Trading Online Senza Commissioni: Quali Broker Scegliere?

Il trading online assume ormai un’importanza fondamentale nello scenario degli investimenti, ma spesso è soggetto a numerose commissioni, che possono influenzare rendimenti ed esperienza generale, arrivando a diventare vere e proprie ossessioni. Oggi scopriremo su quali broker è possibile fare trading senza commissioni o in ogni caso ridurre le spese.

Tasse legate all’operato delle piattaforme sulla propria attività, vi sono diversi tipi di commissioni, che è importante conoscere nel dettaglio prima di scegliere un servizio d’investimento per evitare brutte sorprese successive. Occorre quindi capire, esistono broker online senza commissioni? Se si, hanno altri costi?

Quali commissioni si considerano nel trading online?

Parlando di investimenti con broker online è necessario conoscere le loro commissioni, che possono essere di due tipologie:

  • Negoziazione, addebitate effettuando operazioni d’acquisto, possono essere evitate con piattaforme zero commissioni; impattano principalmente sugli investitori attivi/breve-medio termine
  • Non-negoziazione, addebitate su operazioni di prelievo/deposito o in alcuni casi per inattività o in forma di canoni annuali; impattano principalmente sugli investitori passivi/lungo-lunghissimo termine

Considerando ciò, bisogna capire che formule senza commissioni sono riferite alle spese di negoziazione, che possono essere abbattute permettendo però ai broker di guadagnare sullo spread sui prezzi d’acquisto-vendita dei CFD.

Secondo la società statunitense SmartAsset, le commissioni medie di negoziazione vanno da 0,65 a 1,00 dollari/contratto, sebbene in alcuni broker possano essere minori o raggiungere i 20,00 dollari.

5 broker online senza commissioni

Stando a dati CPE Trader-Il Sole 24 Ore, in Italia nel 2021 vi sono circa 6,3 milioni di trader online, +26% rispetto all’anno precedente, complice anche la pandemia che ha dato nuovi spunti per investire direttamente da remoto. Sebbene non vi siano statistiche precise, la maggior parte di questi investono in piattaforme CFD senza commissioni, che presentano caratteristiche come:

  • Fruire di conti demo
  • Investire in rialzo e ribasso
  • Risparmiare sull’imposta di bollo

Esaminando i migliori broker a zero commissioni vi sono nomi noti e importanti nel panorama, regolamentati da Consob e altri enti di vigilanza, che offrono soluzioni concrete e sicure, a patto che si possieda una base d’educazione finanziaria e conoscenza delle dinamiche di mercato.

Plus500 opinioni, recensioni, come funziona. E' affidabile questo Broker online?

1. Plus500

Fondata in Israele nel 2008, Plus500 è una piattaforma di trading online con portafoglio di oltre 2.000 strumenti, una delle più versatili e ricche sul mercato, disponibile in 50 paesi e in 32 lingue. E’ proprietà dell’omonima Plus500 Ltd. Con tre piattaforme tra computer, web e smartphone e oltre 300.000 clienti a livello globale, ha un fatturato 2021 di 710,10 milioni di dollari. Vedi anche: Recensione completa di Plus500 .

  • Asset disponibili: azioni, indici, ETF, opzioni, materie prime, Forex, criptovalute
  • Licenze: CySec, Consob e FCA
  • Canone: nessuno
  • Deposito minimo: 100,00 euro
  • Conto demo: si
  • Formazione: si
  • Commissioni: spread Euribor, Libor o fissi per trading, 10,00 dollari/prelievo dopo 5 prelievi gratuiti, dallo 0,010% allo 0,052%/giorno per finanziamento overnight, 10,00 dollari per inattività da 3 mesi
  • Tassazione: 26%

eToro Recensioni e Opinioni: Commissioni e Come Funziona

2. eToro

Fondato in Israele col nome RetailFX nel 2006, eToro è uno strumento di trading presente in oltre 140 paesi e uno dei maggiori esponenti della tecnofinanza dai primi anni 2010, grazie al suo aspetto da community e automatismi per proteggere gli investimenti. E’ proprietà dell’omonima eToro Ltd. Con oltre 10 milioni di clienti nel mondo, ha un fatturato 2021 di 12 miliardi di dollari. Vedi anche: Recensione completa di eToro .

  • Asset disponibili: azioni, ETF, materie prime, Forex, criptovalute
  • Licenze: CySec, Consob e FCA
  • Canone: nessuno
  • Deposito minimo: 50,00 euro
  • Conto demo: si
  • Formazione: si
  • Commissioni: spread a partire dallo 0,09% per trading, 5,00 dollari/prelievo per prelievi fino a 200,00 dollari, 25,00 dollari/prelievo per prelievi superiori a 500,00 dollari, a partire da 0,56 dollari/giorno per finanziamento overnight, 10,00 dollari per inattività da un anno
  • Tassazione: 26%
Degiro Opinioni e Recensione 2022 del Broker Online
Degiro Opinioni e Recensione 2022 del Broker Online

3. Degiro

Fondata nel 2008 nei Paesi Bassi e attiva dal 2013, Degiro è una società d’intermediazione con omonima piattaforma di trading online, vincitrice di 86 premi internazionali. Forte di una struttura societaria snella e flessibile, semplifica gli investimenti sia da computer che da smartphone. Con oltre 2 milioni di clienti, ha un fatturato 2021 di 418 milioni di euro. Vedi anche: Recensione completa di Degiro.

  • Asset disponibili: azioni, obbligazioni, ETF, opzioni, fondi, criptovalute
  • Licenze: AFM, DNB e FCA
  • Canone: nessuno
  • Deposito minimo: 0,01 euro
  • Conto demo: no
  • Formazione: no
  • Commissioni: da 0,50 a 3,90 euro per trading, 2,50 euro per borse estere, 0,25% conversione valuta, dall’1,00% al 4,00% per short-selling
  • Tassazione: 26%

MEXEM: recensione e opinioni

4. MeXem

Fondata nel 2016 in Israele, MeXeM è un broker online disponibile per 135 mercati in 33 paesi a commissioni ridotte, proprietà dell’omonima MeXem Ltd e partner di Interactive Brokers, da cui eredita la piattaforma TWS. Vantanto diversi premi internazionali, conta un fatturato 2021 di 5 milioni di dollari. Vedi anche: Recensione completa di Mexem .

  • Asset disponibili: azioni, obbligazioni, ETF, indici, fondi comuni, Forex, materie prime, opzioni, futures, warrant
  • Licenze: CySec, Consob, AFM e FSMA
  • Canone: nessuno
  • Deposito minimo: 0,01 euro
  • Conto demo: si
  • Formazione: si
  • Commissioni: dallo 0,005% allo 0,12% con ordine minimo fino a 5,00 dollari per trading, 1,00 euro per deposito
  • Tassazione: 26%

Trading Online Senza Commissioni: Quali Broker Scegliere?

5. Trade Republic

Fondato in Germania col nome Neon Trading nel 2015, Trade Republic è un broker online low-cost che consente di operare in 32 differenti mercati e fino a 4.000 piani di risparmio gratuiti, in modo simile ad un PAC, con una piattaforma web e smartphone semplificata e intuitiva e una struttura commissionaria snella. Con oltre un milione di clienti, ha un fatturato 2021 di 900 milioni di dollari.

  • Asset disponibili: azioni, ETF, derivati, criptovalute, piani risparmio
  • Licenze: BaFin
  • Canone: nessuno
  • Deposito minimo: nessuno, 10,00 euro per piani risparmio
  • Conto demo: no
  • Formazione: no
  • Commissioni: 1,00 euro per trading, 0,7% per depositi superiori a 50.000 euro
  • Tassazione: 26%

Quanto costa comprare e vendere un’azione

Banca Broker

 Importo Minimo

 Importo Massimo

 Variazione Percentuale

 1   Directa Sim   1,5 euro   18,00 euro   0,17%
 2   Banca Sella   2 euro   19,95 euro   0,19%
 3   Webank   2,75 euro   18,90 euro   0,19%
 4   Widiba   5,00 euro   25,00 euro   0,15%
 5   ING Direct   8,00 euro   18,00 euro   0,19%
 6   Fineco   9,95 euro   19,95 euro
 7   —   —   —   —

E’ davvero possibile fare trading senza commissioni?

Concludendo quest’esame, si può notare che nonostante molti broker online presentino costi irrisori sull’operatività, non è possibile avere un vero e proprio trading senza commissioni, poiché anche qualora non vi siano costi di negoziazione, saranno sempre presenti quelli di non-negoziazione.

A conti fatti, anche davanti a grandi volumi d’investimento le commissioni possono rappresentare un ostacolo all’investimento: se da una parte possono ridurre le plusvalenze, dall’altra possono far desistere gli investitori. Necessario sarà quindi scegliere broker più consoni alle proprie esigenze, valutando l’entità delle commissioni presenti in base agli obiettivi di guadagno.

Di seguito: altre piattaforme di trading autorizzate CONSOB :

 

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *