Carta Tinaba, conviene? Recensione e Opinioni della Carta Prepagata

Il panorama delle carte di pagamento è ormai praticamente saturo, con un’offerta estremamente variegata di prodotti tra carte di credito, debito e prepagate. Strumenti comodi e alla portata di tutti che, complici le nuove leggi sulle transazioni elettroniche e la pandemia, stanno progressivamente diventando il nuovo standard per i pagamenti in generale.

Tra le tante offerte c’è Tinaba, una realtà innovativa e caratterizzata da sicurezza e versatilità, che presenta un prodotto semplice da gestire, per risparmiare e trasferire denaro senza costi aggiuntivi, mostrando i vantaggi di un conto corrente senza commissioni. Disponibile in 2 varianti, cosa offre la carta prepagata Tinaba? Conviene davvero?

Cos’è Tinaba?

Fondato nel 2015, Tinaba è un progetto di banca diretta digitale presentato da Banca Profilo, da cui eredita sicurezza e affidabilità (secondo Altroconsumo, è al terzo posto tra le banche più sicure d’Italia). Il suo nome è l’acronimo di This is not a Bank e uno dei suoi principali prodotti è un conto spese con carta prepagata indipendente da conti correnti, rappresentando la soluzione ideale per:

  • Privati cittadini
  • Freelance
  • Liberi professionisti
  • PMI
  • Ditte individuali

Dotata di IBAN e tecnologia contactless, è su circuito Mastercard. La carta Tinaba presenta un’app mobile di gestione, per Android e iOS, sistema semplice e flessibile per monitorare i propri movimenti direttamente online. Compatibile con Apple Pay e Google Pay, è caratterizzata da un colore azzurro, marchio e logo Mastercard e consente di fare acquisti direttamente con lo smartphone, attraverso impronta digitale o riconoscimento facciale, senza utilizzare la carta fisica.

Quali funzionalità offre carta Tinaba?

Adatta a qualsiasi profilo e utilizzabile come comune carta di pagamento, per acquisti online e offline, la ricaricabile Tinaba offre una serie di innovative funzionalità attraverso l’app dedicata:

  • Trasferimento denaro istantaneo, in tempo reale
  • Gruppi di spesa, per gestire spese comuni e denaro condiviso
  • Raccolta fondi, invitando i contatti a contribuire alle spese
  • Pagamenti utenze, oltre a bollettini MAV/RAV e bollo auto/moto

Attraverso Banca Profilo, la carta Tinaba consente inoltre di effettuare investimenti con servizio di gestione portafoglio. Nella sezione Investimenti nell’app, è possibile scegliere il profilo in base alle proprie esigenze, con relativo rapporto rischio/rendimento: sono disponibili 8 piani d’investimento differenti, modificabili gratuitamente fino a 5 volte all’anno (+10,00 euro dalla sesta). Si potrà investire su:

La soglia minima d’investimento è di 2.000 euro, con possibilità di aggiungere somme mensilmente, da tagli minimi di 50,00 euro, e fare disinvestimenti parziali o totali con rimborso entro 48 ore. E’ disponibile anche la modalità Parking, per mettere in pausa i propri investimenti e riattivarli quando si vorrà.

Infine, anche la ricarica è estremamente semplice, effettuabile direttamente dall’app o da modalità come:

  • Altra carta (esclusa American Express)
  • Bonifico
  • P2p

Sarà possibile anche accreditare stipendi e pensioni in modo completamente gratuito. Gli accrediti con altre carte o p2p sono immediati. Il saldo, invece, potrà essere controllato nella sezione Riepilogo.

Carta Tinaba, conviene? Recensione e Opinioni della Carta Prepagata
Sopra: un pagamento con smartphone con la carta Tibana associata a Google Pay

Quanti piani per Tinaba?

In funzione delle esigenze, la carta ricaricabile Tinaba è disponibile in 2 varianti:

  • Base, che offre le principali funzionalità
  • Premium, che offre funzionalità extra come
    • Prelievi gratuiti, in tutti gli sportelli in Italia ed Europa
    • Extra cashback, facendo acquisti in negozi fisici o invitando i propri amici per avere bonus di 5,00 euro
    • Crowdfunding illimitato, per progetti di grandi dimensioni
    • Sconti esclusivi, presso partner convenzionati come Apple, Booking, Carrefour o Primark

In entrambi i casi, il profilo utente è suddiviso in 3 livelli:

  • Level B temp, livello prova di 60 giorni che si ottiene all’iscrizione, per transazioni massime fino a 100,00 euro/singola operazione e 200,00 euro/giorno
  • Level B, livello standard dei clienti, per transazioni massime fino a 150,00 euro/singola operazione e 250,00 euro/giorno e ricarica massima fino a 999,00 euro/giorno
  • Level A, livello massimo, ottenibile aprendo un conto corrente Banca Profilo, per transazioni massime fino a 2.000 euro/singola operazione e 5.000 euro/giorno e ricarica massima fino a 10.000 euro/giorno

Il saldo massimo disponibile sarà di 12.500 euro e, indifferentemente dal proprio livello, non cambieranno i costi di gestione.

Che costi ha la carta Tinaba?

Peculiarità della carta base Tinaba è l’assenza di costi d’emissione e canone annuale, così come delle principali funzioni. Al contrario, la versione Premium presenta un canone annuale a fronte dei servizi extra offerti da Banca Profilo. Nel dettaglio:

  • Apertura conto spese: gratuita
  • Canone: nessuno per base, 85,00 euro/anno per Premium
  • Emissione: gratuita
  • Rinnovo: gratuito
  • Sostituzione: gratuita
  • Ricarica: gratuita
  • Prelievo: gratuito per i primi 24/anno solare, 2,00 euro per successivi in area Euro, 4,00 euro in area extra-Euro
  • Bonifico: gratuito SEPA
  • Domiciliazione utenze: gratuita
  • Accredito stipendio/pensione: gratuito
  • Pagamento bollettini: 1,55 euro per premarcato, gratuito per MAV/RAV
  • Tasso cambio: da 0,86% a 2%
  • Commissioni investimenti: 1% fino a 19.999 euro, 0,70% da 20.000 a 199.999 euro, 0,50% da 200.000 a 999.999 euro, 0,40% oltre 1 milione di euro
  • Rendiconto investimenti: gratuito

Carta Tinaba è sicura?

Ereditando le caratteristiche di Banca Profilo, la carta prepagata Tinaba presenta elevati standard di sicurezza, rafforzati ulteriormente dalla tecnologia Mastercard 3d Secure per autorizzare le transazioni: proprio per questo è in linea col Regolamento Europeo 389/2018. Può essere facilmente bloccata in caso di furto, smarrimento o utilizzi impropri contattando il numero verde 800151616, gratuito per chi chiama dall’Italia.

Carta Tinaba conviene davvero?

Concludendo quest’analisi, si può dire che la carta ricaricabile Tinaba sia una soluzione estremamente valida per ogni tipologia di utente, anche per minori a partire dai 12 anni, grazie alla sua semplicità d’utilizzo ed il suo essere completamente gratuita.

A conti fatti, eccetto che per alcune funzionalità meno comuni, non è previsto alcun costo e questo la rende altamente conveniente per privati, professionisti e aziende. Unico punto debole da segnalare è un ridotto margine d’operatività che non sempre può essere adatto all’utilizzo generale, specialmente per le aziende. Nonostante ciò, previa scelta consapevole, può essere la proposta ideale a tutti coloro che cercano un conto spese a costo zero.

Confrontala con le altre offerte di carte di credito prepagate

Paypal

Prepagata HYPE conviene? 

Prepagata Unicredit 

Fineco

Mastercard   

Flash Banca Intesa Sanpaolo

NEXI

NEXI Prepaid

Prepagata BNL

Findomestic

VIABUY

Widiba 

Revolut

Le carte di Poste Italiane

PostePay Evolution

Prepagata UnicreditCard  

Viva Gold Compass 

EPI

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *