App BancoPosta non Funziona Che fare? Opinioni App Bancoposta

Tra le app per banche più usate c’è Bancoposta, per gestire in modo semplice e veloce conto corrente, carte, buoni e libretti postali, ricariche telefoniche, bonifici e prestiti fatti su Poste Italiane. In questo articolo scopriremo anche cosa fare se Bancoposta non funziona.

Può capitare infatti spesso che l’app vada in down tra numerose anomalie di login e altre funzionalità, con errori che compromettono il normale utilizzo rendendo il tutto poco efficiente se non inutilizzabile. Seppur continui, i problemi sono spesso passeggeri e possono essere risolti. Cosa succede a Bancoposta e come risolvere?

Continuano i Nostri approfondimenti sui nuovi metodi di pagamento, stavolta parliamo di App BancoPosta, uno dei metodi di pagamento che in Italia prenderà sicuramente piede nel giro di pochi anni. Abbiamo già parlato ci come oggi si può pagare semplicemente usando lo smartphone, abbiamo parlato di Google Pay ed Apple Pay ( di cui troverete i link agli approfondimenti più avanti, nell’articolo), oggi è la volta di un altro gigante finanziario, stavolta italiano come Poste Italiane che mette a disposizione dei suoi milioni di clienti la App BancoPosta, il sistema di pagamenti online con tecnologia  conctatless con cui si possono fare anche pagamenti con lo smartphone.

Prosegue il cammino verso la completa digitalizzazione dei servizi di Poste Italiane spa: consideriamo oggi la funzionalità dell’ app Bancoposta per capire come funziona, e se conviene davvero installarla, ed usarla.

recensione app bancoposta
Immagine sopra: un esempio della app bancoposta su smartphone

Cos’è Bancoposta?

Presentata da Poste Italiane in gestione per Cassa Depositi e Prestiti, Bancoposta è l’app smartphone dedicata alla gestione del conto corrente postale omonimo tramite internet banking, favorendo in modo semplice e veloce le maggiori operazioni. Con essa è possibile:

  • Controllare e ricaricare carte Postepay e Postepay Evolution
  • Gestire libretti postali Smart e ordinari
  • Acquistare Buoni Fruttiferi Postali dematerializzati
  • Monitorare spese e liquidità
  • Autorizzare transazioni con PosteID
  • Prelevare senza carte da conto corrente, Postepay o libretti da ATM
  • Verificare saldo conti con Bancoposta Open
  • Effettuare bonifici, postagiro e girofondi
  • Effettuare ricariche PosteMobile
  • Effettuare micropagamenti p2p
  • Trasferire denaro da un prodotto Poste all’altro
  • Pagare bollettini o bollo auto/moto inquadrando il qr
  • Creare obiettivi di risparmio e versare con Salvadanaio
  • Acquistare nei negozi online e fisici
  • Gestire polizze assicurative
  • Ricevere cashback con ScontiPoste e trovare negozi aderenti
  • Attivare libretto Supersmart
  • Collegare Google Pay o Apple Pay
  • Associare numero cellulare
  • Salvare operazioni frequenti
  • Impostare limiti utilizzo carte
  • Spedire con Crono o Posta1
  • Visualizzare operazioni non contabilizzate
  • Geolocalizzare uffici postali e prenotare ticket
  • Partecipare a concorsi Poste vari

Disponibile gratuitamente per Android e iOS, trasforma il proprio smartphone in un portafoglio digitale, senza più l’ingombro di contanti, con la paura di sbagliare nei resti, né di numerose carte. Completano il profilo massima sicurezza in transazioni e operazioni con l’autenticazione a due fattori, tra impronta digitale, riconoscimento facciale, chiavetta, PIN o password via sms, e un’interfaccia gradevole e intuitiva che mette in mostra i propri servizi principali.

Cosa fare se l’app Bancoposta non funziona?

Nonostante i continui aggiornamenti, di cui l’ultimo del 17 ottobre 2022, mirati a correggere problemi e implementare crescentemente le sue funzionalità, negli anni l’app Bancoposta ha riscontrato numerosi problemi, che spesso compromettono parzialmente o completamente la sua operatività: da una parte bug tipici delle applicazioni smartphone, dall’altra ben più gravi difetti strutturali, anche se la connessione è presente.

Stando a DownDetector, anche a ottobre 2022 sono state segnalate forti criticità da parte di utenti sia Android che iOS, di cui le più comuni:

  • Impossibilità di installare l’app, con errori variabili
  • App installata ma non funzionante, per danni tecnici interni
  • Login non concesso, con dati d’accesso e codici non accettati
  • Notifiche fantasma, senza che nulla sia avvenuto
  • Autorizzazioni che non vanno a buon fine, con autenticazioni non accettate
  • SPID non accettato, per guasti tecnici sconosciuti
  • Pagamenti POS non accettati, per assenza di comunicazione col circuito
  • Prelievi non disponibili, restituendo errori generici
  • Servizi generici non funzionanti, con pagina banca o codici errore
  • Dati incompleti, restituendo errori vari
  • Prodotti a saldo zero o negativo, per mancanza di comunicazione con CDP
  • Pagamenti ricevuti ma non accreditati, con codici generici
  • Interruzioni di servizio, con errori sconosciuti
  • Lentezza di caricamento, per larghezza di banda ridotta
  • Chiusure app inaspettate, da un momento all’altro

A queste seguono altri innumerevoli malfunzionamenti, che destano non poche preoccupazioni ai detentori di conti correnti e altri prodotti Poste, nella paura di aver perso la loro liquidità o di essere stati truffati, in modo peggiore quando non si hanno messaggi di manutenzione in corso o feedback ufficiali.

Al 24 ottobre 2022 le maggiori segnalazioni provengono da Roma, Milano, Torino, Venezia, Bologna, Perugia, Napoli e Catania, per il 55% dei casi da app, 39% da sito e il restante 6% nelle ben più delicate fasi di checkout, in cui i pagamenti potrebbero trovarsi con esito in sospeso.

Riscontrando questi o altri problemi sull’app Bancoposta si possono mettere in pratica alcune soluzioni soft, legate strettamente al proprio smartphone:

  • Effettuare l’ultimo aggiornamento disponibile su store
  • Disinstallarla e reinstallarla rimuovendo i dati residui
  • Chiuderla e riaprirla arrestandola dal background
  • Spegnere e riaccendere lo smartphone con impostazioni aggiornate
  • Provarla su un altro smartphone disinstallandola dal precedente
  • Effettuare il debug dello smartphone e riprovare
  • Sbloccare permessi root (Android) o effettuare jailbreak (iOS) e riprovarla

Nel caso peggiore, si può provare con un reset di fabbrica o con strumenti recovery.

Se neanche queste tecniche dovessero funzionare, si può chiamare il numero verde gratuito 800003322 o il numero dall’estero a pagamento +390282443333, attivi lunedi-sabato ore 8.00-20.00, scrivere alla mail servizio.clienti@posteitaliane.it o, qualora funzioni, entrare nella chat 24/7 e segnalare il problema auspicando una veloce risoluzione.

Ultima soluzione, se non si hanno risposte né esiti, è recarsi al proprio ufficio postale e segnalare i malfunzionamenti o svolgere direttamente lì le operazioni richieste.

App Bancoposta non funziona, è possibile risolvere i problemi?

Con oltre 586 miliardi di euro d’attività finanziarie totali e 35 milioni di clienti secondo dati interni, Poste Italiane è uno degli enti creditizi più influenti d’Italia, presentando una vasta gamma di prodotti mirati a soddisfare esigenze dalle più comuni alle più particolari, sempre con prodotti completi e affidabili. Tuttavia, lo stesso non si può dire del suo aspetto qualitativo, minato da continui problemi e disservizi che pregiudicano la corretta operatività del cliente.

A conti fatti, al contrario di quanto si può pensare spesso, i malfunzionamenti non sono legati al proprio smartphone ma a vere e proprie falle di sistema, particolarmente debole, che risente di grossi carichi di dati e difficoltà di connessione. In tali casi, solo importanti aggiornamenti di sistema o interventi strutturali possono risolvere i problemi. Una situazione inammissibile per un gruppo del calibro di Poste Italiane, che solo con manutenzione straordinaria e continua può essere risolta.

Bancoposta verso l’ innovazione

Poste Italiane spa presenta l’ app Bancoposta come innovativa, semplice e sicura: strumento ottimale per gestire conti correnti e carte in mobilità totale.
Consideriamo cosa offre l’ app Bancoposta, una volta che si provvede a scaricarla dallo store del proprio Smartphone, o iPhone.

Tra i servizi offerti dall’ app, troviamo il basilare controllo del saldo del conto corrente, ed i movimenti nonchè fare dei pagamenti online. Oltre il saldo del conto corrente postale, è possibile controllare tutte le carte Postepay collegate, fare investimenti in Buoni fruttiferi postali (dematerializzati), pagare bollettini postali, invio denaro, ricariche telefoniche e molto altro.
Il funzionamento dell’ app richiede l’ utilizzo del codice di sicurezza personale (Poste ID), o come vedremo oltre con l’ impronta digitale sul proprio device (Smartphone o altro). Il codice di sicurezza personale Poste ID viene generato in fase di abilitazione del primo conto corrente postale, o carta direttamente con l’ app.

LEGGI ANCHE COME FUNZIONANO : GOOGLE Pay APPLE PayCarta Ricaricabile Migliore

App Bancoposta cosa ci si può fare:

Le funzioni offerte dall’ app Bancoposta sono totalmente gratuiti, ovviamente attivando il servizio di Banco Posta online / internet banking. È possibile, inoltre, attivare le carte Postepay personali al sistema di sicurezza web per le operazioni dispositive tramite app.

Facilità e sicurezza: il motto di Poste Italiane spa per sottolineare l’ utilità dell’ utilizzo dell’ app da parte dei propri clienti.

Sopra abbiamo ricordato alcune delle funzionalità basilari dell’ app, proviamo ad aggiungerne altre.
Poste Italiane spa evidenzia come con l’ app si possa fruire di servizi aggiuntivi, e complementari.

Uno di questi servizi aggiuntivi riguarda il programma di Sconti Banco Posta (utilizzo della funzionalità di ricerca nell’ app e scovare dove poter utilizzare gli sconti di cui si ha diritto).
Altra funzionalità complementare, riguarda la possibilità di salvare i dati delle operazioni effettuate con una certa frequenza, al fine di un riutilizzo celere e sicuro.
Sulla via della costruzione di un servizio su misura del cliente, troviamo ancora: personalizzazione delle impostazioni delle proprie carte di debito, Postepay, verifica dei massimali, prelievi, pagamenti, location di utilizzo, verifica dei pagamenti contactless effettuati e molte altre.
L’ app offre al cliente un video tutorial per familiarizzare, e imparare velocemente come navigare all’ interno delle sue funzionalità.

Tradizione e tecnologia dei servizi

Poste Italiane spa ha coniato un’ app che sa rispettare la tradizione dei servizi postali, e la tecnologia digitale dei nostri giorni.

Nell’ ottica di integrare quanto sopra descritto, e col fine di presentare l’ app in maniera esaustiva, per poi esprimere un giudizio, riconsideriamo alcune caratteristiche dell’ app Postepay.

L’ app Postepay permette, in via primaria, di monitorare in maniera totale il proprio conto corrente, e carte Postepay.
Non sarà più necessario per il cliente recarsi agli uffici postali per sottoscrivere un Buono fruttifero postale: grazie alla de materializzazione, nessuna più coda e attese presso gli uffici.
Piena libertà nella gestione del proprio denaro: invio denaro con bonifici, postagiro, girofondi verso libretti etc.
Piena libertà ancora, senza più code agli uffici, per il pagamento dei bollettini (QR code).

Ricariche telefoniche, ricarica della carta Postepay in piena libertà.
Attivazione o disattivazione dei servizi legati ai libretti Smart (offerta Supersmart).
Servizio di abbinamento dell’ Iban del proprio conto corrente, anche bancario, al libretto Smart per trasferirvi denaro.
Assistente virtuale PTPuppy nel corso della navigazione nell’ app.

Assistenza alla propria clientela in via digitale: informazioni sugli uffici postali attorno ed in prossimità del cliente, servizi offerti, orari, assistenza digitale completa.
Servizio di prenotazione ticket per la richiesta di un servizio presso gli sportelli degli uffici postali, saltando un eventuale collegamento ad internet tramite computer per prenotare.

L’ app Bancoposta si presenta come uno strumento semplice e sicuro, al fine di offrire al cliente un’ operatività in mobilità.

I dati personali parlano da soli: sono più di 17 milioni di clienti che hanno già collegato le carte di pagamento Postepay, all’ app, al fine di fruire delle funzionalità offerte dell’ applicazione.

Funzionalità fingerprint e riconoscimento facciale

L’ app Bancoposta utilizza la tecnologia fingerprint d riconoscimento facciale. Ma di cosa si tratta?
Come dice il termine stesso, parliamo di impronta digitale. Grazie a quest’ ultima, Poste Italiane spa permetterà a più di 17 milioni di clienti che utilizzano l’ app collegata al conto Bancoposta, o carte Postepay, al fine di eseguire operazioni con un solo tocco del dito sul proprio device (Smartphone).

La tecnologia fingerprint opera tramite un sensore che è capace di riconoscere l’ impronta digitale dell’ utente, e permette di poter eseguire pagamenti, o trasferire denaro.
L’ attivazione è possibile con la card che appare sulla pagina principale dell’ applicazione, o lo shortcut che compare quando lo schermo propone la conferma di pagamento.
Il cliente può, sempre, decidere di attivare o disattivare il servizio (Impostazioni dell’ area Menu).

L’ utilizzo della tecnologia fingerprint, richiede che si possieda un device compatibile (si consiglia la verifica preliminare anche presso gli uffici postali / consulenza). L’ impronta digitale, chiaramente, va salvata nel device, con l’ abilitazione del conto, e/o della carta per i pagamenti con app.

Fingerprint permette di eseguire, anche, pagamenti per il servizio Paga con Postepay: parliamo di una soluzione di e/m – commerce per i pagamenti in piena mobilità. Nello specifico, si tratta di un bottone con il simbolo Postepay che appare su molti siti internet (convenzionati), che permettono il pagamento con le carte Postepay (inserimento dati, e/o autorizzazione con app Postepay). Se si utilizza l’ app, si riceva una notifica push che riepiloga la transazione, e autorizza il pagamento con un tocco. Il processo di validazione richiede di inserire un codice, assieme all’ impronta digitale, dopodiché l’ operazione può considerarsi conclusa.

Molte sono le transazioni che vengono pagate, su internet, con le carte Postepay: in circolazione ve ne sono più di 26 milioni.

Poste Italiane spa ha registrato chiusure trimestrali, nel corso dello scorso anno, in piena crescita, con ricavi più che soddisfacenti (crescita di oltre il 20%).

app postepay caratteristiche principali

App Postepay, conviene scaricarla? 

Cerchiamo di concludere, esprimendo un giudizio sul servizio che Poste Italiane spa offre alla sua clientela grazie all’ app.
La valutazione è più che soddisfacente, considerando lo sforzo tecnologico e di innovazione compiuto da Poste Italiane spa.
L’ utilizzo concreto da parte della clientela, il loro giudizio, ed il rilevamento delle criticità permetterà di migliorare l’ applicazione e di testarne la funzionalità.

Se avete una Postepay Evolution, oppure se avete un conto corrente postale, questa è la App per pagamenti che fa per Voi.

  • E’ gratuita,
  • Potete controllare il saldo
  • Potete fare pagamenti con il Vostro smartphone tramite Google Pay,
  • Potete fare e ricevere pagamenti su altre Postepay che non siano la Vostra

Risorse: Sito ufficiale,

Risorse utili:

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.