Azioni BNP PARIBAS: conviene investire nella Banca più grande d’Europa?

Conviene comprare azioni BNP Paribas in questo momento? BNP Paribas è una solida realtà bancaria europea, ed anche internazionale: è annoverata tra le 6 banche più solide in un contesto internazionale (valutazione S&P) e controlla la BNL Banca Nazionale del Lavoro. Le origini di questa banca risalgono al 2000 quando vi è stata la fusione tra Banque Nationale de Paris, Banque de Paris et des Pays Bas. Già Banque Nationale de Paris era una realtà che nasceva da un’operazione di fusione di due banche leader in territorio francese: BNCI e CNEP (operazione risalente al 1966). Parimenti Banque de Paris et des Pays Bas aveva subito un’operazione di fusione tra diverse realtà bancarie. Siamo dunque di fronte ad un solido player bancario simbolo di un’operazione di aggregazione di diverse realtà bancarie francesi e belghe.

BNP Paribas: la banca francese più grande d’Europa

Oggi BNP Paribas è presente in 75 paesi su scala mondiale, e annovera risorse umane per oltre 190000 unità. Il campo d’azione spazia dal Retail banking, al Corporate, all’Investment Banking.

Le rispettive azioni sono quotate alla Borsa di Parigi (CAC 40), ma anche a Milano, Francoforte, New York e Londra. La presenza è riscontrabile anche in diversi indici azionari di diverse Borse valori internazionali.

BNP Paribas ha un logo distintivo (brand) rappresentato da un volo di stelle che trasformano in rondini. Tale logo viene (da molti addetti marketing )ritenuto simbolo di crescita, libertà, ed evoluzione.

BPN Paribas in Italia

La presenza in Italia è rilevante: sin dal 1989 UCB Credicasa era una società del gruppo specializzata in operazioni di mutui immobiliari (successivamente la denominazione cambia in Banca UCB). Dal 1995 Arval e Findomestic rafforzano l’operatività di BNP Paribas in Italia con operazioni di credito al consumo. Rilevante è stato l’acquisto di quasi il 50% di BNL da parte di Unipol, sino a detenere, oggi, il capitale completo (BNL era banca di interesse nazionale in Italia).

L’evoluzione è proseguita con il canale operativo online tramite HelloBank: la presenza della banca online riguarda l’Italia ed altri paesi europei come Francia, Belgio, Austria e Germania.

BNP Paribas conviene comprare le azioni della banca francese?

Dall’operatività alla forza delle azioni BPN Paribas

 L’anno 2018 pare essere uno degli anni più promettenti per il settore bancario, anche se caratterizzato da speculazione, e potenzialmente facili guadagni e perdite: volatilità e reattività sono i fattori generali da considerare. Senz’altro BNP Paribas è una realtà bancaria con azioni molto appetibili, considerato che la banca riesce a distribuire ogni anno un dividendo.

Il gruppo BNP Paribas (di gruppo infatti si tratta) è una realtà in movimento: le molteplici società del gruppo sono in grado di offrire servizi finanziari differenziati e per molteplici settori.

Il volume di affari ha raggiunto nel 2016 Eur 44 miliardi, ed il risultato netto da alcuni anni si aggira a quota Eur 9 miliardi circa.

Questi numeri da capogiro sono generati, principalmente, dal retail banking (tra l’altro negli USA, BancWest è la realtà retail del gruppo), in grado di coprire il 45% dei numeri sopra citati (volume d’affari). Le operazioni finanziarie, con il loro risultato, coprono il 30% circa del volume d’affari globale.

A integrazione, vi sono le attività assicurative e di gestione istituzionale che generano il 25% circa del volume d’affari.

 

La forza delle azioni di BNP Paribas deriva dalla leadership raggiunta, nel settore bancario, specie in Francia. Sebbene l’attività concorrenziale sia molto forte, la tenuta del gruppo su scala mondiale è solida e certa.

La forza del gruppo nasce da una strategia commerciale efficace: BNP Paribas ha avuto l’abilità di creare legami commerciali con molteplici società terze/gruppi. L’ultima operazione commerciale ha creato una partnership con Snapchat (Social di nuova generazione) con il fine di rafforzare il settore digital e mobile. L’innovazione nel costituire legami ha riguardato anche PSA in tema di acquisto delle attività di Opel automobiles (finanziamento dei veicoli del gruppo).

Quotazioni e azioni BPN Paribas

Come sopra ricordato, le azioni di BNP Paribas sono quotate dal 2006 presso Euronext Paris (parte dell’indice CAC40). Interessante rilevare come le azioni, per oltre il 60%, siano detenuti da investitori istituzionali francesi.

L’avvio delle quotazioni delle azioni BNP Paribas è avvenuta a quota Eur 70,65 con tendenza rialzista sino all’inizio della crisi economica nel 2007 (quotazione raggiunta Eur 94,17).

La crisi dei mutui subprimes, iniziata in territorio americano, ha causato una tendenza ribassista portando le quotazioni a Eur 21,38. Senz’altro cifre molto forti in ribasso corrette da una ripresa sino a Eur 58,90 al termine dell’anno 2009.

Se guardiamo la situazione attuale di mercato, le azioni BNP Paribas oscillano (nel breve termine) tra Eur 45 ed Eur 60 (il mercato bancario è in ripresa, ma con volatilità sostenuta).

Comprendere le potenzialità del gruppo, e il valore intrinseco delle azioni di BNP Paribas è un’operazione fondamentale per investire consapevolmente su un gruppo solido in continua crescita.

Azioni BNP PARIBAS: conviene investire nella Banca più grande d'Europa?
Quotazione Azioni BNP PARIBAS da: Gennaio 2017 a: Gennaio 2018

Prendiamo in esame alcuni valori.

La capitalizzazione di borsa di BNP Paribas nell’anno 2017 è stata di quasi Eur 74 milioni. Il numero delle azioni emesse sul mercato è maggiore di 1,2 miliardi. Come sopra rammentato vi è una forte componente di investitori istituzionali europei che detengono azioni del gruppo, e forte anche la componente di investitori istituzionali stranieri.

Il gruppo BNP Paribas ha registrato nel 2016 utili netti per Eur 7,7 miliardi: la crescita è stata di oltre il 15% rispetto all’anno precedente. Per quanto riguarda la solidità del gruppo, a fine 2016 il Common Equity Tier 1 (Basilea 3) era a quota 11,50%. Rilevanti le disponibilità di riserve a quota Eur 305 miliardi. Il dividento distribuito lo scorso anno è stato molto buono: Eur 2,70 per azione.

Questi alcuni dati a sostegno della solidità del gruppo e delle rispettive azioni.

Le quotazioni attuali (fine Gennaio 2018) oscillano tra Eur 68,15 ed Eur 68,4 con una capitalizzazione di mercato di circa Eur 85 miliardi. Il trend è rialzista per gli analisti ma con attenzione alla volatilità generale di sistema (specie per il comparto bancario).

Conclusioni: conviene acquistare le azioni del gruppo BNP Paribas (banca più grande in Europa) con la consapevolezza della ripresa del sistema bancario per l’anno 2018, la solidità del gruppo e la forza innovativa. A discapito, o meglio, fattore correttivo di prudenza vi è la volatilità che ogni investitore deve considerare.

LEGGI ANCHE: Titoli di aziende europeeAzioni consigliate questo mese –  Banche europeeDeutsche Bank Azionariato di istituti di creditoSito ufficiale

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *