Trading CFD Cosa Sono, Strategie, Opinioni, Esempi

Un CFD ( in italiano Contratti per Differenza ) è un derivato. Ciò significa che i CFD si riferiscono sempre a un asset sottostante. Potrebbe trattarsi, ad esempio, di una quota Apple. Le diverse parti raggiungono un accordo per scambiare la differenza di prezzo tra il prezzo di scambio di apertura (prezzo di acquisto) e di chiusura (prezzo di vendita) dell’attività sottostante. Il trading di CFD delle azioni Apple ha molte somiglianze con il trading diretto di un’azione Apple.

Di seguito vedrai immediatamente ciò di cui discutiamo nel manuale sul trading di CFD:

  • Trading CFD : come puoi fare trading con i CFD?
  • Leva : come puoi applicare la leva?
  • Margin call: cos’è una margin call?
  • Stop loss : che cos’è uno stop loss?
  • Prezzi in calo : come trarre vantaggio dal calo dei prezzi?
  • Costi CFD: quali sono i costi del trading CFD?
  • Vantaggi e svantaggi  del trading di CFD.

Come puoi fare trading con i CFD?

Puoi negoziare CFD presso un broker online. Quando scambi un CFD hai sempre due opzioni:

  • Acquisto : guadagni quando il valore sottostante aumenta.
  • Shorting : guadagni quando il valore sottostante diminuisce.

L’evoluzione del prezzo dell’asset sottostante determina il risultato. Quando acquisti un CFD su un’azione Apple, guadagnerai denaro quando il prezzo delle azioni Apple aumenterà. Quando il prezzo diminuisce, potresti perdere denaro in questo esempio.

 

Come puoi usare la leva?

Una caratteristica importante dei CFD è la possibilità di utilizzare la cosiddetta leva. Quando utilizzi la leva finanziaria, devi investire solo una piccola parte dell’investimento totale. Il coefficiente di leva finanziaria massimo che può essere applicato da un privato è 1:30. Il trading con leva ha il vantaggio di poter essere utilizzato per ottenere profitti maggiori. Un chiaro svantaggio è il maggior rischio di perdite.

Suggerimento: l’  utilizzo di una leva alta è una funzionalità opzionale, sta a te decidere se utilizzarla o meno!

Ma come funziona il trading con leva CFD? Quando apri un ordine, devi specificare l’importo del trading. Viene utilizzato un rapporto di leva di 1: 5 se il saldo sul tuo conto è di 1.000 euro e decidi di acquistare 5.000 euro di azioni CFD. Quando applichi la leva, aumentano sia i potenziali profitti che le potenziali perdite:

  • Quando la quota CFD aumenta del 10%, il tuo profitto sarebbe del 50%.
  • Quando la quota CFD diminuisce del 10%, la tua perdita sarebbe del 50%.

La leva ti consente di fare un investimento maggiore con una minore quantità di denaro. Tuttavia, è importante ricordare che il trading con la leva finanziaria è un affare rischioso. Quando non hai abbastanza soldi sul tuo conto puoi sperimentare una  richiesta di margine . Con il trading di CFD puoi perdere l’intero investimento.

Fai attenzione alla richiesta di margine

I broker non vogliono perdere denaro e quindi hanno implementato uno strato di protezione integrato. Dopotutto, un broker non vuole essere responsabile delle tue perdite. Pertanto, l’uso di una leva finanziaria va di pari passo con un margine. Quando il prezzo dell’asset diminuisce del 20%, tutti i soldi sul tuo account andranno persi quando applichi una leva di 1: 5.

Se il prezzo scendesse ulteriormente al 21%, il broker dovrebbe investire denaro extra. Per evitare una situazione simile, i broker utilizzano una richiesta di margine. Quando il tuo saldo si sposta verso 0 euro, il broker ti chiederà di depositare denaro per evitare la chiusura della posizione. Quando non depositi fondi aggiuntivi, il broker sarà costretto a chiudere le tue posizioni, per evitare che essi stessi subiscano una perdita.

La richiesta di margine può essere una caratteristica molto fastidiosa. È quindi di fondamentale importanza considerare attentamente in anticipo se è possibile compensare il calo del prezzo previsto prima dell’effettivo aumento del prezzo quando si acquista un CFD. Se non stai attento rischi di perdere l’intero investimento in una singola operazione.

 

Usare uno stop loss

Un modo corretto per prevenire una richiesta di margine è utilizzare uno stop loss. Installare uno stop loss è piuttosto semplice all’interno del software di trading CFD. Lo stop loss indica a quale percentuale di perdita la tua posizione si chiuderà automaticamente.

È consigliabile utilizzare sempre uno stop loss . In questo modo, puoi evitare che una posizione negativa faccia esplodere l’intero account. Quando desideri utilizzare uno stop loss garantito, dovrai pagare una commissione extra. In situazioni di mercato eccezionali (come un crollo del mercato), a volte può verificarsi uno stop loss ritardato. Con un normale stop loss dovresti pagare per questo ritardo. Tuttavia, con uno stop loss garantito questi costi sono coperti dal broker.

Come puoi utilizzare gli ordini?

Oltre a utilizzare uno stop loss quando fai trading di CFD, puoi anche utilizzare gli ordini. Un ordine ti permetterà di impostare un valore al quale aprirai automaticamente una certa posizione. Uno stop loss può garantire che la tua perdita non aumenti troppo. Puoi anche impostare un take profit che indica il livello al quale prendi automaticamente il tuo profitto.

Combinando tutte queste caratteristiche e funzionalità puoi automatizzare il trading di CFD in larga misura. Logicamente, tutto inizia eseguendo un’analisi estesa. Tuttavia, quando conosci tutti i dettagli e cosa fare in quel momento, non dovrai più sederti davanti al tuo computer 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Questo ti farà risparmiare tempo e occhi sfocati!

 

Approfittate del calo dei prezzi

Un altro chiaro vantaggio del trading di CFD è il fatto che puoi anche trarre vantaggio dal calo dei prezzi  andando allo scoperto . Puoi andare short premendo il pulsante short all’interno del tuo conto broker CFD. Andando short con il tuo CFD, trarrai profitto direttamente dal calo dei prezzi delle azioni o degli asset.

Quando si acquistano azioni direttamente, è piuttosto difficile trarre profitto dal calo dei prezzi. Il trading di CFD rende tuttavia possibile trarre profitto da un’ampia gamma di diverse fluttuazioni e circostanze di mercato.

Quali sono i costi di trading di CFD?

Il trading di CFD purtroppo non è gratuito. Quando fai trading con i CFD non paghi una commissione fissa. Questo è favorevole per i trader che vogliono investire piccole somme di denaro. Paghi un cosiddetto spread quando investi in CFD.

Lo spread è la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. A seconda del volume, uno spread su un asset può aumentare o diminuire.

Quando fai trading in CFD dovrai anche considerare l’addebito del finanziamento. Quando fai trading di CFD, il broker ti presta denaro per mantenere la tua posizione. Con un rapporto di leva 1: 5, l’80% del denaro appartiene al broker. Per mantenere questa posizione, il broker addebita una commissione di finanziamento giornaliera.

Questa commissione di finanziamento verrà addebitata solo quando decidi di mantenere una posizione durante la notte. Le percentuali delle commissioni di finanziamento sono sempre visualizzate accanto a ciascun CFD. Logicamente, i costi di transazione su base giornaliera sono piuttosto bassi. I CFD, tuttavia, non sono molto favorevoli come opzione per investimenti a lungo termine. A lungo termine le commissioni di finanziamento salgono rapidamente a pochi punti percentuali e questo andrà a scapito del profitto.

Trading di CFD in pratica

Quando inizi a fare trading di CFD potresti notare che il valore di un CFD è strettamente correlato al valore del titolo effettivo. Ciò significa che non devi fare calcoli complicati quando inizi a fare trading di CFD. Molti altri derivati ​​richiedono un certo sforzo di calcolo per determinare il tuo profitto. Determinare il tuo ritorno sui CFD è molto più conveniente. Facciamo un esempio utilizzando un investimento fittizio su un CFD Apple:

Nel primo esempio stiamo acquistando un CFD. Supponiamo che tu stia acquistando un CFD su azioni Apple. Il prezzo attuale è di 200 euro. Anche il saldo del tuo account è di 200 euro. Decidi di acquistare 5 azioni CFD utilizzando una leva 1: 5. Il prezzo delle azioni aumenta quindi da  200 a 220 euro. In questo caso, il tuo profitto è di 20 euro per azione. Hai ottenuto un profitto del 50% invece del 10%.

Puoi anche investire in un CFD per speculare su un calo del prezzo delle azioni Apple CFD. Nell’esempio precedente il prezzo delle azioni Apple CFD era di  200 euro. Supponiamo che tu abbia anche un saldo di  200 euro sul tuo account. Acquistate di nuovo 5 azioni e utilizzate la leva 1: 5. Il prezzo delle azioni aumenta di nuovo da  200 a  220 euro. In questo caso particolare, perdi  20 euro per azione. La leva ha causato una perdita del 50% invece di una perdita del 10%.

Negoziando CFD con leva stai amplificando i tuoi profitti e le tue perdite. Il software di un broker ti mostrerà spesso in tempo reale quanto hai guadagnato o perso. Tuttavia consigliamo a tutti di fare questo tipo di calcoli prima di aprire una posizione. Questo calcolo preventivo ti aiuterà a determinare se l’operazione giustifica il rischio.

Inoltre, è importante ricordare che sebbene sia facile comprendere il meccanismo sottostante dei CFD, investire in CFD è tutt’altro che facile. Hai un’alta probabilità di perdere l’intero deposito.

Ciò che rende i CFD così interessanti: i vantaggi

  • Non si pagano costi di transazione fissi sui CFD.
  • Puoi utilizzare una leva per ingrandire i tuoi profitti (e le perdite!).
  • Puoi speculare sul calo dei prezzi andando short.
  • Utilizzando uno stop loss, puoi limitare le tue potenziali perdite.
  • Tutte le possibilità possono essere testate tramite una demo.
  • Puoi scambiare vari asset noti.
  • Di solito, il trading di CFD parte da soli 100 euro.

Svantaggi CFD

  • La richiesta di margine può farti perdere l’intero investimento.
  • Paghi una commissione di finanziamento per le posizioni a lungo termine.
  • Le tue perdite possono accumularsi rapidamente.

Conclusioni sulla speculazione CFD

Fare trading o speculare con i CFD può essere eccitante. I CFD offrono molta flessibilità e possibilità. I CFD possono quindi essere più attraenti di molti altri derivati. Ma non lasciarti ingannare dalla semplicità a prima vista. Un CFD può essere un punto di svolta negativo e quando prendi una decisione sbagliata, puoi perdere l’intero investimento in un batter d’occhio.

Pertanto, il primo passo dovrebbe essere quello di esercitarsi utilizzando una demo gratuita.

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *