Conto Corrente Arancio ING DIRECT Opinioni, Conviene Aprirlo?

Il Conto Corrente Arancio di ING Direct è uno dei C/C più famosi grazie a campagne pubblicitarie martellanti ma anche fatte molto bene, ora andremo a leggere alcune opinioni e la recensione del Conto Corrente Arancio di ING DIRECT, la banca online olandese.
ING DIRECT, come dice lo stesso nome è una banca diretta, cioè offre tutti i suoi servizi senza sportelli come il Conto Deposito, Mutuo Arancio, Prestito Arancio, direttamente al cliente, o meglio: ING DIRECT è la più grande banca diretta ed è proprio grazie ai suoi conti correnti a zero spese e per il fatto di offrire C/C online, che è diventata famosa e si è espansa.
Quando il Conto Corrente Arancio arrivò in Italia, fu una vera e propria rivoluzione nel modo di offrire servizi bancari. ING DIRECT , parte integrante dell’olandese ING GROEP.

Quotata al NYSE di New York, è stata una di quelle banche europee che ha subito sfruttato la possibilità delle frontiere aperte in Europa per offrire i propri servizi anche in Italia, ovviamente puntò subito sul suo prodotto di eccellenza: il Conto Corrente Arancio, arancione come il colore della nazionale olandese, una pubblicità che sfondò subito nel mercato creditizio italiano.

Conto Corrente Arancio a zero spese l’anno, promozioni fino ad ottobre:

Fino alla fine di ottobre, se si è clienti ING DIRECT, si ha la possibilità di guadagnare 50 euro ogni persona che si convince ad aprire un Conto Corrente.
Inoltre ecco le zero spese di Conto Arancio:
 Apertura e chiusura conto corrente:  0 spese
 Estratto conto corrente:  0 spese
 Canone annuo c/c:  0 spese
 Imposta di bollo:  Normale.
 Carta prepagata Mastercard:  0 spese
 Carta di Credito Visa Oro:  0 spese.
 Prelievi con carta di debito:  0 spese.
 Carta di debito Arancio Pay:  0 spese.
 Assegni:  0 Spese.
Ricariche telefoniche:  0 Spese.
Fido:  0 Spese.
Bonifici e pagamenti:  0 Spese.

Operazioni zero spese che si possono effettuare con il Conto Corrente Arancio:

Bonifici ( numero illimitato).

Pagamenti online ( del tipo F24, MAV, RAV, pagamento di bollette).

Ricariche telefoniche.

Versamenti tramite: bonifici, assegni, giroconti, contanti.

opinioni conto arancio banca ing direct
C/C più Convenienti C/C My Genius Unicredit CC BancoPosta Click
Conti Deposito più convenienti Conto Deposito MPS Risultati Stress Test Banche
Banche Italiane Più Affidabili

C/C Widiba

C/C FINECO

C/C Yellow Bank

N26

Bilanci Banche italiane

C/C Mediolanum

Come si apre un Conto Corrente Arancio:

Si può aprire online oppure tramite una sede fisica di ING DIRECT.
La soluzione più usata è quella di aprire un conto online, bastano pochi documenti e poche mosse:

– Carta di identità da spedire per email

– Codice fiscale

– Si fa un primo bonifico

– ING DIRECT spedirà tramite raccomandata tutte le informazioni necessarie:

– La carta di credito.

– Le password per accedere al conto.

Opinioni Conto Arancio: conviene aprire un conto corrente con ING DIRECT?

il Conto Arancio è un conto corrente online , sicuramente uno dei migliori e più conosciuti dei conti correnti diretti, con tutti i pregi ed i difetti di un conto corrente online.

conto corrente arancio opinioni

I pregi maggiori sono nei costi: non essendoci personale da pagare per le varie operazioni, chi come ING DIRECT offre C/C online lo fa a quasi a costo 0, per questo tante persone usano questo tipo di conto corrente.

Per contro ci sono tutti i difetti di un negozio online, basta digitare il numero sbagliato ed ecco che iniziano tutta una serie di problemi che con uno sportello bancario materiale non ci sono, non esistono o che comunque si riescono a risolvere abbastanza celermente.

 

E’ meglio un conto corrente online oppure un conto corrente su una filiale bancaria reale?

Dipende dal tipo di cliente e dal tipo di operazioni che si vogliono fare.

Se si hanno problemi con la tecnologia internet, se non si ha tempo o voglia di imparare certe semplici procedure online, se spendere poche decine di euro all’anno per tenere un conto corrente presso una filiale reale non ci fanno pensiero, allora consigliamo un C/C di questo tipo, altrimenti conviene certamente farlo online.

Cose’è e come funziona la carta di debito Arancio PAY:

Arancio Pay è la carta di debito ING DIRECT, può essere utilizzata ad ogni sportello ATM e si pagherà solo per l’addebito previsto dalla banca terza.

Ha un limite di prelievo da impostare e ogni volta che si spende qualcosa un Alert arriverà al Nostro cellulare.

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

11 commenti

  1. Personalmente, lo ritengo un C/C online pratico, facile a gestirsi anche per persone che non hanno molta dimestichezza con il computer, e soprattutto, un servizio telefonico sempre disponibile e concludente.
    Per quanto riguarda i costi, non ha simili. Poi come tutto ci circonda, è soggetto alle leggi delle probabilità.

  2. Che cosa è la
    COMMISSIONE PRELIEVO EUROPA Commissione prelievo contante in Italia e in Europa. Operazione del 23/10/2018 alle ore 16:52 con Carta xxxxdi ABI Div=EUR Importo in divisa=50/Importo in euro=50 presso MPS LATINA -€ 0,50

  3. Il conto ING DIRECT era si uno tra i migliori se non fosse che hanno aggiunto alcune clausolette che hanno fatto passare in sordina mandando una notificà ai clienti ( da molti anni come il sotto scritto ) non più attraverso email come in precedenza ma attraverso una comunicazione da leggere sul proprio conto, proprio come tanti operatori telefonici/ internet provider hanno fatto passare il pagamento alle 4 settimane e non 30 giorni al tempo.
    Bene, le carte di c/c e debito vengono si fornite gratuitamente. Salvo che ora se prelevi = o < di 50 euro ti vengono addebitati costi per 0,50 ( Antonio eccoti spiegato l' addebito ).
    C/C costa 0,50 € al mese se non viene superata una soglia di spesa di 500 € mensili
    Il 2% decantato sui debositi vincolati per 6 mesi vale solo per i nuovi clienti, attualmente su somme bloccate per 1 anno danno lo 0,20%, cioè nulla, togliendo poi le tasse che ci si pagano sopra !!
    @ Laudinos , nel 2018 erano ancora molti i problemi legati ai pagamenti con benzinai utilizzando il bancomat ING

  4. Impossibile da un mese il contatto telefonico, o scade la chiamata dopo 15 minuti o suggeriscono di riprovare. L’altro giorno il messaggio di segreteria mi ha detto di richiamare il 02 gennaio, perché era chiuso per festività. ???
    Da un po’ pago 0,50 mensili per la carta di credito e 0,50 per il prelievo bancomat, di qualunque entità. Sto valutando su quale banca trasferire il mio conto.
    Sconsiglio vivamente.

  5. Se si perde il pin non c’è modo di trovare una anima pia per resettarlo. Le faq sono inutili. Sono mesi che non accedo al mio conto, per fortuna ne ho un’altro, Volevo spostare il mio conto in ING ma mi hanno fatto cambiare idea, una stella perché 0 non è possibile. Pessimi! quando finalmente mi ha risposto qualcuno alla chat e mi ha dato il numero ha chiuso la chat prima che potessi scrivermelo!!!!
    devo iniziare da capo!!

  6. Siete pessimi!! Ho un conto deposito ma è più di un mese che mi dovete attivare il conto, più di un mese che contatto le filiali, il call center e ognuno mi da una motivazione diversa!! Mi fate venire voglia di levare tutti i soldi, tanto grazie a voi non li posso utilizzare!!

    1. Dopo 10 anni oggi posso soltanto maledire il giorno che ho scelto di essere vostra cliente! Mi avete arrecato un danno inestimabile… Mi avete chiuso il conto arancio appropriandovi di tutti i miei risparmi, lasciandomi con 2.80 sul conto. Mi avete tolto anche la possibilità di sopravvivere. La vostra giustificazione è stata che non ho compilato un questionario e che mi avete avvertito con una raccomandata, che dite di avermi inviato a novembre e che io non ho mai ricevuto. Anche perché se avessi saputo della chiusura del conto non vi avrei lasciato tutti i miei risparmi. Mi avete creato un danno irreparabile…inutili i miei tentativi di implorarvi di riattivare il conto. Avete però lasciato aperto il conto corrente per qualche altro giorno, non siete stati in grado nemmeno di dirmi tra quanto lo chiuderete…sicuramente state aspettando l’accredito dello stipendio che come ben sapete, arriva il 15. Non ho più parole

  7. Cliente ING dal 2004 per Conto Arancio e dal 2009 anche per Conto Corrente Arancio, entrambi cointestati con mia moglie. Nessun problema rilevante fino a Gennaio 2020, quando riceviamo una raccomandata con cui ING DIRECT ci informava che aveva deciso unilateralmente di chiudere il rapporto, avvalendosi di una qualche facoltà scritta da qualche parte nel contratto, E SENZA FORNIRE ALCUNA MOTIVAZIONE o QUALSIVOGLIA GIUSTIFICAZIONE!!!!.
    Telefono per conoscere almeno il motivo di tale decisione, ma gli operatori non sono in grado di fornirmi alcuna spiegazione.
    Sono rimasto sbalordito, perchè non abbiamo mai avuto nessun problema di nessun tipo, meno che meno di insolvenze di qualsiasi genere. Normalmente le banche cercano di attirare i clienti; la ING invece, chissà perchè, invece decide di buttar via i suoi clienti migliori. Incredibile!!

    Infatti mia moglie ed io avevamo Bancomat, Carte di Credito, Addebiti diretti, Accrediti di Pensione e di Attività Autonoma per decine di migliaia di euro all’anno.
    Abbiamo dovuto richiedere Bancomat e Carte di credito ad una nuova banca, trasferire tutti gli accrediti e gli addebiti diretti, e con tutta una serie di problemi (ad esempio addebiti diretti che venivano cancellati perchè il nuovo ordine di addebito veniva invalidato da una richiesta successiva della ING di chiudere il RID).
    Insomma, una grande perdita di tempo e SENZA LA MINIMA SPIEGAZIONE da parte di ING.

    Devo dire che recentemente le condizioni di ING erano anche peggiorate: su Conto Arancio hanno progressivamente ridotto gli interessi, per cui erano più le spese che gli interessi, pur avendo giacenze di decine di migliaia di euro. Con Conto Corrente Arancio invece hanno iniziato ad applicare addebiti su operazioni che prima erano gratuite. Il tanto sbandierato ‘Conto Corrente a ZERO SPESE’ era andato a farsi benedire, per raccattare briciole qua e là: ad esempio con il canone sulle Carte di Credito, oppure con gli SMS su cellulare se non avevi lo smartphone.

    Interessante l’andamento in Borsa del titolo ING, attualmente a meno del 40% del valore che aveva nel 2017, e ormai al 20% del valore che aveva nel 2000. Con politiche di questo tipo non c’è da stupirsi, e non potrà che peggiorare ulteriormente.

    Il mio consiglio è quindi di STARE ALLA LARGA da ING. Ci sono moltissime banche italiane che offrono condizioni migliori di questa banca olandese che tratta i clienti a pesci in faccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *