Comprare Azioni Brunello Cucinelli conviene? le Migliori Azioni Italiane

Brunello Cucinelli, o semplicemente Cucinelli, è un gruppo del settore moda quotato a Piazza Affari; le azioni Brunello Cucinelli rispondono al codice ISIN IT0004764699
La società, sorta per la produzione di maglieria in cashmere, è nata esattamente 40 anni fa, ossia nel 1978. Parliamo di Umbria, e più esattamente di Castel Rigone (Perugia), con un fondatore Brunello Cucinelli che ha saputo rafforzare il made in Italy.
Attualmente, l’ ambito della produzione si è allargato: abiti, pelletteria e calzatura di alta qualità sono alcuni dei prodotti che riscuotono molto successo nel mercato sia nazionale, sia internazionale.
Le azioni Brunello Cucinelli, come detto, sono quotate alla Borsa di Milano (Piazza Affari). Proviamo a considerare alcuni dati tecnici del mese di Maggio 2018.

La quotazione delle azioni si aggirano, attualmente, attorno ad Eur 30,00, con oscillazioni nel range Eur 28,00/Eur 30,00. Per aggiornamenti sul prezzo delle azioni Cucinelli, guardare il grafico sotto che riporta la quotazione aggiornata.

La capitalizzazione di mercato si aggira su Eur 2 miliardi circa, con una performance annua attorno al 30%.

I numeri sono molto interessanti davvero, ma comprare azioni Cucinelli conviene?

Il gruppo Cucinelli

 

Le azioni Brunello Cucinelli sono rintracciabili con l’ ISIN IT0004764699; parliamo di un gruppo italiano che, partendo dall’ Umbria, ha raggiunto il successo su scala globale. Il gruppo opera nel settore abbigliamento ed accessori di alta qualità, e conta circa 1370 dipendenti.

Per poter comprendere la convenienza di acquisto delle azioni Bruno Cucinelli, consideriamo alcuni dettagli tecnici del relativo bilancio 2017 e del 2018 in corso.

Recentemente, Brunello Cucinelli spa ha preso in considerazione il fatturato del primo trimestre del 2018 (elaborazione in accordo ai criteri IFRS).

Dalla lettura, si possono evincere i dati che seguono.

Le vendite del gruppo sono in crescita, in tutti i canali distributivi, dal retail al wholesale (monomarca e multimarca). Parliamo di cifre che oscillando tra il 10% per il retail, ed il 13% per il wholesale monomarca.

Le vendite, considerando il mercato domestico, ed internazionale, sono in crescita: 10% per il mercato domestico, e 4,4% per quello internazionale.

La situazione del fatturato indica ricavi netti a quota Eur 148,3 milioni, in forte crescita rispetto ad Eur 136 milioni dello stesso trimestre 2017.

Da questi buoni dati, Brunello Cucinelli (amministratore delegato e Presidente del gruppo) ha esposto agli interlocutori finanziari la propria soddisfazione per i dati raggiunti. L’ anno 2018 viene visto in costante crescita, sia dal punto di vista del fatturato, sia dal punto di vista degli utili.

L’ amministratore delegato, e Presidente, ha voluto ringraziare tutti i propri dipendenti per gli ottimi risultati raggiunti, evidenziando l’ importanza del capitale umano nel gruppo.

Ma se tutto sembra così perfetto, cosa ha influito sulle turbolenze delle quotazioni delle azioni Cucinelli?


Dal 2017 al 2018: luci ed ombre delle azioni Brunello Cucinelli

 

Se consideriamo i dati di chiusura del 2017, si può leggere, dal bilancio, la situazione dei ricavi a quota oltre Eur 500 milioni.

Il gruppo ha ceduto parte della holding di famiglia (Fedone) per circa Eur 106 milioni ad investitori istituzionali (si parla di fondi americani quali americani, ma non vi sono dettagli precisi).

Tale operazione ha fatto scendere dal 57 al 51% la partecipazione (di famiglia), anche se la maggioranza assoluta rimane salda nelle mani di Cucinelli.

Tra gli azionisti di rilievo, nel gruppo, si annovera Fidelity (10%), ed Oppenheimer Funds (5%).

Le azioni Cucinelli sono scivolate verso il basso, recentemente, dopo l’ annuncio del collocamento delle azioni (verso investitori istituzionali) per circa il 4%.

Il mercato finanziario non ha molto gradito l’ operazione finanziaria della famiglia Cucinelli.

A questa notizia, se ne aggiunge un’ altra di rilievo, ed a darne notizia è il Financial Times.

Brunello Cucinelli ha provveduto a vendere una quota, prossima al 6%, delle azioni della sua azienda per racimolare circa Eur 100 milioni da destinare alla Fondazione di famiglia (fondazione che cura operazioni di beneficienza e molto attiva in Umbria in ambito di Restauri).

I fondi raccolti sono stati destinati, sempre da indiscrezioni da Financial Times, alla comunità umbra, in primis per restaurare il Teatro Morlacchi.

Il progetto, degno di rispetto ed apprezzamento, è volto a sviluppare il progetto “lungo una vita di restauro” per la comunità locale. Financial Times riporta, ancora, la notizia di come molti altri progetti debbano essere portati avanti, secondo le intenzioni di Brunello Cucinelli.

 

Ma i mercati finanziari apprezzano operazioni sociali volte a salvaguardare il territorio italiano, e che contemporaneamente riducono la leadership azionaria di famiglia, ed i profitti, a fronte di un gruppo che ha investitori su scala globale?

 

Già dall’ anno 2011, Brunello Cucinelli – imprenditore – aveva espresso la volontà di destinare il 20% degli utili della società per operazioni filantropiche della Fondazione di famiglia.

Ormai i tempi sono maturi, però, per comprendere come i mercati finanziari non apprezzano, sempre, la filantropia, ma preferiscono il profitto e la crescita.

A tal fine, dopo la chiusura dell’operazione ricordata sopra (cessione delle quote azionarie di famiglia ad investitori istituzionali), Brunello Cucinelli ha espresso il desiderio di voler separare nettamente l’ attività filantropica e quella di business puro.

 

La decisione presa dalla famiglia Cucinelli, in un’ ottica di lungo periodo, è quella di riconsiderare le attività filantropiche in un’ ottica di attenzione all’ investitore: maggiore attenzione e cura del denaro speso dalla Fondazione, salvaguardando gli interessi primari degli investitori.

Comprare Azioni Bruno Cucinelli 2019: Previsioni Quotazione

Conclusioni: investire in azioni Cucinelli conviene?

 

Dalle notizie, e dai retroscena sopra esposti, non pare vi siano dubbi sul fatto che i dati di bilancio 2017, e quelli in corso per il 2018 siano buoni, e soddisfacenti.

Gli scivoloni di Borsa pare siano maggiormente legati all’ incertezza dell’ azionista di maggioranza (famiglia Cucinelli) nel sapere assecondare le esigenze, talvolta aggressive, dei mercati finanziari, che privilegiano il profitto a discapito rispetto ad una società coinvolta nel territorio.

 

In tale ottica, esprimiamo parere favorevole sulla convenienza di acquisto delle azioni Cucinelli.

 

Approfondimenti : – Sito ufficiale Investire in titoli MPS –  Target PriceDove fare investimenti

Nostro collaboratore dal 2012, ragioniere, operatore alla promozione turistica, ha frequentato la facoltà di economia e commercio e il dipartimento di lettere, lingue, letterature, civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *