Analisi Tecnica Azioni Juventus e Visibilia Editore della Santanchè

La società che era controllata dalla Santanchè è la più redditizia di tutto il listino della Borsa di Milano con un quasi + 1.000% da inizio dell’anno. Chi ha investito 1 euro oggi ne ha 10 e chi ne ha investiti 10 mila oggi ha un valore di 100 mila, senza nemmeno scomodare l’interesse composto. Ma veniamo all’analisi tecnica delle azioni Juventus ( BIT:JUVE ) e Visibilia Editore ( BIT: VE ), che stanno facendo discutere proprio in questi giorni la Juventus per dei rumors sulla sua vendita e la Visibilia per i suoi legami con l’attuale Ministro del Turismo.

 

Analisi tecnica azioni Juventus ( BIT:JUVE)

Chiusura dell’ultima seduta di borsa

1. Sessione positiva per una società di calcio professionistico in crescita del 2,16%.
2. Il titolo è partito da 0,33 euro, sopra il miglior livello della seduta precedente ma è andato progressivamente peggiorando nel corso delle contrattazioni.
3. Lo scenario settimanale per la Juventus indica un trend di indebolimento rispetto al FTSE MIB, con possibili pressioni a vendere.

Analisi tecnica di Status e trend:

1. Il contesto tecnico generale suggerisce un rafforzamento delle implicazioni ribassiste per la Juventus.
2. Le pressioni negative potrebbero far scendere i prezzi fino ad un’area di supporto stimata a 0,3117.
3. Al contrario, le pressioni rialziste potrebbero spingere i prezzi al livello di 0,3353, dove esiste una resistenza significativa.
4. Nel complesso, il predominio del sentimento ribassista suggerisce una prospettiva negativa per la prossima sessione, con un potenziale obiettivo a 0,3015.

Analisi tecnica del rischio:

1. La Juventus ha avuto un andamento stabile ultimamente, con una bassa volatilità giornaliera a 2.272.
2. I volumi giornalieri sono sostanziali a 22.381.676, superando la media mobile di un mese dei volumi a 5.977.065.
3. Questa situazione incoraggia il trading a medio termine a causa dell’interesse degli investitori.

azioni visibilia editore

Analisi tecnica azioni Visibilia editore ( BIT:VE)

Chiusura dell’ultima seduta di borsa

Il titolo ha aperto la sessione di negoziazione a 0,94 euro sopra i massimi della sessione precedente e ha chiuso a 0,986 euro, vicino ai massimi della sessione.

Analisi tecnica del trend:

Un’analisi settimanale del titolo Visibilia Editore mostra un trend al rialzo più pronunciato rispetto all’indice di riferimento, indicando un maggiore interesse del mercato per il titolo.

Analisi tecnica:

Il titolo è attualmente in una fase di rafforzamento, con resistenza vista a 1,199 Euro e supporto immediato a 0,7933 Euro. L’articolo prevede una continuazione rialzista della sessione di negoziazione con resistenza a 1.605 euro.

Analisi del rischio:

Visibilia Editore attira l’attenzione degli investitori propensi al rischio a causa del suo livello di volatilità giornaliera di 11.33. Si consiglia il trading a breve termine perché i volumi intraday sono inferiori (41.236) rispetto al volume medio di un mese (202.821).

Analisi Tecnica Azioni Juventus e Visibilia Editore della Santanchè

La vicenda Visibilia editore della Santanchè

Ecco cosa riporta il sole 24h sulla vicenda:

Luca Giuseppe Reale Ruffino e la sua società Sif Italia hanno superato la soglia del 30% di partecipazione nel capitale di Visibilia, innescando il requisito dell’offerta pubblica di acquisto obbligatoria (opa), che è stata resa pubblica il 24 ottobre 2022.

Visibilia ha preso atto di questo sviluppo e ha commentato il tentativo nascosto di scalata di Ruffino, che si è tragicamente suicidato all’inizio di agosto.

Il consiglio di amministrazione di Visibilia ha espresso l’intenzione di monitorare attentamente gli ulteriori sviluppi e la potenziale sospensione del diritto di voto a causa di violazioni degli obblighi di comunicazione dell’OPA.

Dopo la morte di Ruffino, Giuseppe Vadalà Bertini, ex amministratore, è stato nominato presidente del consiglio di amministrazione di Visibilia Editore.

La Consob ha recentemente diffuso informazioni sui rapporti interni e sulla partecipazione in Visibilia Editore, facendo luce sui passaggi di proprietà avvenuti nell’ultimo anno e sui rapporti interni effettuati da Luca Giuseppe Reale Ruffino.

Negli ultimi due mesi di vita di Ruffino, da giugno a luglio, deteneva una partecipazione del 21,31% in Visibilia Editore. Questa, sommata alle partecipazioni di Sif Italia, supera la quota di mercato dichiarata del 45,81% e raggiunge il 71,33% del capitale.

La partecipazione di Ruffino in Visibilia è aumentata significativamente nell’ultimo anno, partendo da appena l’1,7% a settembre 2022.

Sospettosamente, l’intensa attività di acquisto nei mesi di giugno e luglio 2023, per un totale di oltre 335.000 euro, non è stata resa nota attraverso le comunicazioni obbligatorie al mercato.

Questa rivelazione ha coinciso con un aumento significativo del prezzo delle azioni di Visibilia, che era stato scambiato tra 0,2 e 0,3 euro per circa un anno ma improvvisamente è salito a quasi 2 euro, sollevando potenzialmente preoccupazioni sulla manipolazione del mercato.

Il ruolo della Santanchè

In tutto questo, il ruolo della Santanchè ( che all’epoca era la fondatrice di questa società) risulta molto ridimensionato. In pratica l’unica cosa che avrebbe fatto è un ritardo nel pagamento delle tasse, ma questo gap è stato ridimensionato facendo un accordo con l’Agenzia delle Entrate e ha avuto una possibilità di rateizzare la sua cartella di 1 milione di euro di tasse in 10 anni, cioè circa 100 mila euro all’anno di pagamenti.

In altre parole è vero che questa società era in gravi problemi finanziari, ma questi problemi sono stati superati proprio dall’ingresso di nuovi soci che hanno messo dei capitali per sistemare debiti con fisco e fornitori.

 

ARTICOLI CORRELATI

 

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *