Su Cosa Investire nell’Ultimo Periodo dell’anno del 2023

Anche se ci sono temperature estive, tra poco è Natale e tra poco più di 2 mesi siamo nel 2024. Oggi cercheremo di capire su cosa investire in questo 2023 o meglio in questa rimanenza di questo anno. Iniziamo dalle parole del direttore della Banca Mondiale.

Il conflitto in Israele non serviva ai mercati e se si allargherà ci saranno gravi problemi

Il presidente della Banca Mondiale Ajay Banga ha dichiarato martedì che il conflitto Israele-Gaza è uno shock economico globale non necessario che, se si diffonderà, renderà più difficile per le banche centrali ottenere atterraggi morbidi in molte economie.

“È una tragedia umanitaria ed è uno shock economico di cui non abbiamo bisogno”, ha detto Banga a Reuters a margine dell’incontro annuale tra Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale in Marocco.

Le banche centrali “iniziano a sentirsi un po’ più fiduciosi che ci sia un’opportunità per un atterraggio morbido, e questo rende le cose ancora più difficili”, ha detto Banga.

Banga ha affermato che l’impatto economico immediato è stato minore rispetto all’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina lo scorso anno perché il conflitto Israele-Gaza non ha alcun impatto sulle esportazioni di petrolio, cereali e fertilizzanti.

Ma si trasmette attraverso i mercati finanziari, con gli asset in dollari che aumentano improvvisamente, ha detto. L’inflazione è scesa negli ultimi mesi, i prezzi e i salari si stanno stabilizzando e i mercati si sono abituati all’idea che i tassi sarebbero rimasti più alti più a lungo, ha detto Banga, aggiungendo che un altro conflitto prolungato potrebbe sconvolgere quelle dinamiche.

“Sono gli effetti collaterali di tutto questo. Non è una bella sensazione”, ha detto Banga.

La Banca Mondiale ha temporaneamente chiuso le sue operazioni nella Striscia di Gaza, evacuando un certo numero di dipendenti perché è diventata una “zona di guerra”, ma le sue operazioni nei Territori palestinesi della Cisgiordania sono rimaste aperte, ha detto Banga.

Inizialmente l’Unione europea “ha commesso un errore” annunciando il taglio di tutti gli aiuti ai Territori palestinesi in risposta all’attacco di Hamas contro Israele, poi revocato , ha detto, aggiungendo che lascerà ad altri il compito di risolvere la questione politica. del conflitto.

“Io lavoro nel settore dello sviluppo. E nel settore dello sviluppo sentono che, alla fine, quando tutto questo è fatto, i luoghi hanno bisogno di essere aiutati”, ha detto. “E faremo del nostro meglio per aiutare.”

Su Cosa Investire nell'Ultimo Periodo del 2023

3 azioni su cui investire nel 2023 se i prezzi si abbassano e tenere per sempre

In questo periodo di incertezza i prezzi delle azioni dovrebbero abbassarsi tanto che vi segnialiamo 3 aziende che vanno molto bene, azioni da comprare in caso di abbassamento dei loro prezzi

Questo, perchè molte persone sono attirate nel mercato azionario dalle storie di come arricchirsi rapidamente attraverso azioni in crescita esplosiva. Ma esiste un modo molto più semplice e meno stressante per costruire ricchezza generazionale che ti aiuta anche a dormire sonni tranquilli. E questo metodo prevede l’investimento in aziende di qualità che abbiano una lunga storia di azionisti premianti e, cosa ancora più importante, che abbiano una lunga strada verso la crescita futura.

Ecco perché Apple (NASDAQ: AAPL) , Deere (NYSE: DE) e Starbucks (NASDAQ: SBUX) si distinguono come i tre principali titoli blue chip che vale la pena considerare ora.

Le azioni Apple sono sempre un buon approdo dove investire, anche se in crisi

Apple sta sperimentando qualcosa a cui gli investitori non sono abituati: il rallentamento della crescita. Le sue entrate e il suo utile netto sono in fase piatta. Ci sono alcuni fattori in gioco. Alcuni sono macroeconomici, come il calo della spesa discrezionale dei consumatori e l’aumento dei costi di finanziamento, che spingono i consumatori a spendere entro i propri mezzi e ritardano gli acquisti di grandi dimensioni.

Un altro ostacolo è che molte vendite di Apple sono state ritardate durante la fase peggiore della pandemia di COVID-19, poiché i consumatori si sono rivolti all’acquisto di beni poiché le opzioni di servizio erano ostacolate.

Un altro timore è che i miglioramenti incrementali nelle prestazioni del prodotto non siano in grado di giustificare aumenti di prezzo. Le vendite di iPhone sono leggermente in calo . E Apple potrebbe non essere in grado di aumentare i prezzi così facilmente come in passato, data la varietà di prodotti concorrenti e un consumatore attento ai costi.

La buona notizia è che il segmento dei servizi di Apple è cresciuto fino a diventare una mucca da mungere ad alto margine. Lo scorso trimestre, i ricavi dei servizi hanno raggiunto il massimo storico. E per i nove mesi terminati il ​​1° luglio, i servizi hanno contribuito per oltre un terzo all’utile lordo di Apple .

Anche Apple ha utilizzato i riacquisti a proprio vantaggio. Ha ridotto il numero delle sue azioni in circolazione del 37,4% nell’ultimo decennio, il che ha aumentato artificialmente gli utili per azione, rendendo le azioni Apple un valore migliore.

Tutto sommato, Apple ha molta liquidità per continuare a investire durante i cicli di mercato. E può fare affidamento sul segmento dei servizi e sulla crescita degli utili per azione derivante dai riacquisti, anche se la domanda di iPhone continua a bloccarsi. Apple è stata un’azione miliardaria. E ci sono tutte le ragioni per credere che dovrebbe rimanere un investimento affidabile anche in futuro.

Deere: Pronta a trarre vantaggio da una rivoluzione agricola

Le azioni di Deere sono scese di oltre il 10% nell’ultimo mese. Ma nonostante la svendita, Deere sta ancora schiacciando la performance dell ’S&P 500 negli ultimi tre anni, cinque anni e dieci anni. Dopo gli aumenti consecutivi delle previsioni, Deere è sulla buona strada per registrare utili record nell’anno fiscale 2023. La crescita è stata incredibile poiché Deere ha beneficiato dell’aumento della spesa da parte dei clienti nei suoi mercati principali. Ha anche dimostrato potere di fissazione dei prezzi, il che ha contribuito a combattere l’inflazione. Infine, l’intero settore agricolo si trova in un ciclo di crescita.

Per illustrare la portata della crescita di Deere, si consideri che si prevede che i profitti dell’intero anno fiscale 2023 saranno compresi tra 9,75 e 10 miliardi di dollari, rispetto ai soli 2,8 miliardi di dollari dell’anno fiscale 2020. Ma il mercato azionario è sempre lungimirante. E il timore è che la crescita futura possa sicuramente arrestarsi o addirittura essere negativa, dato che Deere opera in un settore altamente ciclico che ha appena attraversato un periodo di espansione.

Tuttavia, a Deere va riconosciuto il merito di aver previsto con precisione la domanda dei clienti e di aver apportato miglioramenti ai prodotti richiesti dai clienti . Sta inoltre entrando nell’anno fiscale 2024 con una buona quantità di scorte, quindi non verrà lasciato a secco se la domanda rallenta più velocemente del previsto.

Se riduciamo lo sguardo e ci concentriamo sul quadro generale, ci sono tutte le ragioni per credere che Deere abbia le carte in regola per continuare ad aumentare i rendimenti per gli investitori. Come Apple, la società paga un dividendo piuttosto piccolo e preferisce restituire valore agli azionisti attraverso i riacquisti.

Deere ha anche molti sbocchi di crescita a lungo termine. Deere scommette molto sulla crescente importanza dell’automazione e dell’intelligenza artificiale nei settori dell’agricoltura e dell’edilizia. Alcuni anni forti di rendimenti fuori misura hanno dato a Deere polvere extra secca per finanziare queste opportunità.

Anche se gli utili dovessero diminuire, Deere sarà comunque un titolo a prezzo ragionevole . Ma il modo migliore per vedere Deere è attraverso la lente della sua tesi di investimento a lungo termine, incentrata su un marchio forte e consolidato, un’esecuzione efficace e un mix di prodotti attraente e in crescita che si basa sempre più sul software. Gli investitori che credono nella crescente importanza della tecnologia nel settore industriale dovrebbero dare un’occhiata più da vicino alle azioni Deere.

Starbucks : un’idea dove investire nel 2023

Starbucks ha trascorso gli ultimi dieci anni circa passando da un titolo ad alta crescita a un titolo con dividendi affidabili. Come evidenziato dai suoi riacquisti, Starbucks sta restituendo direttamente valore agli azionisti e dispone di abbondante liquidità extra per riacquistare le azioni.

Tuttavia, uno degli aspetti più sottovalutati delle azioni Starbucks è il dividendo. Starbucks ha appena aumentato il suo dividendo a un livello record. Il dividendo è più che raddoppiato negli ultimi sei anni.

La crescita dei dividendi di Starbucks sta superando la crescita del prezzo delle sue azioni, il che ha consentito al rendimento dei dividendi a termine di aumentare al 2,5%. Non è in alcun modo un titolo azionario con dividendi ad alto rendimento. Ma la crescita costante di Starbucks, unita al suo impegno nei confronti del dividendo, apre le porte a un flusso di reddito passivo affidabile che potrebbe durare tutta la vita.

A differenza di Apple e Deere, che stanno affrontando periodi di rallentamento della crescita, Starbucks è uscita da una flessione della sua attività indotta dalla pandemia e sta facendo il pieno. Le aggiunte di membri di Starbucks Rewards durante la pandemia si sono rivelate persistenti e Starbucks continua a far crescere il suo programma di premi e i suoi ordini mobili a un ritmo incredibile.

Starbucks è stato il pioniere del modello di business delle accoglienti caffetterie/internet café negli Stati Uniti. Tuttavia, il futuro di Starbucks sarà probabilmente molto diverso. Starbucks non è più l’unico gioco in città. Deve competere con una serie di caffetterie alla moda, molte delle quali probabilmente fanno un lavoro migliore con l’atmosfera rispetto al tipico Starbucks. Ma Starbucks può ottenere un vantaggio rispetto alla concorrenza grazie alla comodità, alla personalizzazione e alla velocità. Il programma di premi e il ritiro mobile contribuiscono ai punti di forza di Starbucks.

Questo nuovo capitolo per Starbucks porterà probabilmente a più piccoli negozi focalizzati esclusivamente sugli ordini mobili. E abbiamo già assistito a una maggiore attenzione al drive-thrus per aumentare i volumi degli ordini. In sintesi, Starbucks ha davanti a sé un’enorme opportunità che dovrebbe favorire la crescita degli utili e, di conseguenza, un dividendo gratificante.

Su cosa investire in questi ultimi giorni del 2023

Apple, Deere e Starbucks operano in settori completamente diversi. Ma tutte e tre le società hanno eseguito considerevoli programmi di riacquisto di azioni. Inoltre, ciascuno di essi rappresenta un marchio leader nei rispettivi settori. Ciascuna società ha inoltre un percorso ben definito verso la crescita futura, essenziale per supportare futuri riacquisti e aumenti dei dividendi.

Tutto sommato, queste sono tre aziende di qualità che vale la pena possedere per molti anni a venire.

Ultime notizie di Borsa:

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.