Analisi Tecnica Azioni Eni, Enel, Intesa Sanpaolo per 9 Agosto

Aspettavamo tutti una settimana tranquilla, invece la Borsa di Milano nella giornata di Martedì 8 Agosto è stata sconvolta dalla tassa sugli extraprofitti delle banche, che problemi che poi magari saranno i correntisti a pagare. Ma veniamo alla analisi tecnica dei titoli italiani più apprezzati di recente cioè delle azioni Eni ( BIT:ENI ) , Enel ( BIT:ENEL ); e Intesa Sanpaolo ( BIT: ISP), un sistema che potrebbe aiutarci a capire dove investire.

Analisi Tecnica azioni ENI (ENI) per il 9 Agosto 2023

Il prezzo del titolo ha aperto a 13,78 e chiuso in ribasso a 13,68, con un leggero calo dello 0,3%. Il volume degli scambi è diminuito del 26,67%.

Il trend primario è peggiorato e il trend secondario è rimasto neutrale.

Gli oscillatori suggeriscono una situazione neutrale a breve termine.

Per i titolari di posizioni aperte, il prezzo è sceso al di sotto del livello di stop, portando alla liquidazione delle posizioni rialziste.

Per coloro che non hanno azioni in portafoglio, si consiglia di evitare operazioni affrettate e attendere prima di effettuare ordini di acquisto o vendita.

La società “Cane a sei zampe” ha chiuso la giornata di borsa dell’8 agosto con una variazione percentuale negativa dello 0,38% rispetto alla seduta precedente.

Il titolo è partito in linea con i precedenti valori di chiusura, ma si è indebolito con il calo dei prezzi durante la riunione, chiudendo infine vicino al livello più alto a 13,68.

L’analisi settimanale mostra una linea di tendenza rialzista più pronunciata per la società “ENI” rispetto all’indice di riferimento, indicando una maggiore attrattività del mercato per il titolo.

A medio termine, le implicazioni tecniche per la società energetica rimangono positive.

Gli indicatori a breve termine suggeriscono un rallentamento nella fase rialzista, ma nessuna sorpresa nelle correzioni significative verso 13,72.

Il livello di supporto immediato è stimato a 13,53, e una prevista fase di consolidamento mira a rimuovere gli eccessi di medio termine con un obiettivo a 13,44.

Gli investitori istituzionali mostrano minore interesse per ENI, con volumi infragiornalieri inferiori alla media mensile, e il livello di rischio appare basso, con movimento direzionale stabile indicato dalla volatilità giornaliera di 1,626.

Analisi Tecnica azioni Enel ( ENEL ) per il 9 Agosto 2023

Il titolo Enel ha chiuso l’8 agosto con una leggera flessione del -0,15%.

Il titolo inizialmente ha avuto difficoltà, aprendo a 5,872 Euro vicino ai minimi del giorno precedente ma ha recuperato terreno durante la seduta di negoziazione.

La performance di Enel durante la settimana è più debole rispetto all’indice generale del mercato, portando potenzialmente a opportunità di vendita del titolo.

L’analisi tecnica indica un trend in peggioramento per Enel, con area di supporto fissata a 5,872 euro e area di resistenza a 6,025 euro.

L’analisi del rischio mostra che la volatilità del titolo è attualmente sotto controllo con un valore giornaliero di 1,395.

I volumi di scambio giornalieri rimangono bassi, suggerendo una mancanza di forte interesse da parte degli investitori istituzionali, determinando un trend relativamente stabile senza fluttuazioni significative.

Analisi Tecnica Azioni Banca Intesa Sanpaolo ( ISP) per il 9 Agosto 2023

Intesa Sanpaolo, uno dei principali istituti di credito italiani, ha registrato un calo significativo dell’8,67% rispetto ai valori precedenti dell’8 agosto.

La seduta del titolo è iniziata debole, aprendo a 2,4 Euro, sotto i minimi della seduta precedente, e ha continuato a indebolirsi, chiudendo a 2,338, vicino ai minimi di giornata.

Su base settimanale, l’andamento di Intesa Sanpaolo mostra un calo più marcato rispetto all’indice FTSE MIB, indice di una maggiore propensione degli investitori verso la banca derivante dalla fusione di Sanpaolo IMI e Banca Intesa.

L’analisi tecnica indica una linea di tendenza al ribasso in espansione, testando il supporto a 2.263, con un’area di resistenza a 2.488. Il modello ribassista suggerisce la possibilità di testare nuovi minimi intorno a 2,188.

La volatilità giornaliera di Intesa Sanpaolo è relativamente equilibrata ei volumi rimangono consistenti, talvolta in aumento rispetto al volume medio dell’ultimo mese.

Questo scenario è preferibile per gli investitori avversi al rischio che preferiscono evitare movimenti improvvisi e violenti del titolo.

La situazione delle banche italiane

Diverse grandi banche hanno registrato perdite significative, tra cui Bper (-10%), Banco Bpm (-9%), B.Mps (-8,81%) e Intesa Sanpaolo (-8,36%).

La reazione del mercato è attribuita alla sorpresa degli investitori per il recente decreto omnibus del governo, che introduce un’imposta del 40% sulla differenza tra il margine di interesse nel 2022-2021 e nel 2023-2021.

Filippo Diodovich, senior market strategist presso IG Italia, commenta che questa misura fiscale è altamente negativa per il settore bancario in quanto influisce sulla redditività e solleva interrogativi sull’attrattiva dell’Italia per gli investitori stranieri.

La tassa riduce anche la competitività delle banche italiane rispetto alle loro omologhe europee.

Nei prossimi giorni bisognerà valutare l’impatto delle misure del governo sulla liquidità delle banche.

Gli investitori sono preoccupati per il potenziale rischio di un intervento statale significativo, che potrebbe dissuaderli dall’investire in Italia.

Le prospettive per il settore bancario italiano sono peggiorate a causa di questi sviluppi.

Analisi Tecnica Azioni Eni, Enel, Intesa Sanpaolo per Agosto

La difficile giornata di ieri per le banche italiane ed americane

Declino del mercato: le banche registrano un calo a Milano e a Wall Street a causa di un’imprevista tassa sui profitti extra annunciata dal governo e di un allarme di Moody’s sulle banche statunitensi.

Dati economici: la bilancia commerciale di giugno è a -65 miliardi di dollari, leggermente migliore del consenso di -68 miliardi di dollari.

La posizione della Federal Reserve: il presidente della Philadelphia Federal Reserve, Patrick Harker, suggerisce che potrebbero essere vicini alla fine dell’attuale ciclo di aumento dei tassi di interesse.

Declassamenti bancari: Moody’s declassa diverse società di credito di piccole e medie dimensioni, con ripercussioni su Bank of New York Mellon, U.S. Bancorp, JP Morgan, Bank of America, Goldman Sachs e Citi.

Revisione dei ricavi UPS: United Parcel Service riduce le previsioni di ricavi e margini operativi per il 2023, attribuendole a trattative con i corrieri, aumento dei costi e riduzione della domanda di servizi.

Performance di Eli Lilly: le azioni di Eli Lilly sono aumentate del 15% dopo che la società farmaceutica ha riportato risultati migliori del previsto nel secondo trimestre, aumentando i suoi obiettivi annuali.

Mercati europei: il FTSE MIB di Milano chiude in ribasso del 2,2%, penalizzato dall’introduzione da parte del governo di una tassa sugli extraprofitti.

Aspettativa fiscale del governo: il governo italiano prevede di raccogliere meno di 3 miliardi di euro dalla nuova imposta del 40% sugli utili extra realizzati dalle banche nel 2023.

Rendimenti obbligazionari europei: l’introduzione della tassa crea incertezza, portando gli investitori a preferire le obbligazioni rispetto alle azioni. I rendimenti dei BTP scendono al 4,12%.

Valuta e materie prime: il dollaro si apprezza e l’euro diminuisce. L’oro scende a 1.927 dollari l’oncia e il petrolio del Texas scende a 81 dollari al barile.

Calo dei titoli bancari italiani: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Bper Banca, Banco BPM, Fineco Bank e Banca Monte Paschi registrano cali significativi.

Andamento del titolo Snam e A2A: il titolo Snam e A2A sale nel più ampio calo del mercato.

ARTICOLI CORRELATI

 

Analisi Tecnica Azioni MPS, Unicredit, Banco BPM, BPER per  Agosto

Analisi Tecnica Azioni Unicredit, MPS, Banco BPM, BPER per il 7 Agosto

Siamo quasi a Ferragosto, periodo in cui le borse valori di solito hanno pochi scambi,…

 

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.