L’oro è un Buon Investimento? Pro e Contro investimento in Oro contro Inflazione e Riserva di valore

Comprare oro è un buon investimento ? Questa è una domanda che gli investitori si pongono nel 2020 ora che la volatilità del mercato azionario è tornata. Inoltre, i governi di tutto il mondo stanno iniettando liquidità nel sistema finanziario, il che sta portando molti analisti a prevedere un aumento dell’inflazione.

pro e contro dell'investire in oro

Il risultato è che l’investimento in oro è diventato uno dei principali temi di investimento in questi ultimi anni tra pandemie, guerre ed inflazione. In questo post discutiamo la storia e le ragioni per investire in oro. Esaminiamo anche i pro e i contro degli investimenti in oro, come investire in oro e alcune strategie di investimento in oro .

  • Perché investire in oro?
  • Storia dell’investimento in oro
  • Oro contro azioni e inflazione
  • Tipi di investimenti in oro
  • Titoli auriferi vs. esposizione diretta al prezzo dell’oro
  • 5 motivi per investire in oro
  • 5 motivi per non investire in oro
  • Tre approcci per investire in oro
  • Alternative all’investimento in oro

Perché investire in oro?

perchè investire in oro
Sopra: un satellite con dei pannelli in oro

Perché l’oro è importante? Per una classe di attività relativamente piccola, l’oro riceve molta attenzione. Il motivo è che l’oro si è affermato come un tipo di “anti-moneta” . È visto come l’opposto delle valute fiat come il dollaro USA e l’euro. La ragione principale di ciò è il fatto che l’offerta è limitata, mentre l’offerta di denaro fiat è teoricamente illimitata. Ogni anno la quantità di oro “fuori terra” aumenta solo dell’1,5%. È probabile che tale numero diminuisca in futuro poiché le riserve sotterranee diminuiscono fino al 5% all’anno.

Circa il 60% della domanda di oro proviene dall’industria della gioielleria, elettrica e medica, e questa domanda è abbastanza stabile. L’altro 40% della domanda proviene da investitori e speculatori. È questa domanda che guida il prezzo. Questa dinamica tra domanda e offerta significa che il valore dell’oro è stabile. Ciò che ci dice veramente il prezzo dell’oro è il “valore” del dollaro USA e di altre valute. È anche considerato un bene reale, a differenza delle obbligazioni e delle valute che sono beni finanziari. Investire in oro è un modo per speculare o proteggersi dal valore delle attività finanziarie.

Storia dell’investimento in oro

storia dell'investimento in oro

Una breve storia del ruolo dell’oro nell’economia fornirà un contesto agli investimenti in oro. Sia l’oro che l’argento hanno occupato un posto nell’economia fin quasi dall’esistenza dell’attività commerciale. I metalli preziosi erano una scelta molto ovvia per le forme primitive di denaro. Erano usati per fare gioielli e il fatto che l’offerta fosse limitata, significava che il loro valore rimaneva in equilibrio. I metalli preziosi erano anche convenienti da usare come denaro in quanto erano più facili da trasportare rispetto a qualsiasi altro oggetto di valore.

L’oro e l’argento rimasero la principale forma di denaro fino al XIX secolo inoltrato . In effetti, il dollaro USA era originariamente una moneta d’argento da un’oncia. Le prime forme di carta moneta nelle economie occidentali erano ricevute per oro o argento che venivano conservate in un caveau. Fino al 1870 negli Stati Uniti veniva utilizzato uno standard bimetallico, il che significa che sia l’oro che l’argento potevano essere usati come moneta. Nel 1873 l’argento fu rimosso dallo standard poiché si riteneva che troppe persone avessero accesso all’argento non coniato, il che rappresentava un rischio per il sistema monetario. Ciò ha portato all’era del gold standard.

storia dell'oro

Mentre i sistemi monetari si sono evoluti ulteriormente all’inizio del XX secolo , la maggior parte delle valute rappresentava ancora un’oncia d’oro. Nel 1944 si decise che il gold standard non era più sostenibile. Il sistema di Bretton Woods ha introdotto tassi di cambio fissi, con il dollaro USA fissato a  35 dollari per oncia d’oro. Ciò ha effettivamente fissato il valore dell’oro, piuttosto che delle valute. Il sistema di Bretton Woods inizialmente ha funzionato bene, ma è diventato anch’esso insostenibile, soprattutto per l’America. Nel 1971 gli Stati Uniti si ritirarono dal sistema che di fatto portò al suo collasso. Ciò ha permesso al dollaro USA di indebolirsi e al prezzo dell’oro di fluttuare liberamente.

Oro rispetto alle azioni e l’inflazione

Prima del 1971, non aveva molto senso investire in oro poiché il prezzo era fisso. Tuttavia, durante gli anni ’70 l’oro divenne una classe di attività legittima. Durante questo periodo, l’inflazione negli Stati Uniti è salita oltre il 14% e l’oro si è rapidamente affermato come copertura contro l’inflazione. Nel 1980 il prezzo era salito a oltre  2200 dollari, sebbene si fosse notevolmente indebolito nei due decenni successivi, quando l’inflazione diminuì e il mercato azionario andò bene.

Dagli anni ’70 i rendimenti dell’oro hanno spesso avuto una correlazione negativa con i rendimenti del mercato azionario. Possedere oro è quindi visto come un modo per proteggersi dalla volatilità del mercato . Investire in oro è generalmente efficace quando si ipotizza che le banche centrali aumenteranno l’offerta di moneta o quando altri fattori possono portare all’iperinflazione.

Oro contro azioni e inflazione

Un investimento in oro avrà spesso buoni risultati anche durante una crisi finanziaria , quando la tensione geopolitica aumenta o quando scoppia una guerra. Il prezzo del petrolio è fortemente associato all’inflazione. Qualsiasi ostilità nei confronti delle nazioni produttrici di petrolio, in particolare in Medio Oriente, può portare all’interruzione dell’approvvigionamento di petrolio. Ciò può comportare un aumento dei prezzi del petrolio e successivamente l’inflazione. Questo è il motivo per cui il prezzo dell’oro spesso aumenta quando aumentano le tensioni geopolitiche.

Se il sistema finanziario globale dovesse crollare completamente, gli unici beni che manterrebbero valore sarebbero i beni reali. Ad oggi, nessuna crisi ha provocato un collasso totale del sistema finanziario. Ma ogni crisi finanziaria ci avvicina un po’ di più a questo tipo di disastro. Questo è il motivo per cui l’oro spesso risponde positivamente a qualsiasi tipo di crisi globale. Per lo meno, l’oro può essere utilizzato come luogo per immagazzinare ricchezza in tempi di incertezza.

Tipi di investimenti in oro

Esistono diversi modi per possedere l’oro, sia nella sua forma fisica, sia indirettamente. Di seguito sono riportate le tre grandi categorie:

Oro fisico

oro fisico
Sopra: lingotti d’oro purissimo al 999,9 per mille.

Un investimento diretto in oro significa che possiedi oro fisico. Questo può essere sotto forma di lingotti d’oro o monete rare e numismatiche. I lingotti d’oro, che possono essere sotto forma di lingotti d’oro o monete coniate ufficialmente, vengono acquistati e venduti a un prezzo vicino al prezzo spot dell’oro. Nel caso di monete rare e monete numismatiche, il valore dipende dalla quantità d’oro contenuta in ciascuna moneta, oltre che da altri fattori. La rarità, l’età e le condizioni di una moneta influenzeranno il suo valore. Investire in lingotti e monete d’oro introduce una serie di nuove sfide come lo stoccaggio, il trasporto e l’assicurazione. D’altra parte, sai esattamente cosa possiedi e non c’è rischio di controparte.

 

Oro Finanziario

oro finanziario

Negli ultimi 50 anni sono emersi numerosi prodotti finanziari che offrono esposizione al prezzo dell’oro. Prima sono arrivati ​​i futures e le opzioni negoziati in borsa, poi i fondi negoziati in borsa (ETF) e più recentemente i contratti per differenza (CFD). Questi prodotti consentono di negoziare l’oro elettronicamente, il che è più economico ed efficiente. Tuttavia, ci sono alcune preoccupazioni che questi prodotti significhino che sei ancora in una certa misura esposto al sistema finanziario. In definitiva, se possiedi o meno oro cartaceo o oro fisico dipenderà dalle tue ragioni per possederlo.

Azioni d’oro

azioni di oro
Sopra: una miniera d’oro

Il modo indiretto per acquistare oro è investire in azioni di estrazione dell’oro. In questo caso stai acquistando azioni di una società che produce effettivamente oro. I loro costi sono per lo più fissi, mentre le loro entrate fluttuano con il prezzo dell’oro. Uno dei vantaggi di possedere azioni di minatori d’oro è che puoi guadagnare dividendi, a differenza di qualsiasi altro tipo di quota d’oro. In genere, i minatori d’oro con bassi costi di produzione sono in grado di pagare dividendi regolari.

Le miniere marginali sono quelle con alti costi di produzione. Queste miniere sono fortemente indebitate rispetto al prezzo dell’oro e i loro prezzi delle azioni possono essere piuttosto volatili. Le società di streaming d’oro sono un tipo diverso di azioni d’oro. Si tratta di società che forniscono capitale alle miniere d’oro in cambio di un’opzione per acquistare oro dalla miniera a un prezzo fisso. Gli streamer d’oro possono diversificare il loro rischio su molte miniere e fornire reddito agli investitori .

Titoli auriferi vs. esposizione diretta al prezzo dell’oro

Quindi, qual è il modo migliore per investire in oro? Il seguente grafico tiene traccia del prezzo dell’oro (in nero) rispetto ad alcuni dei più grandi cercatori d’oro e streamer del mondo negli ultimi cinque anni.

Titoli auriferi vs. esposizione diretta al prezzo dell'oro
Oro vs azioni minerarie aurifere / Grafico: Tradingview.com

A prima vista può sembrare che le scorte d’oro siano un tipo di investimento in oro di gran lunga migliore. Tuttavia, è importante rendersi conto che questo è un periodo durante il quale il prezzo dell’oro è salito del 40%. I minatori d’oro possono diminuire altrettanto, o di più, quando il prezzo dell’oro scende. Nella seconda metà del 2016 il prezzo dell’oro è sceso del 16%, mentre il prezzo delle azioni di molti di questi minatori è sceso di oltre il 40%.

Vale anche la pena notare che questi sono i più grandi minatori del mondo e in genere hanno i costi di produzione più bassi. I prezzi delle azioni dei minatori più piccoli sono ancora più volatili. Le miniere d’oro introducono nuovi rischi e sfide e devono far fronte a costi crescenti con l’invecchiamento della miniera. Investire in titoli auriferi richiede una comprensione del settore e di tutti i fattori che influenzano i prezzi delle azioni .

Se stai investendo in oro per proteggere il tuo portafoglio dalla volatilità e dall’inflazione, l’esposizione al prezzo dell’oro stesso sarà più affidabile. Se invece sei sicuro che il prezzo dell’oro salirà e vuoi massimizzare i rendimenti, le azioni auree sono l’opzione migliore. Prima di investire in oro, vale la pena essere consapevoli degli aspetti positivi, negativi e dei rischi.

5 motivi per investire in oro

5 motivi per investire in oro
Sopra: dei lingotti d’oro
  • Poiché è un bene reale con un’offerta limitata, l’oro è un’efficace copertura contro l’inflazione.
  • L’oro in genere si comporta bene durante le recessioni , i mercati ribassisti e quando la volatilità del mercato azionario è elevata.
  • L’oro ha una bassa correlazione con la maggior parte delle asset class. Questa è una caratteristica utile quando si costruisce un portafoglio di investimenti diversificato. Un investimento in oro può essere un modo efficace per coprire il rischio e la volatilità del portafoglio .
  • Mentre i tassi di interesse sono bassi, il costo opportunità dell’investimento in oro è basso. In altre parole, possedendo oro non perdete interessi elevati o pagamenti di dividendi.
  • L’oro è un bene tangibile e tu sai esattamente cosa possiedi. D’altra parte, il valore delle attività finanziarie si basa su aspettative sul futuro che comportano incertezza.

5 motivi per non investire in oro

5 motivi per non investire in oro
  • A differenza di contanti, azioni e obbligazioni, l’oro non paga alcun tipo di rendimento. In effetti, immagazzinare e assicurare l’oro può comportare un rendimento negativo.
  • Quanto vale l’oro? Poiché non c’è rendimento, è impossibile calcolare il valore intrinseco dell’oro. Il prezzo dell’oro è guidato interamente dalla domanda e dall’offerta, il che significa che il suo prezzo ha una natura speculativa.
  • La liquidità può essere un problema con un investimento in oro. Se possiedi oro fisico, devi conservarlo e trasportarlo. Se possiedi oro indirettamente, potresti essere esposto allo stesso problema di liquidità di altri asset finanziari in caso di collasso del sistema finanziario.
  • Per l’oro fisico, i costi di transazione sono più elevati rispetto a quelli che normalmente sarebbero per gli asset scambiati elettronicamente. Ciò è particolarmente vero per le monete d’oro.
  • La speculazione e l’uso della leva finanziaria stanno creando rischi crescenti per chiunque investa in oro. Quando utilizzi la leva finanziaria per acquistare un asset, probabilmente non sarai in grado di superare un calo significativo. Se ci sono troppe posizioni lunghe speculative e quelle posizioni sono a leva, il prezzo può diminuire notevolmente in un breve periodo.

Tre modi per investire in oro

Se stai pensando di investire in oro, è importante essere chiari sui tuoi obiettivi e sul motivo per cui lo fai. Un modo per farlo è dividere il tuo investimento in oro nelle seguenti tre strategie. Questo ti permetterà di ripartire il tuo rischio, sfruttando tutti i potenziali benefici dell’oro come investimento.

Asset allocation strategica

Asset allocation strategica

La tua asset allocation strategica è progettata per ottimizzare il tuo rendimento per un determinato livello di rischio a lungo termine. Allocare una piccola quantità del tuo portafoglio di investimenti in oro dovrebbe ridurre la volatilità. Fungerebbe anche da copertura in caso di iperinflazione o collasso del sistema finanziario.

Questo investimento non dovrebbe essere basato su una visione del prezzo dell’oro, ma sulla bassa correlazione dell’oro con altre classi di attività. I rendimenti generati da un’allocazione strategica all’oro dipenderanno dal prezzo che pagherai. Se puoi acquistare in debolezza, è più probabile che i rendimenti a lungo termine siano positivi.

Asset allocation tattica

Asset allocation tattica

Una forma più attiva di asset allocation è la TAA, o asset allocation tattica . Ciò comporta lo spostamento dal 10 al 20% del portafoglio avanti e indietro tra attività più rischiose e attività rifugio man mano che i fondamentali migliorano o si deteriorano. I beni rifugio più adatti a questo scopo sono oro, obbligazioni e contanti. Il TAA di solito comporterebbe lo spostamento dal 3 al 5% di un portafoglio in ciascuna di queste attività.

Non esiste una linea chiara tra il market timing e l’asset allocation tattica, e il market timing non è facile. Quindi, questa strategia dovrebbe essere considerata anche un metodo di copertura del portafoglio piuttosto che un modo per generare rendimenti. Quando inizia una correzione o un mercato ribassista, nessuno sa quanto durerà. TAA è un modo per proteggere un portafoglio in caso di un prolungato crollo del mercato, ma può danneggiare la performance se la correzione è di breve durata.

Seguire le tendenze

investimenti in oro

Una delle caratteristiche dell’oro è che le tendenze sono spesso persistenti. Questo è spesso il risultato di molti dei pregiudizi che abbiamo trattato nel nostro post sulla finanza comportamentale . Se il tuo obiettivo è trarre profitto dalle variazioni del prezzo dell’oro, seguire la tendenza è spesso più facile che provare a prevedere il prezzo utilizzando l’ analisi fondamentale .

Ciò significa che avrai una terza allocazione all’oro quando il prezzo sale, ma esci da quella posizione quando scende. Puoi utilizzare linee di tendenza o medie mobili per seguire la tendenza. Puoi persino vendere allo scoperto l’oro durante le tendenze al ribasso, anche se questo introduce una nuova serie di rischi.

Alternative all’investimento in oro

 

Alternative all'investimento in oro
Alternative all’investimento in oro

L’oro non è l’unico metallo prezioso che puoi utilizzare per proteggerti dalla volatilità e dall’inflazione. Alcuni investitori credono effettivamente che l’argento sia un investimento migliore perché c’è una maggiore domanda industriale per il metallo. In genere, l’oro è una copertura dalla volatilità leggermente migliore, mentre sia l’argento che l’oro sono efficaci coperture contro l’inflazione.

Gli hedge fund e i Data Intelligence Fund che impiegano strategie di investimento long/short e market neutral possono anche essere utilizzati per proteggere un portafoglio da un crollo del mercato . Anche altre classi di attività alternative come il settore immobiliare e il private equity hanno una bassa correlazione con il mercato azionario e le obbligazioni. Questi possono anche essere utilizzati per coprire un portafoglio a lungo termine.

Conclusione: investire in oro

Quindi, l’oro è un investimento sicuro? Nel lungo termine le azioni hanno sovraperformato l’oro con un ampio margine. Quello che accadrà in futuro dipenderà dall’andamento delle imprese e dell’economia, oltre che dall’inflazione. Tuttavia, è probabile che l’oro mantenga valore ed è difficile immaginare uno scenario in cui gli investitori in oro vengano spazzati via.

L’oro è anche uno strumento importante per gli investitori. Poiché ha una correlazione molto bassa, e persino negativa, con altre classi di attività, è una delle coperture di volatilità più efficaci che puoi possedere. Un investimento in oro dovrebbe anche ripagare i rendimenti dell’inflazione, soprattutto se la politica monetaria porta all’iperinflazione.

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.