Prestito BancoPosta Consolidamento Debiti 2019, Conviene?

Conviene prendere un Prestito Bancoposta Consolidamento Debiti?

In questo periodo poche persone si azzardano a richiedere dei prestiti, l’economia è sostanzialmente ferma, come il mercato di lavoro, aprire un’attività richiede uno sforzo enorme non solo sotto al profilo di spese iniziali ma anche e sopratutto di burocrazia e tasse da pagare dopo, una volta che si è aperto, per sempre meno persone prendono prestiti – anche piccoli – per aprire attività che poi potrebbero aiutare ad incrementare i posti di lavoro, la politica ormai da anni tende più a dare aiuti, che implicano un maggiore gettito fiscale, che implica una minore propensione ad aprire nuove attività, un gatto che si mangia la coda, in un loop infinito verso il baratro che sembra voler portare il paese verso il 3° mondo. Nel mondo dei prestiti, e finanziamenti di Poste italiane hanno raggiunto un livello di diffusione di tutto rispetto tra la clientela. Nell’ottica di offrire servizi sempre più diversificati, ed in linea con i maggiori competitors nel comparto prestiti e finanziamenti, Bancoposta propone Consolidamento Debiti.

Vediamo come funziona il Prestito Bancoposta Consolidamento debiti

Un prestito offerto da Poste Italiane, dedicato a chi ha già altri prestiti aperti, per farne uno solo. La gestione delle rate.

Bancoposta Consolidamento nasce con il proposito di aiutare a gestire le diverse rate, di finanziamento o prestito, che molti italiani hanno: dalle rate per l’ acquisto della macchina, alle rate per l’ acquisto di elettrodomestici, etc., il fine è quello di poter accorpare in un’ unica rata, quelle esistenti, e facilitare la vita alla propria clientela.

Oltre il fine di consolidare i debiti, e raccogliere in un’ unica rata i finanziamenti in essere, Bancoposta Consolidamento può significare avere nuova liquidità per realizzare progetti ulteriori.

Il prestito Bancoposta Consolidamento (debiti) è un finanziamento che raggruppa tutte le rate di finanziamento in essere in capo ad un soggetto, generando un’ unica rata da gestire in maniera più semplice e chiara.
Il prodotto si presta molto bene, con l’operazione di consolidamento, ad una possibile proroga di durata delle rate in essere per i diversi finanziamenti: il fine è quello di poter alleggerire la rata complessiva, diluendola in un periodo di tempo maggiore dei precedenti, presi singolarmente.

Non bisogna tralasciare di considerare come, per molti italiani, l’ acquisto a rate è una modalità di pagamento molto diffusa, a torto, o a ragione, e può spaziare dall’ acquisto classico dell’ automobile, ma anche per la vacanze estive, ad esempio.

ALTRI PRESTITI BANCOPOSTA >>> Per auto Per ristrutturazione casa Con Postepay EvolutionCessione del Quinto

Prestito BancoPosta Consolidamento Debiti 2019, Conviene?

Prestito BancoPosta Consolidamento Debiti

Caratteristiche del finanziamento Bancoposta Consolidamento debiti

Come sopra ricordato, il finanziamento ha il fine di consolidare, unificare, le rate di altri finanziamenti in uno unico.

Poste Italiane spa propone, ed offre, quanto segue.
L’ importo massimo richiedibile è pari ad Eur 50000,00 con rimborso con un massimo di 96 rate (8 anni). il rimborso è predisposto su rate mensili, con facoltà di sottoscrivere (si veda prosieguo) un’ assicurazione.

Vediamo come richiedere Bancoposta Consolidamento.

Come ogni finanziamento, vi sono dei requisiti per accedere al prestito.

In primis, si richiede un contratto di lavoro a tempo indeterminato (privato o pubblico), o un reddito derivante dall’ esercizio di una libera professione. In alternativa a queste due opzione, è possibile richiedere Consolidamento essendo titolari di pensione.
Obbligatoria la residenza in Italia, e l’ assenza di segnalazioni in Crif, o riguardanti il protesto.

Soddisfatti questi requisiti, a Poste Italiane spa bisogna presentare idonea documentazione.
Si parte da un valido documento di identità, codice fiscale, copia delle due ultime retribuzioni, modello Unico per liberi professionisti, o CUD per pensionati. Ovviamente, va consegnata tutta la documentazione relativa ai prestiti e finanziamenti in essere al momento per opportuna valutazione.

Bancoposta Consolidamento debiti e fase di valutazione

Presentata tutta la documentazione sopra ricordata, inizia l’ iter di valutazione da parte degli uffici preposti.

Precisiamo alcuni dettagli.
In merito agli importi finanziabili, dobbiamo ricordare come Poste Italiane spa richiede l’ apertura di un conto corrente postale, od almeno di un libretto postale ordinario nominativo.
L’ importo richiedibile, per i titolari di conto corrente Bancoposta, può variare da Eur 3000,00 ad Eur 50000,00.
In caso di titolarità di un libretto postale ordinario nominativo, l’ importo richiedibile può spaziare da Eur 3000,00 ad Eur 30000,00.

Il procedimento di calcolo della nuova rata (Consolidamento) viene fatto direttamente presso gli sportelli postali. Al momento, Poste Italiane spa non offre alcun strumento per una valutazione online sul proprio sito.

Dal sito di Poste Italiane spa, troviamo un calcolo a titolo di esempio.
Per un importo richiesto, e da consolidare, pari a 18.000 euro rimborsabile in 90 rate, si evince un importo da rimborsare pari ad Eur 23945,00. Il Tan proposto è pari al 7,90% ed un TAEG pari all’ 8,24% si tratta di interessi piuttosto alti, ma in linea con la concorrenza .

In merito alla durata minima, a livello generale, Consolidamento ha durata minima di 2 anni, ed un massimo di 8 (96 rate mensili).

Abbiamo sopra ricordato come Poste Italiane spa, propone, ma non in via obbligatoria, una assicurazione a protezione di Bancoposta Consolidamento. Il fine è quello di, con un minimo importo mensile, di proteggere il finanziamento, e nello specifico il suo rimborso, così come avviene nella maggiore parte delle società finanziarie eroganti prestiti e finanziamenti (perdita posto di lavoro, invalidità sopravvenuta, morte etc.).
Ogni dettaglio specifico può essere chiesto agli sportelli postali. Poste Italiane spa non offre alcun dettaglio in merito ai costi sul proprio sito, ma considerata l’ instabilità economica perdurante vale la pena farsi fare un preventivo e valutare.

Erogazione e tempistica di lavorazione

Come ovvio, Consolidamento, al termine dell’ iter di valutazione, viene erogato con accredito sul conto corrente postale del richiedente.
Se si è titolari di un libretto postale ordinario nominativo, altra possibilità per richiedere Consolidamento, l’ erogazione avviene con l’ emissione di assegni circolari (non trasferibili), od eventualmente in contanti (massimo Eur 10000,00).

In merito ai tempi di erogazione, Poste Italiane spa garantisce tempi rapidi: dalle 24 alle 48 ore dall’ approvazione.
In merito alla tempistica di valutazione della documentazione, in fase di richiesta, Poste Italiane spa garantisce tempi rapidi,ma non fornisce dettagli.

Come già ribadito, il rimborso avviene con pagamenti mensili delle rispettive rate.

Considerazioni: il Prestito Bancoposta Consolidamento Debiti, alla fine conviene?

Senz’ altro Bancoposta Consolidamento è un prodotto utile per la gestione unificata delle diverse rate di finanziamento in essere.

In merito ai tempi di erogazione, dopo l’ approvazione, si esprime apprezzamento per la rapidità operativa di Poste Italiane spa. Sulla fiducia, si può esprimere simile considerazione per la durata di valutazione dei documenti presentati.

Perplessità si sollevano per l’ assenza, attuale, di strumentazione idonea online, sul sito di Poste Italiane spa per una valutazione immediata, ed un calcolo, di Consolidamento. Si auspica che Poste Italiane spa possa intervenire quanto prima.

Come ogni finanziamento, o prestito, a livello generale, la documentazione da presentare non pare essere eccessiva, né destare perplessità in merito a richieste particolari. Come ribadito, la presentazione della documentazione dei finanziamenti in essere è requisito indispensabile.

Poste Italiane spa non offre, online, dettagli in merito all’ entità del Tan e del TAEG.
Unica nota positiva, è il poterli rilevare dall’ unico calcolo dimostrativo offerto dal sito, da cui si evince un TAEG dell’ 8,24%. Non è possibile esprimere una convenienza in merito al TAEG indicato, per cui il giudizio rimane neutro, o meglio un poco alto rispetto ai competitors tradizionali per finanziamenti e prestiti.

In conclusione, diciamo che Bancoposta Consolidamento può rappresentare un valido strumento per accorpare in un’ unica rata i finanziamenti in essere, magari allungandone la durata, e recuperando un margine di liquidità ulteriore. Nel complesso, salvo le note di perplessità poco sopra esposte, il prodotto pare essere convincente, e conveniente, pur auspicandosi, ribadiamo, una maggiore trasparenza di Poste Italiane spa per una valutazione online del prodotto senza doversi recare di persona agli sportelli.

Altre Offerte di Prestiti: Senza Busta pagaPer AutoCon CambialiBNL ING DirectFCA Bank UnicreditCompassFiditaliaPoste Italiane

Dal 2012 informiamo su finanza personale , investimenti, banche e gestione finanziaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *