Azioni ADIDAS Previsioni Target Price 2022 Dividendi: Conviene Investire?

Ecco uno dei brand più famosi del mondo, si tratta di una celeberrima azienda tedesca quotata anche presso la Borsa di Milano le cui azioni potrebbero fare al caso Nostro. Si tratta di Adidas, che scopriremo in quest’articolo con storia, profilo societario, business model e trend azionario, per valutarne possibili investimenti.

Dal dopoguerra, uno dei più importanti produttori d’abbigliamento sportivo e accessori per attività agonistica e non solo, sempre caratterizzati da qualità, resistenza e gusto estetico per soddisfare le principali esigenze. Conoscendo nel dettaglio la società occorre capire, conviene acquistare azioni Adidas?

Quotazioni azioni Adidas alla Borsa di Milano ( BIT: ADS )

Dati aggiornati Azioni Adidas:

Volume scambi, Rapporto Dividendo/Prezzo, Dividendo per Azione, Rapporto Prezzo/Utili, Capitalizzazione.

Previsioni Target Price:

  • Massimo: 350 euro
  • Medio: 250 euro
  • Minimo: 134 euro
azioni adidas previsioni target price, adidas
Sopra: l’evoluzione del logo Adidas dal 1949 ad oggi. 

Cos’è Adidas e di cosa si occupa?

Fondata nel 1949 in Baviera, Germania, Adidas AG è un’azienda multinazionale produttrice di abbigliamento, calzature e accessori per sport professionale e dilettantistico e tempo libero. Il suo nome è la contrazione del nome del fondatore Adolf ‘Adi’ Dassler, la sede principale è a Herzogenaurach in Baviera mentre il suo logo sono le celebri strisce oblique, accompagnate dal Trifoglio di Adidas Originals e lo slogan Impossible is Nothing. Principale azionista è la società d’investimento Groupe Bruxelles Lambert al 7,16%.

Le origini risalgono al 1924 quando il giovanissimo Dassler, figlio di un calzolaio, iniziò a costruire scarpe da calcio nella lavanderia della madre, per poi aprire una fabbrica assieme a suo fratello maggiore Rudolf: il primo si occupava della fabbricazione, il secondo del lato gestionale; la Gebrüder Dassler Schuhfabrik diviene celebre durante i Giochi Olimpici 1936.

Adidas nasce ufficialmente il 18 agosto 1949, dopo che i due fratelli si dividono per divergenze personali e professionali e Rudolf fonda Puma. Adolf e Rudolf non si riconcilialono mai e persino le due squadre calcistiche di Herzogenaurach ebbero i due rispettivi fornitori. Alla morte di Adi Dassler, avvenuta nel 1978, gli succede il figlio Horst, fondatore anche di Arena, che morirà nel 1987.

Adidas verrà acquisita nel 1989 dal francese Bernard Tapie per 1,6 miliardi di franchi: specializzato nell’acquisire società in fallimento, porta la produzione Adidas in Asia per poi venderla alla banca Credit Lyonnais, che la cede a sua volta ad una cordata d’investitori nel 1993. Gli anni seguenti sono caratterizzati da importanti acquisizioni come:

  • Salomon Group, 1997
  • Reebok, 2006
  • Five Ten, 2011
  • Runtastic, 2015

Sotto la guida del danese Kasper Rorsted, Adidas espande la sua crescita negli Stati Uniti, grazie anche alla linea Adidas Originals, che propone riedizioni di modelli di scarpe anni ’60-’70, tra tutti:

  • Classics
  • Forum
  • Gazelle
  • L.A. Trainer
  • Samba
  • Stan Smith
  • Superstar

Con circa 60.000 dipendenti, 2.184 negozi in 55 paesi nel mondo e un fatturato 2021 di 21,23 miliardi di euro, +15,18% rispetto all’anno precedente, secondo Forbes è il primo produttore d’abbigliamento sportivo in Europa e secondo al mondo, dopo Nike con 34,92 miliardi.

azioni adidas
Sopra: pubblicità Adidas anni ’70

Il modello di business di Adidas:

Con un business model incentrato su qualità, resistenza, versatilità ed estetica dei suoi prodotti, Adidas si rivolge a chiunque ami lo sport di qualunque tipologia esso sia, dall’atletica al calcio, passando per arti marziali, basket, yoga, nuoto e tennis. Con un’offerta altamente diversificata, maggiori collezioni riguardano:

  • Scarpe e ciabatte
  • Tute e completi
  • Maglie e pantaloni
  • Costumi da bagno
  • Accappatoi
  • Accessori vari

E’ fornitrice ufficiale di palloni per varie competizioni calcistiche, come Mondiali, Europei, Champions League e Coppa d’Africa. Tra le squadre che presentano Adidas come sponsor tecnico vi sono Juventus, Real Madrid, Ajax, Manchester United e Bayern Monaco, mentre tra le nazionali figurano Argentina, Germania, Giappone, Spagna e Svezia. In altri sport, è sponsor ufficiale delle squadre del NHL e degli All Blacks nel rugby.

Gli outfit non si fermano solo al panorama sportivo, poiché indossati anche da celebri musicisti, tra tutti Freddie Mercury, Kanye West, Jay-Z, Jonathan Davis dei Korn, Madonna, P.Diddy e Snoop Dogg.

Al 2022, Adidas utilizza il 60% di poliestere riciclato nei suoi prodotti, con obiettivo del Piano Industriale di raggiungere il 100% entro il 2024. A gennaio 2022 Adidas approda nel Metaverso, in collaborazione con Prada. Al primo trimestre 2022 i ricavi netti sono di 5,30 miliardi di euro, +0,65% rispetto al primo trimestre 2021.

Andamento azioni Adidas

Con codice ADS, il titolo approda sulle Borse di Parigi e Francoforte nel 1995, entrando poi in Borsa Italiana a settembre 2014 nel segmento GEM.

Al 28 giugno 2022 il prezzo delle azioni Adidas è 172,30 euro, con capitalizzazione di mercato di 32,68 miliardi di euro, segnando i seguenti trend:

  • +198,61% dall’entrata in Borsa Italiana
  • +3,54% negli ultimi 5 anni
  • -36,72% negli ultimi 3 anni
  • -26,21% negli ultimi 2 anni
  • -44,64% nell’ultimo anno
  • -32,30% negli ultimi 6 mesi
  • -6,76% nell’ultimo mese
  • +3,41% nell’ultima settimana

Come la maggior parte dei titoli, anche Adidas risente della pandemia, segnando -45,66% nel periodo gennaio-marzo 2020, per poi riprendere terreno a giugno con +54,50%. Il massimo storico a 5 anni viene raggiunto il 13 agosto 2021 a 318,50 euro/azione, mentre il minimo dello stesso periodo è al 17 giugno 2022 a 165,20 euro.

 L’utile per azione 2021 si attestava a 7,47, +484,40% rispetto a quello dell’anno precedente.

Conviene investire in azioni Adidas?

Direttamente dalla Germania, Adidas è una delle più influenti società multinazionali al mondo, raggiungendo il primo posto del settore in Europa e secondo al mondo. Questo grazie ad un business model legato a qualità ed eccellenza del prodotto, per soddisfare le maggiori esigenze dei consumatori, sportivi e non, che cercano abbigliamento e accessori resistenti, esteticamente gradevoli e sempre adatti a ogni occasione non-formale.

A conti fatti, dopo le ripercussioni della pandemia dell’intero comparto l’azienda vive un periodo positivo, che si evince dall’aumento di fatturato, quesrto è un momento che si potrebbe rilevare favorevole all’acquisto di queste azioni , poiché in ribasso negli ultimi mesi, come fanno notare tutti gli analisti. Considerando gli andamenti passati, è opportuno valutare un investimento cauto ma dall’elevato potenziale di crescita.

Altre azioni interessanti quotate anche alla Borsa di Milano:

  • Amplifon (BIT:  AMP )
  • ATLANTIA (BIT:  ATL )
  • Azimut Holding (BIT:  AZM )
  • A2A (BIT: A2A )
  • Alfio Bardolla (BIT: ABDG )
  • Banca Intesa Sanpaolo (BIT: ISP )
  • Banca Monte dei Paschi di Siena ( BIT:  BMPS )
  • BNP Paribas – dove è confluita la ex BNL – ( BIT: BNP )
  • BPER Banca ( BIT: BPE )
  • Brembo (BIT: BRE )
  • Brunello Cucinelli (BIT: BC )
  • Davide-Campari Milano (BIT: CPR )
  • CNH Industrial N.V. (BIT: CNHI )
  • Diasorin (BIT: DIA )
  • Digital Value (BIT: DGV )
  • Digital Bros Spa (BIT: DIB )
  • ENEL (BIT: ENEL  )
  • ENI (BIT: ENI )
  • Exor (BIT: EXO )
  • Enav (BIT: ENAV )
  • Gruppo Hera (BIT: HER )
  • WEBUILD ( ex Salini Impegilo ) (BIT: WBD )
  • Ferrari  (BIT: RACE )
  • Fiera Milano (BIT: FM )
  • FinecoBank ( BIT: FBK )
  • Italgas (BIT: IG )
  • Iveco Group (BIT: IVG )
  • Juventus Spa (BIT: JUVE )
  • (BIT: Ryanair. )
  • INWIT (BIT: INW )
  • Landi Renzo (BIT:  LR  )
  • Leonardo (BIT: LDO  )
  • Mediaset (BIT: MFEB )
  • Mediobanca Group ( BIT: MB )
  • Pirelli  (BIT: PIRC )
  • Poste Italiane (BIT: PST )
  • Quotazione titolo Luxottica )
  • Saipem (BIT: SPM )
  • Saras (BIT: SRS )
  • Snam (BIT: SRG )
  • Stellantis (BIT: STLA )
  • STMicroelectronics (BIT: STM )
  • Technogym (BIT: TGYM )
  • Telecom Italia  (BIT: TIT )
  • Tenaris (BIT: TEN )
  • Unicredit Group (BIT:  UCG )
  • Gruppo Unipol (BIT: UNI )
  • Alphabet – Google (NASDAQ:  GOOGL )
  • AMAZON (NASDAQ: AMZN )
  • AMD Advanced Micro Devices ( BIT: AMD )
  • American Airlines Group ( NASDAQ: AAL )
  • Apple (NASDAQ: APPL )
  • META ( ex Facebook ) (NASDAQ:    FB  )
  • Twitter (NYSE:  TWTR )
  •  CISCO SYSTEMS (NASDAQ: CSCO )
  • PAYPAL OLDING INC. (NASDAQ:  PYPL  )
  • TESLA ( NYSE: TSLA   )
  • Microsoft (NASDAQ:  MSFT )
  • Virgin Galactic (NSYE:  SPCE )
  • Azioni Nvidia (NASDAQ:  NVDA )
  • Etsy ( NASDAQ: ETSY )
  • Netflix (NASDAQ: NFLX )
  • Coca Cola  (NYSE:  KO )
  • MC Donald’s (NYSE:  MCD )
  • The Walt Disney Company (NYSE:  DIS )
  • Intel (NASDAQ: INTC )

 

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *