Azioni ENI Quotazione: Conviene Comprare per Investire?

Conviene investire in azioni ENI?

Prima di capire se le azioni ENI siano da considerare come investimento conveniente (BUY), se comprare questo titolo, è bene comprendere cos’è questa realtà industriale italiane e perchè le azioni ENI sono così importanti per tutta la Nostra economia.
ENI spa (in origine Ente Nazionale Idrocarburi) è oggi una multinazionale del settore energia (fondamentalmente OIL) “forgiata” come ente pubblico nel 1953 dallo Stato Italiano.
L’evoluzione, ed il “successo” delle azioni ENI c’è, nonostante le parziali dismissioni durante gli anni da parte dello Stato.

Situazione ENI Spa

 

Eni è presente oggi in 66 nazioni, conta più di trentamila dipendenti, con una forte operatività all’estero.
Comprare azioni ENI vuole dire comprendere cosa vi è alla base della società, che come detto è principalmente operativa nel settore OIL, ma che ha saputo diversificare con forte utilizzo di nuove tecnologie, puntando verso il gas naturale, ed attività di raffinazione e lavorazione delle due materie prime, facendone uno dei titoli azionari italiani migliori.

ENI, è attualmente la maggiore società del settore nel nostro paese, le rispettive azioni sono quotate alla Borsa di Milano (FTSE Mib), ma anche al Nyse, ed annovera al suo interno investitori istituzionali di prestigio tra cui una delle principali banche cinesi.

Il codice di negoziazione (dato tecnico ISIN è IT0003132476); quotazione odierna Eur 14,74 (l’anno 2016, sempre il 20 Marzo quotava.

Azioni ENI: conviene comprare per investire?


Azioni ENI: le quotazioni nel tempo

 

Le azioni ENI hanno chiuso l’anno 2016 in maniera brillante, e sin dall’inizio del 2017, le quotazioni sono state caratterizzate da un trend positivo di crescita.
Attualmente il trend è costante ed è alimentato da politiche di sviluppo internazionale di rilievo. Recente è la firma di due accordi concessioni su siti offshore egiziani nel Mar Mediterraneo.
Prima della chiusura di fine anno si era provveduto a siglare con la National Iranian Oil Company un contratto di acquisto di petrolio, dando vigore alla ripresa delle relazioni commerciali tra Italia ed Iran bloccate da sanzioni internazionali.
Tale accordo di acquisto ha un impatto positivo, e di lunga durata (si stimano negoziazioni di 100 mila barili di petrolio).

Cosa controllare prima di acquistare azioni ENI

Motivo di “preoccupazione”, prima di acquistare azioni ENI, è rappresentato dalle turbolenze sulle quotazioni del petrolio, e le relative politiche OPEC.
Il Ceo Descalzi ha riconosciuto, recentemente, tale elemento di difficoltà come concreto: il crollo del prezzo del barile (si è passati da 110 USD di fine 2014, agli attuali circa 50 USD) è incontestabile.
Altro dato di difficoltà per la società è costituito dalla contrazione della domanda del gas naturale.
ENI, al fine di mantenere un buon livello di capitalizzazione, ha ridotto notevolmente i costi relativamente alla lavorazione di petrolio e gas, rafforzando le attività di ricerca (estrazione).
Il Ceo ha, non molto tempo fa, comunicato che il triennio che terminerà il 2018 vedrà la società generare flussi di cassa per circa 4 miliardi USD, se le stime del prezzo del barile si confermeranno veritiere a circa 60 USD.

QUOTAZIONE AZIONI ENI IN TEMPO REALE


Azioni ENI: previsioni sul dividendo

 

Il dividendo 2018 è di 0,80 euro per azioni, sicuramente buono, anzi uno dei migliori del 2018 tra i titoli quotati alla borsa di Milano, specialmente rapportato a quello degli anni precedenti, come potete leggere qui sotto.
Elemento di non poca importanza, sul “valore” dell’azione, ed il relativo movimento al rialzo, o meno, è il pagamento di un dividendo.
Di norma, le azioni ENI pagano due volte all’anno il dividendo: il pagamento di Settembre rappresenta un anticipo sul dividendo dell’anno successivo conguagliato poi col secondo pagamento a Maggio.

investire in azioni eni quotazione

Nell’anno 2015, relativamente all’anticipo di Settembre 2016, sono state pagati 0,40 Euro. Studi di settore degli anni precedenti evidenziano, come una semi – costante, il pagamento di 0,40 Euro, ed un “saldo” di 0,60 Euro come dividendo su ogni azione. Tale dato porta a considerare l’azione ENI quale “titolo rifugio”, se non si ha in mente un trading di realizzo, e buona forma di investimento nel medio termine.
Come già detto, però, non può essere considerato come una costante definitiva sul pagamento dei dividendi: la complessa situazione internazionale, specie per il greggio, sono elementi che portano alcuni operatori a considerare l’azione ENI quale azione speculativa, da trading, e non idonea ad un investimento nel tempo.
Per l’anno 2017 ENI sta valutando la distribuzione di un dividendo di 0,80 Euro circa per azione, con un acconto a Settembre 2017, come standard. Il Consiglio di Amministrazione definirà i termini nel prossimo mese di Aprile.

Alcune voci dagli analisti sulla convenienza dell’azione Eni quale investimento

Le voci del mondo degli analisti finanziari (dopo valutazione dei piani strategici di ENI) sono positive sul considerare l’azione ENI quale buon investimento nel settore energetico. Mediobanca esprime una posizione di outperform su ENI, ossia la società può essere in grado di fare meglio degli altri competitors del settore.
Banca IMI, ed Equita Sim hanno inserito le azioni di questa società tra i migliori “picks” dell’anno (ossia le migliori azioni da “raccogliere” per quest’anno in corso).
Gli analisti di Jefferies hanno spostato la valutazione su ENI da hold (semplice detenzione dell’azione, non incrementare gli acquisti), a buy (ossia l’azione è un buon investimento, ossia da acquistare). Tale posizione è giustificata dalla capacità di ENI di rafforzare la propria attività di ricerca, e di estrazione. Recente è la scoperta da parte di ENI di un nuovo pozzo nel Mar di Norvegia (petrolio e gas), con licenze già acquisite.

Gli esperti di Credit Suisse concordano con la posizione di Mediobanca (outperform) con stima del prezzo dell’azione tra 15,50 e 15,90 Euro. RBC Capital ha forti previsioni di rialzo del prezzo dell’azione con stime tra 17 e 18 Euro (forse eccessive).

LEGGI ANCHE>>>—  Il più grande giacimento di gas nel Mediterraneo ARAMCO

Azioni ENI: conviene comprare per investire?

 

Sulla base dell’evoluzione temporale dell’azione ENI, le strategie societarie, la capacità di innovarsi, il prestigio a livello internazionale, e le voci concordi di alcuni analisti, le azioni ENI paiono essere un buon strumento di investimento, vuoi per la quasi certezza di distribuzione del dividendo annuale (pagato in due tranches), e la crescita di valore nel tempo del valore dell’azione. Si consideri, tuttavia, che le incertezza di settore, ed internazionali esistono, devono essere considerate, ed il prezzo del greggio nell’ultimo anno è esempio lampante. Buon investimento, con cautela sempre presente!

Azioni ENI , indicatori a Settembre 2019

Prezzo e volumi (EUR)

Prezzo 14,552
Max 12 mesi 16,668
Min 12 mesi 12,924
Data prezzo 20/09/2019
Volume medio (ultimi 10gg) 17,4004
Capitalizzazione (mln) 52.884,66
Data Max 12 mesi 05/10/2018
Data Min 12 mesi 16/08/2019
Media Volumi ultimi 3 mesi 257,9434
Beta 0,7705
Ultima var % giornaliera 0,9574
Var % ultime 13 sett -0,3697
Var % ultime 26 sett -7,3121
Ultima var % settimanale 3,6172
Ultima var % annuale -10,9316
Var % YTD 5,8481
Var % MTD 6,3743
Var % relativa S&P500 ultime 4 sett 2,7548
Var % relativa S&P500 ultime 13 sett -3,4984
Var % relativa S&P500 ultime 26 sett -11,0939
Var % relativa S&P500 ultime 52 sett -12,4332
Var % relativa S&P500 YTD -11,4379

Dati per azione (EUR)

EPS d’esercizio 1,1458
EPS ultimi 12 mesi 0,9561
EPS (Utili per azione) normalizzati 1,2014
Fatturato per azione d’esercizio 21,055
Fatturato per azione ultimi 12 mesi 21,2272
Valore contabile per azione d’esercizio 14,1666
Valore contabile per azione ultimi 12 mesi 14,148
Valore contabile tangibile per azione d’esercizio 13,2864
Valore contabile tangibile per azione ultima rilevazione 13,2722
Liquidita’ per azione d’esercizio 4,8285
Liquidita’ per azione ultimi 12 mesi 4,7829
Cash flow per azione d’esercizio 3,0898
Cash flow per azione ultimi 12 mesi 2,8848
Dividendo per azione d’esercizio 0,83
Dividendo per azione ultimi 12 mesi 0,84
Ebitda per azione ultimi 12 mesi/numero di azioni 5,0643
Basic EPS d’esercizio 1,1458
Basic EPS ultimi 12 mesi 0,9564
EPS d’esercizio piu’ componenti straordinarie 1,1458
EPS 12 mesi piu’ componenti straordinarie 0,9561
Free cash flow/azioni ultimi 12 mesi 1,2922
Media dividendi per azione ultimi 5 anni 0,87

Indicatori Economici

P/E (Prezzo/Utile) escluse compon. staordin. 12,7008
P/E (Prezzo/Utile) escluse compon. staordin. Ultimi 12 mesi 15,2205
P/E (Prezzo/Utile normalizzato) 12,1121
P/S (Prezzo/Fatturato) d’esercizio 0,6975
P/S (Prezzo/Fatturato) ultimi 12 mesi 0,6892
P/TB (Prezzo/Valore contabile tangibile) d’esercizio 1,1053
P/TB (Prezzo/Valore contabile tangibile) ultima rilevazione 1,1065
Prezzo/Cash Flow d’esercizio 33,5989
Prezzo/Cash Flow ultimi 12 mesi 5,0714
Prezzo/free cash flow per azione ultimi 12 mesi 11,3219
P/B (Prezzo/Valore contabile) 1,0272
P/B (Prezzo/Valore contabile) ultima rilevazione 1,0286
P/E escluse comp str. ultimi 4 trimestri 15,2718
max P/E ultimi 12 mesi escluse componenti straordinarie 186,1057
min P/E ultimi 12 mesi escluse componenti straordinarie 10,1949
P/E incluse componenti straordinarie 15,2205
Debito netto 13.798
Debito netto annuale 8.477
Media dividendi yield ultimi 60 mesi 6,0986
Dividend Yield 5,7724
Dividend Yield ultimi 12 mesi 5,7724

Solidita’ finanziaria

Indice di liquidita’ corrente 1,39
Indice di liquidita’ corrente (trim.) 1,3046
Indice di liquidita’ immediata 1,2261
Indice di liquidita’ immediata (trim.) 1,1551
Indebitamento a lungo termine/mezzi propri 39,3641
Indebitamento a lungo termine/mezzi propri (trim.) 46,7291
Indebitamento totale/Mezzi propri 50,6998
Indebitamento totale/Mezzi propri ultima rilevazione 60,8883
Rapporto Utili/Dividendi ultimo 72,443
Rapporto Utili/Dividendi ultimi 12 mesi 87,8327
Enterprise Value/Free cash Flow ultimi 12 mesi 1.094,093
EBIT/Spesa per interessi ultimi 12 mesi 11,2549
Cash flow-Investimenti-dividendi 1.574
Cash Flow del trimestre 4.671

Dati di bilancio (in mln di EUR)

Ricavi d’esercizio 75.822
Ricavi ultimi 12 mesi 76.731
Ebitda (utile ante imposte) d’esercizio 17.485
Ebitda (utile ante imposte) ultimi 12 mesi 18.306
Ebit (utile ante imposte) d’esercizio 10.107
Ebit (utile ante imposte) ultimi 12 mesi 9.559
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari 4.126
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari ultimi 12 mesi 3.444
Ebit (Utili ante imposte) normalizzati 10.597
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari (normalizzato) 4.326,567
EPS normalizzato ultimi 12 mesi 1,1907

Indicatori di profitto (%)

Margine di utile netto YTD 45,136
Margine di utile netto 12 mesi 45,5005
ROS YTD 5,4562
ROS ultimi 12 mesi 4,4988
Margine operativo YTD 13,1954
Margine operativo ultimi 12 mesi 12,6754
Margine ante imposte YTD 12,4578
Margine ante imposte ultimi 12 mesi 13,3299
Media margine operativo ultimi 5 esercizi 7,1188
Media margine ante imposte ultimi 5 anni 5,9186
Media Free cash flow operativo/Total revenue ultimi 5 esercizi -2,307
Free cash flow operativo/Total revenue ultimi 12 mesi 6,0875
Media margine lordo ultimi 5 esercizi 42,8699
Media margine di utile netto ultimi 5 esercizi 0,2382

Multipli di bilancio

ROA d’esercizio 3,5465
ROA ultimi 12 mesi 2,8385
ROE d’esercizio 8,3315
ROE ultimi 12 mesi 6,7951
ROI d’esercizio 4,5947
ROI ultimi 12 mesi 3,7218
ROA medio ultimi 5 esercizi 0,1338
ROE medio ultimi 5 esercizi 0,0791
Media ROI ultimi 5 esercizi 0,1754
Ricavi/media total asset ultimo esercizio 0,65
Ricavi/media total asset ultimi 12 mesi 0,6309
Costo beni venduti/media inventario inizio e fine anno 8,973
Costo beni venduti ultimi 12 mesi/media inventario ultimi 5 trim. 9,0047
Utile dopo tasse /numero dipendenti di fine esercizio 128.011,1
Utile dopo tasse /numero dipendenti ultimi 12 mesi 108.892,5
Ricavi/ratei attivi ultimo esercizio 7,6969
Ricavi/ratei attivi ultimi 12 mesi 7,6448
Fatturato/numero medio dipendenti ultimo esercizio 2.346.159
Fatturato/numero medio dipendenti ultimi 12 mesi 2.420.460

Tassi di crescita (%)

Fatturato ultimo trimestre (rispetto allo stesso trimestre dell’anno preced.) 1,6594
Fatturato ultimi 5 anni -5,1078
EPS ultimo trimestre (rispetto allo stesso trimestre dell’anno preced.) -66,1927
EPS ultimi 12 mesi (rispetto allo stesso periodo dell’anno preced.) -24,958
EPS (Utili per azione) ultimi 5 anni 3,636
Dividendo ultimo anno 1,2347
Fatturato ultimi 12 mesi (rispetto allo stesso periodo dell’anno preced.) 10,7229
Tasso di crescita fatturato per azione ultimi 5 anni -4,994
Tasso di crescita fatturato per azione ultimi 4 anni 1,6047
Tasso di crescita BV per azione ultimi 5 anni -2,487
Tasso di crescita Tangibile BV per azione ultimi 5 anni -2,5112
Tasso di crescita Investimenti ultimi 5 anni -6,5568
Tasso di crescita EBITDA ultimi 5 anni YTD -1,1638
Tasso di crescita EBITDA ultimi 5 anni ultimi 12 mesi -1,7043
Tasso crescita Debito ultimi 5 anni 0,2375
Tasso di crescita degli utili ultimi 5 anni 6,6554

Altri interessanti titoli azionari di grandi aziende italiane da tenere presenti:

Energia rinnovabile

Pirelli 

Leonardo

ENEL 

Ei Towers 

Salini Impregilo

Poste 

Ferrari RACE 

Fiera Milano

FCA 

Energia eolica 

Approfondimenti

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *