Bitpanda: Recensioni, Prezzi, Crypto, Come Funziona e Opinioni

Con l’avvento delle criptovalute e la loro veloce evoluzione sul panorama finanziario mondiale, acquisiscono sempre più importanza anche le piattaforme di exchange. Strumenti che consentono di scambiare crypto con valute legali e viceversa, effettuando investimenti cavalcando i trend di mercato in costante crescita.

Tra questi c’è Bitpanda, un crypto-exchange austriaco che si presenta da subito innovativo, intuitivo e perfettamente progettato anche per neofiti, grazie alla sua interfaccia user-friendly. Automatizzato, autorizzato e regolamentato e dalle commissioni permissive, è una delle piattaforme più utilizzate in Europa. Come funziona e cosa offre Bitpanda?

bitpanda recensioni, bitpanda crypto, bitpanda prezzi, bitpanda italia, bitpanda bonus, bitpanda academy, bitpanda tasse
Sopra: il logo di Bitpanda il sito dove fare compravendita di criptovalute

Cos’è Bitpanda?

Fondata come startup a ottobre 2014 a Vienna, Austria, dagli sviluppatori Eric Demuth, Paul Klanschek e Christian Trummer, Bitpanda è una piattaforma di exchange e investimento che consente compravendita di oltre 100 risorse digitali. Basato su tecnologia blockchain, permette investimenti su:

Perfettamente in regola con le Direttive Europee PSD2, AML5 e MIFID II, è autorizzato e disciplinato dall’autorità austriaca FMA. Con fatturato di 49 milioni di dollari/anno, 2,7 milioni di utenti e 500 dipendenti, conta uffici e hub a Vienna, Barcellona, Cracovia, Londra, Madrid, Parigi e dal 2021 a Milano e Berlino.

Secondo Forbes, a settembre 2021 raggiunge valutazione di mercato di 1,2 miliardi di dollari, divenendo la prima società unicorno austriaca, avendo superato il milione di dollari. L’ultimo round di finanziamento, ad agosto 2021, è stato da parte di Valar Ventures, per 260 milioni di dollari.

Quali funzionalità offre Bitpanda?

Con la possibilità di investire in euro, dollari, sterline e franchi svizzeri, Bitpanda è disponibile da browser o da app Android e iOS e offre una vasta serie di funzionalità e strumenti. Questi sono:

  • Bitpanda Swap, per scambiare risorse digitali istantaneamente, senza limiti di transazione, con wallet incluso
  • Bitpanda Saving, piano di risparmio proprietario senza vincoli, per acquistare criptovalute e altri asset, può essere impostato quotidianamente, settimanalmente, bisettimanalmente o mensilmente ed è completamente automatizzato
  • Bitpanda Metals, per acquistare metalli fisici, custoditi in depositi duty-free in Svizzera esentati da IVA
  • Bitpanda Crypto Index, per investire su indici di criptovalute, diversificati scegliendo fino a 25 monete
  • Bitpanda Pay, per effettuare pagamenti online e offline verso qualsiasi IBAN europeo
  • Bitpanda Card, carta di debito proprietaria, su circuito Visa, con limite di spesa di 10.000 euro/giorno e prelievi fino a 350,00 euro/giorno

I principali circuiti di pagamento accettati sono:

Altro punto di forza è il BEST (Bitpanda Ecosystem Token), sua criptovaluta proprietaria lanciata nel 2019, che presenta numerosi vantaggi rispetto ai competitor, tra tutti sconti del 25% sui sovrapprezzi sul trading interno, commissioni ridotte di deposito per pagamenti con carte di credito o bonifici Sofort, fino al -25% con account BEST Vip, attivabile detenendo più di 5.000 BEST.

Da ricordare poi il programma Bitpanda Plus, con scontistiche dedicate e modifica limiti di depositi e prelievi, destinato a utenti con:

  • Almeno 150.000 euro lordi di guadagni o risparmi
  • Almeno 100.000 euro di deposito
  • Account BEST Vip di livello 3
  • Promozione attiva e/o affiliazione Bitpanda sul proprio sito web
  • Almeno 2,5 milioni di token Pantos
  • Registrazione dal 2014

La registrazione account avviene in una procedura semplice, nella quale sono richieste credenziali base, email, password e un captcha da risolvere. E’ possibile scegliere tra:

  • Bitpanda base, account user-friendly, facilmente gestibile e intuibile, rivolto a principianti e dotato delle funzionalità essenziali, si divide in 3 livelli d’operatività:
    • Starter, fino a 1.000 euro/giorno di transazioni e 7.500 euro/mese di operazioni fino a 30.000 euro totali; richiede verifica indirizzo mail
    • Bronzo, fino a 1.500 euro/giorno di transazioni e 10.000 euro/mese di operazioni fino a 50.000 euro totali; richiede conferma numero cellulare
    • Gold, fino a 15.000 euro/giorno di transazioni e 300.000 euro/mese di operazioni fino a 1,5 milioni di euro totali; richiede conferma documento d’identità e residenza
  • Bitpanda Pro, account avanzato, integrabile con bot, programmi e API terzi, rivolto specialmente a professionisti e aziende; richiede un documento d’identità per la conferma

Per passare da un piano all’altro non è necessario registrare altri account, bensì si può accedere con le medesime credenziali.

bitpanda recensioni, bitpanda italia, bitpanda
Sopra: come iscriversi a Bitpanda

Quanto costa Bitpanda?

Esaminando Bitpanda nel dettaglio, occorre aprire un discorso sul lato economico: se la registrazione è completamente gratuita, vi sono commissioni variabili sulle operazioni svolte in funzione di asset e modalità di pagamento scelti. Tali commissioni riguardano:

  • Deposito e ritiro: fino al 5% con carta credito/debito
  • Exchange: 2% con carta credito/debito, 1,8% con bonifico, fino a 3,5% con altri circuiti
  • Criptovalute: fino all’1,49% per acquisto e 1,29% per vendita
  • Materie prime: 0,05% per acquisto e vendita oro fino a 20 grammi, 0,0125% se superiore a 20 grammi, 2,5% per acquisto argento, 0,025% se superiore a 200 grammi, 2% per vendita, 2,5% per acquisto platino e palladio fino a 20 grammi, 2% per vendita, 0,25% se superiori a 20 grammi

Bitpanda conviene veramente?

Terminando quest’analisi su Bitpanda, si può dire che sia un prodotto estremamente versatile, garantito e alla portata di ogni tipologia d’investitore: se per il neofita c’è l’account base con funzionalità essenziali, per il professionista c’è la versione Pro.

Nonostante la ricchezza di funzioni e asset disponibili, è necessario considerare alcuni punti deboli di questa piattaforma:

  • Presenta commissioni fino al 5% sulle operazioni, nettamente superiori ad altri competitor
  • Non presenta un conto demo, non sarà quindi possibile fare prove e simulazioni
  • Non è regolamentato da CySec e Consob, sebbene sia autorizzato dall’austriaca FMA

A conti fatti, sebbene questi elementi rischiano di minare la sua effettiva convenienza, l’opinione finale resta positiva grazie alle interessanti opportunità d’investimento che presenta. In ogni caso, come ogni altro prodotto finanziario, è fondamentale avere adeguata conoscenza degli asset su cui si desidera investire e chiarezza dei propri obiettivi, minimizzando i rischi di perdita.

 

Altri Broker con cui poter fare trading su azioni e/o su criptovalute in Italia

Approfondimenti:

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *