Conto Corrente per Giovani e Studenti 2019, Quale Scegliere? Ecco i Migliori

Qual’è il migliore conto corrente per giovani? Il conto corrente è senz’altro essenziale quando si approccia il mondo del lavoro ma, talvolta, avere un IBAN personale può servire anche molto prima, per vari motivi.
Immaginiamo per la ricezione di borse di studio, rimborsi, contributi dei genitori alle spese di uno studente fuori sede o magari prestazioni occasionali.
Il possesso di un conto corrente costituisce una comodità ma al tempo stesso è anche un costo fisso, un onere che non sempre un giovane può permettersi. Ecco dunque che fioccano numerose proposte per conti correnti “Young”, con prezzi vantaggiosi riservati ad utenti che possano rispettare determinate caratteristiche.
Generalmente, con una buona approssimazione, potremmo dire che i conti correnti per giovani sono prodotti bancari pensati per quei clienti che hanno già compiuto 18 anni ma che non hanno ancora un proprio nucleo famigliare, diverso da quello genitoriale d’origine.
Il principale vantaggio di questi conti è sicuramente di natura economica in quanto spesso concessi senza canoni fissi oppure con costi molto limitati, rispetto ad un conto corrente tradizionale.
Essendo rivolti ai giovani, i conti correnti young comprendo spesso servizi online come l’home banking o il mobile banking, soluzioni smart che consentono all’utente d’operare in autonomia e da remoto, senza la necessità di recarsi fisicamente in banca per operare.

Il conto corrente per gli studenti universitari


Spesso le banche propongono prodotti specifici per gli studenti universitari e la ragione di questo è di facile comprensione. Gli studenti universitari sono mediamente giovani (circa 19/24 anni) e si trovano nel corso della loro carriera universitaria a dover fronteggiare diverse spese.

Immaginiamo i costi e le tasse d’iscrizione, l’acquisto dei libri, il pagamento di eventuali affitti, canoni d’abbonamento, ecc.

Tutte queste spese possono essere facilitate da un canale come il conto corrente che può essere utilizzato semplicemente e direttamente dal giovane. Al tempo stesso è facile che i genitori, spesso principali finanziatori degli studi dei proprio figli, possano aver necessità d’inviare denaro al giovane fuori sede affinché possa far fronte alle spese quotidiane, oltre che al pagamento degli oneri universitari o dei canoni di locazione.


Mensa, libri, affitti, spese e tasse, sono i principali flussi di denaro che un giovane studente deve fronteggiare quotidianamente.

Conto Corrente per Giovani 2019: Quale il Migliore da Scegliere?

Quali sono le caratteristiche essenziali che un conto corrente per giovani dovrebbe possedere?

Ovviamente ogni utente può avere esigenze differenti e specifiche ma in questa sede, proveremo ad individuare le caratteristiche essenziali che deve possedere un conto corrente young per poter essere concretamente utile.


Come detto, essenziali per un giovane sono i servizi di home banking e mobile banking ( i pagamenti digitali) che facilitano enormemente il controllo e la fruizione del conto corrente. Questi servizi devono essere inclusi dunque e senza costi aggiuntivi. Per altro sono servizi che rendono la banca a disposizione 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, quindi maggiormente compatibili con gli orari di uno studente universitario, rispetto ai turni di sportello di una banca.

LEGGI >> Pagamenti Digitali cosa sono


Altro servizio essenziale, ovviamente, è che il conto sia abilitato alla ricezione ed all’invio di bonifici ed è importante sapere il costo del bonifico bancario, che in molti casi è gratuito sia ricerverli che farli a secondo del vario tipo di contratto di C/C bancari..


Inoltre, devono essere consentite la domiciliazione delle utenze (es. bollette telefoniche, energetiche, ecc.) in modo tale che lo studente possa sottoscrivere a necessità abbonamenti ed allacci contrattuali.


Tra i servizi aggiuntivi che possono essere trascurabili per un giovane, potremmo annoverare il blocchetto degli assegni e la possibilità di pagare le amministrazioni pubbliche tramite modelli F24 (generalmente abbinati al pagamento dei tributi). Questi servizi non sono certo essenziali ad un ventenne studente ma potrebbero essere necessari nel corso della sua vita qualora, per pigrizia o mancanza di necessità, il ragazzo decida di conservare poi lo stesso conto corrente anche in età adulta. E’ chiaro tuttavia che, cambiando l’età del cliente, le condizioni contrattuali di un conto corrente potrebbe variare, condizione alla quale conviene prestare particolare attenzione.

Ma quali sono dunque i migliori conti corrente che un giovane potrebbe valutare?

Ogni banca propone la propria versione del conto corrente per giovani, ecco alcune delle soluzioni più convenienti al momento disponibili:

Questo conto si presenta in promozione “zero spese”, ossia senza canoni, bollo gratis, canone di credito mensile di 2,00 euro.

È una tipo di conto particolarmente smart ed adatto a chi, da bravo giovane quale è, utilizza con una certa praticità lo smartphone. Anche questo conto è a zero spese ed ha il vantaggio di non prevedere canoni d’apertura, spese mensili o bolli. Tutto completamente gratis.

Unicredit ha spesso intrecciato convenzioni direttamente con le Università per poter garantire un trattamento privilegiato ai giovani studenti che decidessero di sottoscrivere conti correnti. Rientra in questa formula il conto MyGenius che richiede un canone d’apertura di 12,00 euro, bollo gratis se inferiore a 5000 euro, canone di debito incluso.

Carte Prepagate con IBAN

In questi ultimi anni si è andato affermando un prodotto molto in uso tra giovani e pensionati.

Si tratta delle carte di credito prepagate con IBAN, che si possono equiparare ad un conto corrente.

Ci si può fare quasi tutto da ricevere uno stipendio o dei bonifici dai genitori se si è studenti, si possono associare a Google Pay per fare pagamenti con lo smartphone a costo zero e in tutta sicurezza. Tra le migliori Noi di solito consigliamo PostePay Evolution con IBAN.

Ma i conti per giovani sono davvero a zero spese?

Quando sentiamo “zero spese” siamo sempre più predisposti a chiederci “dov’è la fregatura?”. Intanto specifichiamo che i conti pensati per i giovani sono generalmente predisposti ad una scorsa operatività, in quanto uno studente – almeno in teoria – dovrebbe avere minime necessità bancarie e quindi dovrebbe tendenzialmente movimentare poco il proprio conto.


Lo standard di settore è dunque proporre un prodotto finanziario particolarmente conveniente, fintanto che il cliente possiede determinati requisiti. Si pensi che esistono addirittura conti correnti per bambini, destinati a costituire un fondo “dormiente” fintanto che il bambino destinatario non raggiunge la maggiore età.

Il fatto che esistano e possano esistere conti per giovani a tasso zero è reale, tuttavia occorre prestare particolare attenzione alle condizioni contrattuali. I conti prevedono costi fissi, che sono quelli legati all’apertura stessa del conto, ed altri costi che sono definiti variabili, ossia che prevedono dei limiti all’operabilità di un conto (superati i quali si conteggiano dei costi aggiuntivi).

Conto corrente per giovani, conclusioni


La scelta di un conto corrente deve passare necessariamente per la valutazione di queste variabili, confrontando diverse proposte e diverse banche, analogamente a quanto è necessario fare anche in età adulta per l’apertura di un normale conto corrente.


Un giovane intenzionato a diventare correntista dovrebbe intanto cercare d’immaginare quali potrebbero essere le sue esigenze e poi provare a cercare online quali sono le proposte disponibili sul momento.


I tre tipi di conto poc’anzi indicati sono generalmente i più convenienti sul mercato ma le campagne pubblicitarie e le promozioni temporanee possono talvolta movimentare il gioco tra competitors, quindi è sempre bene effettuare le proprie ricerche per conquistare un conto alle migliori condizioni.

LEGGI ANCHE >>> Banche Italiane Più Sicure

Parliamo di Investimenti e Prestiti dal 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *