Record del Prezzo dell’Oro: Conviene Investire in Oro ora?

L’oro ha mantenuto i suoi guadagni ed è arrivato al prezzo record a quasi $ 2.020 l’oncia mercoledì nonostante un dollaro in ripresa, poiché i recenti dati economici statunitensi hanno alimentato i timori di un rallentamento e stimolato le scommesse che la Federal Reserve potrebbe allentare gli aumenti dei tassi. Conviene investire in oro in questo momento?

L’oro spot è rimasto invariato a  2.020,72 dollari l’oncia entro le 13:40 ET, vicino al livello più alto in un anno. Il metallo prezioso è ora a circa $ 50 dal trading ai massimi storici. Anche i futures sull’oro degli Stati Uniti hanno avuto un movimento minimo, scambiato a  2.037,70 dollari l’oncia.

 

L’oro ha superato il livello chiave di $ 2.000 martedì dopo un forte calo delle aperture di lavoro negli Stati Uniti a febbraio, aggiungendosi ai guadagni di questa settimana dopo che un picco del petrolio guidato dall’OPEC ha innescato le preoccupazioni di un’altra corsa al rialzo dell’inflazione.

Record del Prezzo dell'Oro: Conviene Investire in Oro ora?
Sopra: l’andamento del prezzo dell’oro negli ultimi 10 anni

L’oro potrebbe sostenere guadagni al di sopra di questo livello man mano che crescono le preoccupazioni economiche, hanno detto alcuni analisti. UBS prevede che i prezzi dell’oro supereranno il loro massimo storico e raggiungeranno  2.200 dollari entro la fine di marzo 2024.

Gli analisti di Citi prevedono che i prezzi dell’oro rimarranno forti nel breve termine con un rialzo di 2.300 dollari sulla scia di diversi driver macro, comprese le pressioni deflazionistiche e la maggiore probabilità di una recessione.

I consulenti di ricerca sulle materie prime di CPM Group hanno recentemente previsto che la domanda di oro rimarrà elevata a causa delle condizioni economiche che ricordano l’inizio di una recessione. “La nostra aspettativa è che probabilmente si verificherà una recessione nel 2024”, ha dichiarato Jeffrey Christian, managing partner di CPM, in un webcast.

Anche la crescita più debole del previsto dei salari privati ​​a marzo ha esacerbato i timori per il prezzo economico dovuto ai rapidi aumenti dei tassi della Fed. I lingotti hanno trovato ulteriore supporto da un dollaro debole nel complesso e da un calo dei rendimenti statunitensi.

“I dati economici pessimistici che abbiamo ottenuto ieri hanno rimesso sul mercato una piccola avversione al rischio e questo è vantaggioso per l’oro rifugio”, ha detto a Reuters Jim Wyckoff, analista senior di Kitco Metals .

I trader ora vedono una probabilità del 60% che i rialzi dei tassi statunitensi si interrompano a maggio, illuminando le prospettive per l’oro e il suo status di copertura preferita contro l’inflazione.

Ma Carsten Menke, capo di Next Generation Research presso Julius Baer, ​​ha avvertito che una recessione negli Stati Uniti potrebbe ancora essere evitata mentre una “rapida inversione di tendenza” della politica della Fed è improbabile.

Risorse utili:

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.