Azioni STELLANTIS Previsioni 2024, Target Price, Analisi tecnica

Conviene comprare Azioni STELLANTIS NV ( BIT: STLA ) ? Dopo la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA nasce Stellantis che ora è il 4° più grande costruttore di auto al mondo.

La fusione con  Peugeot ha portato nuova attenzione a questo titolo, anche se riprendersi dalla crisi del coronavirus e integrare le auto elettriche a quelle a motore a combustione sarà un processo lento e dispendioso per tutta l’industria automotive.

Questo cambia molte cose per gli investitori, che finalmente possono iniziare a guardare non solo al prezzo del titolo, ma anche al dividendo.
Cerchiamo di capire insieme se questo è il periodo giusto per investire in FCA, tramite la quotazione giornaliera, il grafico del prezzo delle azioni, l’andamento del mercato delle automobili e delle economie dei vari paesi.

La parte italiana di Stellantis è controllata dalla finanziaria della famiglia agnelli EXOR (BIT:  EXO )

Stellantis N.V. è una holding multinazionale olandese produttrice di automobili, nata il 16 gennaio 2021 dalla fusione tra i gruppi Fiat Chrysler Automobiles e PSA. La società ha sede legale ad Amsterdam, sede operativa a Hoofddorp e controlla quattordici marchi automobilistici: Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroën, Dodge, DS Automobiles, Fiat, Jeep, Lancia, Maserati, Opel, Peugeot, Ram Trucks e Vauxhall.

Stellantis opera in 40 paesi e conta oltre 400.000 dipendenti. I suoi principali mercati sono Europa, Nord America e Sud America. La società è impegnata nella produzione di veicoli sostenibili, con l’obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2038.

I marchi di Stellantis sono:

  • Abarth
  • Alfa Romeo
  • Chrysler
  • Citroën
  • Dodge
  • DS Automobiles
  • Fiat
  • Jeep
  • Lancia
  • Maserati
  • Opel
  • Peugeot
  • Ram Trucks
  • Vauxhall

Stellantis è la quarta azienda automobilistica più grande al mondo, dopo Toyota, Volkswagen e Volkswagen Group.

Principali azionisti

Azioni proprie 3.17
Blackrock Inc. (gestione risparmio) 2.97
BPI 6.00
Dongfeng 3.09
EPF 6.98
Exor 13.99
Mercato 63.80

GRAFICO QUOTAZIONE AZIONI STELLANTIS NV IN TEMPO REALE

Indicatori di Trading azioni Stellantis ( sempre aggiornati):

Volume scambi, Rapporto Dividendo/Prezzo, Dividendo per Azione, Rapporto Prezzo/Utili, Capitalizzazione, Margine di Profitto, Prezzo obiettivo medio, Prezzo Obiettivo massimo, prezzo obiettivo minimo, Margine EBITDA, PEG ratio, Price/Book, Payout Ratio.

  • Previsione TARGET PRICE più basso: 19 $
  • previsione TARGET PRICE più alto : 23 $

 

Azioni STELLANTIS Previsioni Target Price, Dividendi, Quotazione
Immagine sopra: tutti i brand del marchio Stellantis.

Storico dei dividendi

Data ex-Div Importo del dividendo Tipo di dividendo Data di pagamento
24-04-2023 $ 1,48 Annuale 04-05-2023
19-04-2022 $ 1,12 Annuale 29-04-2022
19-04-2021 $ 0,38 Altro 28-04-2021
15-03-2021 $ 0,11 Altro 22-03-2021
14-01-2021 $ 2,24 Altro 29-01-2021
20-05-2019 $ 1,37 Altro 30-05-2019
23-04-2019 $ 0,69 Annuale 02-05-2019
04-01-2016 $ 0,01 Altro 13-01-2016
20-04-2011 $ 0,10 Annuale 29-04-2011
18-04-2011 $ 0,08
31-01-2011 $ 8,62 Altro 28-01-2011
19-04-2010 $ 0,14 Annuale 29-04-2010

Ultime analisi tecniche e notizie: azioni STELLANTIS NV:

Commento degli analisti tecnici

Dopo una giornata negativa,il titolo ha aperto in calo di 0.03 punti a 18.81, rispetto al minimo del giorno precedente. Gli acquisti successivi lo hanno poi spinto a chiudere più in alto a 18.83,sotto il minimo precedente,dopo un minimo relativo a 18.8. I corsi si sono mossi dunque parzialmente al ribasso, con una performance giornaliera del -0.41%. Le quotazioni stazionano già da due giorni all’interno di un range compreso tra il massimo e il minimo di due giornate borsistiche addietro. Il superamento di uno dei due livelli potrebbe provocare un’accelerazione del movimento nel senso di uscita.
Incremento significativo degli scambi del 84.33%. La discesa dei prezzi viene accompagnata da grande convinzione da parte degli investitori. Notevole quindi la forza del movimento in atto.
Tendenza al rialzo nel medio periodo confermata, il trend secondario perde forza ma si mantiene moderatamente rialzista.Ulteriore conferma alla positività di breve periodo viene data dalla posizione della chiusura sopra la media mobile veloce.Il prezzo si colloca sopra anche la media mobile lenta. Finché il prezzo rimarrà sopra le due medie e queste procederanno distaccate il trend sarà ben definito.
L’oscillatore stocastico vale 74.9, tali valori confermano la situazione rialzista di breve periodo.Situazione dell’oscillatore RSI da monitorare. Il valore pari a 66.2 é molto vicino alla zona di ipercomprato.
Per chi ha delle posizioni aperte: il titolo fatica a raggiungere il target (19.52) e subisce una flessione. Per chi intende aprire nuove posizioni: l’operatività suggerita é in linea con il quadro tecnico-analitico presente sul titolo.
Volumi Medi (5, 21, 5/21) Variaz% (1, 5, 21) Volatilità (5, 10, 21)
13.648.528 * 11.430.380 * 1,194 -0,412 * 4,623 * 7,147 21,372 * 19,601 * 22,542
Durata media cicli di mercato Divergenza valida 5gg.max Candlestick valido 3gg.max
Di Breve: 12 – Di Medio: 40,000 Nessuna Divergenza individuata sugli oscillatori.
Doji

 

Febbraio 2023: Jeep svela le nuove versioni delle sue auto, la Wrangler partirà da 115 mila dollari.

Da quando FCA si é accordata con PSA il prezzo delle azioni FCA é aumentato in modo costante, arrivando quasi ai massimi del 2020, dimenticando quasi del tutto i problemi avuti con la pandemia.

FCA é stata in grado di avere un prestito da 6 miliardi di euro a costo quasi zero da parte dello Stato , prestito che rientrava in questi prestiti per far ripartire le aziende dalla pandemia.

Quindi un fiume di prestiti che serviranno a continuare ad investire nell’elettrico perché la ex Fiat ha dichiarato che entro il 2021 il 60% dei suoi modelli verrà elettrificato.

D’altronde le prenotazioni sulla Nuova Fiat 500 elettrica sembrano far sperare bene in un suo successo e per questo il valore delle azioni sta continuando a crescere.

FCA sta investendo molto ( anche se in ritardo rispetto altri players ) sul discorso auto elettriche ed auto ibride, ai cui approfondimenti Vi rimandiamo alla Nostra pagina sui motori.

LEGGI ANCHE : I migliori titoli di auto elettriche

FCA: la storia di marchi di auto prestigiosi

FCA è il prodotto di una grande fusione di marchi di automobili italiani ed statunitensi, una vera e propria opera d’arte imprenditoriale di Marchionne che ha preso 5 o 6 marchi di auto asfittici e li ha portati all’eccellenza a livello mondiale.

FIAT FABBRICA ITALIANA AUTOMOBILI TORINO

La compagnia Fiat fu fondata l’11 luglio 1899 a Torino , per iniziativa di Giovanni Agnelli , ex ufficiale di cavalleria, e alcuni investitori.

Nel 1920 , Giovanni Agnelli diventa presidente di Fiat e nel 1923 ha inaugurato la fabbrica del “Lingotto”, che ospita la prima catena di montaggio, il simbolo dell’arrivo della produzione di massa. La Fiat crea la Sava, una società di credito al consumo, con l’obiettivo di promuovere la vendita a credito delle auto. La nuova fabbrica continua ad emergere da nuovi modelli: la SuperFiat, l’unica V a 12 cilindri costruita dalla società, la 519, un lusso a sei cilindri. Nel 1925 , è il turno della 509 , poi la 503 con la carrozzeria in legno e metallo. Nel 1927 , il 520 propone la guida a sinistra e nel 1928Fiat è la prima casa automobilistica al mondo a dotare i suoi motori standard di una testata in alluminio. Nel 1929 , le utilities 514 e 525 fecero la loro apparizione con il furgone 1014, sei ruote e doppia trasmissione.

Con l’entrata in guerra d’Italia, la Fiat deve convertire la propria produzione alle esigenze della guerra: il numero di vetture costruite si riduce drasticamente da 53 000 nel 1939 a 3 700 nel 1945 , mentre la produzione di autocarri è moltiplicato per cinque. A questo si aggiungono veicoli blindati, aeroplani e motori marini. Durante il conflitto, le fabbriche subiscono gravi danni, ma la produzione non si ferma. Per far fronte alle difficoltà del periodo, Fiat distribuisce ai suoi dipendenti fino a centomila pasti al giorno e fornisce loro scarpe, vestiti e legna da ardere. Nonostante i problemi, l’azienda tiene gli occhi fissi sul futuro: nel 1940, il treno “ATR 016”, equipaggiato con un motore diesel, raggiunge i 160 chilometri orari e vince il record mondiale di velocità nella sua categoria. Due anni dopo è nato il trattore gommato 700D e, nel 1944 , il modello 50 caterpillar. Il prototipo di quest’ultimo sfugge alla requisizione tedesca nascosta sotto terra, vicino alla fabbrica di Modena . Nell’aprile 1945 , la pace è tornata. Lo stesso anno muore il senatore Agnelli e Vittorio Valletta diventa presidente. La Fiat riprende la sua attività, le fabbriche escono dalle versioni 500B Berlinetta e Giardinetta, le nuove 1100 e 1500e la sportiva 1100 S. Continua la produzione di nuovi camion, autobus, potenti trattori, automotrici, aerei e grandi motori per imbarcazioni. Il numero dei dipendenti è ora di 71.000 unità. Dopo la guerra, la società sta iniziando a realizzare profitti e Fiat è diventata uno dei principali attori nella ricostruzione del paese.

Gli anni ’50 si conclusero con il raddoppio della superficie del sito di Mirafiori a Torino e l’apertura di nuovi stabilimenti all’estero, in Sud Africa , Turchia , Jugoslavia , Argentina e Messico .

Per svilupparsi a livello internazionale, il gruppo investe in innovazione, svolge un programma di contenimento dei costi e si concentra sui mercati emergenti ad alto potenziale di sviluppo: per questi ultimi, il gruppo realizza il palio auto mondiale , costruito prima in Brasile, poi in Polonia , Turchia , Russia , Marocco e Sud Africa . I nuovi modelli sono tutti progettati per un mercato globale: dalla Punto , all’Alfa Romeo 156 . Nel 1993, il prestigioso marchio sportivo Maserati si unì al gruppo.

Azioni STELLANTIS Previsioni Target Price, Dividendi, Quotazione

FIAT CRYSLER AUTOMOBILIES

Il 10 giugno 2009, Sergio Marchionne , CEO di Fiat , diventa CEO di Chrysler Fiat LCC. Fiat ha immediatamente il 20% del capitale della nuova entità e salirà al 35% non appena i nuovi modelli studiati con la Fiat saranno lanciati nel settore manifatturiero. All’inizio di gennaio 2014, Fiat ha acquisito il 41,46% delle azioni Chrysler che non deteneva ancora per $ 4,35 miliardi .

Breve storia di Fiat Chrysler Automobiles

A luglio 2014, Fiat Chrysler Automobiles e Mitsubishi Motors formano una partnership in Nord America per la produzione di city car .

Il 29 ottobre 2014, Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato l’intenzione di dividere la Ferrari , introducendo dal 10 al 20% di Ferrari sul mercato azionario, ( e obbligazionario)  il resto viene ridistribuito agli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles . Spera di rilasciare 2,25 miliardi di euro tramite questa vendita .

Il 3 dicembre 2015, gli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles hanno approvato la scissione tra il produttore e la sua controllata Ferrari . In questa occasione, FCA ha deciso di trasferire le sue azioni Ferrari a FE Interim . Questa suddivisione viene effettuata il 4 gennaio 2016 .

Nel febbraio 2016, Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato la vendita delle sue attività di stampa, tra cui una partecipazione del 77% in La Stampa , al gruppo L’Espresso, che detiene in particolare La Repubblica , rispetto al 16% del gruppo creato da questa operazione. . Questa ultima parte è destinato alla distribuzione agli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles seguito .

Nell’aprile 2018, FCA annuncia la sua intenzione di far fluttuare la sua controllata Magneti-Marelli , uno dei principali fornitori automobilistici in Europa. L’operazione dovrebbe aver luogo tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 .

Il 1 ° giugno 2018 Sergio Marchionne ha in Balocco in Italia un nuovo piano strategico in esecuzione in quattro anni, fino al 2022. Riguardava i marchi Alfa Romeo , Maserati , RAM e Jeep . Secondo Marchionne, l’obiettivo del gruppo FCA è di concentrarsi su marchi di grandi dimensioni che generano margini. Il piano si concentrerà sui SUV e sulle auto elettriche.

Il 21 luglio 2018, il direttore generale della FCA Marchionne fu improvvisamente sostituito in tutte le sue posizioni. Comincia da FCA Mike Manley, l’amministratore delegato del marchio Jeep . Poi alla Ferrari dove John Elkann diventa presidente e Louis Camilleri, ex amministratore delegato del produttore di sigarette Philip Morris ha preso la posizione di Amministratore Delegato . A SGS, Peter Kalantzis 17 , presidente ad interim nominato e CNH industriale, Suzanne Heywood, una donna inglese, gli succedette come 18. Questo viene fatto in seguito alle riunioni di emergenza del consiglio di amministrazione di ciascuna società il giorno prima. Marchionne è apparso per l’ultima volta in pubblico il 26 giugno in Italia, dove sembrava piuttosto letargico e stanco. Il 5 luglio, Fiat Chrysler Automobiles ha dichiarato di aver preso un congedo per un intervento chirurgico alla spalla destra e il giorno della sua sostituzione ha dichiarato di non poter tornare al lavoro a causa di complicanze postoperatorie. E ‘stato poi riferito che la sua salute si era deteriorata “improvvisamente e brutalmente” ed era “gravemente malato” presso l’Ospedale universitario di Zurigo in Svizzera .

I media italiani hanno riferito che la mossa è stata innescata perché Marchionne era caduto in coma e in seguito ha contraddetto la dichiarazione FCA, riferendo che la sua chirurgia era in realtà una procedura molto più invasiva per combattere una malattia infettiva non specificata ma aggressivamente infetto che era stato diagnosticato di recente. In seguito è stato riferito che Marchionne soffriva da tempo di un dolore alla spalla cronico che rendeva difficile il movimento del braccio e trattato con cortisone. Successivamente, gli è stato diagnosticato un sarcoma invasivo della spalla, che ha nascosto a Elkann e ai suoi colleghi mentre era sottoposto a trattamento. La sua chirurgia alla spalla faceva parte di questo trattamento, ed è stato riferito che lo era un’operazione ad alto rischio che inizialmente temeva Marchionne. Durante l’operazione, ha subito un incidente cerebrovascolare innescato da un’embolia cerebrale che lo ha immerso in un coma. Secondo quanto riferito, Marchionne ha subito danni cerebrali permanenti ed è stato tenuto in vita da dispositivi di sopravvivenza, con i medici che affermavano che non c’era speranza di recupero. Sergio Marchionne è deceduto il 25 luglio 2018, all’età di 66 anni .

Nel mese di luglio 2018, Alfredo Altavilla, capo della divisione europea di Fiat Chrysler Automobiles, si è dimesso dopo la sostituzione di Mike Manley Marchionne poi Altavilla era stato designato come suo successore previsto . Viene sostituito alla guida di EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) di Fiat Chrysler di Pietro Gorlier, che ha guidato fino ad allora il gruppo Magneti Marelli

APPROFONDIMENTI SU AZIONI DELL’INDUSTRIA AUTOMOTIVE

Altre risorse per fare investimenti:

  • Altre azioni da seguire per fare eventuali investimenti

    • Azioni Adidas ( BIT: ADS )
    • Azioni Airbus ( BIT: AIR )
    • Azioni Air France KLM ( BIT: AF )
    • Azioni AMD Advanced Micro Devices ( BIT: AMD )
    • Azioni Amplifon (BIT:  AMP )
    • Azioni AS Roma ( BIT: ASR )
    • Azioni Assicurazioni Generali ( BIT: G )
    • Azioni ATLANTIA (BIT:  ATL )
    • Azioni Autogrill ( BIT: AGL )
    • Azioni Azimut Holding (BIT:  AZM )
    • Azioni A2A (BIT: A2A )
    • Azioni Alfio Bardolla (BIT: ABDG )
    • Azioni Bayer ( BIT: BAY )
    • Azioni Banca Generali ( BIT: BGN )
    • Azioni Banca Intesa Sanpaolo (BIT: ISP )
    • Azioni Banca Monte dei Paschi di Siena ( BIT:  BMPS )
    • Azioni Banco BPM ( BIT: BAMI )
    • Azioni BASF ( BIT: BASF )
    • Azioni Bayer ( BIT: BAY )
    • Azioni BFF Bank ( BIT: BFF )
    • Azioni BNP Paribas – dove è confluita la ex BNL – ( BIT: BNP )
    • Azioni BPER Banca ( BIT: BPE )
    • Azioni Brembo (BIT: BRE )
    • Azioni Brunello Cucinelli (BIT: BC )
    • Azioni D’Amico International Shipping ( BIT: DIS )
    • Azioni Davide-Campari Milano (BIT: CPR )
    • Azioni De’ Longhi ( BIT: DLG )
    • Azioni Credem ( BIT: CE )
    • Azioni Credit Agricole ( BIT: ACA )
    • Azioni CNH Industrial N.V. (BIT: CNHI )
    • Azioni Deutsche Bank (BIT: DBK )
    • Azioni Diasorin (BIT: DIA )
    • Azioni Digital Value (BIT: DGV )
    • Azioni Digital Bros Spa (BIT: DIB )
    • Azioni ENEL (BIT: ENEL  )
    • Azioni ENI (BIT: ENI )
    • Azioni Exor (BIT: EXO )
    • Azioni Enav (BIT: ENAV )
    • Azioni Esprinet ( BIT: PRT )
    • Azioni EssilorLuxottica ( BIT: EL )
    • Azioni eViso ( BIT: EVS )
    • Azioni Gas Plus S.p.a. ( BIT: GSP )
    • Azioni Gismondi 1754 ( BIT: GIS )
    • Azioni Gruppo Hera (BIT: HER )
    • Azioni ING Groep (BIT:  INGA )
    • Azioni GVS ( BIT: GVS )
    • Azioni WEBUILD ( ex Salini Impegilo ) (BIT: WBD )
    • Azioni Ferrari  (BIT: RACE )
    • Azioni Fiera Milano (BIT: FM )
    • Azioni FinecoBank ( BIT: FBK )
    • Azioni Italgas (BIT: IG )
    • Azioni Iveco Group (BIT: IVG )
    • Azioni Juventus Spa (BIT: JUVE )
    • Azioni Ryanair (BIT: Ryanair. )
    • Azioni INWIT (BIT: INW )
    • Azioni Landi Renzo (BIT:  LR  )
    • Azioni Leonardo (BIT: LDO  )
    • Azioni Lufthansa ( BIT: LHA )
    • Azioni Mediaset (BIT: MFEB )
    • Azioni Mediobanca Group ( BIT: MB )
    • Azioni Nexi ( BIT: NEXI )
    • Azioni OVS ( BIT: OVS )
    • Piaggio ( BIT: PIA )
    • Pirelli  (BIT: PIRC )
    • Poste Italiane (BIT: PST )
    • Prysmian ( BIT: PRY )
    • Essillor Luxottica ( BIT:  EL )
    • Recordati ( BIT: REC )
    • Saes Getters ( BIT: SG )
    • Saipem (BIT: SPM )
    • Saras (BIT: SRS )
    • Snam (BIT: SRG )
    • STMicroelectronics (BIT: STM )
    • Technogym (BIT: TGYM )
    • Telecom Italia  (BIT: TIT )
    • Tenaris (BIT: TEN )
    • Terna ( BIT: TRN )
    • Unicredit Group (BIT:  UCG )
    • Gruppo Unipol (BIT: UNI )
    • Azioni Alphabet – Google (NASDAQ:  GOOGL )
    • Azioni AMAZON (NASDAQ: AMZN )
    • Azioni American Airlines Group ( NASDAQ: AAL )
    • Azioni Apple (NASDAQ: APPL )
    • Azioni BlackRock ( NYSE: BLK )
    • Azioni Goldman Sachs Group Inc. (NYSE:  GS )
    • Azioni JP Morgan Chase (NYSE: JPM )
    • Azioni META ( ex Facebook ) (NASDAQ: META )
    • Azioni Twitter (NYSE:  TWTR )
    •  Azioni CISCO SYSTEMS (NASDAQ: CSCO )
    • Azioni PAYPAL OLDING INC. (NASDAQ:  PYPL  )
    • TESLA ( NYSE: TSLA   )
    • Microsoft (NASDAQ:  MSFT )
    • Virgin Galactic (NSYE:  SPCE )
    • Azioni Nvidia (NASDAQ:  NVDA )
    • Etsy ( NASDAQ: ETSY )
    • Netflix (NASDAQ: NFLX )
    • Coca Cola  (NYSE:  KO )
    • MC Donald’s (NYSE:  MCD )
    • The Walt Disney Company (NYSE:  DIS )
    • Intel (NASDAQ: INTC )
    • Pinterest Incorporation (NYSE:  PIN  )
    • Pfizer (NYSE: PZE )
    • Shopify (NYSE:  SHOP )
    • UBER (NYSE:  UBER  )
    • Beyond Meat  (NASDAQ: BYND )
    • Snapchat (NYSE:  SNAP  )
    • Saudi Aramco ( TADAWUL: 2222  ) ( solo borsa saudita )
    • Berkshire Hathaway  (NYSE:  BRK.B )
    • Snowflake (NYSE:  SNOW )
    • Jabil (NASDAQ:  JBL )
    • NIO – (NYSE:  NIO )
    • BionTech ( NASDAQ:  BNTX )
    • AMC Entertainment Holding (NYSE:  AMC)
    • Reddit ( Reddit   ) ( non ancora quotata )
    • SQUARE (NASDAQ: SQ )
    • Robinhood (NASDAQ:  HOOD  )
    • Nike (NYSE:  NKE )
    • SpaceX ) ( non ancora quotata )
    • COINBASE ( NASDAQ: COIN )
    • Plug Power (NASDAQ: PLUG )
    • E’ arrivata la disinflazione

Fondatore di Economia-Italia.com nel 2014 trader e pubblicista finanziario, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Ha collaborato con diverse testate online, in cui ha scritto di economia e finanza fin dal 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.