Investire in Borsa: Consigli Utili per Iniziare a Giocare in Borsa

Di come investire in Borsa ci siamo già occupati: si rende necessario, però, puntualizzare alcuni concetti.
È vero che anno dopo anno sono sempre più le persone che iniziano ad investire in Borsa. Il fenomeno è tipico delle grandi situazioni di crisi: si cerca di ottenere rendimenti, e guadagni ottimali, a fronte di una scarsità di offerta di lavoro.

Forse, non è azzardato dire che similmente al gioco, anche l’ investire in Borsa stia divenendo una soluzione per tentare di crearsi un reddito supplementare.

 

Il problema rimane come iniziare ad investire.

Non stiamo parlando di giocare con la sorte, gratta e vinci, o similari: si tratta di apprendere i fondamenti del funzionamento di Borsa,e non improvvisarsi giocatori d’ azzardo.

 

Come iniziare ad investire in Borsa

 

Per investire in Borsa non occorrono studi accademici, anche se la consapevolezza, e la preparazione di base sono indispensabili.

Di materiale disponibile per formarsi come autodidatti, la rete ne offre parecchio. Si rende, comunque, necessario apprendere i concetti tecnici generali: vendita allo scoperto, analisi tecnica, take profit etc.

L’ apprendere, e la pratica, sono strumenti che mettono in condizione il neofita di investire in Borsa, iniziando a guadagnare qualcosa con il proprio capitale investito.

 

È un concetto sbagliato quello che identifica l’ investire in Borsa con il possesso di capitali medio alti: è sufficiente un capitale limitato per iniziare, o anche nessun capitale se si utilizzano piattaforme virtuali per apprendere le tecniche di base.

 

Non è forse sbagliato dire che bastano poche centinaia di Eur per iniziare ad investire in Borsa.

Investire in borsa come giocare in borsa valori

Ma su cosa investire?

 

In Borsa i prodotti finanziari negoziabili sono, oggi, molteplici: non si parla più di sole azioni od obbligazioni.

Uno dei concetti base da apprendere, ed utilizzare, è l’ analisi tecnica di un emittente un prodotto finanziario. Questo strumento fornisce dettagli specifici su alcuni aspetti primari dell’ impresa.

Per capire, con sempre maggiore precisione, cosa acquistare servono, però, altri concetti: andamento di Borsa, rendimento, grafici storici (queste le basi).

 

Non è facile, specie all’ inizio, capire ed interpretare questi strumenti: la pratica permette di acquisire padronanza.

Un concetto basilare, inoltre, è differenziare i propri investimenti: meglio suddividere un capitale limitato in diversi investimenti, piuttosto che in un investimento unico. La differenziazione abbassa la concentrazione di rischio dell’ investimento.

 

Poco fa abbiamo richiamato alcune tecniche per operare in Borsa: fondamentale è il saper “maneggiare” lo stop loss ed il take profit.

Stiamo parlando di strumenti che consentono di fissare un massimo alla perdita su un investimento, mentre il secondo permette di fissare un limite ai profitti conseguibili (limite del realizzo).

Forse sembrano concetti strani, ma l’ utilizzo ne rende concreto il meccanismo.

 

Non è, forse, necessario puntualizzare sul significato di azione, od obbligazione: sono concetti noti alla maggior parte di noi, o per almeno di chi si è avvicinato alla Borsa.

Oltre ai prodotti “tradizionali”, la Borsa mette a disposizione diversi prodotti finanziari che permette di negoziare, ad esempio, un’ azione senza comprarla materialmente: parliamo di ETF, o genericamente di derivati.

 

Concetti spesso usati in Borsa sono, poi, IPO (initial public offering) che rappresenta l’ offerta pubblica di azioni.

Stiamo parlando di emissione di azioni rivolte al pubblico da parte di una società che inizia a far circolare il proprio capitale in Borsa.

Nei mercati finanziari vi sono operatori specializzati in grado di acquisire grandi quantità di azioni di una società, al fine di ottenerne il controllo totale.

 

L’ importanza dei derivati finanziari

 

Negli ingranaggi di Borsa, i derivati stanno acquisendo sempre maggior importanza. Quando si parla di derivati, parliamo di ETF, opzioni, futures, valute etc.

 

Un derivato è un prodotto, o strumento finanziario, in grado di “replicare” l’ andamento di un prodotto (finanziario sottostante).

Collegato è il concetto di leva finanziaria (già trattata), e la convenienza di acquisire prodotti finanziari derivati rispetto, ad esempio, ad un’ azione definita.

Considerato che un derivato replica l’ andamento di un prodotto finanziario sottostante, si comprende come sia possibile realizzare dei guadagni anche quando il sottostante sia in discesa: si compra un derivato che punta al ribasso di un sottostante (ad esempio azione).

La differenza tra il detenere prodotti derivati, ed azioni, sta nel fatto che nel caso di crollo del prezzo di un’ azione, il possesso diretto implica una perdita rilevante o totale del capitale investito, mentre coi derivati no.

 

Altro strumento finanziario derivato, molto utilizzato dai principianti di Borsa, sono le opzioni binarie. Parliamo di prodotti finanziari semplici: una volta scelto su quale titolo di Borsa puntare, si cerca di prevedere se il prezzo, in un lasso temporale, salga o scenda.

Al fine di conseguire un guadagno, è sufficiente, aver identificato se il titolo abbia chiuso con un rialzo, od un ribasso.

 

Regolamentazione sì oppure no?

 

La Borsa valori è una location regolamentata per lo scambio di prodotti finanziari, azioni in testa.

Accanto ai mercati regolamentati, che sono posti sotto vigilanza sul loro funzionamento (in Italia organo di controllo di Borsa è Consob), vi sono mercati, nei quali è possibile investire ma che non hanno una sede fisica, e tanto meno un regolamento.

Parliamo di mercati OTC (over the counter), come ad esempio il mercato Forex delle valute, che non ha una sede fisica né tanto meno una regolamentazione ufficiale.

 

Gran parte delle negoziazioni che avvengono tramite trading online (oggi molto reclamizzato) sono negoziazioni in mercati OTC.

Con l’ avvio della Borsa telematica (dal 1994), è possibile operare in Borsa sia dal proprio computer, sia da altro device elettronico. Con il trading online, tutti hanno la possibilità di negoziare, in tempo reale, strumenti finanziari differenti sia quotati in Borsa, sia in mercati OTC.

Siamo di fronte ad un mercato degli investimenti online che ha cambiato completamente la forma di come investire in Borsa.

LEGGI ANCHE: – Comprare azioni FerrariInvestire in Immobili –  Fare investimenti con 10 mila e 50 mila euroIniziare con piccoli investimenti – Risparmiare per fare investimenti –  Le regole di Benjamin Graham per fare investimenti – Le regole di Buffett per fare investimentiMigliori azioni Nasdaq –  Nasdaq

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *