta del mercato da poter conquistare è cospicua.

Come investire 50000 euro e per quanto tempo?

Oltre quanto sopra, bisogna decidere se i nostri 50 mila Euro da investire siano rivolti in un’ottica di medio periodo, o se dobbiamo considerare il breve. Questo dipende da esigenze e scelte personali, come ovvio.

come investire 50000 euro

Investire in modo sicuro: il conto deposito

Il primo prodotto di investimento che si presta molto bene nel breve periodo ad investimenti sicuri, e talvolta anche ben redditizi, è il conto deposito, sorta di conto vincolato (3/ 6/ 9/ 12 mesi). Il conto deposito gode della protezione, e tutela, del Fondo interbancario fino ad un massimo di Euro 100 mila. I tassi al momento per conti deposito in Euro sono bassi, ma come detto puntando sulla necessità di raccolta di alcune  banche, è possibile riuscire a spuntare tassi discreti con una tutela del capitale interbancaria a supporto.

Come investire 50000 euro; prima regola: la diversificazione

In un’ottica di investimento in modo sicuro e redditizio, si rende necessario diversificare l’operazione di investimento. I nostri 50 mila Euro a disposizione è  bene non “piazzarli” in un singolo prodotto finanziario, ma operare scelte parziali in prodotti finanziari con caratteristiche diverse, alleggerendo così il rischio, e diversificando i rendimenti.

I prodotti finanziari a disposizione sono molteplici: obbligazioni (dello Stato, estere, di società private), azioni (investimento in capitale di rischio), oro, pietre preziose, e tutta una serie di prodotti finanziaria complessi (i cosiddetti derivati) che per il momento non è bene tenere in considerazione. Come facile dedurre, la tutela del capitale investito, l’essere senza rischi, sconta un “prezzo”, ossia rendimenti più contenuti rispetto a prodotti finanziari maggiormente aggressivi.

Il nostro paniere di 50 mila Euro potremo dividerlo in parti uguali, ad esempio poste di 5/10 mila Euro e andare ad operare su singoli prodotti.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Investimenti più redditizi: le azioni

Le azioni permettono di ottenere uno sprint in più sul rendimento scontando però il rischio instabilità del prezzo / volatilità di Borsa. Tuttavia, non tutte le operazioni di investimento in azioni sono da escludere in un portafoglio da investire di 50000 Euro in modo sicuro e redditizio. La sicurezza di un’azione si basa sulla bontà della società emittente, e di società serie, con potenzialità sui dividendi ve ne sono: ENI, Facebook, Mediaset. Nessuno ha la sfera di cristallo per conoscere le quotazioni nel tempo delle azioni, ma puntando in misura minima su aziende sicure ed in crescita, si può puntare sia all’ottenimento dei dividendi, sia all’incremento nominale del capitale investito. Prudenza e limitazione, oltre a scelta ponderata delle azioni con maggiori potenzialità. Si consiglia un  massimo del 10 % del capitale a disposizione.

Come investire 50000 euro in modo sicuro: le obbligazioni

A livello di mercato obbligazionario, vi è una scelta enorme: da una parte alti rendimenti a discapito della sicurezza del prestito obbligazionario, dall’altra rendimenti contenuti e maggiore sicurezza. In un’ottica di diversificazione dei nostri 50 mila Euro, potremmo supporre un 30 % di prodotti obbligazionari. Le obbligazioni governative in Euro, sia italiane, sia straniere, hanno tassi di resa inferiore rispetto a quelle dei privati, proprio in considerazione del maggior rischio esistente sulle seconde. La normativa comunitaria sul BAIL IN ci deve portare, a priori, ad escludere investimenti in obbligazioni subordinate, ossia con garanzia di rimborso ridotta per un maggiore rendimento. Gli scandali finanziari recenti insegnano. Tornando al nostro 30 % da collocare in obbligazioni si possono considerare BEI, BIRS, BERS, espresse in Euro (al momento evitiamo obbligazioni di divisa estera per contenere i rischi della fluttuazione dei cambi), obbligazioni di società come Enel, ENI, Intesa SanPaolo, Unicredit, FCA: settori primari dell’economia e stabilità delle società emittenti ci devono far riflettere. Se poi il tutto è accompagnato da tassi di interesse discreti (il tasso di interesse sull’Euro è ai minimi attualmente), ma però riusciamo a spuntare un prezzo di acquisto dell’obbligazione sotto la pari (ossia sotto cento), l’operazione può dirsi ben conclusa. Non è il caso di puntare su obbligazioni in Euro, con tassi bassi e quotate sopra la pari: la sicurezza azzera completamente l’aspetto redditizio.

Dopo aver diversificato i Nostri investimenti per un 10% in azioni, un 30% in obbligazioni, vediamo cosa fare per la parte rimanente.

L’oro come si sa è sempre stato un bene rifugio, e le quotazioni hanno retto nel medio lungo periodo, con una crescita buona. La possibilità di acquistare con parte del nostro capitale dell’oro non è da escludere. A tal fine, si consiglia un 10% in oro in un’ottica di conservazione dello stesso per un periodo medio – lungo. L’oro comprato per brevi periodi può soffrire di variazioni del prezzo, e potenziali perdite, quindi meglio evitare, e pensare ad un acquisto destinato al medio periodo.

Siamo arrivati a circa il 50/60 % del nostro capitale da investire in maniera sicura e redditizia.

Diamo un occhio alle Poste. Le Poste Italiane sono sinonimo da tempo, con i classici libretti e buoni fruttiferi del risparmio. Pur non godendo della tutta del Fondo Interbancario, la presenza di Cassa Depositi e Prestiti, rendono gli investimenti postali sicuri. Peccato, che come già detto i tassi dei prodotti finanziari in Euro siano ai minimi, e libretti e buoni fruttiferi postali non sono da meno. Volendo diversificare il nostro portafoglio, un 20/30 % in prodotti postali può essere una buona scelta. Le nuove serie di buoni fruttiferi postali, di medio lungo periodo, offrono tassi di interesse crescenti nel tempo, quindi si sconterebbe il basso rendimento dell’Euro all’inizio, per poi trarne profitto col passare degli anni. Come detto la sicurezza è garantita dallo Stato.

Come investire 50000 euro

Ipotizzando una scelta di 30% in prodotti postali, non libretti visti gli esigui rendimenti, siamo arrivati a circa l’80% del nostro capitale da investire in maniera sicura e redditizia.

Torniamo al discorso di un conto deposito presso una banca. Esistono possibilità di spuntare tassi più che buoni, ed essere garantiti dal Fondo Interbancario fino a 100 mila Euro. Molte banche online, divisioni delle grosse banche tradizionali, offrono tassi buoni per conti deposito in Euro sul medio lungo periodo. Si può citare Webank (BPM), Widiba (MPS), Hello Bank (BNL BNP), etc. Tassi contenuti ed oscillanti tra l’1 ed il 2%. Si consiglia un 15% di allocazione in tali prodotti.

Tra le molteplici offerte dei mercati finanziari, escludiamo i prodotti più rischiosi come derivati, operazioni Forex in cambi, opzioni e similari, proprio perché dobbiamo preservare il capitale a fronte di un rendimento accettabile ed in linea con il mercato. Si potrebbe, tuttavia, considerare un 5% da investire in Fondi di investimento di tipo obbligazionario tra le diverse società collocatrici di Fondi. Un Fondo di investimento da detenere in portafoglio per un medio periodo al fine di accrescerne il valore del capitale investito (valore della quota). Ad esempio Eurizon, Arca, Aletti offrono Fondi di investimento espressi in Euro che investono in un contesto europeo obbligazionario, sia con indirizzo governativo, sia societario. Al fine di dare un leggero sprint al rendimento del Fondo da noi scelto si consiglia un Fondo obbligazionario corporate di medio periodo ad accumulo. I fondi obbligazionari dell’area governativa hanno rendimenti molto bassi. Considerato che i fondi di investimento non godono di tutela del capitale, ma vi è la serietà della società emittente che gestisce i patrimoni, è bene limitarsi ad un 5% del nostro capitale, giusto per una diversificazione che tocchi ambiti diversi escludendo i più aggressivi.

Al fine di fruire della sicurezza, ma anche del rendimento, si consiglierebbe un’ottica di medio periodo (3 – 5 anni) per gli investimenti. Tutti i prodotti proposti sono smobilizzabili (vendibili) in caso di necessità, ma il rischio è quello di andare ad intaccare il rendimento prefissato come si dice qui.

PER SAPERE COME INVESTIRE 50000 EURO, LEGGI ANCHE: >>> Consigli per investire piccole sommeConsigli per investire 100000 euroConsigli per investire 1000 euroConsigli per investire 10000 euroCome investire 200 mila euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *