Short Selling Vendita allo Scoperto cos’è e perché è così rischiosa. Esempi

La vendita allo scoperto, o “short selling”, è una strategia di trading avanzata che comporta rischi potenzialmente illimitati. Ma i trader che sanno cosa cercare possono comunque utilizzarlo a proprio vantaggio.

Qui, daremo uno sguardo alle basi dello short selling , quando potresti considerarlo e nove domande frequenti. 
  1. Cos’è l lo short selling?
  2. Cosa significa se un titolo è difficile da prendere in prestito (HTB)?
  3. Come funziona uno short selling?
  4. Cosa succede se i dividendi vengono pagati su azioni prese in prestito?
  5. Cosa succede se il creditore vuole vendere le azioni che sono state prese in prestito?
  6. Come fai a sapere se ci sono azioni disponibili da prendere in prestito su Schwab?
  7. Quando devi riacquistare le azioni?
  8. Quali sono i requisiti di margine?
  9. Come puoi provare a gestire il rischio in una short selling?

2. Che cos’è lo short selling

Lo short selling o “andare short” è la vendita di titoli presi in prestito. Generalmente, i trader vendono allo scoperto quando si aspettano che il prezzo di un titolo scenda. Questo è anche chiamato “corto direzionale”. Le persone vendono anche short per facilitare la copertura e l’arbitraggio, ma ci concentreremo su short direzionali.

Per avviare una vendita allo scoperto, è necessario disporre di un conto di margine presso una società di intermediazione, che consente di prendere in prestito titoli dal proprio inventario di Schwab o da una banca depositaria esterna o un broker-dealer utilizzando i propri titoli idonei come garanzia. Quindi, vendi il titolo preso in prestito, che lascia un saldo negativo delle azioni che viene poi mantenuto nel tuo conto di margine come una “posizione corta”. Per chiudere la posizione corta , è necessario riacquistare la sicurezza. Se il prezzo scende, puoi riacquistare le azioni al prezzo più basso e realizzare un profitto sulla differenza. Tuttavia, se il prezzo delle azioni aumenta, potrebbe essere necessario riacquistare la garanzia a un prezzo più elevato per una perdita.

Ecco due esempi di come viene calcolato l’utile o la perdita su una short selling direzionale. (Le commissioni commerciali, gli interessi sui margini e le commissioni non sono inclusi in questi calcoli, ma possono influenzare i risultati finali e devono essere considerati.)

Esempio di lucro:

  • Short 100 azioni XYZ a  20 euro, i proventi totali =  2.000 euro
  • Il prezzo delle azioni scende a  15 euro, il cliente riacquista le 100 azioni XYZ @  15 euro , costo totale  1.500 euro
  • Profitto totale = $ 2.000 – $ 1.500 = $ 500

Esempio : perdita :
la perdita massima su un short è illimitata : le perdite del venditore short si accumulano man mano che il prezzo sale e il prezzo delle azioni potrebbe teoricamente aumentare all’infinito.

  • Short 100 azioni di XYZ a  20 euro: proventi totali =  2.000 euro
  • Il prezzo delle azioni aumenta e rimane a  30 euro fino alla data di scadenza
  • Il cliente riacquista le 100 azioni di XYZ a  30 euro: costo totale =  3.000 euro
  • Perdita totale:  2.000 euro –  3.000 euro = –  1000 euro

2. Cosa significa se un titolo è difficile da prendere in prestito (HTB)?

  • Facile da prendere in prestito (ETB) significa che c’è una scorta di un titolo e generalmente sarebbe disponibile per la vendita allo scoperto.
  • Difficile da prendere in prestito (HTB) significa che c’è un’offerta limitata di azioni per le vendite allo scoperto. In questo caso, dovrai pagare una commissione giornaliera per il prestito titoli, che varia in base al prezzo di un titolo e alla sua disponibilità.

 

Short Selling Vendita allo Scoperto cos'è e perché è così rischiosa. Esempi

3. Come funziona una vendita lo short selling?

Diamo un’occhiata a come potrebbe funzionare una vendita allo scoperto di un’azione ETB, tenendo presente che le azioni prese in prestito sono rese disponibili da altri clienti Schwab o da fonti esterne.

  • Armstrong, detentore di titoli a lungo termine, ritiene che il titolo XYZ aumenterà nel tempo e acquista 300 azioni di XYZ nel suo conto di margine. Riceve un pagamento del dividendo sul titolo. 
  • Venditore allo scoperto, la signora Bourne ritiene che il prezzo delle azioni XYZ diminuirà presto ed entra in un ordine per vendere 100 azioni XYZ corte . 
  • Schwab prende in prestito le 100 azioni dal sig. Armstrong per il prestito alla sig.ra Bourne per la vendita.
  • Quando viene eseguita la vendita allo scoperto, il conto e le posizioni del Sig. Armstrong rimangono invariati, ma il conto della Sig.ra Bourne mostrerà una posizione corta (-100 azioni XYZ).

Supponiamo ora che un dividendo venga pagato su XYZ mentre le azioni vengono prese in prestito. Schwab in genere assegnerà un pagamento sostitutivo del dividendo al prestatore, Armstrong, al posto del dividendo, e addebiterà l’importo del pagamento sostitutivo del dividendo al debitore, la signora Bourne. Il pagamento in sostituzione del dividendo potrebbe non avere diritto allo stesso trattamento fiscale che potrebbe essere stato applicato alla ricezione del dividendo effettivo.

Tuttavia, Schwab in genere si impegna a compensare i finanziatori per qualsiasi trattamento fiscale differenziato. I clienti Schwab possono fare riferimento al proprio Accordo sul Conto Schwab per ulteriori informazioni sui pagamenti in sostituzione dei dividendi.

5. Cosa succede se il creditore vuole vendere le azioni che sono state prese in prestito?

Quindi, supponiamo che il signor Armstrong voglia vendere tutte le 300 azioni di XYZ.

  • Armstrong inserisce semplicemente l’ordine di vendita per 300 XYZ come al solito. È libero di farlo poiché è il legittimo proprietario delle azioni.
  • Se ci sono azioni aggiuntive disponibili per il corto circuito, la signora Bourne può continuare a mantenere la sua posizione corta utilizzando tali azioni aggiuntive. Se queste azioni fossero ETB, la signora Bourne continuerebbe a cortocircuitare senza alcuna commissione aggiuntiva. Tuttavia, se le azioni sono HTB, pagherebbe una commissione per continuare a prendere in prestito le azioni.
  • Se la vendita si traduce in azioni non disponibili, la posizione corta della sig.ra Bourne verrà chiusa tramite un acquisto al prezzo di mercato corrente da parte di Schwab, a spese della sig.ra Bourne e potenzialmente senza preavviso. Ciò consente la corretta consegna delle azioni a Mr. Armstrong.

6. Come fai a sapere se ci sono azioni disponibili per il prestito ?

Quando effettui un ordine su , vedrai una nota nella schermata di verifica dell’immissione dell’ordine se la sicurezza è difficile da prendere in prestito.

Di solito ci sono degli indicatori un indicatore HTB per informare i clienti che le condivisioni di un titolo sono HTB per corto circuito. 

7. Quando è necessario riacquistare le azioni?

Non ci sono regolamenti che limitano il periodo di tempo in cui una posizione corta può rimanere aperta; tuttavia, le seguenti condizioni possono causare la chiusura di una posizione corta (riacquistata):

  • Le azioni non sono più disponibili per il prestito: quando un cliente prende in prestito azioni per vendere allo scoperto, il prestatore di margini si riserva il diritto di richiamare i titoli in qualsiasi momento e senza preavviso. Se le azioni sono richiamate dal prestatore di margini, Schwab proverà a riassumere in prestito i titoli per conto del cliente. Tuttavia, se le azioni non possono essere ottenute, Schwab è quindi costretto a chiudere (riacquistare) la posizione corta al prezzo di mercato corrente, a spese del cliente debitore e potenzialmente senza preavviso. 
  • Esiste una richiesta di margine esistente sul conto : proprio come le “posizioni lunghe” nei conti con richieste di margine sono soggette a liquidazione a discrezione del dipartimento Margine (il dipartimento di una società di intermediazione che controlla i conti dei margini dei clienti), una posizione corta è anche soggetto a una possibile chiusura quando esiste una richiesta di margine.

8. Quali sono i requisiti di margine?

Le vendite allo scoperto sono soggette al requisito minimo iniziale di $ 2.000 di capitale proprio per l’ utilizzo del margine , che è un requisito a livello di conto. Consulta i requisiti di manutenzione iniziale e marginale sulle vendite allo scoperto .


Esempio di Requisiti di manutenzione iniziale e marginale  sulle vendite allo scoperto

Prezzo di sicurezza Requisiti iniziali di Schwab (prima del regolamento) Requisiti di manutenzione Schwab
(successivi al regolamento)
>  16,67 euro per azione 50% del ricavato 30% del valore di mercato
 5 –  16,67 euro per azione 50% del ricavato  5 euro per azione
 2,50 –  4,99 euro per azione 50% del ricavato 100% del valore di mercato
< 2,50 euro per azione 50% del ricavato  2,50 euro per azione

Ecco un esempio di base di un requisito di margine iniziale: se hai venduto 1000 azioni corte di azioni XYZ a  20 euro, per un valore di  20.000 euro, dovrai avere  10.000 euro nel tuo conto di margine, ovvero il 50% del valore.

  • Numero di azioni: 1000
  • Prezzo:  20 euro
  • Valore:  20.000 euro
  • Margine%: 50%
  • Requisito:  10.000 euro

È importante notare che questa tabella è solo una linea guida. Le cifre sopra riportate presuppongono un requisito patrimoniale di margine del 30%; tuttavia, se il requisito di mantenimento del margine su uno stock è maggiore, il requisito di manutenzione sul breve sarà maggiore. È anche importante notare che questi requisiti possono cambiare in qualsiasi momento e senza preavviso.

9. Come si può provare a gestire il rischio in una short selling?

La perdita potenzialmente illimitata associata a una short selling rende importante la gestione proattiva del rischio.

Un ordine di stop acquisto ( simile allo stop loss ) può aiutare a gestire la perdita in una vendita allo scoperto, nel caso in cui il prezzo delle azioni salga.

Per uno short selling, gli ordini buy-stop attivano un ordine di mercato per il riacquisto quando le azioni vengono scambiate al prezzo di stop designato o superiore.

Un ordine alternativo da considerare è il buy-stop finale . Con questo ordine, il trader può specificare una percentuale o un importo in dollari dal basso prezzo di negoziazione dei titoli per coprire la propria posizione short. Se il prezzo richiesto si sposta solo verso l’alto (contro di te), il trailing stop seguirà il prezzo richiesto fino a raggiungere o superare l’importo finale inserito. Tuttavia, a differenza del normale ordine buy-stop, quando il prezzo si sposta verso il basso (a tuo favore), un buy-stop finale riaggiusterà il prezzo di trigger dal nuovo prezzo commerciale basso.                                

Una volta inviato un ordine di acquisto stop, questo rimane in vigore fino a quando non viene attivato da una specifica variazione di prezzo nel prezzo di richiesta interno. Una volta attivato, diventa un ordine di mercato inviato per l’esecuzione immediata; tuttavia , non vi è alcuna garanzia che otterrete un prezzo di esecuzione o una fascia di prezzo specifici. Il prezzo di esecuzione risultante può essere superiore, uguale o inferiore al prezzo di attivazione del trailing stop stesso.

Diamo un’occhiata a un esempio di come questi tipi di ordini possono aiutare a controllare la perdita in una short selling.

Esempio: (commissioni commerciali e commissioni non sono incluse in questi calcoli.)

Il Sig. Rossi va short su 100 azioni XYZ a  30 euro. Inizialmente, il prezzo delle azioni scende a  27 euro, ma poi aumenta e termina la giornata a  33 euro. 

  • Se il Sig. Rossi non avesse una strategia di uscita sul suo commercio e chiudesse la posizione alla fine della giornata, finirebbe la giornata con una perdita di  3 euro per azione ( 300 euro). 
  • Se il Sig. Rossi avesse fissato un buy-stop su questo ordine per  32 euro ( 2 euro sopra il prezzo di vendita), lo stop si sarebbe innescato quando sarebbe stato scambiato a  32 euro e il Sig. Rossi avrebbe subito una perdita di circa  2 euro per azione ( 200 euro) supponendo che l’ordine sia stato effettuato a  32 euro. 
  • Se il Sig. Rossi avesse fissato un stop-stop finale su questo ordine per  2 euro, il trigger iniziale avverrebbe a  32 euro. Tuttavia, quando il prezzo si è spostato verso il basso, il trailing stop si sarebbe riaggiustato con ogni nuovo minimo, attestandosi a  2 euro sopra  27 euro o  29 euro. 
  • Man mano che il prezzo cambiava direzione, il buy-stop finale avrebbe seguito il movimento verso l’alto fino a  29 euro, a quel punto si sarebbe innescato l’ordine di mercato da acquistare, con un guadagno di circa  1 euro per azione ( 100 euro) per il Sig. Rossi.

Quanti soldi servono per iniziare a fare Trading 

Trading Quantitativo

Come comprare frazioni di azioni

High Frequency Trading

Quando comprare le azioni

Quando vendere le azioni

Orari di apertura delle Borse Valori 

Rimbalzo del Gatto Morto 

Sell-Off   

Il rally di Babbo Natale

Mercato Ribassista – Orso  

Cosa sono i Supporti e le resistenze 

Indice VIX

Errori del Trader Principiante da evitare 

Cose da sapere prima di acquistare azioni 

 

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *