Quando Comprare o Vendere Criptovalute?

Le criptovalute sono uno degli asset più moderni, ma modernità non sempre equivale a stabilità, perchè soggette a forte volatilità più di qualsiasi altro investimento. Sebbene valga spesso la regola generica di acquistare a basso prezzo e vendere ad alto, oggi scopriremo quando è il momento giusto per comprare o vendere criptovalute.

Una scelta sicuramente redditizia, ma colma di rischi capaci di compromettere l’intero investimento, complice anche la vasta scelta di prodotti disponibili. Primo passo sarà fissare obiettivi organizzando una strategia, cogliendo segnali con decisioni a riguardo. Come capire quando acquistare o vendere criptovalute?

Considerazioni prima di investire in criptovalute

Investire in criptovalute può essere estremamente redditizio, ma altrettanto rischioso, tanto che secondo Cointelegraph il 95% dei loro investitori perde denaro, per mancata formazione, errori emotivi o poca considerazione della volatilità.

Importanti considerazioni prima di cimentarsi saranno:

  • Fissare obiettivi verosimili
  • Decidere una strategia in base ai tempi necessari
  • Osservare attentamente i trend giornalieri

Cruciale capire anche che tipo di trader essere e il ritorno sull’investimento desiderato:

  • Scalper, svolge più operazioni/giorno per speculare sul brevissimo periodo, con forte attività
  • Day trader, trae vantaggio dalle operazioni intraday, con presenza giornaliera
  • Swing trader, svolge ricerche dettagliate e conosce le tendenze attuali, con presenza assidua
  • Trader passivo, adotta una strategia di mantenimento, per assicurarsi un futuro redditizio

Grandi incognite da tener presenti sono la volatilità a cui le criptomonete sono soggette, anche su base giornaliera, e la vasta scelta sul mercato: sarà altamente difficile scegliere il prodotto su cui speculare senza conoscerne dettagliatamente storia, oscillazioni e precedenti storici.

Quando Comprare o Vendere Criptovalute?

Quando è il momento giusto di acquistare criptovalute?

Momenti interessanti per comprare criptovalute saranno sostanzialmente tre, non necessariamente contemporanei:

  • Calma/stabilità finanziaria
  • Crescita delle singole community
  • Forte evoluzione tecnologica

Nonostante l’attuale situazione tra pandemia e guerra porti forti cricitità macroeconomiche e geo-politiche, con una capitalizzazione totale di 1.735 miliardi di dollari al 2 maggio 2022 secondo CoinMarketCap (+4465% rispetto a maggio 2017), quello attuale può essere un momento propizio per investire nel mercato delle criptovalute, scegliendo con giudizio quelle più valide e celebri, su cui si abbiano notizie attendibili. Quelle più interessanti saranno:

  • Bitcoin, prima approdata sul mercato e celebre per i suoi picchi di crescita
  • Ethereum, basata sulla prima blockchain programmabile e apripista della finanza decentralizzata
  • Ripple XRP, non può essere minata ed è garantita come moneta da investimento

C’è da considerare che il prezzo delle varie criptovalute è tendenzialmente legato a crescite e ribassi del Bitcoin, quindi sarà importante studiare e seguire i suoi trend.

Sarà momento favorevole per investire a patto che si effettuino proiezioni accurate attraverso:

  • Analisi tecnica, basandosi sull’osservazione dei grafici dei prezzi, in base a precedenti storici per avere previsioni future attendibili
  • Analisi fondamentale, basandosi su notizie legate alle singole criptovalute, che influiranno positivamente o negativamente sul loro andamento

Errore comune fatto specialmente dai principianti è acquistare una criptovaluta quando il prezzo è al minimo storico: nonostante sembri una scelta conveniente, i suoi andamenti futuri dipenderanno dalla capitalizzazione di mercato, elemento fondamentale da analizzare che rappresenterà l’effettiva redditività dell’investimento.

Oltre a monete storiche e più recenti, si può pensare anche all’investimento sulle stablecoin, che con prezzo stabile di 1,00 dollaro non soffrono della volatilità tipica dell’asset crypto in quanto ancorate a valute fisiche, materie prime o altre criptovalute: con una capitalizzazione di 191,68 miliardi di dollari a maggio 2022 secondo Coingecko (+26% rispetto a inizio anno), quello attuale potrebbe essere un momento altamente favorevole per investirvi, ma si consiglia attesa fino a ulteriori affermazioni.

Quando è il momento giusto di vendere criptovalute?

Come c’è il momento d’acquisto, arriva anche quello di vendere le proprie criptovalute facendo fruttare l’investimento. Le motivazioni possono essere sia economiche che personali:

  • Hanno registrato aumenti esponenziali dall’acquisto, vendendone almeno una parte e continuando a speculare su quella rimanente
  • Si percepiscono segnali di calo o di bolla finanziaria, legati principalmente al poco sviluppo in corso, criticità nei team di sviluppo o alle community che calano di dimensioni
  • Si notano nuove criptovalute con trend fortemente positivi, su cui si può speculare dopo aver venduto le proprie
  • Si perde interesse nell’asset, puntando su prodotti differenti, ovviamente dopo aver monetizzato

Anche adottando strategie sul lungo-lunghissimo periodo è estremamente importante consultare le notizie inerenti a quest’asset, così da capire eventuali segnali, per vendere prima di grosse perdite di valore. Tuttavia, la volatilità di mercato non può essere prevista.

Comprare e vendere crypto, attenzione all’halving

Altro importante fenomeno da conoscere quando si acquistano e vendono criptovalute è l’halving. Legato principalmente al Bitcoin, avviene ogni 210.000 blocchi prodotti, corrispondenti a circa 4 anni, prevedendo la riduzione delle ricompense dei miner del 50%.

Con terzo halving nel 2020, le sue fasi sono state storicamente simili:

  • Crescita repentina iniziale
  • Calo
  • Stabilizzazione
  • Crescita a valori superiori del pre-halving

Secondo l’esperto Jake Yocom-Piatt, i miner avranno le stesse spese ma raddoppieranno i prezzi dei loro Bitcoin per mantenere gli stessi margini di guadagno, mentre l’economista Peter Schiff, da sempre oppositore delle criptovalute, asserisce che gli eccessivi rialzi faranno desistere gli investitori.

E’ davvero possibile capire quando acquistare o vendere criptovalute?

Concludendo quest’analisi, si può dire che il mercato delle criptovalute può essere estremamente redditizio ma anche rischioso, perchè nuovo, ancora inesplorato e suscessibile alle variabili macroeconomiche. Ciò che è richiesto agli investitori è assoluta attenzione e conoscenza delle monete su cui si desidera speculare.

A conti fatti, che si abbiano strategie a brevissimo periodo o di mantenimento, capire quando comprare o vendere criptovalute è possibile attraverso tali operazioni:

Analizzare lo scenario di mercato

  • Valutare il periodo storico
  • Consultare notizie positive o negative e agire di conseguenza
  • Seguire community e relativi sviluppi
  • Non cedere al clamore
  • Mantenere sangue freddo anche davanti a perdite giornaliere

Non regole fisse bensì consigli, che possono aiutare a cogliere gli investimenti migliori evitando il trading emotivo: cedere alle emozioni in momenti favorevoli o sfavorevoli porterà a gestire il proprio portafoglio in modo erroneo.

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *