Azioni Ferrari: Quotazione, Previsioni Target Price, Analisi 2022

Comprare azioni Ferrari – Codice Isin NL0011585146 – è ancora conveniente per il 2022?

Come avevamo avuto modo di dire, si tratta di uno dei migliori titoli di aziende italiane e nell’ultimo anno la quotazione del titolo del cavallino rampante è andata molto bene, nonostante la pandemia.
In ultima analisi, se si vogliono far fruttare soldi, investire in azioni Ferrari sembra un’ottima soluzione, non solo per speculare nel breve, ma sopratutto per cercare di avere un portafoglio titoli con un azionariato che segua una strategia del cassettista, a lungo termine, cioè.

Quotazioni Azioni Ferrari ( RACE.MI ) 

INDICATORI AZIONI Ferrari RACE: Prezzo attuale, % variazione prezzo rispetto al giorno procedente, Volume scambi, Rapporto Dividendo/Prezzo, Dividendo per Azione, Rapporto Prezzo/Utili, Capitalizzazione, Margine di Profitto, Prezzo obiettivo medio, Prezzo Obiettivo massimo, prezzo obiettivo minimo, Margine EBITDA, PEG ratio, Price/Book, Payout Ratio:

Target Price:

  • Massimo: 233 euro
  • Medio: 187 euro
  • Minimo: 115 euro

Perchè comprare azioni Ferrari Race?

Impegnare soldi in azioni Ferrari, significa diventare soci di una delle più famose case automobilistiche del mondo.

La casa di Maranello opera in 64 nazioni del mondo.

Costruisce poche auto sportive, nel 2017 ne ha vendute “appena” 8.014.

Ha avuto ricavi netti per 3.105 milioni di euro.

In Formula 1, dopo aver partecipato a TUTTE LE EDIZIONI e ben 900 Gran Premi, ha vinto 15 titoli piloti e 16 mondiali costruttori.

 

Comprare azioni Ferrari conviene? Le migliori azioni da comprare

Azioni Ferrari a voto speciale

Ferrari Race ha acquistato oltre 117 mila azioni ordinarie nel 2018. Le ha comprate ad un prezzo di 97,59 dollari per un controvalore di circa 11 milioni e mezzo di euro.

In totale si tratta di poco più di 30 milioni di euro di azioni acquistate, corrispondenti al 2,11% del capitale sociale e questo tra azioni ordinarie ed azioni a voto speciale.

 

Lotto minimo acquistabile del titolo Ferrari Race 

Il lotto minimo è pari ad 1 azione.

In pratica, anche se siete ai primi investimenti e avete solo delle piccole somme, potete comprare 1 azione della Ferrari ed essere ( almeno in piccola parte, proprietario)

conviene comprare azioni ferrari?
Immagine sopra: il primo giorno della quotazione delle azioni Ferrari alla Borsa di New York, con la presenza dii Marchionne.

Comprare azioni Ferrari Race, in conclusione conviene?

I risultati della Ferrari mostrano che alcune persone hanno soldi da spendere

I guadagni della Ferrari mostrano che le persone hanno soldi da spendere, almeno alcune persone, cioè quelle più ricche  .

La Ferrari (RACE) ha riportato i guadagni del terzo trimestre martedì mattina. L’azienda ha guadagnato 1,11 euro per azione su un fatturato di 1,05 miliardi di euro. Wall Street cercava guadagni di 1,01 euro per azione su vendite di 1,07 miliardi di euro.

Le vendite sono appena mancate, ma le consegne di veicoli hanno raggiunto le 2.750 unità, con un aumento del 18,6% rispetto al terzo trimestre del 2020 e dell’11,2% rispetto al pre-pandemia 2019.

Investire nel titolo Ferrari nel lungo periodo: i progetti futuri dal 2023 al 2030

  • 15 nuovi lanci tra il 2023 e il 2026.
  • Nel periodo di piano, in media, i modelli Icona e Supercar rappresenteranno meno del 5% dei volumi totali, le serie Special si attesteranno intorno al 10%.
  • Purosangue sarà presentato a settembre 2022. Il suo contributo medio annuo alle spedizioni rimarrà inferiore al 20% durante il suo ciclo di vita.
  • L’attesissima nuova Supercar arriverà entro il periodo del piano.
  • La prima Ferrari full electric sarà presentata nel 2025, come precedentemente annunciato.

TRE PROPULSORI CON EMOZIONI DI GUIDA DISTINTIVE

  • Entro il 2026, l’offerta di prodotti sarà per il 40% ICE, per il 60% ibrida e completamente elettrica.
  • L’evoluzione di ICE, parte essenziale del patrimonio aziendale, proseguirà.
  • I propulsori ibridi continueranno a beneficiare del trasferimento tecnologico dell’esperienza di guida della Ferrari.
  • I motori elettrici saranno progettati, realizzati artigianalmente e assemblati a Maranello, per garantire un’esperienza di guida unica derivata anche dalle soluzioni racing.

AUMENTARE VALORE

  • Il piano privilegia i ricavi rispetto al volume e prevede un forte contributo mix/prezzo, raggiungendo nel 2026 un EBITDA di 2,5-2,7 miliardi di euro con un margine EBITDA del 38%-40%.
  • Investimenti cumulati di ~4,4 miliardi di Euro per alimentare lo sviluppo del prodotto, di cui ~75% focalizzato sui prodotti e ~25% sulle infrastrutture.
  • Generando costantemente un forte free cash flow industriale cumulato di 4,6-4,9 miliardi di euro nel periodo di piano 2022-2026.
  • Gli azionisti saranno premiati attraverso un dividend pay-out aumentato dal 30% al 35% dell’utile netto rettificato dal 2022 in poi e un programma di riacquisto di azioni di circa 2 miliardi di euro da qui al 2026.

INTRAPRENDERE AZIONI DELIBERATE PER RAGGIUNGERE LA NEUTRALITÀ DI CARBONIO ENTRO IL 2030

  • Per gli Scope 1 e 2, Ferrari sta implementando il biometano per il trigeneratore, installando pannelli fotovoltaici e sistemi basati su celle a combustibile.
  • Per Scope 3, l’elettrificazione ridurrà le emissioni di CO 2e della fase di utilizzo del veicolo (almeno -50% in media per vettura entro il 2030), inoltre la Ferrari sta esplorando soluzioni per ridurre (almeno -30% in media per vettura entro il 2030) le altrimenti crescenti emissioni di materie prime legate principalmente al modulo batteria.
  • La Ferrari si impegna a fissare obiettivi basati sulla scienza in linea con il percorso di 1,5°C.

Leggi anche –

Altre risorse per fare investimenti:

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.