Confronta i Migliori Conti Correnti Online Maggio 2024: Scegli tra 15

In questa pagina potrai trovare tutti gli articoli che abbiamo pubblicato riguardo i Conti Correnti online migliori. Con l’aumento del costo del denaro, del rendimento degli interessi sulle obbligazioni di Stato, degli interessi su mutui e su prestiti, anche i conti correnti stanno aumentando i loro rendimenti e continueranno ad aumentarli in rapporto all’aumento dell’inflazione.

Esistono infatti conti correnti a zero spese, introdotti con l’avvento delle banche online, che permettono di ridurre drasticamente i costi grazie a semplificazione e digitalizzazione delle pratiche, aggirando anche i pesanti oneri delle banche tradizionali. Qual è il conto corrente online migliore con zero spese del 2024?

Apri un Conto con Fineco la Banca N. 1 in Italia CLICCA QUI

Confronto per il miglior Conto corrente online 2024

Prima di scegliere un conto corrente è fondamentale comprenderne le varie tipologie, che possono rendere idoneo o meno un prodotto alle proprie esigenze. Dividendosi per caratteristiche e costi differenti a seconda delle banche che li presentano, possono essere online o offline o a zero spese, ciò che conta sarà conoscerli nel dettaglio e sceglierlo con giudizio.

1. Fineco

Fineco o Finecobank è la banca italiana che per prima ha scelto la via “online”, cioè di fornire ai propri clienti dei servizi basati tutto online, Da qui anche la famosa piattaforma di trading online che è diventata la più usata in Italia.

  • Apertura: gratuita online
  • Canali disponibili: online
  • Canone: 3,95 € al mese ( gratis per chi ha meno di 30 anni o azzerabile se ci iscrive ai fondi pensione e si versano almeno 1.000 euro l’anno, o si fa trading con almeno 40.000 euro in conto e 4 ordini al mese,  ) 
  • Ritenuta fiscale: 26% su interessi o guadagni con gli investimenti 
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Prelievi: gratuiti presso ATM italiani ed europei se superiori a 100,00 euro, 0,80 euro se inferiori a 100,00 euro,
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA ordinari e istantanei. Il costo della disposizione tramite circuito SWIFT è di 9,95 euro
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte: Varie carte di Debito, ricaricabile.  

IL PRIMO ANNO GRATIS SE APRI IL CONTO ENTRO IL 30 SETTEMBRE

La promozione in questione si svolge in Italia e è valida dal 1° luglio 2022 al 30 settembre 2024. I destinatari sono i nuovi clienti che aprono un conto Fineco durante questo periodo, ottenendo così dodici mesi gratuiti di canone del conto corrente. L’iniziativa fa parte di una campagna più ampia per acquisire nuovi clienti, con possibilità di future iniziative simili. Per usufruire della promozione, è necessario completare la procedura di apertura conto entro il 31 ottobre 2024, senza bisogno di inserire un codice promozionale. Durante i mesi di gratuità, non verrà addebitato alcun canone sul conto corrente.

Alcune esclusioni si applicano, come coloro che sono già clienti Fineco o che lo sono stati nei sei mesi precedenti l’inizio dell’iniziativa, consulenti finanziari, dipendenti bancari, persone giuridiche e clientela business di piccole dimensioni, oltre a chi non rispetta i requisiti specifici del regolamento. La procedura di apertura del conto può essere avviata tramite il sito web di Fineco, banner esterni o attraverso un consulente finanziario.

Apri un Conto con Fineco

2. BBVA

Presentato dalla banca spagnola BBVA, è un conto corrente digitale a zero spese per sempre, che presenta le principali funzionalità con operatività illimitata, anche per bonifici, e la possibilità di partecipare al programma cashback interno. La sua carta di debito consente inoltre di rateizzare le spese.

  • Apertura: gratuita online
  • Canali disponibili: online
  • Canone: nessuno
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Prelievi: gratuiti presso ATM italiani ed europei se superiori a 100,00 euro, 2,00 euro se inferiori a 100,00 euro, 2,00 euro presso ATM extra-UE
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA ordinari e istantanei
  • Spese aggiuntive: bollettini postali 1,50 euro
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte: debito Mastercard gratuita
  • Extra: Gran Cashback 10% fino a 500,00 euro/mese, 20% per primo mese, 1% per acquisti fino a 250,00 euro/mese nell’anno, rateizzazione spese carta debito con Pay&Plan

3. Illimity Conto Smart

Presentato dall’istituto italiano online Illimity con lo slogan Banca oltre la forma, il Conto Smart presenta costi ridotti e canone azzerato, bonifici senza commissioni e la possibilità di maturare interessi come un conto deposito. Con Illimity Bank c’è la funzione Illimity Connect per aggregare e monitorare tutti i propri conti correnti.

  • Apertura: gratuita online
  • Canali disponibili: online
  • Canone: nessuno
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro annuali per giacenze superiori a 5,000 euro
  • Prelievi: 3 prelievi/mese gratuiti se superiori o uguali a 100,00 euro, 1,50 euro successivi
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA ordinari, 2,00 euro istantanei
  • Spese aggiuntive: bollettini postali 2,00 euro
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: 1,95 euro
  • Carte: debito Mastercard gratuita, prepagata Mastercard attivazione 15,00 euro, credito Mastercard 20,00 euro

4. WeBank

Presentato dall’omonimo istituto italiano proprietà di Banco BPM, il conto corrente WeBank è a zero spese anche per le operazioni basilari come prelievi, depositi e bonifici. Online, può essere gestito anche in filiale. Presenta una carta di debito su circuiti Maestro e PagoBancomat.

  • Apertura: gratuita online
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Canone: nessuno
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro annuali per giacenze superiori a 5,000 euro
  • Prelievi: gratuiti presso ATM italiani ed europei, 3,62 euro presso ATM extra-euro
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA online, 3,00 presso filiale Banco BPM
  • Spese aggiuntive: bollettini postali 1,20 euro
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita, pagamento bollette Telecom 1,00 euro
  • Carte: debito Maestro-PagoBancomat gratuita, credito Visa o Mastercard gratuita, 12,00 euro/anno per aggiuntive, prepagata Mastercard gratuita
  • Extra: possibilità di collegare a conto deposito WeBank

    Apri un Conto con Fineco

    la Banca N. 1 in Italia CLICCA QUI

5. Credit Agricole

Presentato dall’istituto francese Credit Agricole, è un conto corrente digitale e a canone facilmente azzerabile adatto a giovani, famiglie, PMI e professionisti grazie a operatività illimitata. Gestibile anche da app smartphone, consente anche di investire sui mercati finanziari. Qualora si voglia, ci si può recare anche in filiale.

  • Apertura: gratuita online
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Canone: 24,00 euro/anno, nessuno per i primi 6 mesi, per under 35 o investitori Credit Agricole
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Prelievi: gratuiti presso ATM Credit Agricole, 2,10 euro presso altri ATM italiani ed europei, 3,75 euro presso ATM extra-euro, 2,00 euro presso filiale Credit Agricole se superiori a 500,00 euro, 4,00 euro se inferiori
  • Versamenti: 2,00 euro
  • Bonifici: gratuiti online, 4,00 euro da sportello Credit Agricole verso stessa banca, 4,50 euro verso altra banca
  • Spese aggiuntive: bollettini postali 2,00 euro + commissioni Poste
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte: debito Mastercard gratuita, credito Mastercard 40,99

6. ING Conto Arancio

Presentato dal gruppo olandese ING, il conto corrente Arancio è completamente digitale e dal canone facilmente azzerabile, con funzionalità versatili e semplici dalle più comuni alle più avanzate. Il modulo Zero Vincoli permette di effettuare prelievi e bonifici gratuitamente.

  • Apertura: gratuita online
  • Canali disponibili: online
  • Canone: 0 € al mese
  • 2,50 € per ogni : Bonifici SEPA fino a 50.000€, MAV, RAV, F24 e ricariche telefoniche
  • 0,95 € per ogni prelievo bancomat in Italia e zona Euro
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Versamenti: gratuiti
  • Spese aggiuntive: estratto conto cartaceo 5,00 euro, bollettini postali da 1,50 a 2,50 euro
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte: debito Mastercard gratuita, credito Mastercard Gold 24,00 euro/anno, 
  • o spese di almeno 500,00 euro/mese con Pagoflex
  • Extra: nessuno

7. My Genius Unicredit

Seconda banca d’Italia, Unicredit presenta My Genius, un conto corrente caratterizzato da semplicità di gestione, versatilità e la sicurezza della banca che lo propone. Dal canone facilmente azzerabile, dispone di tutte le funzionalità online di cui si può avere bisogno, dalle più semplici alle più articolate, con operazioni illimitate e a costi ridotti. E’ possibile attivare uno o più moduli aggiuntivi.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: 0,00 euro/mese, nessuno se aperto online, 11,00 euro/mese con modulo Silver, 16,00 euro/mese con modulo Gold, 26,00 euro/mese con modulo Platinum
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Prelievi: gratuiti presso sportelli Unicredit, 2,00 euro presso altri sportelli italiani o area Euro
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti online, 7,25 euro da sportello Unicredit o altra banca, 11,00 euro extra-SEPA
  • Estratto conto: gratuito online, 0,60 euro cartaceo
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Imposta di bollo: 34,60 euro
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito MyOne Mastercard, credito Mastercard con modulo Gold o Platinum
  • Canone carte: 0 € prelievo ATM Unicredit, 0 euro, 2 euro per prelievi ATM non Unicredit.

8. Conto Start Widiba

Fondata nel 2013, Widiba è l’incarnazione digitale del Monte Paschi e presenta il suo conto corrente Start, un prodotto completamente digitale orientato ai clienti di nuova generazione e al tempo stesso forte della solidità della banca che lo presenta. Dai costi ridotti e con canone facilmente azzerabile con alcune operazioni, include anche PEC e firma digitale e consente di fare investimenti col trading online.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: 3,00 euro/trimestre, nessuno per primi 12 mesi, -3,00 euro per under 30, -1,00 euro con accredito stipendio/pensione, -1,00 euro per patrimoni complessivi min 25.000 euro, -2,00 euro per investimenti in risparmio gestito min 10.000 euro, -1,00 euro per investimenti in risparmio amministrato min 20.000 euro
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Prelievi: gratuiti se minori di 100,00 euro, 1,00 euro se maggiori di 100,00 euro
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti online, 3,00 euro da sportello MPS o altri sportelli italiani e area Euro
  • Estratto conto: gratuito online, 1,60 euro cartaceo
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito Mastercard Debit, credito Mastercard Classic e Gold
  • Canone carte: nessuno per debito, 1,60 euro/mese per credito
  • Extra: trading online, PEC e firma digitale incluse

9. Conto N26

Precedentemente conosciuta come Number 26, la tedesca N26 offre una carta conto con IBAN italiano che rientra tra i migliori conti correnti, completamente digitale e innovativa. E’ disponibile in 4 versioni, di cui la standard completamente gratuita. Ideale per privati, professionisti e piccole imprese, mostra elevati standard di sicurezza con misure di protezione contro utilizzi impropri attivabili dall’apposita app, intuitiva e semplice da utilizzare.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: nessuno per Standard, 4,90 euro/mese per Smart, 9,90 euro/mese per You, 19,90 euro/mese per Metal
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro annuali per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: online
  • Prelievi: primi 3 al mese gratuiti in euro, +1,7% in altra valuta con Standard
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA, con tasso cambio extra-SEPA
  • Estratto conto: gratuito online
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito Mastercard +10,00 euro emissione, credito Mastercard
  • Canone carte: nessuno per debito, incluso con credito
  • Extra: fino a -58,80 euro/anno con accredito stipendio min 700,00 euro/mese e almeno un utilizzo al mese, bonus benvenuto 50,00 euro

10. Credit Agricole – Conto Easy

Fondato nel 1894, Credit Agricole è uno dei più celebri e affidabili istituti francesi, con CET1 Ratio al 12,6% e rating Moody’s di BAA1. Il Conto Easy è un prodotto gestibile comodamente online o in filiale, che offre carta di debito internazionale Mastercard. Dal canone azzerato e particolarmente semplice da gestire, è adatto anche ai giovani.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: nessuno
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro annuali per giacenze superiori a 5,000 euro
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Prelievi: gratuiti con carta debito propria banca, gratuiti i primi 24 prelievi dell’anno e 2,10 euro successivi con carta debito altra banca, 2,10 euro in sportelli Credit Agricole in paesi Euro e 3,75 euro in paesi extra-Euro
  • Versamenti: 2,00 euro
  • Bonifici: 2,00 euro in filiale verso stessa banca, 2,50 euro verso altra banca e gratuiti online
  • Estratto conto: 0,85 euro cartaceo e gratuito online
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito Mastercard e credito Nexi Classic Visa/Mastercard
  • Canone carte: nessuno per debito, 40,99 euro per credito
  • Extra: buono regalo Amazon da 100,00 euro

11. Mediolanum – SelfyConto

Precedentemente conosciuta come Programma Italia Investimenti, Banca Mediolanum acquisisce l’attuale nome nel 1997 e rappresenta una delle realtà più celebri e solide d’Italia. Il suo SelfyConto è un prodotto adatto a giovani e soggetti tecnologicamente avanzati, poiché gestibile completamente online con operazioni illimitate. Fornisce una carta di debito Mastercard.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: 45,00 euro/anno, nessuno per i primi 12 mesi e per giovani under 30, azzerabile con patrimonio minimo di 15.000 euro in prodotti di risparmio gestito Mediolanum e per titolari di prestito, mutuo o prodotto assicurativo Mediolanum
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: online
  • Prelievi: gratuiti in euro presso banche italiane e paesi Euro
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA, +0,2% istantaneo, 7,00 euro extra-SEPA, +0,25% con cambio da euro a dollaro, +0,50% da euro ad altre valute
  • Estratto conto: 0,77 euro cartaceo e gratuito online
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito e credito Mastercard
  • Canone carte: nessuno per debito, 12,00 euro/anno per Mediolanum Credit e 80,00 euro/anno per Mediolanum Card Prestige (gratuita primo anno)
  • Extra: servizi Easy Shopping per rateizzazione spese e Spending Control per gestione carte inclusi in canone carta credito

12. Credifriuli – Contopromo

Nata nel 2001 dall’unione di BCC Alto Friuli e BCC Cervignano del Friuli, Credifriuli si distingue per il suo mix di tradizione e innovazione, che presenta anche nel suo Contopromo, un prodotto versatile e caratterizzato da semplicità di gestione, sia in filiale che online. Fornisce una carta di debito su circuito Maestro.

  • Apertura: in filiale, gratuita
  • Canone: 36,00 euro/anno, nessuno per i primi 12 mesi
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro annuali per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Prelievi: gratuiti in filiale e altri sportelli BCC, 2,00 euro in altre banche in Italia e all’estero
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: 0,50 euro verso stessa banca e 0,80 euro verso altra banca online, 3,00 euro verso stessa banca e 4,00 euro verso altra banca in filiale
  • Estratto conto: gratuito in filiale
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito Maestro e credito Amex
  • Canone carte: nessuno per debito, 40,00 euro/anno per credito (nessuno per primo anno e con quota rebate maggiore o uguale di 6.000 euro)
  • Extra: nessuno

13. Conto Sella

Conto corrente economico e gestibile direttamente in filiale o online, Conto Sella è uno dei prodotti di punta Banca Sella, da cui acquisisce autorevolezza e affidabilità (la banca ha un CET1 Ratio al 14,48%). E’ disponibile in versione Start e Premium in funzione dei servizi offerti, fornendo una carta di debito contactless su circuito Mastercard. Il Conto Premium include funzioni di protezione da rischio informatico e contenuti d’educazione finanziaria.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: 1,50 euro/mese per Start, 5,00 euro/mese per Premium, nessuno per i primi 3 mesi
  • Operazioni incluse: illimitate
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: filiale e online
  • Prelievi: gratuiti primi 4 prelievi mensili, gratuiti da sportelli Banca Sella e 1,81 euro da altri sportelli
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti SEPA online, 5,00 euro in filiale
  • Estratto conto: gratuito online
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito Mastercard, credito Visa
  • Canone carte: nessuno per debito se richiesta all’apertura, 41,00 euro/anno con Start e nessuno con Premium per credito

14. My Genius Unicredit

Secondo istituto di credito d’Italia, con oltre 26 milioni di clienti Unicredit vanta di una lunga storia e una solida struttura, che gli permettono di innovare progressivamente i suoi servizi. Il conto My Genius e ( My Genius Green)  adatto a tutti perchè online ed altamente versatile, con canone facilmente azzerabile a seconda della propria operatività.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: 3,00 euro/mese, 
  • Operazioni incluse: illimitate
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro/anno per giacenze superiori a 5.000 euro
  • Canali disponibili: online e filiale
  • Prelievi: gratuiti presso sportelli Unicredit, +2,00 euro presso altri sportelli in Italia o Europa
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti online, +7,25 euro da sportello Unicredit o altra banca, +11,00 euro extra-SEPA
  • Estratto conto: gratuito online, 0,60 euro cartaceo
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Carte disponibili: debito Visa, credito Mastercard con modulo Gold o Platinum
  • Canone carte: nessuno per debito, a partire da 20,00 euro/anno per carta credito

15. Hype

Nata nel 2019, Hype è in origine un conto di moneta elettronica ed è proprietà di Banca Sella, da cui grazie a innovazione e professionalità eredita forte affidabilità. Carta-conto corrente, è dotata di IBAN e disponibile in 3 versioni, di cui la prima completamente gratuita. In tutte le varianti permette inoltre di negoziare su Bitcoin.

  • Apertura: online, gratuita
  • Canone: nessuno per Start, 2,90 euro/mese per Next, 9,90 euro/mese per Premium
  • Operazioni incluse: illimitate
  • Ritenuta fiscale: 26%
  • Imposta bollo: 34,20 euro annuali per giacenze superiori a 5.000 euro, nessuna per Next e Premium
  • Canali disponibili: online
  • Prelievi: gratuiti
  • Versamenti: gratuiti
  • Bonifici: gratuiti, +2,00 euro per istantanei con Start
  • Estratto conto: gratuito online
  • Accredito stipendio/pensione: non disponibile per Start, gratuito per Next e Premium
  • Domiciliazione utenze: non disponibile per Start, gratuito per Next e Premium
  • Carte disponibili: prepagata Mastercard per Start, debito Mastercard per Next e Premium
  • Canone carte: canone conto

Quali vantaggi offre un conto corrente zero spese?

Secondo Consob, l’anno scorso era di  circa il 31% degli italiani a risparmiare in modo regolare , ma complici le difficoltà del CoViD dell’attuale situazione economica nazionale si assiste ad un trend positivo, che secondo ABI a maggio 2020 si traduce in 95 miliardi di euro in più su conti correnti e deposito, dimostrando l’alta fiducia delle banche. Di questi, circa il 45% riguarda conti di nuova generazione.

Approdati sul mercato con la crescita delle banche online, i conti correnti zero spese offrono numerosi vantaggi, riguardanti la quasi-gratuità delle funzionalità presentate, come ad esempio:

  • Canoni azzerati o drasticamente ridotti
  • Funzionalità extra incluse
  • Costi operazione nulli o irrisori
  • Assenza di spese di gestione

Molti consentono inoltre di non pagare imposta di bollo annuale sulle giacenze superiori ai 5.000 euro. Infine, il risparmio riguarderà anche il tempo: apertura e operazioni varie si svolgono direttamente online senza più bisogno di recarsi in banca, si potranno quindi effettuare direttamente da computer o smartphone.

Quali sono i migliori conti correnti zero spese? 5 nomi da tenere in considerazione

Negli ultimi anni il panorama dei conti correnti si è arricchito di servizi online e a spesa ridotta. Molti provengono da realtà estere che evitano la burocrazia italiana, altrettanti da nomi italiani, che evolvono la loro offerta coerentemente coi tempi che corrono. Tutti aderiscono al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, con copertura assicurativa fino a 100.000 euro. Quali i migliori?

Conti correnti, la situazione italiana

Secondo ABI, complice l’incertezza economico-finanziaria portata dall’emergenza CoViD-19, al 2020 i depositi bancari degli italiani raggiungono i 1.682 miliardi di euro, segnando un aumento di 125 miliardi. Stando invece ai dati della società di open banking Deposit Solutions, circa 790 miliardi sono rappresentati da conti correnti, con giacenza media di 15.500 euro, registrando ad aprile 2020 un +37,5% rispetto al 2015.

Bisogna anche capire bene che se si hanno un bel po di risparmi, cioè una quantità di denaro che non utilizziamo ogni mese, tenere i soldi sul conto oggi non conviene, è meglio investir.li in qualcosa di più redditizio e con meno spese.

Come valutare un conto corrente?

La valutazione di un conto corrente deve essere effettuata tenendo conto di diversi fattori, quali:

  • Costi: le commissioni per le principali operazioni bancarie, come bonifici, prelievi, domiciliazioni bancarie, ecc., possono variare notevolmente da banca a banca. È importante quindi confrontare i costi di diversi conti correnti per individuare quello più conveniente per le proprie esigenze.
  • Servizi inclusi: la presenza di una carta di debito o di credito, la possibilità di effettuare operazioni online o tramite app, la presenza di un servizio di assistenza clienti, ecc., sono fattori da considerare nella scelta di un conto corrente.
  • Condizioni contrattuali: la presenza di vincoli temporali o di altri vincoli, come la domiciliazione di un certo importo di stipendio o pensione, ecc., possono influire sulla convenienza di un conto corrente.

In particolare, è importante valutare i seguenti aspetti:

  • Canone: il canone del conto corrente è la commissione fissa che si paga per avere un conto corrente. È importante confrontare i canoni di diversi conti correnti per individuare quello più conveniente.
  • Commissioni per i bonifici: i bonifici sono operazioni bancarie che consentono di trasferire denaro da un conto corrente a un altro. Le commissioni per i bonifici possono variare notevolmente da banca a banca. È importante confrontare le commissioni di diversi conti correnti per individuare quello più conveniente per le proprie esigenze.
  • Commissioni per i prelievi: i prelievi sono operazioni bancarie che consentono di prelevare denaro da un bancomat o da uno sportello bancario. Le commissioni per i prelievi possono variare notevolmente da banca a banca, sia in base alla tipologia di bancomat o sportello utilizzato che in base al numero di prelievi effettuati. È importante confrontare le commissioni di diversi conti correnti per individuare quello più conveniente per le proprie esigenze.
  • Commissioni per le domiciliazioni bancarie: le domiciliazioni bancarie sono operazioni bancarie che consentono di pagare le utenze o altri servizi in modo automatico. Le commissioni per le domiciliazioni bancarie possono variare notevolmente da banca a banca. È importante confrontare le commissioni di diversi conti correnti per individuare quello più conveniente per le proprie esigenze.
  • Servizio di assistenza clienti: il servizio di assistenza clienti è importante per poter risolvere eventuali problemi o dubbi. È importante confrontare i servizi di assistenza clienti di diverse banche per individuare quello più conveniente per le proprie esigenze.

Inoltre, è importante considerare le proprie esigenze personali e lavorative nella scelta di un conto corrente. Ad esempio, se si hanno spesso bisogno di prelevare denaro da un bancomat, è importante scegliere un conto corrente con commissioni per i prelievi agevolate. Se si viaggia spesso, è importante scegliere un conto corrente che consenta di effettuare operazioni bancarie anche all’estero.

Per valutare un conto corrente è possibile utilizzare un comparatore online. I comparatori online sono strumenti gratuiti che consentono di confrontare le offerte di diverse banche in modo semplice e veloce.

Ecco alcuni consigli per scegliere il conto corrente più adatto alle proprie esigenze:

  • Fate un elenco delle vostre esigenze: prima di iniziare a confrontare le offerte, è importante fare un elenco delle proprie esigenze personali e lavorative. Questo vi aiuterà a restringere la scelta e a identificare i conti correnti più adatti a voi.
  • Confrontate le offerte di diverse banche: non limitate la vostra ricerca a una sola banca. Prendetevi del tempo per confrontare le offerte di diverse banche, in modo da individuare quella più conveniente per le vostre esigenze.
  • Leggete attentamente le condizioni contrattuali: prima di aprire un conto corrente, è importante leggere attentamente le condizioni contrattuali. Questo vi aiuterà a capire quali sono i vincoli e i costi del conto corrente.
  • Fate domande alla banca: se avete dubbi o domande, non esitate a chiedere alla banca informazioni sul conto corrente.

Seguendo questi consigli, potrete scegliere il conto corrente più adatto alle vostre esigenze e risparmiare denaro.

Recensioni e Opinioni di altri conti correnti online

Come risolvere i problemi di App Mobili di Home Banking che non funzionano

Conti Correnti Aziendali

E’ un tipo di conto corrente dedicato alle aziende, è obbligatorio in caso di azienda con un fatturato superiore ai 400.000 euro ma è molto consigliato anche per aziende più piccole o anche semplici partite IVA

Tutto quello che devi sapere sui conti correnti online

Varie Classifiche delle migliori banche italiane:

 

77 termini finanziari e relativa spiegazione che dovresti sapere se vuoi utilizzare al meglio un conto corrente:

  1. IBAN (International Bank Account Number): Codice identificativo per transazioni internazionali.
  2. Saldo: Somma totale sul conto.
  3. Estratto conto: Resoconto delle transazioni.
  4. Bancarotta fraudolenta: fallimento di un’impresa voluto (con frode)
  5. Bonifico: Trasferimento di denaro tra conti.
  6. SEPA (Single Euro Payments Area): Sistema di pagamenti in Euro.
  7. Commissioni: Costi associati al conto.
  8. Tasso di interesse: Percentuale di interesse guadagnato o dovuto.
  9. Overdraft: Quando si preleva più denaro di quanto disponibile.
  10. Prelievo: Ritiro di denaro dal conto.
  11. Deposito: Aggiunta di fondi al conto.
  12. ATM (Automatic Teller Machine): Macchinetta per prelevare denaro.
  13. Conto online: Conto gestito interamente via web.
  14. Conto di risparmio: Conto per accumulare interessi.
  15. Conto congiunto: Conto condiviso tra due o più individui.
  16. TAN (Transaction Authentication Number): Codice per transazioni sicure.
  17. Carta di debito: Carta collegata al conto corrente per pagamenti e prelievi.
  18. Conto a zero spese: Conto senza commissioni fisse.
  19. Conto in valuta: Conto in moneta estera.
  20. Conto business: Conto per attività commerciali.
  21. Tasso d’inflazione: Aumento dei prezzi che può erodere il valore dei risparmi.
  22. Pignoramento del conto corrente: sequestro del conto, quando può avvenire
  23. Fido bancario: Limite di credito concesso dalla banca.
  24. Chiusura del conto: Terminazione del conto.
  25. Home banking: Servizio bancario online.
  26. Mobile banking: Servizi bancari tramite app mobile.
  27. Conto deposito: Conto per depositi a termine con tassi più alti.
  28. Insoluto: Assegno o altro pagamento non onorato.
  29. PIN (Personal Identification Number): Codice di sicurezza.
  30. Autenticazione a due fattori: Metodo di sicurezza aggiuntivo.
  31. Conto base: Conto senza servizi aggiuntivi o commissioni.
  32. Assicurazione sul conto: Protezione contro le perdite.
  33. Creditor Protection: Protezione dai creditori in caso di insolvenza.
  34. Giorni di valore: Quando un deposito diventa disponibile o un prelievo viene effettuato.
  35. Swift/BIC (Bank Identifier Code): Codice identificativo per le banche a livello internazionale.
  36. Portafoglio elettronico: Strumento digitale per immagazzinare denaro.
  37. TAN mobile: Codice TAN ricevuto su dispositivi mobili.
  38. Conto corrente postale: Conto offerto dalle poste.
  39. Assegno: Documento che ordina un pagamento dal conto.
  40. Assegno circolare: Assegno garantito dalla banca stessa.
  41. Antiriciclaggio: Normative per prevenire il riciclaggio di denaro.
  42. Domiciliazione bancaria: Addebito automatico per bollette e altri pagamenti.
  43. IBAN virtuale: Assegnato per operazioni specifiche o categorie di pagamento.
  44. Cedola: Interesse o dividendo pagato al titolare del conto.
  45. Transazione: Qualsiasi movimento sul conto.
  46. Protezione saldo: Evita overdraft automaticamente.
  47. Anagrafica cliente: Informazioni personali del titolare del conto.
  48. POF (Proof of Funds): Documento che attesta la disponibilità di fondi.
  49. Banca centrale: Banca nazionale che sovrintende al sistema bancario.
  50. Banche commerciali: Banche che offrono servizi ai clienti individuali e alle imprese.
  51. Mutaconto: Cambio del conto corrente da una banca all’altra.
  52. Operatività: Capacità di eseguire operazioni sul conto.
  53. Conto demo: Conto simulato per familiarizzare con la piattaforma bancaria.
  54. Trasparenza: Chiarezza e onestà nei termini e condizioni.
  55. Bancomat: Carta per prelievi e pagamenti.
  56. Token: Dispositivo per autenticazione.
  57. Privacy: Protezione dei dati personali.
  58. Condizioni generali: Termini e condizioni del conto.
  59. Fido: Limite di denaro prelevabile oltre il saldo.
  60. Rendiconto: Sintesi delle operazioni e saldi.
  61. Credito: Importo depositato o prestato.
  62. Debito: Importo prelevato o dovuto.
  63. Conto cifrato: Conto senza nome, identificato solo da un numero.
  64. Transazioni pendenti: Movimenti non ancora completati.
  65. Interessi passivi: Interessi pagati dalla banca al cliente.
  66. Interessi attivi: Interessi pagati dal cliente alla banca.
  67. Liberatoria: Documento che libera da un obbligo.
  68. Spese di gestione: Commissioni per la gestione del conto.
  69. Limiti di prelievo: Massimo che può essere prelevato in un giorno.
  70. Operazioni in sospeso: Transazioni non ancora elaborate.
  71. Recapito: Indirizzo associato al conto.
  72. Firma digitale: Firma elettronica per operazioni online.
  73. Sicurezza online: Misure per proteggere l’accesso e le operazioni online.
  74. Conto dormiente: Conto inattivo per un lungo periodo.
  75. Accesso multiplo: Più persone che possono accedere al conto.
  76. Delega: Autorizzazione a un’altra persona di operare sul conto.
  77. PAC (Piano di Accumulo Capitale): Depositi regolari su un conto o fondo.

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *