Migliori Azioni e Titoli da Comprare Oggi 29 Novembre 2023 Analisi Tecnica

Il 28 novembre l’indice primario della Borsa di Milano ha chiuso invariato, registrando un modesto rialzo pari al +0,12%.

La giornata è iniziata in linea con i valori di chiusura precedenti, seguita da un graduale miglioramento delle prestazioni nel corso della sessione, concludendosi infine con una salita vicino al massimo della sessione di 29.378,4. In termini di analisi a breve termine, il FTSE MIB indica un rafforzamento della fase rialzista, con resistenza immediata osservata a 29.487,7 e supporto iniziale individuato a 29.210,3.

Dal punto di vista tecnico si prevede un ulteriore slancio al rialzo nel trend verso nuovi massimi stimati attorno a 29.765,1.

In sintesi, il mercato del 28 novembre ha mostrato una chiusura moderata ma positiva, evidenziando una crescita costante durante la sessione di negoziazione.

L’analisi a breve termine suggerisce una tendenza rialzista, con specifici livelli di resistenza e supporto identificati, e un’aspettativa tecnica di continuo movimento al rialzo nel mercato verso nuovi massimi previsti.

Migliori Azioni e Titoli da Comprare Oggi 29 Novembre 2023 Analisi Tecnica

Migliori Azioni e Titoli da Comprare Oggi ( valutazione che abbiamo fatto in base all’analisi tecnica)

1. Azioni Ferrari (RACE

Il 24 novembre il titolo Ferrari ha mostrato un andamento contenuto, chiudendo con un guadagno dell’1,17%. La giornata è iniziata in modo costante, mantenendo stabilità rispetto alla chiusura del giorno precedente.

Man mano che la sessione si svolgeva, c’è stato un graduale miglioramento, culminato in una salita finale vicino ai livelli di picco a 336,9. Un confronto settimanale con l’indice FTSE MIB ha evidenziato la forza relativa di Ferrari, sottolineando l’attrattiva tangibile del titolo per gli acquirenti. Dal punto di vista tecnico la Ferrari è in fase di rafforzamento, con resistenza osservata a 338 e supporto immediato a 332,1.

Le aspettative operative prevedono una continuazione del trend rialzista, con la resistenza prevista a 343,9.

L’analisi dei rischi indica una performance monitorata per Ferrari.

I volumi giornalieri di 194.809 sono inferiori al volume medio mobile di un mese di 289.734. Nonostante una stretta deviazione del prezzo, con una volatilità giornaliera pari a 1,307, la traiettoria del titolo rimane sotto controllo.

2. Azioni Monte dei Paschi di Siena ( BMPS)

Nell’ultima sessione di borsa, Rocca Salimbeni ha registrato una vivace performance di mercato, evidenziando un notevole trend al rialzo con un guadagno dell’1,88%.

La giornata è iniziata con forza, aprendo a 2,94 euro sopra i massimi della sessione precedente, e ha visto quotazioni rafforzate per tutta la sessione. Tuttavia, nonostante questo slancio positivo, la forza relativa del Monte Paschi rispetto al FTSE MIB per la settimana suggerisce una potenziale vulnerabilità per i venditori desiderosi di sfruttare eventuali debolezze del titolo.

Un’analisi tecnica dello stato e delle tendenze rivela uno stato tecnico moderatamente positivo, con 3.339 che funge da resistenza immediata e 2.717 che contiene potenziali movimenti al ribasso. Il miglioramento in Banca Monte dei Paschi è confermato dall’incrocio della media mobile a 5 giorni sopra l’algoritmo a lungo termine a 8 giorni. Attualmente le prospettive per i prezzi sembrano concrete nella loro capacità di proseguire verso il livello 3.339.

Tuttavia, l’investimento comporta un rischio di guadagno/perdita significativamente elevato, con una volatilità giornaliera di 3,24.

Nonostante questo rischio, gli investitori propensi al rischio mostrano un forte interesse per l’istituto senese, evidente negli elevati volumi giornalieri di 31.624.932, superando la media mobile di 24.371.301.w

3. Azioni Brunello Cucinelli ( BC )

L’ultima sessione di negoziazione del magnate del cashmere si è conclusa con variazioni minime, poiché il titolo ha chiuso a 77,75 euro, mantenendo livelli simili alla chiusura del giorno precedente.

Nonostante un inizio energico a 77,90€, leggermente al di sotto del picco del 23 novembre, il titolo ha mantenuto questi livelli per tutta la giornata. In particolare, la performance settimanale del titolo ha dimostrato un trend più robusto rispetto all’indice FTSE MIB, catturando un maggiore interesse degli investitori per Brunello Cucinelli rispetto all’indice di riferimento. In termini di analisi, le prospettive strutturali a medio termine rimangono positive, anche se gli indicatori a breve termine suggeriscono una potenziale contrazione, contendendosi la resistenza a 78,20 €.

L’attuale supporto del titolo a 77,40€ continua a svolgere un ruolo cruciale. Nel complesso, il contesto più ampio suggerisce una plausibile continuazione della fase di consolidamento verso €77,05.

Passando all’analisi dei rischi, la performance del gruppo di Solomeo resta sotto controllo. I volumi giornalieri, pari a 77.082, sono al di sotto della media mobile di un mese di 99.722.

Nonostante uno scostamento di prezzo leggermente ridotto, con una volatilità giornaliera pari a 2.065, lo scenario di rischio complessivo appare gestito.

Gli investitori seguono con attenzione la traiettoria del gruppo Solomeo e i parametri statistici indicano un livello di stabilità nella dinamica del titolo, alimentando un senso di fiducia nelle attuali condizioni di mercato.

Analisi tecnica Azioni A2A (A2A)

Il 28 novembre l’azienda di servizi pubblici lombarda ha mostrato un leggero trend rialzista, segnando un rialzo dell’1,04%. La giornata di negoziazione è iniziata positivamente a 1,98 euro, inizialmente al di sotto dei livelli osservati il 27 novembre.

Tuttavia, il titolo è progressivamente migliorato nel corso della giornata, chiudendo a 1,988 euro, vicino ai massimi intraday.

Nel confronto settimanale con l’indice FTSE MIB, A2A ha dimostrato una forza relativa, con una performance settimanale del +2,87% rispetto al +0,77% dell’indice principale, indicando un maggiore apprezzamento per A2A da parte degli investitori.

In termini di stato tecnico e analisi delle tendenze, la società di servizi si sta rafforzando nel breve termine, con un’area di resistenza identificata a 2,01 € e il primo supporto stimato a 1,944 €.

Le implicazioni tecniche di oggi suggeriscono una potenziale estensione della performance rialzista, con resistenza prevista a 2.076€.

L’analisi del rischio indica una performance controllata per A2A, poiché i volumi giornalieri di 8.275.825 sono inferiori al volume medio mobile di un mese di 8.512.589. Inoltre, la deviazione del prezzo è stretta, con una volatilità giornaliera pari a 1.371.

Risorse Utili:

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *