Settore Lusso Trascina la Borsa Oggi 26 Gennaio: Campari in rialzo

I mercati europei hanno mostrato reazioni contrastanti dopo i massimi record di Wall Street.

L’indice Stoxx Luxury ha guadagnato il +3,5%, mettendo in evidenza il settore del lusso sulla scia dei risultati di LVMH (MC.EQ). L’EuroStoxx50 (ESTOXX50) è salito dello 0,4%, raggiungendo il livello più alto dal 2001, mentre il Dax di Francoforte (DAX) ha registrato un leggero calo del -0,2%. La fiducia dei consumatori tedeschi è sulla buona strada per diminuire a febbraio, con le famiglie che si preparano all’incertezza, diminuendo le speranze di una forte ripresa per la più grande economia europea dopo il suo aumento di inizio anno.

L’indice della fiducia dei consumatori è sceso inaspettatamente a -29,7 punti rispetto ai -25,4 del mese precedente, deludendo gli analisti che si aspettavano un leggero aumento a -24,5. Il FtseMib di Milano (FTSEMIB) ha registrato un modesto rialzo dello 0,2%.

Negli Stati Uniti, i futures di Wall Street sono scesi, con Intel (INTC.O) che ha registrato un calo dell’11% after-hours a causa di guidance inferiori alle attese per la prima metà dell’anno. L’S&P500 (SP500) ha segnato la sua sesta sessione consecutiva di guadagni, in rialzo dello 0,5%, e il Dow Jones (DJ30.OTC) ha raggiunto il massimo storico con un rialzo dello 0,6%.

Nel frattempo, il Nasdaq (NASDAQ) è salito dello 0,2%. Le macrovariabili includevano un rendimento dei Buoni del Tesoro a 10 anni al 4,11%, un calo del rendimento dei Bund tedeschi al 2,27% e dei BTP al 3,76%, con lo spread al minimo da aprile 2022.

La Banca Centrale Europea (BCE) ha fornito poche informazioni nei tassi di interesse nella sua dichiarazione, ma durante la conferenza stampa, la presidente Christine Lagarde ha suggerito un possibile taglio dei tassi prima dell’estate, potenzialmente ad aprile invece che a marzo inizialmente ipotizzato. Il tasso di cambio dell’euro-dollaro (EURUSD) ha toccato il minimo dall’inizio di dicembre a 1,084. Per quanto riguarda le materie prime, i prezzi del petrolio Brent e WTI sono diminuiti dello 0,5% dopo un aumento del 3% il giorno precedente, l’oro era a 2.020 dollari e Bitcoin ha recuperato a 40.200 dollari. In borsa, le azioni LVMH (MC.EQ) sono aumentate del 7% a Parigi dopo la pubblicazione dei risultati preliminari del 2023, riportando una crescita dei ricavi a 86,2 miliardi di euro (+13%) e un utile netto di 15,2 miliardi di euro (+8% ).

La divisione moda e pelletteria ha realizzato un margine operativo di 16,84 miliardi di euro (+7%), con Louis Vuitton in testa. In rialzo anche altri titoli nazionali del lusso, tra cui Moncler (MONC.MI) (+4%), Salvatore Ferragamo (SFER.MI) (+5%), Brunello Cucinelli (BC.MI) (+3,7%) e Tod’s ( TOD.MI) (+1,5%).

Tuttavia, StM (STMMI.MI) ha subito un calo del 3,5% dopo che Barclays l’ha declassato a Equal Weight.

Campari (CPR.MI) è aumentato del 4%, mentre De’ Longhi (DLG.MI) è diminuito del 3%, prevedendo una crescita dei ricavi a una cifra da bassa a media per il 2024 dopo la forte crescita organica nel quarto trimestre. Snam (SRG.MI) ha rivelato l’opzione di aumentare la propria partecipazione in Adriatic LNG al 15% o al 30%, con potenziali cambiamenti nella sua influenza sul terminale di gas naturale liquefatto.

Settore Lusso Trascina la Borsa Oggi: Campari in rialzo

LVMH

Non son azioni quotate alla borsa di Milano.

LVMH è una società francese leader mondiale nel settore del lusso. È proprietaria di oltre 70 marchi, tra cui Christian Dior, Louis Vuitton, Fendi, TAG Heuer, Tiffany & Co. e altri.

A livello economico e finanziario, LVMH è una società molto solida. Nel 2023, il suo fatturato è stato di 68,2 miliardi di euro, con un aumento del 16% rispetto all’anno precedente. L’utile netto è stato di 13,8 miliardi di euro, con un aumento del 22%.

LVMH è una società in forte crescita. Il suo fatturato è aumentato di oltre il 50% negli ultimi cinque anni. La crescita è stata trainata da tutti i settori di attività, ma in particolare da quello della moda e degli accessori.

LVMH è una società molto redditizia. L’utile netto è superiore al 20% del fatturato. Questo è un livello di profittabilità molto elevato per una società del settore del lusso.

I principali fattori di successo di LVMH sono:

  • La sua forte presenza sui mercati internazionali. LVMH è presente in oltre 70 paesi del mondo.
  • Il suo portafoglio di marchi di lusso di alta qualità. LVMH possiede alcuni dei marchi più iconici del mondo del lusso.
  • La sua capacità di innovare e di offrire prodotti e servizi sempre nuovi.

LVMH è una società molto solida e in forte crescita. È probabile che continuerà a crescere nei prossimi anni.

Ecco alcuni dati economici e finanziari di LVMH per il 2023:

  • Fatturato: 68,2 miliardi di euro
  • Utile netto: 13,8 miliardi di euro
  • Redditività: 20,3%
  • Debito netto: 12,5 miliardi di euro
  • Patrimonio netto: 109,7 miliardi di euro

 

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.