Azioni FAANG: dovremo ancora avere alte aspettative?

Mentre il COVID-19 continua a ostacolare l’economia e gli affari in tutto il paese, il sentimento del mercato azionario ha raccontato una storia molto diversa e ha dimostrato che al momento esiste un’enorme disconnessione tra economia e mercati.

Durante la pandemia, gli economisti e gli analisti hanno cercato di prevedere quale forma di ripresa avrà l’economia. Ovunque, dalla “V” alla “I”, alla “Nike Swoosh” è stato usato per descrivere come l’economia americana si riprenderà da questo momento senza precedenti. Tuttavia, anche con numeri di disoccupazione in aumento rispetto alle stime, e casi positivi di COVID-19 in tutto il paese continuano a spuntare negli hotspot, i mercati sono nel mezzo di una ripresa che è molto avanti rispetto all’economia.

Azioni FAANG: dovremo ancora avere alte aspettative?

La nuova economia casalinga

La pandemia di coronavirus ha agito da catalizzatore per la tecnologia e altre società di prodotti casalinghi per dimostrare quanto siano importanti i loro prodotti in un mondo in cui tutti gli aspetti della vita si stanno muovendo online. Con la maggior parte della forza lavoro che lavora da casa negli ultimi mesi e molte aziende pianificano un futuro da casa, le aziende tecnologiche sono diventate più integrali che mai.

In prima linea di tali società vi sono le azioni FAANG: Facebook, Inc. (NASDAQ: FB ), Apple Inc. (NASDAQ: AAPL ), Amazon.com, Inc. (NASDAQ: AMZN ), Netflix Inc (NASDAQ: NFLX ), Alphabet Inc (NASDAQ: GOOG ) e Microsoft Corporation (NASDAQ: MSFT ). Nonostante l’epidemia di COVID-19, tutti questi giganti della tecnologia hanno recentemente raggiunto i massimi storici, così come altre tecnologie e titoli casalinghi come NVIDIA Corporation (NASDAQ: NVDA ) e Shopify Inc (NYSE: SHOP).

Il rally del mercato del coronavirus

Le azioni Amazon sono aumentate di quasi il 70% da inizio anno. Netflix è cresciuto di oltre il 50% da inizio anno, con Apple e Facebook oltre il 30%. Queste società mega-cap non solo sono tra le più grandi e conosciute al mondo, ma i loro prodotti erano anche perfetti per una chiusura globale. Con la chiusura dei negozi di alimentari, le persone hanno utilizzato Amazon e Shopify per l’e-shopping e l’e-retail. Lavorare da casa significava più tempo su Internet per gli utenti di Google e Facebook e l’intrattenimento in streaming attraverso servizi di streaming come Netflix.

I prodotti Apple e Microsoft sono diventati essenziali non solo per l’uso personale ma anche per il lavoro e la comunicazione con i colleghi. L’aumentata necessità dei loro prodotti ha portato le loro quotazioni azionarie a salire e creare speranza che l’economia stesse tornando, e stavamo vivendo una ripresa dell’economia a forma di “io” perché i giganti del mercato azionario lo stavano facendo.

 

Dov’è veramente l’economia

A partire dal 13 luglio, Facebook, Apple, Amazon, Microsoft e Google costituivano oltre il 21% della capitalizzazione di mercato di S&P 500. Tutti questi titoli sono aumentati di oltre il 20% da inizio anno, ad eccezione di Google che è aumentato di circa il 14%. Confrontalo con l’indice S&P 500 che alla chiusura del 20 luglio 2020 è ancora in calo del 18% da inizio anno. L’S & P 500 meno questi cinque titoli è un indicatore più accurato di dove si trova realmente l’economia più ampia, e i titoli a mega capitalizzazione hanno fornito una distrazione dal modo in cui una ripresa economica a forma di “I” o persino a “V” non è ‘ lì, (ancora).

Nonostante la ripresa del mercato negli ultimi quattro mesi dal minimo a fine marzo, sarebbe realistico aspettarsi che la crescita di queste società si assottigli e che i loro prezzi delle azioni possano potenzialmente sperimentare un salutare ritorno poiché tutte le società di cui sopra sono scambiate a prezzi storicamente costosi Rapporto P / E relativo alle loro medie.

I titoli FAANG + Microsoft hanno creato l’illusione di una pronta e completa ripresa per i mercati azionari statunitensi, ma sfortunatamente non è così per il mercato più ampio. Le aspettative di tali titoli potrebbero essere ridotte andando avanti mentre altri settori raggiungono la sovraperformance della tecnologia.

source: Openmarkets

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *