Rally di Babbo Natale: che significa nel trading online?

Che cos’è il rally di Babbo Natale?
Il rally di Babbo Natale descrive un aumento sostenuto del mercato azionario che si verifica nell’ultima settimana di dicembre fino ai primi due giorni di borsa di gennaio. Esistono numerose spiegazioni per le cause di una manifestazione di Babbo Natale, tra cui considerazioni fiscali, un sentimento generale di ottimismo su Wall Street e l’investimento di bonus per le vacanze. Un’altra teoria è che alcuni investitori istituzionali molto grandi , alcuni dei quali più complessi e pessimisti, in questo momento tendono ad andare in vacanza lasciando il mercato i piccoli investitori, che tendono ad essere più rialzisti.

Chiave di lettura del rally borsistico di Babbo Natale

Il Rally di Babbo Natale si riferisce alla tendenza del mercato azionario ad aumentare nelle ultime settimane di dicembre verso il nuovo anno.

Esistono diverse teorie sulla sua esistenza, tra cui un aumento dello shopping natalizio, l’ottimismo alimentato dallo spirito natalizio o gli investitori istituzionali che sistemano i loro books prima di andare in vacanza.

Indipendentemente dal motivo, oltre i due terzi dei mesi di Dicembre risalenti agli anni ’60 hanno prodotto guadagni positivi per gli azionisti.

Tuttavia, come con molte anomalie del mercato, potrebbe essere casuale e non vi è alcuna garanzia che continuerà nel futuro.

Rally di Babbo Natale: che significa nel trading online?

Comprensione del rally di Babbo Natale

Un rally di Babbo Natale è un fenomeno stagionale, secondo ” The Stock Trader Almanac ” , un fornitore di lunga data di analisi delle tendenze sia cicliche che stagionali del mercato. Secondo questi analisti , “… dal 1969, il rally di Babbo Natale ha prodotto ritorni positivi in ​​34 delle ultime 45 festività – gli ultimi cinque giorni di negoziazione dell’anno e i primi due giorni di negoziazione dopo il nuovo anno. La media cumulativa il rendimento in questi giorni è dell’1,4% e in media i rendimenti sono positivi in ​​ciascuno dei sette giorni del rally “.

Molti ritengono che il rally di Babbo Natale sia il risultato delle persone che acquistano azioni in previsione dell’aumento dei prezzi delle azioni durante il mese di gennaio, altrimenti noto come effetto gennaio . Inoltre, vi sono alcune ricerche che puntano a valutare gli stock che hanno sovraperformato quelli in crescita a dicembre. Da notare che molti investitori in fondi comuni di investimento gestiti attivamente tendono a investire in azioni di valore.

I editorialisti finanziari in genere si oppongono alla probabilità di una manifestazione di Babbo Natale. Alcuni citano analisi economiche e tecniche, altri offrono congetture pure.

Pro e contro del rally di Babbo Natale

I tecnici del mercato borsistico  prestano attenzione alle tendenze cicliche e, a volte, trovano il modo di sfruttare modelli storici come una manifestazione di Babbo Natale. Tendono a farlo ripetutamente nel tempo e limitando sia la quantità di rischio che la ricompensa che assumono attraverso il dimensionamento delle posizioni, fermano gli ordini e riducono le perdite se le posizioni tendono ad andare contro di loro. Questi speculatori usano anche schemi tecnici in determinati indici e determinano attentamente i punti di entrata e uscita pianificati.

Niente di tutto ciò è utile per la maggior parte degli investitori che non hanno l’esperienza di trading per gestire il rischio in tempi così brevi. Per gli investitori “buy-and-hold” e coloro che risparmiano per la pensione con piani 401 (k) , ad esempio, il rally di Babbo Natale fa ben poco per aiutarli o ferirli a lungo termine. È un titolo interessante che sta accadendo alla periferia, ma non un motivo per diventare più rialzista o ribassista.

Conclusioni

Secondo Barrons, la negoziazione nel periodo successivo a Natale non è raccomandata. C’è un piccolo rialzo e, a partire dal 2017, il mercato è crollato nei due dei tre anni precedenti. Inoltre, se non ci sarà un rally, questo potrebbe essere un segno di un mercato orso in futuro. Nelle ultime settimane del 1999 e del 2007, i prezzi delle azioni sono aumentati rapidamente ma solo per essere seguiti dai mercati al ribasso. Una strategia migliore consiste nel mantenere una strategia di investimento a lungo termine e non lasciarsi tentare dalla promessa dei rally di Babbo Natale o degli effetti di gennaio.

Altre strategie e termini usati per fare trading

 GUIDA al trading 

Diversificare

Quanti soldi servono per iniziare a fare Trading 

Come non pagare commissioni

Trading Quantitativo

High Frequency Trading

Stop Loss: come proteggere i Nostri investimenti 

Quando comprare le azioni

Quando vendere le azioni

Orari di apertura delle Borse Valori 

Rimbalzo del Gatto Morto 

Sell-Off 

Mercato Ribassista – Orso 

Errori del Trader Principiante da evitare 

Cose da sapere prima di acquistare azioni 

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *