Piano Pensionistico Intesa Sanpaolo Mio Futuro Recensioni, Conviene?

La previdenza complementare entra di diritto tra le opportunità d’investimento per integrare la propria pensione INPS. Un aiuto concreto arriva da Il Mio Futuro di Intesa Sanpaolo, che scopriremo oggi esaminandone prestazioni, servizi e caratteristiche, capendone inoltre meccanismi e funzionamento.

Una vera e propria polizza assicurativa sulla vita, finalizzata a restituire una prestazione monetaria di tipo previdenziale, rivolta a lavoratori e professionisti in modo libero e volontario attraverso posizione individuale. Godendo di tutta la sicurezza di Intesa Sanpaolo ( BIT:MI )occorre quindi capire, come funziona Il Mio Futuro e se è una buona idea di come investire soldi.

Leggi anche: Migliori Piani Individuali Pensionistici di questo anno

Piano Pensionistico Intesa Sanpaolo Mio Futuro Recensioni, Conviene?
Piano Pensionistico Intesa Sanpaolo Mio Futuro Recensioni, Conviene?

Cos’è Il Mio Futuro Intesa Sanpaolo e a chi è rivolto?

Presentato da Intesa Sanpaolo, il piano individuale pensionistico Il Mio Futuro è un fondo di natura assicurativa che si pone l’obiettivo di creare una pensione complementare a quella obbligatoria INPS attraverso versamenti personali o dal proprio TFR. Come il nome lascia intuire, è una soluzione dedicata ad un futuro sereno e senza troppe preoccupazioni. E’ disciplinato dall’art. 13 del D.L. 252/2005 e soggetto alla vigilanza di COVIP, con iscrizione all’Albo dei Fondi Pensione n.5083.

Stipulato con contratto d’assicurazione vita, opera in regime di contribuzione definita, con prestazione pensionistica calcolata in base a contribuzione effettuata e rendimenti. Le sue risorse sono gestite da Intesa Sanpaolo Vita S.p.A., costituendo patrimonio autonomo dalla società.

Esclusivamente con capitalizzazione individuale, aprendo una posizione sulla singola persona, possono aderire a Il Mio Futuro:

  • Lavoratori dipendenti privati o pubblici, anche attraverso TFR
  • Lavoratori autonomi e liberi professionisti
  • Soggetti in condizioni professionali diverse non collegate a specifiche situazioni lavorative

Da ricordare anche la possibilità di designare eredi o familiari alla sottoscrizione, che all’eventuale decesso dell’aderente beneficeranno della rendita reversibile.

Ai sensi dell’art. 41 comma 1 del D.L. 209/2005, il piano prevede un investimento di tipo Life Cycle basato su età o ciclo di vita, attuato in forma mista di:

  • Ramo I, sulla durata della vita
  • Ramo III, sulla vita e connessa a fondi d’investimento o indici

Essendo un fondo pensione aperto prevede un’adesione libera e volontaria, iniziando la fase d’accumulo, che durerà dal primo versamento fino al pensionamento.

Come si alimenta e come investe il piano Il Mio Futuro?

Aderendo a Il Mio Futuro Intesa Sanpaolo, la propria posizione può essere alimentata in tre modalità:

  • Contributi individuali, liberi e variabili nel tempo a piacimento, possono essere interrotti e sospesi in ogni momento
  • TFR, per lavoratori dipendenti, in aggiunta o alternativa ai contributi individuali, almeno al 50% per contratti antecedenti al 28/04/1993 o fino al 100% per contratti successivi tale data
  • Contributi del datore di lavoro, se previsti da contratto, accordi collettivi o regolamenti aziendali

Adattandosi a differenti tolleranze al rischio, il capitale accumulato può essere destinato a tre linee d’investimento:

Investimento

Descrizione

Categoria

Gestione Separata EV Previ

Per consolidamento annuale, rischio ridotto con rivalutazione stabile e garanzia contro perdite

Garantita

Linea Medio Termine

Per accumulo e guadagno, flessibile e modulabile, rendimenti e rischio moderati

Bilancata

Linea Lungo Termine

Per accumulo e guadagno, dinamica e modificabile, rendimenti e rischio maggiorati

Bilanciata

 

Anche le linee d’investimento possono essere modificate durante la fase d’accumulo tramite riallocazione, in base a esigenze e orizzonte temporale ideale. Ogni riallocazione può avvenire in un periodo non inferiore ai 12 mesi.

Quali prestazioni offre Il Mio Futuro?

Con prestazioni variabili a seconda di versamenti, continuità, linea d’investimento scelta e durata della fase d’accumulo, previa partecipazione al fondo per almeno 5 anni il contribuente può richiedere al pensionamento:

  • 100% in rendita
  • 50% in capitale e 50% in rendita
  • Rendita reversibile totale o parziale

In caso di esigenze particolari prima del pensionamento, si potranno richiedere:

  • Anticipazioni, per
    • Spese sanitarie e terapie, fino al 75% dell’importo, in qualsiasi momento
    • Acquisto e ristrutturazione prima casa, fino al 75% dell’importo, dopo 8 anni di partecipazione
    • Altre necessità personali/familiari, fino al 30% dell’importo, dopo 8 anni di partecipazione
  • Riscatti, per
    • Invalidità permanente, inoccupazione superiore a 48 mesi, cambio contratto, dimissioni, licenziamento, morte, fino al 100% dell’importo, in qualsiasi momento
    • Inoccupazione tra 12 e 48 mesi per mobilità o cassa integrazione ordinaria o straordinaria, fino al 50% dell’importo, in qualsiasi momento

Il riscatto sarà maggiorato del +1% per età inferiori ai 65 anni e del +0,1% per età superiori in caso di morte prematura dell’aderente.

Da ricordare che, se anticipazioni o riscatti parziali possono essere reintegrati con versamenti successivi, il riscatto totale farà perdere ogni diritto verso il piano stesso. E’ inoltre possibile trasferire la propria intera posizione individuale presso un altro piano pensionistico, a distanza di almeno due anni dall’adesione, mantenendone il periodo di permanenza.

Come aderire al piano Il Mio Futuro?

Per sottoscrivere Il Mio Futuro Intesa Sanpaolo è necessario recarsi sul sito ufficiale Intesasanpaolovita.it e scaricare la relativa documentazione:

  • Modulo d’adesione
  • Nota informativa
  • Regolamento
  • Condizioni generali

Dopo aver letto attentamente i testi informativi, occorre compilare e sottoscrivere il modulo d’adesione nell’area riservata al cliente, che dovrà poi essere consegnato alla compagnia assicurativa che ha proposto la partecipazione. Il contratto sarà concluso all’avvio del piano pensionistico e relativa polizza, che avverrà con lettera di conferma entro 15 giorni dalla consegna alla compagnia.

Per informazioni e assistenza è disponibile il servizio clienti al numero verde 800124124 o la pec servizioclienti@pec.intesasanpaolovita.it.

Quanto costa il piano pensionistico di Intesa Sanpaolo Il Mio Futuro?

Per capire le effettive spese de Il Mio Futuro occorre considerare gli indici sintetici di costo comunicati da COVIP, differenti in funzione della linea d’investimento selezionata:

Linea

ISC 2 anni

ISC 5 anni

ISC 10 anni

ISC 35 anni

EV Previ

3,43%

2,21%

1,80%

1,50%

Linea Medio Termine

3,44%

2,22%

1,81%

1,51%

Linea Lungo Termine

3,74%

2,52%

2,12%

1,81%

 

Come in tutti i fondi pensione, i contributi versati sono deducibili ai fini IRPEF fino a 5.164,57 euro/anno, anche su versamenti per familiari a carico, da tale cifra è escluso il TFR. Per i rendimenti è prevista aliquota al 20%, mentre per capitale, anticipazioni e riscatti l’aliquota è tra 15% e 9% in base agli anni di contribuzione, eccetto quelli per acquisto e ristrutturazione casa, dimissioni, licenziamento e altre necessità che ne sono soggetti al 23%.

Il piano pensionistico Il Mio Futuro Intesa Sanpaolo conviene?

Godendo di tutta la sicurezza dell’area assicurativa dell’istituto che lo presenta, Il Mio Futuro è un prodotto solido e affidabile, che offre soluzioni d’investimento sul breve, medio e lungo periodo adatte a ogni profilo di rischio, incentrandosi sulla protezione della propria vita e capacità di lavorare. Questo perchè è un contratto in forma mista di Ramo I e Ramo III.

A conti fatti, è uno strumento aperto e disponibile per chiunque sia dipendente pubblico o privato, lavoratore autonomo o professionista, senza dimenticare reversibilità verso eventuali eredi, con garanzie sulla premorienza e possibilità di anticipare o riscattare il proprio capitale accumulato. In ogni caso, è un prodotto assicurativo complesso che, prima della sottoscrizione, richiede l’attenta conoscenza di ogni sua caratteristica, reperibile in regolamento e condizioni.

Altri Investimenti con Banca Intesa Sanpaolo:

Per saperne di più sulle pensioni, vai sulla Nostra Pagina Facebook “Economia Italia” o sul sito Pensioni Italia .

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *