Azioni Juventus Quotazioni in Tempo Reale, Conviene Comprare?

Conviene comprare azioni Juventus ? Di seguito la quotazione del titolo dei bianconeri in tempo reale.

 Aggiornamento 19 Marzo: il titolo della Juventus FC ha aperto a + 25% dopo la storica rimonta in Champions League con i 3 gol di Ronaldo e hanno performato un + 500% in 5 anni e le consideriamo ancora convenienti nel medio periodo, nonostante la Juve si stata eclusca dalla Champions league.
Aggiornamento 6 Luglio: le azioni della Juve sono aumentate di prezzo dopo la notizia che Cristiano Ronaldo è bianconero. La notizia non è stata ancora confermata, ma addirittura si parla della casa di Ronaldo a Torino, quindi sia il giocatore che il suo procuratore che la squadra di Torino stanno spingendo in questa direzione.

Perchè Ronaldo alla Juve fa aumentare il valore delle azioni?

Semplice: Ronaldo – portoghese, 33 anni – è considerato il miglior giocatore di tutti i tempi e, nonostante non sia più un ragazzino a 33 anni potrebbe portare un notevole valore aggiunto nelle file bianconere, nonostante lo stipendio di CR7 sia fantasmagorico, Lui rimane uno dei migliori investimenti del calcio italiano degli ultimi 20 anni.
Non stiamo parlando solo di possibili scudetti conquistati, non stiamo parlando solo di possibile Champions League, ma più che altro più abbonamenti, più diritti sulle partite, più diritti sugli sponsor.
Insomma, basta vedere il grafico: il prezzo delle azioni della Juve sono passate da 0,65 euro l’una a 0,82 euro l’una in pochissimi giorni, un aumento di quasi il 50% in una settimana. Un enorme affare per chi ha investito, come avevamo consigliato tempo fa.
ATTENZIONE PER GLI INVESTITORI: sconsigliamo vivamente di investire in queste azioni in questi giorni di fortissima speculazione. Lasciate fare queste cose a Trader di professione, se non avete le conoscenze necessarie, rischiate di bruciare tanti soldi.
Se volete investire in queste azioni, aspettate un momento in cui c’è più calma.
Le azioni Juventus, hanno regalato grosse soddisfazione agli investitori nel  2017, , ma hanno iniziato ad avere problemi nel 2018.
Aggiornamento 2018: il prezzo del titolo della più popolare squadra di calcio, ha avuto un empasse dal record di 0,85 euro per azione, evidentemente era un periodo di speculazione che ha fatto schizzare il valore del titolo oltre il suo reale valore, in Aprile 2018 è quotato 0,63 euro per azione che comunque è un risultato più che buono per chi ha investito in questo titolo almeno 12 mesi fa, come potete leggere di seguito.

I record del titolo azionario dei bianconeri

La quotazione di chiusura in data 3.4.2017 è pari ad Euro 0,48; da fine Febbraio 2017, ad oggi, l’incremento è stato rilevante, basti pensare che l’azione quotava Euro 0,31. A colpo d’occhio l’affare del momento, ma cerchiamo di capire chi, e cosa c’è dietro tali quotazioni, e le ragioni di un rapido apprezzamento.
La Juventus è, quasi sicuramente, la squadra italiana di calcio più rappresentativa del nostro paese nel mondo: è difficile, parlando di calcio all’estero, non riscontrare come il nome Juventus sorga quasi spontaneo negli interlocutori. La sede della società calcistica, come noto, è a Torino, ed il suo esordio si data attorno all’inizio del 1900. Innumerevoli i trofei, ed i record di vincite, registrati nel corso di un secolo di attività.

Investire in azioni Juventus, un investimento sulla più famosa squadra di calcio italiana del mondo

Quando parliamo di Juventus sorge spontaneo il collegamento a Torino, famiglia Agnelli e Fiat. Senz’altro alla famiglia Agnelli va riconosciuto il merito di aver gestito in maniera ottimale il business, e la qualità di gioco di tale squadra. Il brand Juventus (che ben rappresenta l’Italia nel mondo) approda in Borsa valori dal 2001, ed è una delle principali società calcistiche, se guardiamo il lato finanziario, su scala globale.
 Azioni Juventus: quotazione e previsioni 2018, conviene comprare?

Conviene comprare le azioni della Juventus?

Facciamo luce sulle azioni Juventus ponendoci alcune domande, per arrivare a valutare se comprare azioni Juventus conviene.

La società calcistica, parlando proprio della compagine societaria, è controllata in via maggioritaria da Exor, e dall’azienda Giovanni Agnelli and co. S.a.p.a. Il legame con la famiglia Agnelli è ancora presente, e rimarrà inscindibile. Oltre ai due principali azionisti citati, esiste una associazione che raggruppa gli azionisti minori della squadra di calcio denominata Associazione dei Piccoli Azionisti Juventus FC.

Prima di valutare l’azione in sé stessa, ossia il valore, è bene pensare che rendimento possa offrire la società calcistica proprio sui campi da gioco. Il posizionamento nel campionato italiano, e le sfide d’oltre confine, implicano prestigio, rafforzamento del brand, e fondi in entrata (parliamo di milioni di Euro per le sfide più rilevanti, e relativi piazzamenti).

 

Quotazione azioni Juventus in tempo reale



La società calcistica ha fatto da apripista in ambito tecniche di acquisizione e cessione (di giocatori) nel calciomercato. Il mercato del calcio, ossia acquisire giocatori di prestigio e qualità, vincere, conquistare riconoscimenti, speculazione tra il prezzo di acquisto di un giocatore, e la rivendita ad altra squadra sono tecniche di business ben consolidate e conosciute da Juventus, che senz’altro ha l’esperienza necessaria per generare opportunità di introiti di denaro. Anche la semplice partecipazione ad una sfida calcistica (importante per prestigio, ad esempio la Champions League) genera profitto se posiamo lo sguardo sulla vendita dei biglietti, e relativi introiti.

investire in azioni juventus conviene?

Valore azioni Juventus e vendita di gadgets

Alle capacità manageriali della squadra calcistica fa da contorno un’attività di consolidamento del marchio bianco nero su varie tipologie di merci (gadgets e relativo mercato). L’acquisto di tali prodotti genera per la società un flusso di entrate rilevanti, ormai si parla di acquisire prodotti status symbol. Oltre a quanto premesso, la società è proprietaria (unica) dello Juventus Stadium. Può sembrare una semplice notizia di cronaca, ma così non è. Il valore di mercato di un’azione è influenzato da molti fattori, e l’azione Juventus pare averli centrati tutti: rafforzamento del brand, calciomercato, prestigio, posizionamento internazionale, e flusso di denaro notevole che garantisce la solidità finanziaria di fronte a nuovi investitori.

Ma perché comprare azioni Juventus oggi?

Senz’altro, come qualsiasi altro investimento azionario, stiamo parlando di acquisto di capitale di rischio: non vi è certezza “sulla resa” dell’azione nel tempo, né l’attuale fase positiva può essere garantita nel tempo. Certo, ci sono fattori di apprezzamento e di interesse molto forte verso le azioni Juventus, e questo lo si vede semplicemente guardando i grafici delle quotazioni, sebbene l’azione abbia mantenuto un valore di mercato pressoché stabile per un periodo medio – lungo. Questo deve far riflettere, a livello generale, su qualsiasi acquisto di azioni legate al mondo delle società calcistiche sul cui valore influiscono fattori che esorbitano il puro lato finanziario.
Quando parliamo di motivo per investire in azioni Juventus, dobbiamo pensare che, forse, tale forma di investimento è riservata a soggetti che condividono la stessa fede calcistica. Quindi, un mercato di azionisti che condividono il “valore” della squadra da ogni punto di vista. Tale affermazione, però, di fronte al funzionamento dei mercati finanziari non può reggere: molti sono gli investitori che speculano su valore delle azioni per trarne profitto, e il valore della fede calcistica scompare.

Come regolarci per un potenziale acquisto di azioni della Juve e capire l’effettiva convenienza?

Come ricordato dai grafici, il valore delle azioni Juventus non ha conosciuto forti apprezzamenti nel medio periodo, vi sono state fasi di instabilità, e volatilità, certamente influenzati dall’andamento della squadra a livello sportivo. Nonostante l’ottima reputazione del brand Juventus, l’investimento merita una riflessione sui possibili scenari futuri della società calcistica (successi di gioco, acquisizione di giocatori, rafforzamento della posizione nelle sfide internazionali). Il mondo calcistico è un mondo complesso, e le azioni delle relative società calcistiche risentono fortemente di questo fattore. Se guardiamo l’anno 2016, notiamo come l’azione Juventus abbia rilevato un incremento, frammentato da volatilità e ribassi, di circa Euro 0,10. Il risultato non è insoddisfacente, ma si scontra con l’andamento frammentato del valore dell’azione in un’ottica temporale.

Un titolo azionario solido che è stato al centro di forti speculazioni nel 2017

Alla data attuale, l’azione Juventus sta conoscendo un trend fortemente positivo, e di rafforzamento. Arrivando a toccare quasi Euro 0,50. In un’ottica generale, l’azione può rappresentare un “buon investimento” sulla base di previsioni di vari fattori che influenzano il mondo calcistico. Le abilità nel calciomercato (mercato che movimenta ingenti somme di denaro, e sul quale forse Consob, per le società calcistiche quotate “potrebbe fare da controllore”), e l’indotto generale dietro il “mondo” Juventus pare rafforzarsi, sebbene, dagli studi grafici, il trend rialzista attuale potrebbe scontrarsi con riallineamenti al ribasso, e volatilità forte di periodo. Si tratta di far coincidere fede calcistica, competenze della società, ed abilità del gioco puro del calcio, al fine di generare quel valore necessario affinché l’azione sia stabile sul mercato, e possa continuare a consolidare il suo trend.

 

Azioni Juventus: indicatori al 7 Luglio 2019 In conclusione, oltre a consigliare, con prudenza, l’acquisto delle azioni Juventus a chi condivide la fede calcistica, l’investitore deve considerare un complesso mix di fattori che possono alterare il suo investimento il trend dell’azione sul mercato.

quotazione azioni juventus
I calciatori bianconeri  festeggiano la storica rimonta in Champions del Maggio 2019

Azioni Juventus: indicatori del 2° Trimestre al 7 Luglio 2019 

Prezzo e volumi (EUR)

Prezzo 1,513
Max 12 mesi 1,813
Min 12 mesi 0,7615
Data prezzo 05/07/2019
Volume medio (ultimi 10gg) 8,444
Capitalizzazione (mln) 1.524,751
Data Max 12 mesi 20/09/2018
Data Min 12 mesi 12/07/2018
Media Volumi ultimi 3 mesi 350,1722
Beta 0,7771
Ultima var % giornaliera -0,132
Var % ultime 13 sett -4,2102
Var % ultime 26 sett 27,8952
Ultima var % settimanale 2,3681
Ultima var % annuale 84,5122
Var % YTD 42,467
Var % MTD 2,3681
Var % relativa S&P500 ultime 4 sett -11,5238
Var % relativa S&P500 ultime 13 sett -4,7579
Var % relativa S&P500 ultime 26 sett 10,5681
Var % relativa S&P500 ultime 52 sett 85,6276
Var % relativa S&P500 YTD 19,7733

Dati per azione (EUR)

EPS d’esercizio -0,0191
EPS ultimi 12 mesi -0,0546
EPS (Utili per azione) normalizzati -0,078
Fatturato per azione d’esercizio 0,3992
Fatturato per azione ultimi 12 mesi 0,4563
Valore contabile per azione d’esercizio 0,0715
Valore contabile per azione ultimi 12 mesi 0,0789
Valore contabile tangibile per azione d’esercizio -0,2925
Valore contabile tangibile per azione ultima rilevazione -0,4285
Liquidita’ per azione d’esercizio 0,027
Liquidita’ per azione ultimi 12 mesi 0,0482
Cash flow per azione d’esercizio 0,0997
Cash flow per azione ultimi 12 mesi 0,0886
Dividendo per azione ultimi 12 mesi 0
Ebitda per azione ultimi 12 mesi/numero di azioni 0,0482
Basic EPS d’esercizio -0,0191
Basic EPS ultimi 12 mesi -0,0546
EPS d’esercizio piu’ componenti straordinarie -0,0191
EPS 12 mesi piu’ componenti straordinarie -0,0546
Free cash flow/azioni ultimi 12 mesi -0,2425

Indicatori Economici

P/S (Prezzo/Fatturato) d’esercizio 3,7904
P/S (Prezzo/Fatturato) ultimi 12 mesi 3,3159
Prezzo/Cash Flow ultimi 12 mesi 17,0761
P/B (Prezzo/Valore contabile) 21,1641
P/B (Prezzo/Valore contabile) ultima rilevazione 19,1851
max P/E ultimi 12 mesi escluse componenti straordinarie 117,1491
min P/E ultimi 12 mesi escluse componenti straordinarie 5,1427
Debito netto 375,9371
Debito netto annuale 301,9386
Dividend Yield ultimi 12 mesi 0

Solidita’ finanziaria

Indice di liquidita’ corrente 0,4906
Indice di liquidita’ corrente (trim.) 0,3491
Indice di liquidita’ immediata 0,4732
Indice di liquidita’ immediata (trim.) 0,336
Indebitamento a lungo termine/mezzi propri 384,2194
Indebitamento a lungo termine/mezzi propri (trim.) 390,3161
Indebitamento totale/Mezzi propri 456,9428
Indebitamento totale/Mezzi propri ultima rilevazione 534,0834
EBIT/Spesa per interessi -12,4292
EBIT/Spesa per interessi ultimi 12 mesi -12,3525
Cash flow-Investimenti-dividendi -178,3177
Cash Flow del trimestre -244,4143

Dati di bilancio (in mln di EUR)

Ricavi d’esercizio 402,2684
Ricavi ultimi 12 mesi 459,8317
Ebitda (utile ante imposte) d’esercizio 27,0105
Ebitda (utile ante imposte) ultimi 12 mesi 48,575
Ebit (utile ante imposte) d’esercizio -10,0226
Ebit (utile ante imposte) ultimi 12 mesi -44,5516
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari -19,2288
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari ultimi 12 mesi -55,0727
Ebit (Utili ante imposte) normalizzati -101,3235
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari (normalizzato) -78,5745
EPS normalizzato ultimi 12 mesi -0,0936

Indicatori di profitto (%)

Margine di utile netto YTD 91,3152
Margine di utile netto 12 mesi 91,9124
ROS YTD -4,7801
ROS ultimi 12 mesi -11,9767
Margine operativo YTD -0,3565
Margine operativo ultimi 12 mesi -7,7083
Margine ante imposte YTD -9,6887
Margine ante imposte ultimi 12 mesi -2,4915
Media margine operativo ultimi 5 esercizi 6,4972
Media margine ante imposte ultimi 5 anni 4,033
Media Free cash flow operativo/Total revenue ultimi 5 esercizi -34,7928
Free cash flow operativo/Total revenue ultimi 12 mesi -53,153
Media margine lordo ultimi 5 esercizi 92,5052
Media margine di utile netto ultimi 5 esercizi 1,3087

Multipli di bilancio

ROA d’esercizio -2,3741
ROA ultimi 12 mesi -6,2281
ROE d’esercizio -23,1927
ROE ultimi 12 mesi -50,862
ROI d’esercizio -4,3714
ROI ultimi 12 mesi -11,842
ROA medio ultimi 5 esercizi 0,7667
ROE medio ultimi 5 esercizi 7,8113
Media ROI ultimi 5 esercizi 1,6516
Ricavi/media total asset ultimo esercizio 0,4967
Ricavi/media total asset ultimi 12 mesi 0,52
Costo beni venduti/media inventario inizio e fine anno 7,9262
Costo beni venduti ultimi 12 mesi/media inventario ultimi 5 trim. 6,8169
Utile dopo tasse /numero dipendenti di fine esercizio -56.722,18
Utile dopo tasse /numero dipendenti ultimi 12 mesi -155.134,3
Ricavi/ratei attivi ultimo esercizio 12,203
Ricavi/ratei attivi ultimi 12 mesi 13,2079
Fatturato/numero medio dipendenti ultimo esercizio 1.186.633
Fatturato/numero medio dipendenti ultimi 12 mesi 1.295.301

Tassi di crescita (%)

Fatturato ultimo trimestre (rispetto allo stesso trimestre dell’anno preced.) 26,9306
Fatturato ultimi 5 anni 8,1086
EPS ultimo trimestre (rispetto allo stesso trimestre dell’anno preced.) -82,7554
EPS ultimi 12 mesi (rispetto allo stesso periodo dell’anno preced.) -535,7257
Fatturato ultimi 12 mesi (rispetto allo stesso periodo dell’anno preced.) 6,4062
Tasso di crescita fatturato per azione ultimi 5 anni 8,1086
Tasso di crescita fatturato per azione ultimi 4 anni 7,4054
Tasso di crescita BV per azione ultimi 5 anni 8,1775
Tasso di crescita Investimenti ultimi 5 anni 19,0898
Tasso di crescita EBITDA ultimi 5 anni YTD -11,4839
Tasso di crescita EBITDA ultimi 5 anni ultimi 12 mesi 4,5782
Tasso crescita Debito ultimi 5 anni 14,746
I dati in questa pagina sono forniti o elaborati da Reuters sulla base di analisi fornite da terze parti. FinecoBank S.p.A. non ha modificato e non certifica la validità di questi dati. FinecoBank S.p.A. e Reuters non sono e non saranno responsabili per quanto riguarda le modalità di utilizzo del servizio.

Altri investimenti azionari legati alla Juventus da valutare:

  1. Titolo FCA
  2. Fiat
  3. Titolo Ferrari
  4. Investire FCA 2° semestre 2017 
  5. Quanto guadagnano i calciatori bianconeri  

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *