Trading Online: Previsione Mercati 2019

Qual’è la previsione mercati per il prossimo futuro? Operare nel Trading Online sarà vantaggioso, oppure è meglio rivolgersi verso altri strumenti
Come tutti sanno, operare nel Trading Online significa semplicemente utilizzare strumenti telematici per fare investimenti. Con il Trading Online si possono quindi comprare e vendere azioni, obbligazioni, fondi azionari esattamente come si fa presso qualsiasi agenzia di banca con uno sportello finanziario. In più però il trading offre strumenti più complessi per operare nel mercato Forex, in molte borse del mondo, da la possibilità di operare utilizzando la leva finanziaria, fare trading intraday, cioè comprare un pacchetto di azioni la mattina per rivenderli la sera.
ma cosa faranno i mercati finanziari nel prossimo futuro, saranno in crescita o ci sarà una recessione?
Cerchiamo di capire cosa dicono le previsioni per il 2019, in merito, premettendo alcune considerazioni di richiamo all’ attività di trading.

Trading online: evoluzione dei mercati finanziari

Quando parliamo di trading online, parliamo di transazione digitali di strumenti finanziari.
Esistono molte realtà bancarie, società finanziarie, italiane e straniere, ad offrire il servizio ai propri clienti. Ricordiamo che, anche se non italiane, tutte le società che offrono trading online operanti nel nostro territorio devono essere autorizzate dalla Consob.
Il meccanismo di funzionamento del trading online avviene interamente tramite internet, e tramite la rete è possibile comprare e vendere innumerevoli strumenti finanziari in maniera istantanea.
Il servizio del TOL è ormai così diffuso che molte società fanno a gara per conquistare nuova clientela, facendo leva sui costi di transazione, sulle commissioni, e su molti altri dettagli del servizio offerto.

Uno dei vantaggi primari per l’ utilizzo del trading online è rappresentato dai bassi costi operativi, rispetto ad una operatività diretta con la banca, o società finanziaria. Le stesse, inoltre, offrono servizi informativi, e supporto, al fine di poter effettuare investimenti con la maggiore consapevolezza possibile.

In Italia, il trading online è funzionante dal 1999.

Trading Online: Previsione Mercati 2019

Trading Online previsione mercati per il 2019

Innanzitutto specifichiamo una cosa: nel momento in cui c’è un periodo di recessione dei mercati finanziari, non è detto che ci sia un momento di recessione dell’economia reale. Se è vero che l’andamento dei mercati finanziari influenza l’economia e viceversa, è anche probabile che le 2 cose non siano simultanee.

Ad esempio, il forte calo dei mercati azionari che si è avuto nella seconda metà del 2018 è dovuto a previsioni economiche, infatti solo ora ( cioè nel 2019 ) arrivano i dati di economie in rallentamento – come quella italiana – proprio quando i mercati finanziari invece sembra si stiano riprendendo.

Il nuovo anno (a livello economico/finanziario) si è aperto all’ insegna dell’ incertezza sulle politiche monetarie sia della Fed, sia della Bce. Molti investitori si sono mostrati molto prudenti in queste due settimane del 2019.

Se prendiamo in considerazione alcune indiscrezioni relative alla Fed, si deduce come potrebbero esserci un numero molto limitato di strette monetarie. Dal punto di vista di progressiva contrazione delle voci di bilancio (USA) non pare ci saranno cambiamenti di rilievo.

Indiscrezioni sull’ operato della Bce rilevano come non ci saranno rialzi, imminenti, dei tassi di interesse, e questa tendenza potrebbe protrarsi sino all’ inizio del 2020.

Considerazioni tecniche

Prendiamo in esame alcuni dettagli tecnici dalle voci degli esperti.

Il mercato europeo degli strumenti finanziari derivati, già al termine del 2017, aveva toccato quota (nozionale) pari ad Eur 660 miliardi, con oltre Eur 542 miliardi di derivati OTC. Già dallo scorso anno, la gran parte degli strumenti finanziari derivati, meno rischiosi (mercati regolamentati), erano solo una minima parte. Questo impone una seria riflessione.
La parola, in merito, della BRI (Banca dei Regolamenti Internazionali), ha indicato come la componente europea, del mercato dei derivati, sia pari ad un quarto del totale.
Si teme, e forse a ragion veduta, che la bolla degli strumenti finanziari derivati OTC costituisca una situazione molto pericolosa.

CNBC, intervistando il consulente dei fondi sovrani Sri Kumar, ha messo in rilievo, come già dalla metà del 2020, si possa entrare in una seria fase di rdecessione. Se le stime fossero corrette, forse, le banche centrali dovrebbero smettere di alzare i tassi di interesse, specie nel breve periodo.
Quello che preoccupa seriamente, nel 2019, è la pericolosità, e la quantità degli strumenti derivati in circolazione.
ESMA (organo creato dall’ Unione Europea nel 2011 per studiare il mercato dei derivati) ha messo in guardia, seriamente, dalla possibile instabilità, e dai rischi, che sono pronte ad esplodere. Nonostante questo, anche nello scorso anno, gli strumenti finanziari derivati, anche a livello europeo, sono continuati a crescere.
Nel nostro continente, il 9% degli strumenti derivati è legato all’ andamento dei tassi di interesse; vi sono poi i derivati legati alle divise (12% del totale). I principali attori del mercati dei derivati sono le banche, e le società finanziarie.
Inoltre, il 33% dei derivati europei è espresso in Usd, e circa il 28% in Eur. Questo dato potrebbe farci intendere come vi possa essere un rischio potenziale per il mercato europeo venga influenzato dalle oscillazioni di divise extra UE.

Trading online e previsioni economiche

Consideriamo alcune previsioni economiche che possono influenzare l’ andamento del trading online in quest’ anno.

Secondo gli esperti, il PIL americano è in fase di rallentamento, e ciò prevalentemente per la guerra commerciale in corso con la Cina. Si stima la continuità della crescita dei salari americani, e la contrazione degli utili di molte società. In merito all’ inflazione, ogni oscillazione si prevede venga coperta dal calo dei prezzi delle materie prime. Tali fattori, uniti, sarebbero in grado di contenere l’ oscillazione del dollaro, e del suo apprezzamento.
La crescita economica americana, nel corso del 2018, ha risentito sia di influssi positivi (stimoli fiscali), sia negativi (tensioni commerciali), dovrà far conto con i segnali di ripresa nelle economie emergenti, ed in tono minore sia in Europa, sia in Giappone.

Il trading online deve fare attenzione a come si muoverà l’ Europa, sulla sua politica, e sulla politica monetaria.
Sulla scena rimane rilevante, ancora, la Brexit, la fine dell’ era Merkel in Germania, la fine dell’ era Draghi a livello di BCE, ed in merito al nostro paese, le nuove correnti politiche che possono creare stabilità, o instabilità economica.
Sicuramente, nel 2019, l’ Europa sarà la protagonista dei mercati finanziari, con le sue vicende politiche e monetarie.
Staremo a vedere.

A livello di tassi di interesse, e mercati obbligazionari, in aggiunta a quanto sopra ricordato, si stima come per la prima metà di quest’ anno, non vi siano rialzi dei tassi di interesse negli USA, anche sulla spinta dei segnali inflazionistici.

Se prendiamo in esame le azioni, ed il relativo trading, dobbiamo premettere come nel 2018 molte società americane abbiano registrato una forte crescita degli utili. L’ anno appena iniziato potrebbe non essere in gradi di mantenere il trend. Sulla base di una possibile crescita dei salari, molti ricavi delle società dovrebbero subire contrazioni.

Conclusioni, cosa si prevede per i mercati finanziari e quale sarà il ruolo del trading online?

Il 2019 si presenta come un anno con forte volatilità sui mercati finanziari.
Una buona strategia di trading online dovrebbe diversificare, con prontezza, gli investimenti del proprio portafoglio, al fine di contenere possibili perdite, provando a consolidare gli utili su determinati assets.
La crescita dei rischi politici, e dei rischi monetari, sia a livello nazionale, sia a livello globale, spostano l’ attenzione (di apprezzamento) verso i mercati emergenti che potrebbero offrire buone possibilità, ed opportunità, per il 2019.

Previsioni Trading Online e strategie:

Come iniziare 

Stop Loss

Quando comprare

Quando vendere

Giorni festivi  Borse Valori 

Rimbalzo del Gatto Morto 

Sell-Off 

Mercato Orso

Parliamo di Investimenti e Prestiti dal 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *