Investimenti Azionari Migliori: i Titoli in Crescita nel 2021

Di seguito, troverai 5 titoli in crescita che possono fare veramente la differenza nel portafoglio titoli di una persona che voglia far fruttare il proprio capitale nel medio – lungo termine attraverso l’investimento in azioni.

 

Le aziende all’avanguardia nelle innovazioni mediche o tecnologiche sono spesso premiate per i loro sforzi, sia in termini di risultati finanziari che per quanto riguarda l’andamento del mercato azionario. Ecco perché molti investitori cercano attivamente tali società: entrare al piano terra potrebbe tradursi in rendimenti sconvolgenti del mercato a lungo termine.

Ma anche se una società del genere ha già arricchito parecchi investitori, potrebbe comunque valere la pena acquistarne le azioni se ha una crescita sufficiente nel suo motore. Con questo in mente, rivolgiamo la nostra attenzione a due titoli rivoluzionari che hanno trasformato $ 200.000 in più di $ 1.000.000 (è un ritorno di oltre il 500%): Moderna ( NASDAQ: MRNA ) e Facebook ( NASDAQ: FB ) . Ecco perché entrambe queste società potrebbero ancora avere una lunga pista per la crescita.

1. Moderna: rendimento del 900% negli ultimi 2,5 anni

Moderna è diventata pubblica nel dicembre 2018 e fino all’anno scorso era una società relativamente sconosciuta. La biotecnologia si è fatta un nome grazie ai suoi sforzi per sviluppare un vaccino COVID-19, mRNA-1273. Ma anche se il mercato ha applaudito il lavoro di Moderna e ha fatto impennare le sue azioni alle stelle, sono rimasto molto scettico. Di recente sono stato costretto a riconsiderare la mia posizione.

Moderna si concentra sullo sviluppo di vaccini a RNA messaggero (mRNA). A differenza della maggior parte dei vaccini tradizionali, quelli della varietà mRNA non conferiscono immunità iniettando una forma innocua di virus nei corpi dei pazienti. Invece, i vaccini a mRNA funzionano fornendo istruzioni genetiche nel corpo che aiutano il sistema immunitario a rispondere in modo appropriato una volta che incontra il virus vero e proprio.

Questa tecnologia non è nuova, ma nessun prodotto di questo tipo aveva ottenuto l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense fino a dicembre 2020. Una volta che l’agenzia di regolamentazione ha dato il via libera ai vaccini COVID-19 sviluppati Moderna e Pfizer / BioNTech (che è anche un mRNA), questa tecnologia ha raggiunto un nuovo livello di riconoscimento.

In media, gli analisti si aspettano che Moderna generi ricavi per 17,42 miliardi di dollari quest’anno, il che non è male per un’azienda che non aveva prodotti sul mercato fino a pochi mesi fa. Questa fortuna inaspettata aiuterà la biotecnologia a finanziare più di una dozzina di programmi clinici, la maggior parte dei quali sono vaccini a mRNA per malattie infettive (e molte gravi).

Secondo Moderna, degli oltre 80 nuovi virus scoperti negli ultimi 40 anni, solo il 4% ha un vaccino approvato negli Stati Uniti. In altre parole, in questo mercato c’è un bisogno ampio e insoddisfatto. Grazie alla sua piattaforma mRNA e al denaro che genererà con le vendite di mRNA-1273, l’azienda è ben posizionata per avere successo nei suoi sforzi per sviluppare e commercializzare una serie di vaccini.

A mio avviso, il piano generale dell’azienda post-coronavirus ha un potenziale multimiliardario e ciò dovrebbe aiutare a guidare la traiettoria di crescita dell’azienda nella giusta direzione, rendendolo un eccellente titolo biotech da considerare di acquistare oggi.

2. Facebook: 740% di ritorno negli ultimi nove anni

In molti modi, Facebook ha rivoluzionato il modo in cui socializziamo. E sebbene l’omonimo sito Web dell’azienda sia ancora una parte fondamentale della sua attività, il gigante della tecnologia ha ampliato la sua suite di piattaforme di social media. Facebook ha acquisito Instagram e WhatsApp e la società ha aggiunto anche Facebook Messenger al suo arsenale. Nel complesso, questi servizi avevano un totale di 3,45 miliardi di persone attive mensili al 31 marzo.

Naturalmente, gli sforzi pionieristici di Facebook nel panorama dei social media non sono passati inosservati, ma l’azienda ha anche avuto la sua parte di lotte. Facebook è stato coinvolto in scandali di violazione dei dati e, più recentemente, molti hanno condannato la sua posizione sulla pubblicità politica e sull’incitamento all’odio sulla sua piattaforma. Inoltre, Facebook e altri grandi nomi del settore tecnologico sono stati esaminati dai legislatori per presunte pratiche monopolistiche.

Questi venti contrari potrebbero spaventare alcuni investitori, ma come azionista, non ho intenzione di saltare giù da questa nave in qualunque momento presto. Uno dei motivi principali è che la rete di Facebook è troppo attraente per gli inserzionisti. Dopo tutto, quasi la metà della popolazione mondiale visita una delle piattaforme dell’azienda almeno una volta al mese. La base di utenti di Facebook continuerà probabilmente a crescere e questo può solo significare una buona notizia per i suoi introiti pubblicitari, che costituiscono la stragrande maggioranza dei suoi guadagni.

Nel primo trimestre , Facebook ha generato entrate per 26,2 miliardi di dollari, con un aumento del 48% su base annua. I ricavi pubblicitari dell’azienda sono stati di $ 25,4 miliardi, il 46% in più rispetto allo stesso periodo di un anno fa. In media, gli analisti vedono la crescita del fatturato dell’azienda a un tasso annuo del 21,5% nei prossimi cinque anni. Nota che Facebook genera ancora la maggior parte delle sue vendite dal suo omonimo sito web e Instagram.

L’azienda deve ancora monetizzare completamente WhatsApp e Messenger, il che offre al gigante della tecnologia un’altra opportunità a lungo termine. Insomma, per chi deve ancora acquistare quote di Facebook, non è troppo tardi per farlo.

Investimenti Azionari Migliori: i Titoli in Crescita nel 2021
Investimenti Azionari Migliori: i Titoli in Crescita nel 2021

Titoli di crescita che ti renderanno più ricco a maggio (e oltre)

Queste aziende frenetiche possono alimentare il tuo portafoglio per gli anni a venire.

Negli ultimi 12 anni, i titoli in crescita hanno svolto un grosso lavoro di sollevamento per i principali indici del mercato azionario, e con buone ragioni. I tassi di prestito storicamente bassi hanno incoraggiato le aziende in rapida crescita a contrarre prestiti a basso costo per assumere, innovare e acquisire altre attività.

Il fatto è che le dinamiche che hanno alimentato i titoli di crescita più in alto non sono cambiate. Semmai, la tesi si è solo rafforzata. La Federal Reserve ha raddoppiato mantenendo i tassi sui prestiti invariati almeno fino al 2022 e Washington sembra ansiosa di approvare ulteriori pacchetti di stimoli da trilioni di dollari.

Detto questo, i titoli di crescita possono ancora essere il tuo biglietto per la ricchezza. Con il tempo come tuo più grande alleato, i seguenti tre titoli di crescita potrebbero renderti molto più ricco a maggio e oltre.

3. Pinterest

La scorsa settimana, Pinterest ( NYSE: PINS ) sui social media ha riportato i risultati operativi del primo trimestre ed è stato prontamente polverizzato. Quel declino, amici che investono, è un’opportunità per i pazienti in cerca di crescita .

Non sono stati i risultati del primo trimestre dell’azienda a causare l’indigestione degli investitori a Wall Street quanto le aspettative di crescita degli utenti attivi mensili (MAU) moderate per il prossimo trimestre. Secondo l’azienda, “ci aspettiamo che le MAU globali crescano nella metà degli adolescenti e le MAU statunitensi rimarranno pressoché invariate su base percentuale anno su anno”.

Sebbene una crescita degli utenti più lenta sia tutt’altro che ideale per un’azienda di social media, considera le condizioni in cui Pinterest ha registrato un aumento della crescita. Da un anno le persone sono bloccate nelle loro case a causa della pandemia di coronavirus. Ciò ha pompato la crescita attiva degli utenti del sito al di sopra delle medie storiche. L’anno scorso, la crescita netta della MAU è stata del 37%, mentre è stata in media del 30% tra il 2017 e il 2019 . Ciò a cui stiamo assistendo nella guida di Pinterest non è tanto debolezza quanto un ritorno ai suoi tassi di crescita storici degli utenti.

Uno dei driver di crescita più importanti di questo decennio per Pinterest genererà ulteriori entrate pubblicitarie dai suoi utenti internazionali. Dei 111 milioni di MAU netti guadagnati nel primo trimestre del 2021 rispetto al trimestre dell’anno precedente, 103 milioni provenivano da fuori degli Stati Uniti. Sebbene il ricavo medio per utente (ARPU) nei mercati ex-statunitensi sia sostanzialmente inferiore a quello degli Stati Uniti, la forza numerica di Pinterest dovrebbe consentire al suo ARPU internazionale di raddoppiare più volte in questo decennio. Per il contesto, l’ARPU internazionale è balzato del 91% nel primo trimestre rispetto all’anno precedente.

Allo stesso modo, siamo solo agli inizi di Pinterest che mostra i suoi muscoli di e-commerce . Con una base di utenti che si avvicina a mezzo miliardo di persone che sono perfettamente disposte a condividere ciò che le cose, i luoghi e i servizi li interessano, Pinterest ha il pool perfetto di consumatori motivati ​​/ mirati in attesa di commercianti. Poiché l’azienda reinveste nell’usabilità della sua piattaforma di e-commerce, i dollari pubblicitari dei commercianti dovrebbero aumentare.

4. Harvest Health & Recreation

Un’altra azienda frenetica che ha il potenziale per rendere gli investitori a lungo termine molto più ricchi a maggio e oltre è Harvest Health & Recreation ( OTC: HRVSF ) di marijuana a bassa capitalizzazione con sede negli Stati Uniti .

Per essere schietto (vedi cosa ho fatto lì?), Non sono sempre stato il più grande fan di Harvest Health. Questo perché era troppo zelante con le sue ambizioni di espansione nel 2019. Analogamente a come le scorte di erba canadese si sono sovraestese effettuando acquisizioni troppo costose nel 2018 e nel 2019, Harvest Health ha organizzato una serie di accordi che le avrebbero permesso di competere con Curaleaf come rivenditore. Il problema era che Harvest Health non aveva le risorse finanziarie per affrontare un’espansione così robusta.

Il motivo per cui la mia opinione su Harvest Health è cambiata è duplice. In primo luogo, la direzione ha tenuto fede ai propri errori e ha ridotto la propria espansione a un ritmo finanziariamente gestibile. Ha terminato due importanti acquisizioni, raccolto capitali tramite finanziamenti per accordi di acquisto, riempito il bilancio con accordi di vendita con retrocessione e ceduto attività non essenziali, come la sua coltivazione e attività di vendita al dettaglio in Arkansas. Oggi, Harvest Health gestisce 37 punti vendita al dettaglio in cinque mercati principali (Arizona, California, Florida, Maryland e Pennsylvania).

Il secondo motivo per essere entusiasti di Harvest Health & Recreation è il suo mercato interno dell’Arizona. Lo scorso novembre, l’Arizona ha fatto parte dell’ondata di legalizzazione verde . Grazie a Prop 207, la marijuana per uso adulto è ora legalmente venduta. Entro il 2024, l’Arizona dovrebbe essere uno dei circa una dozzina di stati degli Stati Uniti che generano $ 1 miliardo o più di vendite annuali di erba e nessuna catena di cannabis ha una presenza più grande nello stato del Grand Canyon di Harvest Health (15 negozi).

Dopo aver sostanzialmente raddoppiato le sue vendite nette nel 2020 a  231,5 milioni, Harvest Health ha previsto un fatturato per il 2021 di circa  380 milioni di dollari. Entro il 2022, le vendite dovrebbero essere più che raddoppiate rispetto ai livelli del 2020. Nel frattempo, i guadagni dell’azienda prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento ( EBITDA ) stanno migliorando. Harvest Health potrebbe persino ottenere il suo primo profitto annuale quest’anno. Questo è ciò che lo rende un investimento potenzialmente intrigante.

5. Amazon, una certezza.

Anche se non otterremo punti per l’originalità, il gigante dell’e-commerce Amazon ( NASDAQ: AMZN ) ha tutte le caratteristiche di un acquisto tra i titoli di crescita.

La maggior parte delle persone ha molta familiarità con il mercato online di Amazon. Era una destinazione privilegiata prima della pandemia, ed è diventata molto più importante durante la pandemia, soprattutto con le persone che non lasciavano le loro case. Un rapporto di eMarketer del marzo 2020 prevedeva che Amazon avrebbe guadagnato 100 punti base di quota di mercato al dettaglio online nel 2021, spingendo la sua quota totale al 39,7%. Questo è $ 0,40 di ogni $ 1 speso online negli Stati Uniti instradando attraverso Amazon.

La cosa ancora migliore è il modo in cui l’azienda ha orientato il proprio successo nella vendita al dettaglio in margini più elevati. Sebbene i margini di vendita al dettaglio tradizionali siano molto ridotti, Amazon è riuscita a iscrivere oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo per un abbonamento Prime. Le commissioni che la società riscuote da Prime l’aiutano a ridurre i prezzi dei rivenditori fisici. Incoraggia inoltre i membri Prime a spendere di più, mantenendoli concentrati sui prodotti e servizi ad alto margine di Amazon.

Amazon si è anche trasformata in un vero colosso dell’infrastruttura cloud. Amazon Web Services (AWS) è cresciuto del 30% lo scorso anno e ha registrato una crescita delle vendite del 32% nel primo trimestre del 2021. I margini del cloud sono molto più piacevoli dei margini di vendita al dettaglio, il che significa che man mano che AWS cresce in una percentuale maggiore delle vendite totali, il il flusso di cassa dell’azienda dovrebbe salire alle stelle.

La cosa pazzesca è che anche con le azioni di Amazon a un nuovo massimo, è potenzialmente più economico di quanto non sia mai stato . Vedete, Amazon ha chiuso ogni anno degli anni 2010 con un multiplo del suo flusso di cassa compreso tra 23 e 37. Sulla base di oltre $ 286 per azione nel flusso di cassa previsto da Wall Street per il 2024, il multiplo di Amazon per il flusso di cassa di circa 12 è assurdamente a buon mercato. Ecco perché Amazon è una sorta di acquisto da non perdere a maggio e oltre.

Approfondimenti

Migliori titoli azionari su cui investire 

Investire in azioni – Guida per principianti

Azioni sottovalutate 2021

Titoli italiani da comprare approfittando del coronavirus

Investimenti azionari migliori per il 2021

Previsioni mercati finanziari 2021

Azioni ad Alto rendimento

Titoli di aziende europee

Quando si vendono le azioni 

ETF o titoli azionari? 

Quando comprare al rialzo

Azioni Frazionate

BUY di oggi 

Le novità su Robinhood per la primavera 2021 

Investimenti sicuri in azioni

Azionariato su cui investire in questi ultimi 12 mesi

Settori in Crescita

Azionari in crescita

Titoli migliori su Robinhood  

Tecnologie energetiche

Idrogeno

Energia Eolica 

Energia Rinnovabile

Energia solare

Celle a combustibile

Colonnine di ricarica elettrica per auto

Titoli petroliferi

Titoli Biotech

Titoli Farmaceutici

Tecnologici

Fintech ( finanza e tecnologia )

Titoli di aziende legate al Bitcoin

Videogiochi

5G

Spazio

Marijuana

Titoli Cinesi

Titoli spagnoli

Titoli Francesi

Azioni tedesche

Azioni Inglesi

Settore turismo e grandi viaggi

Migliori titoli cinesi 2021

Previsioni mercati finanziari ed economia cinese

Titoli più interessanti alla Borsa di Milano

Poste italiane un investimento conveniente?

Titoli azionari migliori questo periodo

Come e dove comprare titoli azionari online

Come comprare titoli 

Cose da sapere prima di comprare azioni

Migliori titoli azionari del momento 

Titoli molto redditizi da tenere per decenni

Titoli o criptovalute?

Migliori titoli da comprare secondo Goldman Sachs 

Titoli azionari con dividendo mensile 

Titoli da tenere 50 anni

Titoli da tenere per sempre 

Su quali titoli investire e tenere per anni

Titoli di Auto elettriche

Titoli non quotati

Titoli Value Investing

Interesse composto su titoli

Titoli sicuri per principianti

ETF o Azioni? Su cosa investire?

Migliori titoli azionari  questo mese   Migliori azioni questi ultimi mesi  Previsioni mercati finanziari
Azioni Migliori oggi

Il buy di oggi

 Titoli Migliori  Investimenti da fare 

Value investing

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *