Dividendo Azioni Poste Italiane SpA Novembre 2019

I lettori che sperano di acquistare Poste Italiane SpA ( BIT: PST ) per il loro dividendo dovranno presto muoversi, poiché le azioni stanno per essere scambiate ex dividendo. Per ricevere il dividendo, che sarà pagato il 20 novembre, dovrai acquistare le azioni entro il 18 novembre.

Il prossimo pagamento del dividendo di Poste Italiane sarà di € 0,15 per azione, sul retro dello scorso anno, quando la società ha pagato agli azionisti un totale di € 0,31 per azione. Il calcolo del valore dei pagamenti dell’anno scorso mostra che Poste Italiane ha un rendimento finale del 2,8% sull’attuale prezzo delle azioni di € 11.115. Se acquisti questo business per il suo dividendo, dovresti avere un’idea se il dividendo di Poste Italiane è affidabile e sostenibile. Dobbiamo vedere se il dividendo è coperto dagli utili e se è in crescita.

Come si distribuiscono i dividendi delle azioni

I dividendi sono generalmente pagati dai guadagni dell’azienda. Se una società paga più dividendi di quanto guadagni in profitto, allora il dividendo potrebbe essere insostenibile. Poste Italiane sta pagando un accettabile 54% dei suoi profitti, un livello di pagamento comune nella maggior parte delle aziende.

Le società che pagano meno in dividendi di quanto guadagnino in profitti generalmente hanno dividendi più sostenibili. Più basso è il rapporto di pagamento, maggiore è il margine di manovra che l’impresa ha prima di poter essere costretta a tagliare il dividendo.

Fai clic qui per visualizzare il rapporto di pagamento dell’azienda, oltre alle stime degli analisti dei suoi dividendi futuri.

Dividendo Azioni Poste Italiane SpA Novembre 2019

Guadagni e dividendi di Poste sono in crescita?

Le aziende con forti prospettive di crescita di solito ottengono i migliori dividendi, perché è più facile aumentare i dividendi quando l’utile per azione sta migliorando. Se il business subisce una recessione e il dividendo viene ridotto, la società potrebbe vedere precipitare il suo valore. Ecco perché è un sollievo vedere che gli utili per azione di Poste Italiane sono aumentati del 7,3% all’anno negli ultimi cinque anni.

Molti investitori valuteranno la performance dei dividendi di una società valutando quanto i pagamenti dei dividendi sono cambiati nel tempo. Poste Italiane ha visto il suo dividendo in calo del 2,4% all’anno in media negli ultimi quattro anni, il che non è bello da vedere. È insolito vedere un aumento degli utili per azione nello stesso momento in cui i dividendi per azione sono diminuiti. Speriamo che sia perché l’azienda sta reinvestendo pesantemente nelle sue attività, ma potrebbe anche suggerire che gli affari sono grumosi.

Conclusioni

Vale la pena acquistare Poste Italiane per il suo dividendo? Poste Italiane ha generato una crescita degli utili per azione, mentre ha distribuito più della metà degli utili agli azionisti sotto forma di dividendi. Nel migliore dei casi lo inseriremmo in una lista di controllo per vedere se le condizioni commerciali migliorano, dato che al momento non sembra una chiara opportunità. Si pensi infatti che su 10.000 euro, il dividendo sarebbe di circa 136 euro, ai quali vanno tolti il 26% delle tasse e il costo per la transazione con il proprio Broker.

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *