High Frequency Trading ( HTF ) Cos’è e Come Funziona?

Che cos’è il high-frequency trading (HFT)?

Il trading ad alta frequenza, noto anche come High Frequency Trading ( HFT ), è un metodo di trading che utilizza potenti programmi per computer per eseguire un gran numero di ordini in frazioni di secondo. Utilizza algoritmi complessi per analizzare più mercati ed eseguire ordini in base alle condizioni del mercato. In genere, i trader con le velocità di esecuzione più elevate sono più redditizi rispetto ai trader con velocità di esecuzione più basse.

Oltre all’elevata velocità degli ordini, il trading ad alta frequenza è caratterizzato anche da alti tassi di turnover e rapporti tra ordini. Alcune delle società commerciali ad alta frequenza più note includono Tower Research, Citadel LLC e Virtu Financial.

Comprensione del trading ad alta frequenza high frequency trading

Il trading ad alta frequenza è diventato popolare quando gli scambi hanno iniziato a offrire incentivi alle aziende per aggiungere liquidità al mercato. Ad esempio, la Borsa di New York (NYSE) ha un gruppo di fornitori di liquidità chiamati Supplemental Liquidity Provider (SLP) che tenta di aggiungere concorrenza e liquidità per le quotazioni esistenti sulla borsa. Come incentivo per le aziende, il NYSE paga una commissione o uno sconto per fornire detta liquidità. Nel luglio 2016, lo sconto medio SLP è stato di $ 0,0019 per i titoli quotati NYSE e NYSE MKT su NYSE. Con milioni di transazioni al giorno, ciò si traduce in una grande quantità di profitti. Lo SLP è stato introdotto in seguito al crollo di Lehman Brothers nel 2008, quando la liquidità era una delle principali preoccupazioni per gli investitori.

High Frequency Trading ( HTF ) Cos'é e Come Funziona?
Un robot che compra e vende prodotti finanziari in modo velocissimo. E’ proprio questo l’ HFT

Chiavi di lettura

HFT è una complessa negoziazione algoritmica in cui un gran numero di ordini viene eseguito in pochi secondi.
Aggiunge liquidità ai mercati ed elimina piccoli spread bid-ask.
Ci sono due principali critiche a HFT. Il primo è che consente ai player istituzionali di avere un vantaggio nel trading perché sono in grado di negoziare in grandi blocchi attraverso l’uso di algoritmi. La seconda critica contro HFT è che la liquidità prodotta da questo tipo di negoziazione è momentanea. Scompare in pochi secondi, rendendo impossibile per gli operatori di trarne vantaggio.

Vantaggi di HFT

Il principale vantaggio di HFT è che ha migliorato la liquidità del mercato e rimosso gli spread bid-ask che in precedenza sarebbero stati troppo piccoli. Ciò è stato testato aggiungendo commissioni su HFT e, di conseguenza, gli spread bid-ask sono aumentati. Uno studio ha valutato il modo in cui gli spread bid-ask canadesi sono cambiati quando il governo ha introdotto commissioni su HFT e si è riscontrato che gli spread bid-ask sono aumentati del 9%.

Critiche di HFT

HFT è controverso ed è stato accolto con alcune dure critiche. Ha sostituito una serie di broker-dealer e utilizza modelli matematici e algoritmi per prendere decisioni, prendendo le decisioni umane e l’interazione fuori dall’equazione. Le decisioni si verificano in millisecondi e ciò potrebbe comportare grandi movimenti del mercato senza motivo. Ad esempio, il 6 maggio 2010, la Dow Jones Industrial Average (DJIA) ha subito il più grande calo di punti intraday di sempre, in calo di 1.000 punti e in calo del 10% in soli 20 minuti prima di risalire nuovamente. Un’indagine del governo ha incolpato un massiccio ordine che ha scatenato una svendita per l’incidente.

CORRELATI >>> Previsioni Borse Valori e HFT

Un’ulteriore critica di HFT è che consente alle grandi aziende di trarre profitto a spese dei “piccoli investitori” o degli investitori istituzionali e al dettaglio. Un’altra lamentela importante su HFT è che la liquidità fornita da HFT è la “liquidità fantasma”, nel senso che fornisce liquidità che è disponibile sul mercato un secondo e passa il successivo, impedendo agli operatori di essere in grado di negoziare tale liquidità.

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *