Le Azioni di Oggi 2 Novembre secondo gli Analisti Finanziari

Ecco la situazione dei mercati finanziari e le azioni da tenere d’occhio oggi 2 Novembre 2023 per eventualmente fare un investimento secondo gli analisti finanziari delle più autorevoli banche di investimento italiane.

Le azioni e le obbligazioni asiatiche hanno esteso il loro rally globale giovedì mentre i mercati hanno reagito alla posizione vacua del presidente della Federal Reserve, interpretandola come un’indicazione che i tassi di interesse statunitensi hanno raggiunto il picco e che i tagli dei tassi potrebbero essere all’orizzonte.

Le aspettative del mercato sono cambiate, prevedendo ora tagli dei tassi a partire da giugno 2024.

Gli investitori attendono con ansia anche gli utili di Apple, che sono visti come un barometro per la domanda dei consumatori e il settore tecnologico; Si prevede che Apple riporterà un calo dell’1% nei ricavi trimestrali.

I futures in Europa e negli Stati Uniti hanno mostrato guadagni, con i futures EUROSTOXX 50 in rialzo dello 0,8%, i futures S&P 500 dello 0,3% e i futures Nasdaq dello 0,5%.

Durante la notte, la Fed ha mantenuto il tasso di riferimento stabile nell’intervallo 5,25%-5,50% e, sebbene il presidente Jerome Powell non abbia escluso un altro rialzo, i mercati hanno percepito le sue dichiarazioni meno aggressive del previsto.

I futures sui fondi Fed sono aumentati poiché la probabilità di un rialzo a dicembre è scesa a circa il 22% e quella di gennaio al 28%.

I rendimenti di Wall Street e dei titoli del Tesoro sono aumentati, con l’indice S&P 500 in rialzo e il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni di riferimento che ha toccato il minimo di oltre due settimane al 4,7089%, in parte in risposta all’annuncio di un rallentamento nell’aumento delle dimensioni del titolo. Le aste a lungo termine del Tesoro.

L’economista di PIMCO Tiffany Wilding ha commentato che, nonostante la forte crescita nel terzo trimestre del 2024, è previsto un rallentamento nel quarto trimestre, che probabilmente non porterà a un ulteriore inasprimento da parte del FOMC.

L’attenzione si concentra ora sui prossimi dati sui salari non agricoli, che dovrebbero mostrare un rallentamento nella creazione di posti di lavoro.

Il dollaro si è ripreso e lo yen ha continuato a recuperare, indicando un persistente divario nei tassi di interesse tra il Giappone e altri paesi. I prezzi delle materie prime, tra cui petrolio e oro, sono aumentati a causa delle preoccupazioni per il conflitto in Medio Oriente e delle potenziali interruzioni delle forniture di petrolio.

Le Azioni di Oggi 2 Novembre per gli Analisti Finanziari

Le raccomandazioni di oggi 2 Novembre degli analisti della Borsa Italiana 

Azioni Intesa Sanpaolo ( ISP

Intesa San Paolo (ISP)  : BUY con Target Price 3.60

Azioni Banco BPM (BAMI )

Banco BPM ( BAMI ): BUY con Target Price 5.80

Azioni Banca IFIS ( IF )

IF e MB hanno perfezionato una partnership per la gestione degli NPL.

  • IF ha acquisito da MB la società Revalea, che detiene un portafoglio NPL di GBV pari a 6,5 miliardi di euro.
  • È entrato in vigore un accordo pluriennale di servicing che prevede che MBCredit Solutions continui ad affiancare IF nella gestione e recupero degli NPL.
  • L’acquisizione di Revalea da parte di IF è avvenuta a fronte di un corrispettivo pari a 100 milioni di euro, con impatto in termini di CET1 di circa 40bps.
  • La guidance di IF di utile 2023 di circa 160 milioni di euro include 10 milioni di euro di oneri di integrazione relativi all’acquisizione.
  • Le stime 2024-25 di IF includono già la contribuzione di Revalea.

Analisi:

L’acquisizione di Revalea da parte di IF è un’operazione importante che rafforza la posizione del gruppo nel mercato degli NPL. Il portafoglio acquisito è di dimensioni significative e presenta un buon mix di crediti garantiti e non garantiti. L’accordo di servicing con MBCredit Solutions garantisce a IF un partner esperto e affidabile per la gestione di questi crediti.

L’impatto finanziario dell’operazione è contenuto, con un impatto in termini di CET1 di circa 40bps. La guidance di utile 2023 di IF è confermata, includendo già gli oneri di integrazione relativi all’acquisizione.

Raccomandazione:

La raccomandazione è HOLD con Target Price 21,50 euro. L’acquisizione di Revalea rafforza la posizione di IF nel mercato degli NPL e offre un buon potenziale di crescita. Tuttavia, il contesto macroeconomico è incerto e potrebbe pesare sui risultati del gruppo nel breve termine.

Azioni Telecom Italia ( TIM )

TIM aumenta il peso in portafoglio alla luce della debolezza del titolo.

  • La società di investimento ha deciso di aumentare il peso di TIM in portafoglio di 50bps, portandolo al 2,5%.
  • La decisione è stata presa alla luce della recente debolezza del titolo, che è legato alle incertezze sull’operazione di cessione di NetCo.
  • La società di investimento ritiene che la cessione di NetCo sia positiva per il titolo e che sarà portata a termine nelle prossime settimane.

Analisi:

La debolezza del titolo TIM è legata alle incertezze sull’operazione di cessione di NetCo, la rete di telecomunicazioni in fibra ottica della società. L’operazione è stata annunciata a maggio 2023 e si prevede che sarà completata entro la fine dell’anno.

La società di investimento ritiene che la cessione di NetCo sia positiva per TIM, in quanto permetterà al gruppo di concentrarsi sul suo core business, le telecomunicazioni mobili. La società di investimento stima che l’operazione genererà flussi di cassa per 10 miliardi di euro, che saranno utilizzati per ridurre il debito e investire in nuove tecnologie.

La società di investimento ritiene che la cessione di NetCo sarà portata a termine nelle prossime settimane. L’operazione è stata approvata dagli azionisti di TIM e si trova ora in fase di negoziazione con i potenziali acquirenti.

Raccomandazioni degli analisti finanziari della borsa di Milano:

La società di investimento mantiene la raccomandazione BUY su TIM con Target Price di 0,40 euro. Il titolo è scambiato a un rapporto EV/EBITDA di 3,6x, che la società di investimento ritiene essere attraente.

In conclusione, la società di investimento ritiene che la cessione di NetCo sia una notizia positiva per TIM e che il titolo sia sceso eccessivamente nelle ultime settimane.

Risorse utili:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *