I Migliori ETF di Azioni su Robot e Intelligenza Artificiale

Come già abbiamo detto più volte 2 dei settori economici più promettenti per il futuro sono l’intelligenza artificiale e la robotica, se vogliamo escludere l’editing genetico che arriverà più avanti.

Robotica e IA sono due settori da tenere d’occhio per gli investimenti perché:

  • Forte crescita prevista: Entrambi i settori sono in rapida espansione, con stime di crescita a doppia cifra nei prossimi anni.
  • Impatto trasversale: Le tecnologie di robotica e IA stanno rivoluzionando numerosi settori, dall’industria manifatturiera alla sanità, offrendo ampie opportunità di investimento.
  • Aumento della produttività: L’adozione di robot e IA può aumentare significativamente la produttività delle aziende, generando maggiori profitti e rendimenti per gli investitori.
  • Creazione di nuovi posti di lavoro: Nonostante alcune preoccupazioni per la perdita di posti di lavoro, la robotica e l’IA stanno creando nuove opportunità in settori emergenti, come la programmazione, la manutenzione e l’analisi dei dati.
  • Innovazione continua: La ricerca e lo sviluppo in questi settori sono in costante evoluzione, aprendo la strada a nuove applicazioni e opportunità di investimento.

Tuttavia, è importante considerare anche i rischi legati a questi settori, come la volatilità del mercato, la concorrenza agguerrita e le sfide etiche e sociali legate all’automazione e all’intelligenza artificiale.

I Migliori ETF di Azioni su Robot e Intelligenza Artificiale

I Migliori ETF di Azioni robot e Intelligenza Artificiale

ETF (simbolo) Assets under management Expenses
Global X Artificial Intelligence & Technology ETF (AIQ) $1.6 billion 0.68%
ROBO Global Artificial Intelligence ETF (THNQ) $176.7 million 0.68%
ROBO Global Robotics & Automation Index ETF (ROBO) $1.4 billion 0.95%
First Trust Nasdaq Artificial Intelligence and Robotics ETF (ROBT) $557.2 million 0.65%
iShares Robotics and Artificial Intelligence Multisector ETF (IRBO) $659.8 million 0.47%
Global X Robotics & Artificial Intelligence Thematic ETF (BOTZ) $2.9 billion 0.69%
VanEck Robotics ETF (IBOT) $9.9 million 0.47%

XAIX Xtrakers.Artificial Intelligence & Big Data UCITS ETF 1C

 

Impatto dell’intelligenza artificiale a livello economico

Le ricerche sull’impatto dell’intelligenza artificiale (IA) sull’economia presentano stime di crescita molto promettenti, anche se variano a seconda della metodologia e degli scenari considerati.

Impatto globale:

  • Goldman Sachs: prevede un aumento del PIL globale di circa il 7% nell’arco di 10 anni, pari a circa 7.000 miliardi di dollari, grazie all’adozione diffusa dell’IA.
  • McKinsey: stima che l’IA generativa possa aggiungere tra i 2,6 e i 4,4 trilioni di dollari all’anno all’economia globale, oltre ai 11-17,7 trilioni di dollari previsti dall’IA non generativa.

Impatto sulla produttività:

  • Goldman Sachs: stima che l’adozione diffusa dell’IA generativa potrebbe aumentare la crescita annuale della produttività del lavoro di circa l’11% nell’arco di 10 anni.
  • CorCom: prevede che le economie che abbracciano pienamente l’IA potrebbero sperimentare incrementi annuali di produttività dell’1,5% per circa 10-20 anni.
  • Studi accademici: suggeriscono che i lavoratori delle aziende che adottano l’IA per prime registrano una maggiore crescita della produttività del lavoro, con un aumento stimato di 2-3 punti percentuali l’anno.

Impatto sul mercato del lavoro:

  • Goldman Sachs: prevede che due posti di lavoro su tre saranno impattati dall’automazione nei prossimi 10 anni, con l’IA che potrebbe mettere a rischio circa un quarto del lavoro attuale.
  • Innovation Post: stima che l’IA potrebbe sostituire il lavoro di circa 3,8 milioni di persone in Italia nei prossimi 10 anni.

Considerazioni importanti:

  • Le stime di crescita dell’economia legate all’IA sono soggette a incertezze, a causa delle tempistiche di diffusione della tecnologia, dei limiti dell’IA e delle politiche di adozione.
  • L’impatto dell’IA sull’economia varierà a seconda dei settori e delle regioni, con alcuni settori che beneficeranno maggiormente dell’automazione e dell’aumento della produttività.
  • È importante considerare l’impatto sociale dell’IA, in particolare sul mercato del lavoro, e sviluppare politiche per mitigare gli effetti negativi e garantire una transizione equa.

In sintesi, le ricerche indicano che l’IA ha il potenziale per stimolare una crescita economica significativa, ma è importante considerare attentamente sia le opportunità che le sfide che questa tecnologia presenta.

Impatto della robotica 

Le ricerche sulla crescita dell’economia legata alla robotica evidenziano un impatto significativo e in continua evoluzione, con stime che variano a seconda della metodologia e degli scenari considerati.

Impatto globale:

  • Boston Consulting Group (BCG): Prevede che il mercato globale della robotica raggiungerà i 210 miliardi di dollari entro il 2025, con una crescita annua del 10%.
  • International Federation of Robotics (IFR): Stima che le vendite globali di robot industriali cresceranno del 10% all’anno fino al 2025, raggiungendo i 2,8 milioni di unità installate.
  • Oxford Economics: Prevede che l’automazione e la robotica potrebbero contribuire fino a 5 trilioni di dollari all’economia globale entro il 2030.

Impatto sulla produttività:

  • BCG: Stima che l’adozione della robotica potrebbe aumentare la produttività del lavoro fino al 30% in alcuni settori.
  • IFR: Evidenzia che i robot industriali possono aumentare la produttività del 15-20% in media.
  • McKinsey: Prevede che l’automazione potrebbe aumentare la produttività globale dello 0,8-1,4% all’anno.

Impatto sul mercato del lavoro:

  • World Economic Forum (WEF): Stima che l’automazione potrebbe sostituire 85 milioni di posti di lavoro entro il 2025, ma ne creerà 97 milioni di nuovi.
  • McKinsey: Prevede che l’automazione potrebbe portare alla perdita di 400-800 milioni di posti di lavoro entro il 2030, ma creerà nuove opportunità in settori emergenti.
  • IFR: Sottolinea che la robotica può creare nuovi posti di lavoro in settori come la manutenzione, la programmazione e l’ingegneria.

Considerazioni importanti:

  • Le stime di crescita dell’economia legata alla robotica sono influenzate da fattori come l’innovazione tecnologica, le politiche governative e l’accettazione sociale.
  • L’impatto della robotica sull’economia varierà a seconda dei settori e delle regioni, con alcuni settori che beneficeranno maggiormente dell’automazione.
  • È fondamentale affrontare le sfide legate alla disoccupazione tecnologica e garantire una transizione equa per i lavoratori.

In sintesi, la robotica rappresenta un motore di crescita economica significativo, con un impatto positivo sulla produttività e la creazione di nuovi posti di lavoro. Tuttavia, è importante considerare attentamente le sfide legate all’automazione e sviluppare strategie per massimizzare i benefici e mitigare gli effetti negativi.

Perchè investire in ETF quando si parla di unsettore

Investire in ETF (Exchange Traded Fund) quando si parla di un settore specifico, come robotica e intelligenza artificiale, può essere una scelta vantaggiosa per diversi motivi:

  1. Diversificazione: Gli ETF permettono di investire in un paniere di aziende appartenenti al settore, riducendo il rischio legato all’investimento in singole azioni. In questo modo, si evita di esporsi eccessivamente alle performance di una singola società e si distribuisce il rischio su un numero maggiore di titoli.

  2. Accessibilità: Gli ETF sono strumenti finanziari negoziati in borsa, quindi facilmente accessibili anche per i piccoli investitori. Non richiedono grandi capitali per iniziare a investire e possono essere acquistati e venduti come normali azioni.

  3. Costi contenuti: Gli ETF hanno generalmente costi di gestione inferiori rispetto ai fondi comuni di investimento tradizionali, grazie alla loro struttura passiva che replica un indice di riferimento. Questo permette di massimizzare i rendimenti nel lungo termine.

  4. Trasparenza: La composizione degli ETF è pubblica e facilmente consultabile, permettendo agli investitori di conoscere esattamente in quali aziende stanno investendo e di monitorare l’andamento del proprio portafoglio.

  5. Liquidità: Gli ETF sono strumenti liquidi, ovvero possono essere facilmente comprati e venduti durante gli orari di apertura dei mercati. Questo permette di entrare e uscire dal mercato in modo rapido e flessibile.

  6. Esposizione settoriale mirata: Esistono ETF specializzati in specifici settori, come la robotica e l’intelligenza artificiale. Investendo in questi ETF, si ottiene un’esposizione mirata al settore desiderato, beneficiando della sua crescita potenziale senza dover selezionare individualmente le azioni delle aziende.

In sintesi, gli ETF offrono un modo semplice, accessibile e diversificato per investire in settori promettenti come la robotica e l’intelligenza artificiale, permettendo di sfruttare le opportunità di crescita di questi mercati in modo efficiente e con costi contenuti.

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *