Migliori Prestiti Maggio 2020: il Prestito più Conveniente

Negli ultimi anni e specialmente nel periodo più recente i prestiti sono entrati in modo crescente nella vita degli italiani, per soddisfare varie necessità come spese d’emergenza, acquisti particolari o progetti a lungo termine, o semplicemente per i propri desideri. Può capitare infatti, sin troppo spesso, di non disporre della liquidità necessaria per sostenere tali spese, talvolta non arrivando neanche a fine mese.

Sono molte le offerte che gli istituti presentano a riguardo, caratterizzate da flessibilità e versatilità in funzione delle situazioni, ma tutte sono destinate a coloro che necessitano liquidità nell’immediato.

Anche in un momento di forte difficoltà economica come quello causato dal Coronavirus si possono accendere prestiti, con la possibilità di sospendere le rate grazie al Decreto Cura Italia. In ogni caso, valutare quali siano i migliori prestiti di maggio 2020 richiede attenzione e consapevolezza, capendo inoltre quali siano le effettive capacità di rimborso entro i tempi prestabiliti.

Come riconoscere i migliori prestiti?

La scelta di un prestito non è cosa facile, poiché le offerte che gli istituti finanziari presentano sono molte e distinte l’una dall’altra. Proprio per questo motivo vi è una serie di fattori da valutare per determinarne la qualità. I principali sono:

Anche le motivazioni per accendere un prestito possono essere le più svariate, come ad esempio l’acquisto di una nuova auto, la ristrutturazione della casa, il finanziamento degli studi o di un progetto personale o altro ancora. Le offerte finalizzate presentano informazioni orientative, che però aiutano i clienti verso la scelta migliore.

I migliori prestiti di maggio 2020 per ogni esigenza

Come avviene con ogni prodotto finanziario, anche in questo caso la decisione finale non sarà facile senza idee chiare e consapevolezza, è per questo che scegliere tra i migliori prestiti di maggio 2020 richiede estrema attenzione, valutando non solo finalità ed esigenze, ma anche punti di forza e debolezza.

Prestiti acquisto automobile/altro mezzo privato

L’automobile, così come il ciclomotore o un furgone, sono mezzi privati che rappresentano la propria indipendenza. Per tale ragione divengono qualcosa da avere assolutamente nella vita di tutti i giorni. Acquistare un mezzo proprio con un prestito aggira il pericolo di un’ingente spesa in un’unica soluzione, scegliendo modelli e caratteristiche in funzione di gusti e necessità.

  • Findomestic – Credito Auto
    • Destinatari: lavoratori dipendenti o autonomi, pensionati
    • Finalità: auto nuova, km zero, usata
    • Importo finanziabile: da 1,000 a 60,000 euro
    • Durate disponibili: da 18 a 96 mesi
    • TAN: da 6,14% a 8,17%
    • TAEG: da 6,21% a 8,32%
    • Imposta bollo: coperta dalla finanziaria
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: assicurazione facoltativa 8% della rata mensile
  • Fiditalia – Fidiamo
    • Destinatari: individui da 18 a 72 anni con reddito dimostrabile
    • Finalità: auto usata
    • Importo finanziabile: da 3,000 a 30,000 euro
    • Durate disponibili: da 24 a 84 mesi
    • TAN: fisso 6,35%
    • TAEG: fisso 6,77%
    • Imposta bollo: 16,00 euro
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: imposta di bollo annuale 2,00 euro, rendiconto annuale 1,20 euro, assicurazione facoltativa 0,10% del capitale finanziato per ogni rata

Prestiti ristrutturazione

L’ambiente domestico e le sue pertinenze necessitano di lavori periodici, di manutenzione ordinaria e straordinaria. I prestiti per la ristrutturazione sono finalizzati a questo tipo di interventi, che possono solitamente avere costi notevolmente alti, è quindi utile dilazionarli nel tempo. Alcune proposte coprono anche lavori d’impiantistica o montaggio elettrodomestici.

  • Findomestic – Credito Lavori
    • Destinatari: lavoratori dipendenti o autonomi, pensionati
    • Finalità: ristrutturazione, impiantistica
    • Importo finanziabile: da 1,000 a 60,000 euro
    • Durate disponibili: da 18 a 96 mesi
    • TAN: da 6,25% a 8,17%
    • TAEG: da 6,41% a 8,46%
    • Imposta bollo: coperta dalla finanziaria
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: assicurazione facoltativa 8% della rata mensile
  • Fiditalia – Fidiamo
    • Destinatari: individui da 18 a 72 anni con reddito dimostrabile
    • Finalità: ristrutturazione, impiantistica
    • Importo finanziabile: da 3,000 a 30,000 euro
    • Durate disponibili: da 24 a 84 mesi
    • TAN: fisso 6,30%
    • TAEG: fisso 6,54%
    • Imposta bollo: 16,00 euro
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: imposta di bollo annuale 2,00 euro, rendiconto annuale 1,20 euro, assicurazione facoltativa 0,10% del capitale finanziato per ogni rata

Prestiti arredamento/ammodernamento

Tra le necessità legate all’ambiente domestico e alle sue pertinenze vi sono quelle di arredamento, ammodernamento e riorganizzazione. I prestiti per l’arredamento sono finalizzati a questi interventi, così come alla messa in sicurezza della casa, permettendo l’acquisto di porte blindate, serramenti ed elementi affini.

  • Findomestic – Credito Mobili
    • Destinatari: lavoratori dipendenti o autonomi, pensionati
    • Finalità: arredamento
    • Importo finanziabile: da 1,000 a 60,000 euro
    • Durate disponibili: da 18 a 96 mesi
    • TAN: da 6,05% a 6,15%
    • TAEG: da 6,21% a 6,33%
    • Imposta bollo: coperta dalla finanziaria
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: assicurazione facoltativa 8% della rata mensile
  • Fiditalia – Fidiamo
    • Destinatari: individui da 18 a 72 anni con reddito dimostrabile
    • Finalità: arredamento
    • Importo finanziabile: da 3,000 a 30,000 euro
    • Durate disponibili: da 24 a 84 mesi
    • TAN: fisso 6,10%
    • TAEG: da 6,21% a 6,53%
    • Imposta bollo: 16,00 euro
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: imposta di bollo annuale 2,00 euro, rendiconto annuale 1,20 euro, assicurazione facoltativa 0,10% del capitale finanziato per ogni rata

Prestiti liquidità

Può capitare spesso di dover sostenere spese impreviste e variabili, legate a studio, formazione, lavoro, educazione o proprie passioni. Rispetto ad altre categorie, i prestiti di liquidità non hanno finalità specifica e non richiedono quindi motivazioni da parte dei clienti, proprio per tale ragione si possono accendere per soddisfare esigenze non contemplate nelle altre formule.

  • Fiditalia – Fidiamo
    • Destinatari: lavoratori dipendenti con anzianità di almeno 2 anni
    • Finalità: qualsiasi
    • Importo finanziabile: da 3,000 a 30,000 euro
    • Durate disponibili: da 24 a 84 mesi
    • TAN: fisso 7,00%
    • TAEG: da 7,28% a 7,34%
    • Imposta bollo: 16,00 euro
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: imposta di bollo annuale 2,00 euro, rendiconto annuale 1,20 euro, assicurazione facoltativa 0,10% del capitale finanziato per ogni rata
  • Younited – Prestito Personale
    • Destinatari: individui da 18 a 70 anni con reddito dimostrabile
    • Finalità: qualsiasi
    • Importo finanziabile: da 11,000 a 24,500 euro
    • Durate disponibili: da 36 a 84 mesi
    • TAN: da 4,04% a 4,61%
    • TAEG: da 6,21% a 7,07%
    • Imposta bollo: 16,00 euro
    • Spese istruttoria: da 2,35% a 8,11% del capitale finanziato
    • Spese aggiuntive: assicurazione facoltativa 1,80% annuale del capitale finanziato
  • Agos – Prestito Personale
    • Destinatari: privati con reddito dimostrabile
    • Finalità: qualsiasi
    • Importo finanziabile: da 3,001 a 30,000 euro
    • Durate disponibili: da 12 a 84 mesi
    • TAN: da 5,40% a 7,45%
    • TAEG: da 6,21% a 7,92%
    • Imposta bollo: 16,00 euro
    • Spese istruttoria: nessuna
    • Spese aggiuntive: assicurazione facoltativa da 3,30% a 4,50% del capitale finanziato

Conclusioni

Al termine di questo esame periodico si può notare come i migliori prestiti di maggio 2020 siano tutti prodotti altamente validi, caratterizzati non solo da una facile accessibilità, ma anche dall’elevata versatilità, per soddisfare al meglio le esigenze dei clienti, che si ritrovano a scegliere con giudizio crescente.

Nonostante questo, secondo Il Sole 24 Ore a dicembre 2019 solo il 37% degli italiani riesce a stabilire un budget familiare, mentre solo il 30% dimostra approfondita conoscenza. C’è invece un 6%, che rappresenta coloro che richiedendo prestiti non riescono a saldare le rate in tempo: durante le forti difficoltà economiche causate dal CoViD-19 in questo può aiutare il Decreto Cura Italia, che tra le misure d’emergenza prevede la sospensione delle rate del proprio prestito fino a 12 mesi, a patto però che si rispettino determinati criteri.

A conti fatti, accendere un prestito è una soluzione a cui si ricorre sempre più spesso, tanto che a gennaio 2020 il CRIF registra un +5,9% dei prestiti richiesti rispetto allo stesso periodo 2019, implicandone una crescita esponenziale nel prossimo periodo. Le necessità economiche possono portare a questo, ciò che è necessario è avere consapevolezza, giudizio e attenzione, valutando prima ancora la capacità di onorare a pieno gli impegni presi.

Leggi anche >>> Come si sospende la rata di un finanziamentoCosa succede se non posso pagare una rata

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *