Azioni Tenaris (TEN) Quotazione Previsione 2022, Conviene Comprare?

Con l’esplosione della guerra Russia-Ucraina si è tornati a parlare di petrolio e gas naturale, risorse che da decenni incontrano il fabbisogno energetico internazionale. Per questo oggi parleremo di Tenaris e della sua storia, di cosa si occupa, il successo mondiale e l’andamento delle sue azioni su Piazza Affari.

Una realtà importante nel comparto di tali risorse, fornitrice a livello globale di servizi per esplorazione e produzione, sempre con strategia mirata a innovazione e sostenibilità ambientale senza dimenticare qualità, sicurezza ed elevate performance. C’è quindi da capire, conviene comprare azioni Tenaris?

Grafico Azioni Tenaris ( TEN.MI ) Quotazione in tempo reale del titolo

Cos’è Tenaris e di cosa si occupa?

Fondata nel 2001 in Argentina e proprietà della famiglia italiana Rocca, Tenaris S.A. è una società di diritto lussemburghese principale produttrice e fornitrice internazionale di tubazioni e servizi mirati all’esplorazione e produzione di petrolio e gas naturale a livello mondiale. L’attività inizia a Campana, provincia di Buenos Aires.

Controllata dall’argentina Techint, fondata nel 1945 dall’imprenditore italiano emigrato Agostino Rocca, Tenaris raggruppa società dello stesso settore in un’unica realtà, tra tutte:

  • Dalmine, Italia, che diventa TenarisDalmine
  • Siderca, Argentina, che diventa TenarisSiderca
  • Tamsa, Messico, che diventa TenarisTamsa
  • Confab, Brasile, che diventa TenarisConfab
  • NKKTubes, Giappone, che diventa TenarisNKKTubes

Proprio questo l’obiettivo del gruppo, che sostituisce il precedente marchio DST, acronimo di Dalmine-Siderca-Tamsa, principali società partecipate. La sua crescita passa per l’acquisizione di altre aziende internazionali come:

  • Silcotub, Romania, nel 2005 per 37 milioni di dollari
  • Maverick Tube Corp, Stati Uniti, nel 2006 per 3,18 miliardi di dollari
  • Hydril, Stati Uniti, nel 2007 per 2,16 miliardi di dollari
  • Ipsco Tubulars, Stati Uniti, nel 2020 per 1,06 miliardi di dollari

Nonostante vi abbia sede legale non presenta basi operative in Lussemburgo, ha invece impianti di produzione dislocati presso le principali aree d’utilizzo di 25 paesi come Italia, Argentina, Brasile, Canada, Colombia, Giappone, Messico, Romania, Stati Uniti e Venezuela.

Il suo presidente e amministratore è Paolo Rocca, nipote del fondatore Agostino e secondo Forbes tra gli 800 uomini più ricchi al mondo con un patrimonio stimato di 3,8 miliardi di dollari; suo fratello maggiore Gianfelice è nel consiglio d’amministrazione.

Con un team globale di oltre 23.000 dipendenti, rappresentanti 93 nazionalità e coinvolti in 2 milioni di ore di formazione all’anno, a fine 2021 ha un fatturato di 6,5 miliardi di dollari, +34,18% rispetto all’anno precedente e +51,16% rispetto al 2016, anno nero per il settore.

azioni tenaris, quotazione azioni tenaris, comprare azioni tenaris
Sopra: lo stabilimento Tenaris a Dalmine, in provincia di Bergamo.

 

Modello di business Tenaris

Produttore internazionale di tubazioni e servizi per il settore energetico, Tenaris integra altre applicazioni industriali come:

  • Produzione d’acciaio
  • Laminazione e stampo
  • Trattamento termico
  • Filettatura e finitura

Secondo dati interni, la sua capacità di produzione annuale è di 8,7 milioni di tonnellate di tubazioni d’acciaio saldate e senza saldatura, con investimenti di circa 240 milioni di dollari/anno di cui oltre il 10% legato a riduzione di rischi nel lavoro e dell’impatto ambientale.

Quello di Tenaris è un modello legato alla sostenibilità, con -14% di tonnellate di CO2 rispetto al 2018, riciclo degli scarti fino all’82% secondo norme ISO 14021 e utilizzo di fonti d’energia rinnovabile come l’idrogeno. Per far fronte a tali cambiamenti, 7 milioni di dollari vengono investiti annualmente in programmi comunitari.

Incorporando i più importanti principi di sviluppo sostenibile, Tenaris segue una politica QHSE (qualità, salute, sicurezza, ambiente) raggiungendone elevati standard qualitativi grazie alle certificazioni EPD, ISO 9001, 14001 e 45001.

Con 3 centri ricerche a Campana, Dalmine e Veracruz e 45 milioni di dollari investiti in ricerca e sviluppo nel 2021, l’innovazione tecnologica dei processi industriali è una priorità che passa per le seguenti aree:

  • Metallurgia avanzata
  • Meccanica delle fratture
  • Test di corrosione
  • Resistenza strutturale
  • Rivestimenti
  • Modellazione
  • Sistemi di controllo
  • Nanotecnologia
  • Ottimizzazione dei processi

Tra i campi d’applicazione da ricordare anche il settore automotive, per cui è fornitore strategico di componenti meccaniche.

Presso lo stabilimento di Tamsa a Veracruz vi è la Rig Direct Academy, un centro di formazione in cui vengono addestrati specialisti a sviluppare e convalidare nuove tecnologie, con presentazione dei nuovi prodotti Tenaris alla clientela business.

azioni tenaris, investire in tenaris, comprare azioni tenaris
Sopra: il logo di Tenaris

Azionariato e andamento azioni Tenaris

Tenaris è controllata al 60,4% da San Faustin N.V., società olandese proprietà al 100% della famiglia Rocca. Nel suo azionariato figurano anche le società d’investimento Artisan Partners al 2,29%, Vanguard Group all’1,03%, Blackrock allo 0,99% e Amundi allo 0,50%.

Quotato su Borsa Italiana, NYSE, Bolsa de Buenos Aires e Bolsa Mexicana, il 6 aprile 2022 il titolo Tenaris ha un valore di 13,85 euro/azione, mostrando il seguente trend:

  • -13,70% negli ultimi 5 anni
  • +7,32% negli ultimi 3 anni
  • +43,22% nell’ultimo anno
  • +53,48% negli ultimi 6 mesi
  • +41,58% negli ultimi 3 mesi
  • +6,09% nell’ultimo mese
  • +0,54% nell’ultima settimana

Come la maggior parte delle realtà legate al comparto energetico, è un titolo che da sempre ha subito pesanti oscillazioni, su tutte:

  • Crisi petrolio 2016-2017, in cui ad agosto 2017 ha segnato -30,22% rispetto ad aprile dello stesso anno, attestandosi a 11,18 euro
  • Ripresa post-crisi petrolio, in cui a maggio 2018 registra +52,86% rispetto al periodo di crisi, segnando il massimo storico a 17,09 euro
  • Crisi pandemica 2020, in cui ha segnato i minimi storici consecutivi a marzo 2020 a -53,38% rispetto al mese precedente a 4,48 euro e a ottobre dello stesso anno a -60,16% rispetto a febbraio a 3,82 euro

Motivazione principale sta nello scenario geo-politico e nelle sue criticità odierne, in particolare l’imminente embargo su petrolio e gas russo in favore di altre nazioni produttrici. Tuttavia, secondo la società spagnola Bestinver, è in linea col suo target price 12,50-13,50 euro, con giudizio buy indicante potenziale crescita sul breve-medio periodo.

Conviene comprare azioni Tenaris?

Concludendo quest’esame, è importante segnalare che le azioni Tenaris possono essere un investimento particolarmente delicato, poiché soggette a forti turbolenze specialmente in situazioni geo-politiche piene d’incognite. Questo in modo sconnesso dal successo della società, che nel 2021 ha registrato un fatturato mai raggiunto prima.

A conti fatti, sebbene il loro valore sia in linea col target price e vi siano previsioni di crescita, precedenti storici hanno fatto notare come siano altamente suscettibili a crisi di mercato, è quindi sconsigliata una strategia buy & hold, al contrario l’effettiva convenienza si manifesterà sul breve-medio termine, sempre con attento studio di segnali, quando possibile anche nei trend intraday.

Altre risorse per fare investimenti:

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *