WeBank Trading: Opinioni e Costi 2020 del broker per fare trading

Sempre più alla portata di tutti, il trading online è ormai uno strumento irrinunciabile per chiunque voglia effettuare degli investimenti consistenti. Che sia un principiante o un esperto, l’investitore italiano ha tanti strumenti a disposizione, senza rinunciare alla sicurezza pur spendendo cifre maggiori, avendo però servizi più efficienti.
Tra le tante proposte commerciali c’è il trading online di WeBank, banca online italiana autorevole e influente, che offre una vasta serie di servizi per effettuare investimenti verso asset conosciuti e sicuri. Il tutto direttamente dal proprio conto corrente, utilizzando strumenti proprietari della banca stessa. Senza canone o costi di gestione, il trading online di WeBank garantisce sicurezza e protezione per il capitale investito, ma occorre un’attenta valutazione delle sue caratteristiche per capire la sua validità.

Cos’è WeBank?

Nato come servizio di internet banking di Banco BPM nel 1999, nel 2009 WeBank diventa un istituto di credito vero e proprio, che opera online riducendo tempi e costi delle regolari operazioni bancarie. Essendo una delle prime piattaforme online in Italia, offre servizi all’avanguardia, versatili e sempre accessibili.

I servizi di trading online WeBank sono attivabili direttamente dal proprio conto corrente e permettono di investire su vari asset come:

Sono disponibili oltre 30,000 titoli su 20 borse mondiali. Depositi e transazioni avvengono in Euro, ma è possibile negoziare anche su titoli in altre valute. Con la leva finanziaria poi è possibile muovere somme di denaro fino a 20 volte quelle effettivamente disponibili. Non è invece possibile effettuare investimenti su Forex, CFD e criptovalute.

WeBank Opinioni e Costi 2020 per fare Trading Online

Aprire un conto trading online su WeBank

I servizi di trading online WeBank sono usufruibili direttamente dal proprio conto corrente, saranno quindi a disposizione assieme alle sue funzionalità tipiche. L’apertura del conto corrente è totalmente online e richiede:

  • Dati anagrafici
  • Documento d’identità
  • Codice fiscale
  • Dati fiscali
  • Numero cellulare
  • Mail attiva

Una volta aperto, sarà possibile attivare la funzionalità Servizi d’investimento, con la conseguente apertura del deposito titoli. In questo passaggio sarà necessario indicare:

  • Regime fiscale, amministrativo o dichiarativo
  • Struttura commissionale, fissa o variabile
  • Professione
  • Fonte di reddito personale

Conto corrente e trading online WeBank non hanno canone né costi di gestione, mentre non sono necessari depositi minimi per utilizzare i servizi offerti.

Come utilizzare il conto trading di WeBank?

Attivando le funzionalità di trading online, WeBank mette a disposizione la piattaforma proprietaria T3 che, a seconda delle proprie esigenze e conoscenze, si può scegliere tra 4 varianti:

  • T3 web, da utilizzare direttamente da browser con funzioni preimpostate, adatta a principianti e professionisti
  • T3 no-frame, per Windows e Mac, completamente personalizzabile e versatile, adatta a utenti esperti
  • T3 open, per Windows e Mac, garantisce massima velocità d’esecuzione e si concentra sui propri prodotti, adatta a principianti e professionisti
  • T3 mobile, per tablet Android e iOS (non compatibile con smartphone), versatile e personalizzabile con le funzioni desiderate, per principianti e professionisti in movimento

T3 prevede una prova gratuita di 3 mesi, dopodichè avrà un canone mensile. In tutte le varianti è presente una modalità demo, che consente di operare sul proprio conto in sola lettura ma non con denaro virtuale.

Ad aiutare negli investimenti sono presenti poi le seguenti funzionalità:

  • Calcolo margini per derivati
  • Leva finanziaria fino a 20x
  • Segnali operativi
  • Notizie nazionali ed estere in tempo reale
  • Titoli migliori e peggiori del giorno
  • Analisi tecnica
  • Grafici dettagliati

Viene inoltre data una certa attenzione alla formazione, con un percorso didattico dedicato a principianti e professionisti che si svolge su 3 livelli:

  • Live e tour, eventi che si tengono nelle principali città italiane a cui partecipano relatori esperti del settore
  • Streaming, webinar e video online che approfondiscono le tematiche legate a conti correnti, trading online e affini
  • On demand, contenuti online realizzati su richiesta dei clienti, inerenti a studio e analisi dei mercati

Particolarmente efficiente è infine l’assistenza clienti multicanale, basata su:

  • Numero verde
  • Mail
  • Chat Facebook o Skype
  • Assistente virtuale

Preparati e professionali, gli operatori WeBank rispondono dal lunedi al venerdi dalle 8.30 alle 21.00 e il sabato dalle 9.00 alle 17.00.

Costi trading online WeBank

Nonostante il conto trading online WeBank non abbia canoni trimestrali o spese di gestione, il cliente può scegliere tra 2 strutture commissionali. Tali commissioni sono degressive e diminuiscono con l’operatività, variando anche a seconda degli asset scelti:

  • Fisse, con valori predefiniti in funzione di quelle del mese precedente
    • 0-500,00 euro, da 3,90 a 12,00 euro
    • 500,00-1,000 euro, da 1,90 a 8,00 euro
    • 1,000-1,500 euro, da 1,90 a 6,00 euro
    • 1,500-2,000 euro, da 1,90 a 4,00 euro
    • oltre 2,000 euro, da 1,90 a 2,75 euro
  • Variabili, con valori percentuali in funzione di quelle del mese precedente
    • 0-500,00 euro, da 3,90 euro a 0,19%
    • 500,00-1,000 euro, da 1,90 euro a 0,17%
    • 1,000-1,500 euro, da 1,90 euro a 0,15%
    • 1,500-2000 euro, da 1,90 euro a 0,13%
    • oltre 2,000 euro, da 1,90 a 2,75 euro

La piattaforma T3 presenta poi un canone mensile di 30,00 euro, azzerabile però con almeno 50 euro di commissioni maturate nel mese precedente. Custodia titoli, accrediti cedole e dividendi sono invece gratuiti, come non ha costi extra la prolungata inattività. Infine, le quotazioni in tempo reale sono gratuite per i mercati italiani e hanno un canone mensile dai 5,00 ai 20,00 euro per quelli esteri.

WeBank consente di scegliere tra regime fiscale amministrato o dichiarativo: agendo come sostituto d’imposta, ogni spesa suppellettile è a suo carico, sebbene si possa facilmente passare a regime dichiarativo, che entrerà in vigore nell’anno successivo alla richiesta di cambio.

Il trading online di WeBank è sicuro?

WeBank è proprietà di Banco BPM, è quindi autorizzata e regolamentata da Banca d’Italia, con la supervisione della Consob. Aderisce al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, offrendo una copertura assicurativa fino a 100,000 euro in caso di insolvenza o crisi finanziaria, che può arrivare a 200,000 euro in caso di conto cointestato.

Fare trading online con questo Broker conviene veramente?

Sebbene non vi siano costi extra e le funzionalità tipiche del conto corrente siano nella media italiana, esaminando nel dettaglio le caratteristiche del trading online di WeBank si può notare che, su questo piano, non si evolve come fanno altri competitor. Ciò avviene a causa di numerosi punti di debolezza, come:

  • Quantità di asset limitata
  • Commissioni poco vantaggiose per l’investitore medio
  • Piattaforma proprietaria di difficile utilizzo
  • Impossibilità di utilizzare T3 da smartphone

A conti fatti, WeBank come broker offre un servizio nettamente inferiore a quello dei competitor, poiché è conveniente principalmente per investitori esperti e assidui ma non offre risultati consistenti per principianti o utenti sporadici, che vedrebbero eventuali guadagni ridotti o azzerati da commissioni troppo elevate.

 

Opinioni su altri Broker Online  

Migliori banche italiane

Binck Bank 

Banca Sella

Directa 

FINECO

Degiro

PLUS500

IQ Option

Alvexo

FXGlobe

eToro

FXCM

Trade.Com

Avatrade

TrioMarkets

Easyautotrading

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *