Directa Opinioni: il migliore Broker per fare Trading Online in Italia?

Il panorama del trading online è sempre più esteso e vario, dando la possibilità anche a chi è alle prime armi di parteciparvi ed effettuare i primi investimenti. Questo in modo consapevole, grazie a guide, corsi e simulazioni che aiutano i clienti a operare in modo responsabile e attento.
Tra le varie piattaforme di trading online disponibili c’è Directa, una società totalmente italiana che permette di comprare e vendere azioni e non solo direttamente da computer o smartphone, con ordini immediati e commissioni ridotte. Riservato a utenti più esperti, Directa è uno strumento sicuro e affidabile, ma per capire al meglio il funzionamento c’è da valutare ogni sua caratteristica.

Cos’è Directa?

Fondata a Torino nel 1995, Directa è una società d’intermediazione mobiliare, che entra nel mercato del trading online nel 1996, risultando una delle prime piattaforme al mondo di questo settore, nonché la prima completamente italiana ad operarvi.

Sin dalle origini è possibile operare nel trading online direttamente da computer, con esecuzione immediata e commissioni ridotte, con lo scopo di sfruttare gli andamenti di mercato e reinvestire sulle plusvalenze. Il tutto seguendo le attuali disposizioni di legge e agendo in modo sicuro contro frodi e truffe informatiche.

Directa è principalmente rivolta a utenti esperti, investitori molto attivi, che desiderano operare in mercati come:

  • Borsa di Milano
  • NYSE
  • NASDAQ
  • XETRA
  • CME
  • OTC
  • Amex
  • Eurex
  • Cboe Europe
  • Forex
    • ETF
    • Materie prime

I mercati totali offerti sono 32 ed è possibile svolgere movimenti in Euro, con conversioni dirette in caso di valute differenti, con le quali non è però possibile operare. Non è invece possibile investire su criptovalute.

Aprire un conto sul broker online italiano Directa

Senza spese di apertura conto, Directa permette l’iscrizione attraverso 2 forme contrattuali:

  • Cliente diretto, con registrazione totalmente online e possibilità di collegare un conto bancario in seguito, soluzione più veloce ma che presenta maggiori rischi legati alla protezione del capitale investito in caso di criticità finanziarie
  • Cliente indiretto, con iscrizione direttamente in filiale di una banca convenzionata, soluzione più articolata ma che presenta maggiore garanzia e protezione per il capitale investito, che resta prerogativa dell’istituto di credito scelto

E’ inoltre possibile aprire un conto PIR (piano individuale di risparmio), riservato a persone fisiche che intendano creare una rendita nel tempo: queste ultime potranno creare un portafoglio investimenti in totale autonomia. Sono disponibili asset come:

  • Obbligazioni
  • Fondi comuni d’investimento
  • ETF

Tale conto prevede un canone annuale di 100,00 euro, con commissioni fisse in un unico profilo in funzione dei mercati di riferimento.

Come utilizzare Directa?

Per Directa la priorità è la semplicità d’utilizzo, nonché l’intuibillità delle sue funzioni. Sin dal primo sguardo la piattaforma si presenta come un programma facile da gestire e leggero, con strumenti in grado di soddisfare le esigenze degli investitori più esperti e assidui, come:

  • Multibook, schermata che mostra più titoli contemporaneamente
  • Flashbook, schermata che mostra fino a 10 titoli di propria scelta per operarvi velocemente
  • Flashboard, schermata che permette di effettuare operazioni veloci
  • Grafici interattivi e dettagliati, aggiornati in tempo reale

Anche le piattaforme a disposizione sono diverse, utilizzabili sia da computer che da smartphone, effettuando il login e anche senza effettuare alcun download. Le più importanti sono:

  • dLite, piattaforma disponibile per smartphone Android e iOS utilizzabile da browser aggiornato
  • Darwin, piattaforma per computer e smartphone che mostra più schede in contemporanea, modificabili e personalizzabili
  • TouchTrader, app per iOS che fa diventare il proprio smartphone uno strumento completo di trading in tempo reale
  • Visual Trader, tool a pagamento per Windows (o emulato su Mac) che fa da postazione trading completa e dettagliata

Tutte le piattaforme offrono inoltre una modalità demo per effettuare test e simulazioni. Particolare attenzione è dedicata poi alla formazione, con una serie di contenuti utili a migliorare la propria esperienza come:

  • Webinar
  • Pillole
  • Tutorial

Infine, è presente un’efficiente assistenza clienti sia telefonica che via mail, operativa dalle 23.00 della domenica alle 13.00 del sabato.

Costi Directa

L’assenza di un canone annuale e le commissioni irrisorie sono tra i punti di forza della piattaforma di trading online Directa. Riguardo i costi di commissione, in funzione della propria operatività è possibile scegliere tra 3 profili:

  • Proporzionale, nella percentuale del valore totale negoziato
  • Fisso, con valore predefinito indipendentemente da valore negoziato e operazioni svolte
  • Degressivo, in riduzione con l’aumento delle operazioni svolte, non disponibile per i mercati americani

Eccetto che per Visual Trader, che prevede un canone mensile a partire da 9,58 euro, tutte le piattaforme online sono completamente gratuite, così come è gratuita la creazione di un account.

Directa è sicuro?

Operare con Directa è particolarmente sicuro, poiché le sue attività sono supervisionate da Consob e Banca d’Italia, di conseguenza nel totale rispetto delle norme vigenti e dei risparmi della clientela. Aderisce poi al Fondo Nazionale di Garanzia, che offre una copertura assicurativa del capitale fino a 20,000 euro, che può arrivare a 100,000 euro qualora si apra un conto presso una banca convenzionata, grazie al Fondo Interbancario di Garanzia.

Le banche convenzionate sono oltre 200 e sono presenti in tutte le regioni italiane, ma le collaborazioni più influenti sono quelle con Banco Rurale, BCC, CrediFriuli, Credito Padano. Con un’apertura indiretta, i fondi e i titoli d’investimento vengono mantenuti presso un deposito bancario dedicato.

Come previsto dalla normativa vigente, i propri clienti sono protetti da eventuali situazioni di criticità finanziarie o insolvenza, in quanto Directa mette in sicurezza i loro investimenti anche di fronte ai solleciti dei creditori: in tali casi viene impedito il bail-in del capitale investito, ossia il prelievo forzato dei depositi.

Directa conviene veramente?

Evidenziando nel dettaglio le funzionalità della piattaforma di trading online Directa si può notare sin da subito l’elevata semplicità d’utilizzo e versatilità, notevole punto di forza assieme all’assenza di canone e le commissioni ridotte, per le quali sono previsti 3 profili cliente. Da ricordare poi un’assistenza efficiente e veloce e varie garanzie di sicurezza per il proprio capitale, maggiori qualora si apra un conto in gestione con una banca convenzionata.

Nonostante la presenza di demo e simulazioni, c’è però da notare l’assenza di un tutor che segua ogni operazione svolta: ciò fa capire che Directa è una piattaforma dedicata a investitori esperti e particolarmente attivi, che sanno prevedere e prevenire oscillazioni di mercato. Altro punto di debolezza è inoltre l’impossibilità di investire in Bitcoin e altre criptovalute, che rappresentano al giorno d’oggi uno degli asset più performanti.

A conti fatti, Directa è un operatore di trading online valido e sicuro, poiché mette a disposizione la maggior parte degli investimenti più comuni e redditizi; aderisce poi al Fondo Nazionale di Garanzia, che offre copertura assicurativa per le proprie finanze. In ogni caso, responsabilità e attenzione nell’operarvi, anche per utenti esperti, diventano necessarie per fare le scelte migliori.

Recensioni precedenti il 2019: 

Tra i numerosi operatori che si occupano di intermediazione finanziaria, e trading online, troviamo anche Directa broker.

Directa, semplicemente nasce quasi 25 anni fa, con lo scopo di permettere a singoli investitori privati di poter eseguire, per via telematica, la negoziazione di strumenti finanziari diversificati a costi ridotti.

Sono passati, come detto, più di 20 anni fa, quando ancora internet non era conosciuto, ed utilizzato, come oggi. Di strada Directa ne ha compiuta, ed oggi si ritrova ad essere uno dei principali broker preferiti dalla clientela privata per negoziare una vasta gamma di prodotti finanziari.

 

L’ avvio attorno al 1996 ha registrato i primi bilanci in perdita, e di questo la stessa società ne è consapevole,  ma successivamente sono stati registrati quasi 15 anni di ininterrotti bilanci con utile.

Considerando anche il numero della clientela operativa sulla piattaforma Directa, si registra una crescita costante negli anni, così come sono cresciuti i ricavi, ed i mercati finanziari su cui il broker consente di negoziare una vasta gamma di strumenti finanziari.

 

Le premesse sono positive, ma ci troviamo davanti ad uno dei molteplici operatori presenti online. Indaghiamo meglio alcuni aspetti operativi di Directa.

Directa Opinioni, Costi e Commissioni del Broker per fare Trading Online

Directa: una società tutta italiana nel trading online

 

Directa nasce nel cuore degli anni ’90, ed è il pioniere italiano per il trading online. Il trading, in quel periodo, non aveva l’ aspetto che oggi conosciamo: si trattò di una sfida per permettere, ad un numero crescente di operatori privati, di poter operare in autonomia su diverse piazze finanziare, a cosi contenuti, e ridotti rispetto alle banche tradizionali.

 

Directa descrive la propria clientela con un aggettivo: molto attiva. In sostanza, si tratta di operatori privati con una buona dimestichezza per operare, oggi, su internet sulla Borsa di Milano, così come su NYSE, NASDAQ, XETRA etc.

 

Considerando il sistema (piattaforma) di trading di Directa, possiamo dire di essere di fronte ad una sistema semplice, con un software leggero in grado di essere fruito da ogni sistema operativo di PC.

Le necessità attuali, per i clienti che operano con il trading online, hanno imposto a Directa di implementare il proprio sistema operativo con strumenti push Java, la visione multibook della piattaforma (è possibile vedere a video grafici, quotazioni, ed altre informazioni simultaneamente). È stato implementato il meccanismo di scalping, il flashbook (strumento che consente di tenere sotto controllo diverse tipologie di strumenti finanziari in simultanea).

 

Attualmente, Directa utilizza una piattaforma multi funzioni chiamata Darwin che consente di personalizzare l’ utilizzo della piattaforma operativa, gestendo le proprie necessità direttamente sullo schermo. L’ evoluzione della piattaforma è continua e Darwin è evoluta verso dLite, una piattaforma semplice che funziona su pc, tablet, smartphone senza il bisogno di installare alcuna app.

Dall’ app store dello smartphone, Directa consente, comunque, di scaricare una app touch Trader ideale per chi opera da iPhone, e iPad.

 

L’ evoluzione necessaria, e richiesta, porta Darwin ad evolvere ulteriormente verso option Ruler: piattaforma super agevole, con gestione facilitata delle proprie strategie di trading.

 

Directa broker ha siglato accordi operativi, in Italia, con più di 200 intermediari finanziari in Italia; dal 2016, Direct è presente anche in Repubblica Ceca.

 

Se consideriamo la considerazione della stampa finanziaria, troviamo diversi articoli, nel corso degli anni, che hanno espresso valutazioni positive per l’ operatività del broker, per qualità dei servizi, della piattaforma, e dei costi (tra l’ altro Repubblica, QN, Milano Finanza etc.).

Come diventare cliente Directa

 

Diventare cliente Directa è fattibile direttamente online: troviamo, infatti, apposita sezione con le istruzioni per la compilazione del contratto.

Particolare attenzione viene dedicata dal broker alle abilitazioni, necessarie per la clientela, per poter operare sui mercati finanziari americano. Moduli ed istruzioni dettagliate sono messe a disposizione, in maniera esaustiva, sul sito di Directa.

 

Directa, particolarità da considerare, non consente l’ apertura di conti trading con cointestazione. È consentito, invece, concedere delega operativa, con apposito modulo da compilare, consentendo a soggetti diversi dal titolare di poter operare sul conto trading.

 

Consideriamo alcuni dati sulla sicurezza operativa del cliente.

Directa afferma come, dopo aver trattato milioni di ordini, sia in grado di offrire un sistema operativo sicuro senza intrusioni, con Firewall perfettamente funzionanti. La protezione del cliente ha, poi, un meccanismo di encriptazione della password, definito pienamente efficace.

Un meccanismo di tutela particolare permette di “marcare” uno, o più dispositivi del cliente, con un codice identificativo (assegnato dal server Directa), in maniera tale che non è possibile che altro dispositivo si connetta, collegandosi al conto del cliente.

Esistono poi notifiche email, sms, e aprendo la pagina del conto di trading viene segnalata data e ora dell’ ultimo accesso.

 

E sulla garanzia dei fondi depositati?

 

Directa broker aderisce al Fondo nazionale di Garanzia.

Attenzione a non confondere questo Fondo, con il Fondo interbancario di Garanzia.

Il Fondo cui aderisce Directa prevede rimborsi, alla clientela, per un massimo di Eur 20000,00 (obbligatorio in Italia per SIM e agenti di cambio). Il Fondo interbancario garantisce fino ad un massimo di Eur 100000,00 ed è rivolto solo alle banche.

A differenza delle banche, i broker, le SIM, sono obbligate a tenere depositati i fondi della clientela presso apposita banca (predefinita) in un apposito conto terzi.

Il Fondo nazionale di Garanzia opera nel caso di infrazione grave della SIM, sanzionabile anche a livello penale, commesso dagli amministratori.

In caso di dissesto finanziario del broker, o SIM, in generale, rimangono danneggiati i creditori ma non i clienti, in quanto i loro fondi sono depositati presso il sopra citato conto terzi.

Ricordiamo, infine, che SIM e broker, sono controllate mensilmente da Banca d’ Italia (verifica dell’ andamento patrimoniale, indici di bilancio etc.).

 

Quante tasse si pagano e come viene gestita la fiscalità con Directa?

 

Directa broker opera nel pieno rispetto del regime dichiarativo, o amministrato scelto dalla clientela.

A livello generale, la negoziazione di strumenti finanziari può generare redditi di capitale (interessi, ad esempio), e redditi finanziari diversi (cosiddetto capital gain).

Proprio in considerazione dell’ ultimo aspetto, ossia i redditi finanziari diversi, il cliente Directa deve scegliere il regime fiscale cui aderire in fase di apertura del rapporto, potendolo variare, comunque, entro il termine di ogni anno, con validità per l’ anno successivo.

Directa broker, forse superfluo da dire, opera ed è tenuta a farlo, rispettando le aliquote fiscali pro tempore vigenti nel nostro paese.

directa commissioni di trading
Dal sito ufficiale di Directa del dicembre 2019

Costi e commissioni

 

Directa broker pubblicizza, sul proprio sito, come dopo 20 anni sia ancora facile diventare clienti. Sarà  vero?

Il broker propone zero spese di apertura del conto, e zero spese per la tenuta e chiusura.

Sempre a costo zero viene proposto l’ utilizzo delle piattaforme di trading e il cambio Eur/Usd per chi opera in strumenti finanziari espressi in Usd.

Ancora, viene proposta l’ assenza di costi per la revoca degli ordini, o gli ineseguiti, ed ancora gratuità per i bonifici e l’ invio dell’ estratto conto (online).

In merito alla negoziazione degli strumenti finanziari, sul sito viene messo a disposizione un prospetto completo, ed esaustivo, che dettaglia costi e commissioni suddivisi per mercato in cui si opera, e per strumento finanziario da negoziare. A titolo di esempio, per le obbligazioni, riscontriamo Eur 5,00 fisse per la negoziazione di obbligazioni MOT/TLX (obbligazioni Italia), ed Eur 8,00 per le obbligazioni Europa (TLX, EuroMot, ExtraMot).

Per le azioni Italia, altro esempio, MTA, viene applicata una commissione tra l’ 1,9 e l’ 1,3 per mille con minimo di Eur 1,5 ed Eur 18,00.

 

Interessante è il programma delle commissioni decrescenti di Directa. Tale programma prevede una riduzione, progressiva, delle commissioni (sulla negoziazione degli strumenti finanziari) in considerazione del numero degli eseguiti giornalieri. Tabella completa è visionabile sul sito del broker.

 

Conclusioni: Directa è il Broker italiano più conveniente?

In molti dicono che Directa sia il Broker online italiano più conveniente per fare compra vendita di azioni, ma è proprio così?

Dovendo esprimere un giudizio su Directa, considerando quanto detto, il giudizio è positivo, così come i media, e la clientela esprime dopo anni di operatività del broker.

Interessante è la piena “italianità” della società, pioniera del trading online nel nostro paese.

In merito alla piattaforma, e strumenti messi a disposizione della clientela, il giudizio è soddisfacente.

Sul piano commissionale, e costi, molto bene per diverse voci a costo zero. Sulla negoziazione degli strumenti finanziari (commissioni analitiche sul sito del broker), possiamo dire come il regime di concorrenza tra i broker, rende necessario un continuo adeguamento per migliorare la convenienza operativa, anche se per i trader professionisti è pienamente operativo il piano di riduzione progressiva, cui si esprime parere pienamente positivo.

Migliori Broker Online oggi

FINECO Trading

Degiro 

BinckBank

PLUS500

IQ Option

Alvexo

FXGlobe

eToro

FXCM

Trade.Com

Avatrade

TrioMarkets

Easyautotrading

 

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *