NPE RATIO cos’è la Non Performing Exposures delle banche italiane

Oggi parliamo di Non Performing Exposures e la Npe Ratio, cioè i nuovi criteri per calcolare l’esposizione ai crediti deteriorati delle banche europee, che l’Unione Europea ha adottato dal 2008 e che sta facendo tremare molti Istituti di Credito italiani, cioè quelli tra i più esposti per i crediti inesigibili tra tutte le banche in Europa.
In pratica serve a misurare l’affidabilità e cercare di capire quali siano le banche migliori: più crediti inesigibili le banche hanno e più saranno esposte a problemi di liquidità e per questo saranno Istituti di credito più a rischio in caso di crisi finanziarie o sistemiche che possono portare a veri e propri disastri nazionali, oppure a salvataggi indispensabili come è accaduto non troppo tempo fa in Italia con il tanto discusso  Decreto Salva Banche.

Cosa significa Npe Ratio e perchè è importante conoscerla per ogni banca

NPE è l’acronimo di Non Performing Exposures : cioè l’esposizione che un istituti di credito ha verso i Non Performing Loans, cioè i crediti inesigibili, chiamati anche crediti deteriorati.

NPE RATIO è la percentuale di  crediti deteriorati con il totale del rischio di credito.

Cioè la percentuale di crediti inesigibili su tutta la somma di crediti che una banca vanta rispetto la totalità dei suoi creditori.

Secondo Standard & Poor’s il Npe Ratio delle banche italiane è in media del 18,7% a fine Giugno 2017, sceso di qualche punto rispetto al 20% toccato nel 2016 e dovrebbe arrivare intorno al 13- 14% nel 2019, anche grazie all’intervento del Governo e delle banche italiane che si sono date da fare dopo gli interventi della UE.

Bper fa spere che il suo Npe Ratio scenderà fino al 15% entro la fine del 2018.

Le banche italiano stanno per cedere 120 miliardi di euro di Non Performing Loans ( crediti inesigibili) entro il 2019 e questo farà abbassare il Npe Ratio.

Npe Ratio: non è da confondersi con CET 1 RATIO

Il CET 1 RATIO , è il parametro per misurare la solvibilità delle banche di cui abbiamo parlato già diverse volte ormai da prima che la crisi delle banche italiane diventasse di dominio pubblico.

NPE RATIO cos'è la Non Performing Exposures delle banche italiane
Il Report PILCO a Giugno 2016, quando la situazione delle banche italiane era diventata allarmante. Situazione che è cambiata in meglio, anche grazie agli interventi del Governo.

 

Core tier1 ratio (rischio totale in%)

Il rapporto tra capitale dopo detrazioni regolamentari alla base di calcolo per il requisito patrimoniale ai sensi della legge

Non-performing exposure NPE coverage rate – Rapporto di copertura dell’esposizione non performante

Disposizioni relative ai rischi per l’esposizione al rischio di credito in percentuale dell’esposizione al rischio di credito in sofferenza.

Rapporto di esposizione non performante (NPE)

Esposizione al rischio di credito non performante come percentuale dell’esposizione totale al rischio di credito.

Non performing loan coverage ratio – (NPL ) Rapporto di copertura delle sofferenze

Accantonamenti per rischi su crediti e anticipi a clienti in percentuale di crediti in sofferenza e anticipazioni a clienti.

Non performing Loans (NPL) Rapporto di crediti in sofferenza

Crediti in sofferenza e anticipazioni ai clienti in percentuale del totale dei prestiti e delle anticipazioni ai clienti.

Non performing Loans coverage Ratio – Rapporto di copertura totale dei crediti deteriorati (NPL)

Riserve e garanzie a fronte di crediti in sofferenza e anticipazioni a clienti in percentuale delle sofferenze e anticipazioni ai clienti.

Scopri di più sulle banche che abbiamo recensito : – Investire in Titoli Bancari conviene?MPS – Azioni Deutsche BankDeutsche BankSituazione Deutsche BankTitoli ING Group Mediobanca GroupBNLUnicreditUBI BancaBanca FinnatBPN Paribas

Fonti: – EBA EuropaBanca d’Italia

Segui la Nostra Pagina Facebook

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *