Piano di accumulo capitale o PAC: ecco i più convenienti

I piani di accumulo capitale o PAC sono una soluzione di investimento sempre più di moda, quali sono i migliori e più convenienti?

I piani di accumulo di capitale sono particolarmente adatti a piccoli risparmiatori che dopo un’attenta diversificazione dei propri investimenti, vogliono scegliere di mettere soldi da parte in modo più redditizio dei soliti investimenti sicuri che però hanno anche un rendimento non troppo soddisfacente.

In questo articolo, cercheremo di spiegare in modo semplice e chiaro cosa sono i PAC, a quale tipo di risparmiatore sono dedicati, qual’è il tipo di piano di accumulo più conveniente e quanto soldi si possono guadagnare, cioè quanto può arrivare ad essere una rendita con questi tipi di piani di accumulo.

Piano di accumulo capitale migliore o PAC: ecco i più convenienti

Piano di accumulo capitale

Un Piano di Accumulo del Capitale (PAC), conosciuto anche con l’acronimo PAC, è una strategia di investimento a lungo termine che permette di investire in modo graduale in strumenti finanziari, come azioni, obbligazioni o fondi comuni di investimento, attraverso versamenti periodici di capitale.

In parole semplici, un PAC funziona come un salvadanaio in cui accantoni regolarmente una somma di denaro, ad esempio ogni mese o trimestre, per investirla in un determinato strumento finanziario. Il denaro viene utilizzato per acquistare quote dello strumento finanziario scelto, il cui valore può aumentare o diminuire nel tempo. L’obiettivo è quello di far crescere il proprio capitale nel lungo periodo, beneficiando dell’effetto dell’interesse composto.

Ecco i principali vantaggi di un PAC:

  • Investire in modo graduale: Il PAC permette di investire anche piccole somme di denaro, rendendolo accessibile anche a chi ha un budget limitato.
  • Ridurre il rischio: Investendo in modo graduale, si riduce l’impatto delle fluttuazioni del mercato sul valore del proprio investimento. Questo perché si comprano più quote quando il prezzo è basso e meno quote quando il prezzo è alto.
  • Disciplina: Il PAC aiuta a sviluppare la disciplina dell’investimento, in quanto obbliga a versare una somma fissa di denaro indipendentemente dalle condizioni del mercato.
  • Costi ridotti: I PAC spesso prevedono costi di gestione ridotti rispetto ad altri tipi di investimenti.

Esistono anche alcuni svantaggi da considerare:

  • Rendimento incerto: Il rendimento di un PAC non è garantito e dipende dall’andamento del mercato.
  • Vincolo temporale: Un PAC è un investimento a lungo termine, quindi non è adatto a chi ha bisogno di accedere al proprio denaro nel breve periodo.
  • Costi: Anche se i costi dei PAC sono generalmente bassi, è importante comunque considerarli prima di sottoscrivere un piano.

In generale, i PAC sono un buon investimento per chi:

  • Ha un orizzonte temporale di lungo termine (almeno 5-10 anni)
  • Vuole investire in modo graduale e costante
  • È disposto ad accettare un certo grado di rischio
  • Cerca una strategia di investimento disciplinata e a basso costo

Se stai pensando di sottoscrivere un PAC, è importante fare le tue ricerche e scegliere un piano adatto alle tue esigenze e al tuo profilo di rischio. Dovresti anche considerare l’idea di consultare un consulente finanziario per ricevere consigli personalizzati.

I PAC più popolari

I PAC più popolari in Italia variano nel tempo in base alle condizioni di mercato, alle preferenze degli investitori e all’offerta delle società finanziarie. Tuttavia, è possibile individuare alcuni fondi comuni di investimento (FCI) e azioni che sono frequentemente inclusi nei PAC sottoscritti dagli investitori italiani.

Fondi comuni di investimento (FCI)

  • Azione Azionari Italia: questi PAC investono in azioni di aziende italiane. Sono adatti agli investitori che hanno un’ottimistica view sull’economia italiana e che sono disposti ad accettare un certo livello di rischio.
  • Azione Azionari Europa: questi PAC investono in azioni di aziende europee. Sono adatti agli investitori che hanno un’ottimistica view sull’economia europea e che sono diversificati a livello geografico.
  • Obbligazionari Euro: questi PAC investono in obbligazioni di emittenti europei. Sono adatti agli investitori che cercano un reddito stabile e che hanno un’avversione al rischio più elevata.
  • Multi asset: questi PAC investono in una varietà di asset, come azioni, obbligazioni e beni immobili. Sono adatti agli investitori che cercano un portafoglio diversificato e bilanciato.

Azioni

  • Enel: Enel è una delle principali società energetiche italiane. È una società blue chip con una solida storia di dividendi.
  • Intesa Sanpaolo: Intesa Sanpaolo è la più grande banca italiana. È una società solida con un’ampia base di clienti.
  • Ferrari: Ferrari è una casa automobilistica di lusso italiana. È un marchio globale con un forte appeal per gli investitori.
  • Leonardo: Leonardo è una società italiana che opera nel settore dell’aerospazio, della difesa e della sicurezza. È una società tecnologicamente avanzata con una portata globale.

È importante ricordare che questa non è una lista esaustiva e che i PAC più popolari possono cambiare nel tempo. È sempre consigliabile fare le proprie ricerche e scegliere i PAC più adatti alle proprie esigenze e al proprio profilo di rischio.

Inoltre, è importante ricordare che i rendimenti passati non sono una garanzia di risultati futuri.

Prima di sottoscrivere un PAC, è importante leggere attentamente il prospetto informativo e consultare un consulente finanziario.

Esempio di un PAC azionario su Enel

Investitore: Mario Rossi

Obiettivo: Crescita del capitale nel lungo termine (10 anni)

Profilo di rischio: Moderato

Somma da investire: 100 euro al mese

Strumento finanziario: Azione Enel

Descrizione:

Mario Rossi decide di sottoscrivere un PAC azionario su Enel con l’obiettivo di far crescere il proprio capitale nel lungo termine. Mario versa 100 euro al mese sul PAC e il denaro viene utilizzato per acquistare azioni Enel. Il numero di azioni acquistate ogni mese varia in base al prezzo delle azioni.

Simulazione di rendimento:

Ipotizziamo che il prezzo delle azioni Enel aumenti in media del 5% annuo nei prossimi 10 anni. In questo scenario, l’investimento di Mario Rossi potrebbe crescere fino a circa 20.000 euro.

Vantaggi di questo esempio di PAC:

  • Diversificazione: Investendo in un’unica azione, Mario diversifica il proprio portafoglio rispetto a chi investe solo in liquidità.
  • Costo contenuto: I costi di un PAC sono generalmente bassi, soprattutto se si investe per un lungo periodo di tempo.
  • Disciplina: Il PAC obbliga Mario a versare una somma fissa di denaro ogni mese, indipendentemente dalle condizioni del mercato. Questo lo aiuta a sviluppare la disciplina dell’investimento.

Svantaggi di questo esempio di PAC:

  • Rendimento incerto: Il rendimento del PAC non è garantito e dipende dall’andamento del prezzo delle azioni Enel.
  • Rischio di perdita: Il valore dell’investimento di Mario potrebbe diminuire se il prezzo delle azioni Enel scende.
  • Vincolo temporale: Il PAC è un investimento a lungo termine, quindi Mario non potrà disinvestire il proprio denaro nel breve periodo.

Questo è solo un esempio di un PAC. Esistono molti altri PAC disponibili, con diversi strumenti finanziari, obiettivi di investimento e profili di rischio.

È importante scegliere un PAC adatto alle proprie esigenze e al proprio profilo di rischio.

Prima di sottoscrivere un PAC, è importante leggere attentamente il prospetto informativo e consultare un consulente finanziario.

 Il sostanziale fallimento dei PAC italiani

In Italia, i PAC (Piani di Accumulo del Capitale) non hanno avuto lo stesso straordinario successo che hanno avuto in altri paesi per diverse ragioni:

1. Scarsa cultura finanziaria: In Italia, la cultura finanziaria è ancora relativamente bassa rispetto ad altri paesi. Questo significa che molti investitori non sono a conoscenza dei PAC o non ne comprendono appieno i benefici.

2. Preferenza per i prodotti di investimento tradizionali: Gli investitori italiani tendono a preferire prodotti di investimento tradizionali come i conti deposito e le obbligazioni, che sono generalmente considerati meno rischiosi dei PAC.

3. Mancanza di fiducia nel mercato azionario: La Borsa Italiana ha avuto un rendimento inferiore rispetto ad altri mercati azionari negli ultimi anni, il che ha portato molti investitori a diffidare del mercato azionario e, di conseguenza, dei PAC.

4. Costi elevati: In passato, i costi dei PAC in Italia erano relativamente elevati, il che li rendeva meno attraenti per gli investitori. Tuttavia, negli ultimi anni i costi dei PAC sono diminuiti, rendendoli più accessibili.

5. Mancanza di educazione finanziaria: Le istituzioni finanziarie italiane non hanno fatto abbastanza per educare gli investitori sui PAC e sui loro benefici. Questo ha contribuito a limitare la diffusione di questo strumento di investimento.

Tuttavia, negli ultimi anni si è osservata una crescita dell’interesse per i PAC in Italia. Questo è dovuto a diversi fattori, tra cui:

  • Maggiore consapevolezza dei benefici dei PAC: Gli investitori stanno iniziando a comprendere che i PAC possono essere un modo efficace per investire a lungo termine e far crescere il proprio capitale.
  • Miglioramento delle performance del mercato azionario: La Borsa Italiana ha avuto un buon rendimento negli ultimi anni, il che ha aumentato la fiducia degli investitori nel mercato azionario e nei PAC.
  • Riduzione dei costi: Come già accennato, i costi dei PAC sono diminuiti negli ultimi anni, rendendoli più accessibili agli investitori.
  • Maggiore educazione finanziaria: Le istituzioni finanziarie e le autorità di regolamentazione stanno iniziando a fare di più per educare gli investitori sui PAC e sui loro benefici.

Nonostante questi progressi, c’è ancora molto da fare per far sì che i PAC diventino uno strumento di investimento diffuso in Italia. È importante che gli investitori siano informati sui benefici dei PAC e che le istituzioni finanziarie offrano prodotti PAC convenienti e accessibili.

Migliori PAC offerti dalle banche in questo momento

È difficile individuare con assoluta certezza i migliori PAC offerti dalle banche italiane, in quanto dipende da diversi fattori, tra cui:

  • Il tuo profilo di rischio: Quanto sei disposto a rischiare?
  • I tuoi obiettivi di investimento: Qual è il tuo obiettivo di investimento? Crescita del capitale, reddito regolare o una combinazione di entrambi?
  • Il tuo orizzonte temporale: Per quanto tempo intendi investire?
  • Le tue commissioni di trading: Alcune banche hanno commissioni di trading più basse di altre.
  • Le tue preferenze in termini di strumenti finanziari: Vuoi investire in azioni, obbligazioni, ETF o fondi comuni di investimento?

Tuttavia, posso fornire alcune informazioni che possono aiutarti a scegliere i migliori PAC per te:

Banche con una vasta gamma di PAC:

  • Intesa Sanpaolo: Intesa Sanpaolo offre un’ampia gamma di PAC, tra cui PAC azionari, obbligazionari, multi asset e tematici. La banca offre anche una piattaforma di trading online che consente di gestire i propri PAC in modo semplice e intuitivo.
  • Unicredit: Unicredit offre un’altra ampia gamma di PAC, con strumenti finanziari di diverse emittenti e gestori. La banca offre anche un servizio di consulenza finanziaria che può aiutarti a scegliere i PAC più adatti alle tue esigenze.
  • Fineco: Fineco è una banca online che offre una selezione di PAC a basso costo. La banca offre anche una piattaforma di trading online avanzata che consente di investire in un’ampia gamma di strumenti finanziari.

Banche con PAC a basso costo:

  • Directa SIM: Directa SIM è un broker online che offre una selezione di PAC a commissioni zero. La banca offre anche una piattaforma di trading online avanzata che consente di investire in un’ampia gamma di strumenti finanziari.
  • Lyxor ETF: Lyxor ETF è una società di gestione del risparmio che offre una gamma di ETF a basso costo. La società offre anche una serie di PAC su ETF, che possono essere un’opzione interessante per gli investitori che desiderano diversificare il proprio portafoglio a basso costo.
  • Degiro: Degiro è un broker online che offre una vasta gamma di strumenti finanziari a commissioni molto basse. La banca offre anche una selezione di PAC su ETF e azioni.

Banche con PAC tematici:

  • Banca Mediolanum: Banca Mediolanum offre una serie di PAC tematici che investono in settori specifici, come la tecnologia, l’ambiente o la salute. La banca offre anche un servizio di consulenza finanziaria che può aiutarti a scegliere i PAC tematici più adatti alle tue esigenze.
  • BNP Paribas: BNP Paribas offre una gamma di PAC tematici che investono in megatrend globali, come l’invecchiamento della popolazione, la globalizzazione o il cambiamento climatico. La banca offre anche una piattaforma di trading online che consente di gestire i propri PAC in modo semplice e intuitivo.
  • Nataxis: Nataxis è una banca francese che offre una serie di PAC tematici che investono in settori specifici del mercato francese. La banca offre anche una piattaforma di trading online che consente di investire in un’ampia gamma di strumenti finanziari francesi e internazionali.

Ricorda che questa non è una lista esaustiva e che i migliori PAC per te dipendono dalle tue esigenze e dai tuoi obiettivi di investimento.

È importante fare le tue ricerche e scegliere i PAC più adatti alle tue esigenze.

Prima di sottoscrivere un PAC, è importante leggere attentamente il prospetto informativo e consultare un consulente finanziario.

1 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *