Bitcoin previsioni 2018: quanto sarà la quotazione BTC nel lungo termine?

Bitcoin previsioni: quanto sarà la quotazione nel 2018? Ecco le previsioni a lungo termine sul prezzo del Bitcoin. Di fronte alla domanda sul cosa possa succedere all’andamento della moneta virtuale per eccellenza, ma anche delle altre cripto valute per il 2018, c’è molta curiosità ed aspettativa. Nello specifico ci occuperemo di capire come possa evolvere il corso nel nuovo anno a venire, con previsioni possibili, ed aspettative da soddisfare, vediamo insieme le previsioni sul Bitcoin.
In internet abbondano, in merito, le previsioni più disparate: si va dalla previsione del valore del Bitcoin a circa 100000 USD al 2021, con pareri sempre in crescita, ma sostanzialmente modificati nell’identificare il possibile valore del Bitcoin nel 2018. Ad oggi, Dicembre 2017, il Bitcoin ha un valore di oltre 15000 USD con previsioni, nel breve, in ulteriore rafforzamento. Alcuni esperti prevedono, per la fine del 2018, un possibile valore attorno ai 17000 USD. C’è da fare affidamento?

Bitcoin Previsioni 2018: a quanto sarà il prezzo delle valuta virtuale? Prospettive a lungo termine

Aggiornamento 9 Dicembre 2017: ormai il Bitcoin sembra aver rotto tutti gli indugi ed essere andato sopra tutte le più rosse previsioni. Come molti analisti specializzati sostenevano 17 mila era il suo target price per il 2017, infatti l’altro ieri ha iniizato a calare appena sfiorato quel prezzo.

Ad oggi siamo sui 15000 $ ogni BTC, un valore quasi incredibile.

Quello che è certo che il Bitcoin è una bolla finanziaria e come tale sicuramente eploderà, ma quando?

Non è dato sapere da metà 2017 arrivano i Future su BTC e sarà un ulteriore stimolo per il mercato a scambiarli. Cosa succederà ora?

Da indagini tecniche si rileva come il livello di resistenza di 17000 USD sia stato rotto (termine tecnico) già nel corso di quest’anno: nulla esclude che sia possibile arrivare, a termine del 2017, a quota 17200/17500 USD.

La rottura di quota 17000 USD è un dato rilevante, forse esagerato, ma è avvenuto, con progressivo rafforzamento del Bitcoin contro il dollaro americano.

Sin dalla nascita delle cripto valute, le istituzioni finanziarie tradizionali non si sono mai astenute nel sollevare critiche e dubbi.

È di tempi recenti la considerazione dell’andamento del corso del Bitcoin quale struttura piramidale priva di valore alcuno: una sostanziale bolla finanziaria, ed una colossale truffa (Presidente della Banca Centrale do Brazil – Ilan Goldfajn). Vi è qualcosa di vero, o è pura retorica?

Bitcoin previsioni: cosa ci dicono i grafici storici

Se ci fermiamo a guardare i grafici pluriennali sull’andamento del Bitcoin, nonostante rettifiche di valore, anche in discesa, quello che si nota è una sostanziale crescita esponenziale.

Ci troviamo forse di fronte ad una potenziale speculazione dei traders anziché un reale rafforzamento della fiducia riposta nel Bitcoin?

La rottura di quota 7000 contro USD da parte del Bitcoin ai primi di Novembre, secondo gli analisti, è un segnale che indica un ciclo di crescita effettivo e non movimenti speculativi puri.

Rimane, però, il dubbio se, e quanto ancora, possa aumentare il valore del Bitcoin.

La presenza di un fattore speculativo esiste nei mercati finanziari e non è sempre facile intuirne le mosse tattiche: speculazione pura no, ma non è possibile negare anche una presenza speculativa nel cambio di prezzo del Bitcoin.

Bitcoin previsioni 2018: quanto sarà la quotazione nel lungo termine?

Prezzo del Bitcoin: cosa dicono i governi?

Attualmente il Bitcoin è oggetto di potenziali manovre legislative da parte di Governi, a livello globale, volti ad ostacolare questa cripto valuta come moneta ufficiale: Cina e Russia hanno vietato ogni attività di scambio con il Bitcoin.

Altri governi hanno atteggiamenti più morbidi volti a far rientrare questa cripto valuta all’interno di sistemi regolamentati di scambio come il Giappone, ad esempio.
Tali prese di posizione governative, sia in senso negativo, sia positivo, sono in grado di influenzare il valore del Bitcoin.

QUOTAZIONE BITCOIN IN TEMPO REALE: 

Ancora differenti opinioni sul valore futuro del Bitcoin nel 2018

Nutrire aspettative, e fare previsioni ottimistiche sul rafforzamento del Bitcoin è insito in tutti coloro che hanno riposto fiducia in questa cripto valuta quale strumento di partecipazione democratica globale contro l’arroganza e la supremazia delle Banche centrali.

Nulla da biasimare in merito.

Di fronte ai molteplici pareri, opinioni, studi, per il 2018 si rimane, tuttavia, un poco confusi. Vediamo perché.

Oltre quanto sopra premesso, vi sono previsioni che vedono il trend del Bitcoin nel 2018 in crescita continua: quota 10000 USD a Dicembre 2018, stima di USD 20000 entro il termine del 2019, e previsione di 100000 USD entro il 2021.

Sembrano previsioni molto ottimistiche, ma da dove arriva tutta questa fiducia? Tale fiducia è stata elaborata dall’evoluzione temporale del corso del Bitcoin.

Se il valore del Bitcoin raggiunto oggi era inimmaginabile ad inizio del 2009, anno di nascita del Bitcoin, altrettanto il trend fortemente rialzista potrebbe essere credibile da qui al 2018, e per gli anni successivi.

Previsioni quotazioni Bitcoin: quando smetterà di crescere?

Abbiamo già detto che la curva di crescita del Bitcoin è, ad oggi, leggibile come esponenziale: frequenti sbalzi, picchi di volatilità, ma il trend risulta sempre in crescita, e questo è un dato storico.

Se poi leggiamo con attenzione i grafici pregressi, si nota come il trend rialzista stia assumendo un movimento più lineare, senza eccessivi scossoni, il che porta a ritenere che il rafforzamento di valore sia uniforme.

 

La previsione della crescita del Bitcoin rispetto la legge di Moore

Tale tesi,  potrebbe essere confermata, inoltre, se gli analisti prendono in considerazione il meccanismo della Legge di Moore (dal nome del CEO di Intel, Gordon Moore – anno 1965). Tale legge aveva rilevato che il numero di transistors, per pollice quadrato, sui circuiti integrati raddoppiava ogni anno e mezzo.

Affermare che un “bene” possa raddoppiare con regolarità temporale può essere applicato alle previsioni del Bitcoin: la legge di Moore può spiegare perché il valore del Bitcoin cresce, e continuerà a crescere nei prossimi anni e confermare anche quello che ci si aspetta dal futuro, cioè che il BTC sarà il miglior asset del 2017 – 2018.

A livello teorico, e guardando quanto accaduto, nessuna grinza sull’assunto di cui sopra, ma ogni previsione crea delle aspettative, e fare previsioni il più possibile correte sul prezzo del Bitcoin, che ha mostrato negli anni anche volatilità, può risultare complesso, e presentare dati poi disattesi.

Il futuro del Bitcoin previsioni a lungo termine

È innegabile che il Bitcoin è sempre più utilizzato: abbiamo visto sopra il comportamento dei Governi possa influire sul valore di questa cripto valuta. Se però consideriamo che anche società di rilevanza mondiale, specie nel settore hi-tech, o meno ( ad es. Amazon), hanno assunto una posizione più morbida sull’importanza e nell’utilizzo del Bitcoin, si intuisce come il trend rialzista possa essere supportato.

L’influenza dei piccoli risparmiatori sull’andamento della quotazione Bitcoin

Il comportamento dei piccoli investitori/risparmiatori pare non risentire più della potenziale paura inziale suscitata dalle cripto valute, e nello specifico del Bitcoin: sono sempre più “le persone comuni” che accedono a piattaforme di trading specializzate in Bitcoin, o che possiedono un wallet. Di interesse, poi, l’apertura di sportelli automatici per il Bitcoin, con trend in rafforzamento (ne esistono circa 350 negli Stati Uniti, ma vi sono anche in Europa), così come sono in ascesa le transazioni collegate alle blockchain. Questi sono tutti dati di interesse che possono influenzare positivamente il valore del Bitcoin nel 2018, e negli anni a venire.

Bitcoin previsioni che si possono fare, oltre ad essere collegate al valore del Bitcoin, sono legate ad un rafforzamento nella confidenza degli utilizzatori verso le cripto valute: maggiore interesse, utilizzo nelle transazioni commerciali, e rafforzamento delle potenziali aspettative sull’ utilizzo futuro del Bitcoin.

Approfondimenti su Bitcoin e altre monete virtuali:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *