Comprare azioni Netflix: conviene investire?

Le azioni Netflix sembrano tra i titoli azionari più interessanti di questo ultimo periodo, d’altronde il successo mondiale di questa televisione online è sotto gli occhi di tutti e probabilmente se sei qui, hai anche Tu un abbonamento mensile con questa piattaforma, ma cerchiamo di capire se investire in azioni Netflix ,potrebbe essere una buona idea.
Netflix è una società americana – azioni quotate al Nasdaq di New York – che si occupa di distribuzione di contenuti mediali su internet (serie TV, film etc.). La data di origine (operativa) risale al 1997, ed inizialmente, si occupava di attività connesse al mondo dei videogiochi e DVD. L’evoluzione, di circa un decennio fa, ha portato la società a “cercare altre strade” per innovare il business, approdando allo TV online su richiesta (on demand), con abbonamento. L’iniziale attività connessa al mondo dei DVD è stata ceduta ad una società terza.

Azioni Netflix, perchè hanno tanto successo

L’ultimo decennio è stato poi importante per l’espansione territoriale del suo attuale core business, arrivando a toccare l’ Europa, l’ America Latina, ed altri paesi, conquistando un numero rilevante di soggetti paganti (abbonati) che a fine 2014 ammontavano a circa 50 milioni (il trend è in crescita costante).
Buoni i dati di bilancio, che per la chiusura del 2015 che hanno registrato ricavi per 8,5 milioni di Usd, e profitti in crescita rispetto all’anno precedente di circa il 55% (circa 190 milioni di Usd).
Netflix è una società giovane, con un potenziale di crescita rilevante, e con una posizione di prevalenza tra i competitors del settore delle TV online a pagamento.

Comprare azioni Netflix: conviene investire?
Quotazioni azioni Netflix degli ultimi 5 anni

Un’occhio alle quotazioni delle azioni Neflix attuali, e dello scorso anno

In data 4 Aprile 2017, le quotazioni delle azioni Netflix sul mercato Nasdaq della Borsa americana segnano quota 145,50 Usd. Il periodo di Borsa per l’anno 2016, sino alla data odierna, ha registrato un andamento delle quotazioni dell’azione scostante, con periodo di media volatilità e trend ribassista, sebbene il lasso temporale abbia, però, segnato un incremento del valore delle quotazioni (5 Aprile 2016 / 104,94 Usd, 27 Giugno 2016 / 85,33 Usd, successivamente il trend è stato rialzista, salvo leggere correzioni infra-periodo di ribasso).
La forte fase ribassista del 2016 ha scoraggiato parecchi investitori in merito alla domanda sul se comprare azioni Netflix convenga: il “crollo” si è assestato, nella fase più pesante, a circa il 30%. L’incertezza per il prosieguo del 2017 comparando lo scorso anno è molto fondata, ma da rivedere.. Quali le ragioni del crollo dello scorso anno? Un motivo su tutti è rilevante: il calo degli abbonati, e le relative preoccupazioni degli operatori sono state palpabili. Inoltre, alcuni competitors, tra cui spicca Apple, e in maniera minore Amazon parevano offrire maggiori opportunità di profitto per un investimento azionario.

Azioni Netflix e altre azioni interessanti del NASDAQ

Le opinioni di alcuni analisti sono prudenti, con propensione ad indicatori di acquisto deboli, se non assenti. Le analisi tecniche suggeriscono di optare su Nvidia (società del Gruppo FANG di cui fanno parte anche Facebook, Amazon e Alphabet di Google). La debolezza di mercato sofferta da Netflix si riverbera sulle propensioni all’acquisto delle relative azioni, sebbene, come visto gli indicatori fondamentali di Bilancio 2016 sono soddisfacenti.
Wall Street non ha, tuttavia, una visione completamente pessimistica su Netflix, considerando le potenzialità intrinseche della società, e lo sviluppo ulteriore del core business che, probabilmente, attrarrà nuovi clienti, proseguendo, inoltre, il rafforzamento territoriale su scala mondiale (molto interessante sarebbe puntare sul mercato cinese, sebbene le difficoltà a penetrare tale mercato sono rilevanti).

La salute della Netflix Spa

Alcune considerazioni tecniche. Netflix, con a guida Reed Hasting in qualità di CEO, non è ancora riuscita a contenere il “costo elevato” dell’azione. Una sola azione della società eccede i 100 Usd: troppo, senz’altro! Si renderebbe necessario procedere ad una revisione, magari frazionamento del valore nominale, e conseguente abbassamento del valore di mercato dell’azione stessa. Vi è sempre un impatto psicologico per l’investitore sullo spendere 100 Usd circa per acquisire una sola azione Netflix. Il problema esiste: è auspicabile che si riesca ad intervenire.
I primi quattro mesi del 2017, rispetto all’altalena del 2016 nelle quotazioni, corretta solo nell’ultima parte dello scorso anno, sono buoni, e come detto Wall Street prova a concedere fiducia a Netflix, sull’ipotesi che l’obiettivo di 100 milioni di abbonati (soglia critica) sia raggiungibile. Se poi tale obiettivo, col tempo, fosse pienamente centrato, le quotazioni delle azioni Netflix potrebbero schizzare di molto verso l’alto. Ma sono tutti problemi aperti sorretti da previsioni di periodo.

Com’è stato investire in azioni Netflix finora

Agli investitori che hanno già provato ad investire, e puntare su Netflix nel 2016, lo scotto patito per la fase altalenante, e ribassista nelle quotazioni pesa ancora, specie in caso di rivendita con perdita. Si potrebbe anche dire che, nel 2016 Wall Street abbia un poco sopravvalutato Netflix, acquisendo alcune certezze solo da inizio 2017. Ma la domanda sul se comprare azioni Netflix convenga, ha una risposta non chiara, e posizione degli analisti di dubbio sul BUY dell’azione.
Se dovessimo guardare alle potenzialità del mercato di Netflix, all’intrattenimento on demand, potremmo dire che il core business rappresenta il futuro, vi sono potenzialità, e forse varrebbe la pena rivedere le previsioni sulle rispettive azioni. Al momento, ai primi di Aprile 2017, Netflix non è presente nella lista delle azioni BUY per il 2017. Scetticismo, ed influenza degli analisti sono rilevanti, e nonostante il grafico delle quotazioni da inizio 2017 ad oggi abbia un trend rialzista, non vi è, come già detto, una chiara presa di posizione.

investire in azioni netflix conviene?
Netflix logo

Quotazioni azioni Netflix; proviamo a proporre una previsione autonoma, e ragionare.

Le azioni Netflix da inizio anno stanno rafforzando il trend rialzista partito verso la fine dello scorso anno, anno che è stato incerto e difficile.
Ricordando le quotazioni 2016 Netflix ebbe un calo repentino da 115 Usd a 84 Usd con poche sedute di Borsa.
Il 30% del valore dell’azione fu bruciato in un mese poco più.
Da tale fase si è ripartiti con rialzi, e crolli successivi, ma più contenuti.
La vera stabilizzazione, come ripetuto, si è solo avuta verso la fine del 2016, e la quotazione dell’azione Netflix si è posizionata, con leggere oscillazioni, attorno ai 125 Usd.
Come un buon trader sa, anche in fase di ribasso i guadagni sono conseguibili, e le movimentazioni di strumenti finanziari derivati con sottostante l’azione Netflix sono stati rilevanti lo scorso anno, specie la movimentazione di CFD.
Traiamo alcune conclusioni finali. L’azione, come detto, ha un valore troppo elevato, e come citato vi è un impegno della società a correzione.
Nonostante tale fattore, le previsioni di settore sono buone, specie per il segmento on demand. Con prudenza, comprare azioni Netflix, ora, può essere un acquisto azzeccato: gli indicatori positivi interni ci sono, le potenzialità pure.
Come ricordato, i competitors di Netflix come Apple ed Amazon, hanno storie azionarie differenti, ma di crescita delle rispettive quotazioni nel tempo, anche se le stesse non abbiano, similmente, un costo basso: caratteristiche comuni a Netflix.

 

Netflix acquisto moderato pare essere, a detta di chi scrive, una buona opportunità di investimento, rendendone l’acquisto conveniente nel tempo.

LEGGI ANCHE >>>Titoli azionari più interessanti del momentoPrevisione mercati finanziariInvestire soldi oggi – [1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *